A1 femminile, Casalgrande Padana al Keope per il recupero con Cassano Magnago. Ilenia Furlanetto: “Lotta salvezza molto affollata, ma comunque noi siamo pronte ad affrontare le tante finali che ci attendono”

La Casalgrande Padana inaugura l’agenda di marzo con un confronto che mette in palio 2 punti di primaria importanza: nella fattispecie si tratta di un recupero, valevole per la dodicesima giornata della serie A1 Beretta femminile. Mercoledì 2 marzo, a partire dalle ore 19.30, le pallamaniste biancorosse affronteranno Cassano Magnago sul parquet del pala Keope: arbitri Marco Di Domenico e Lorenzo Fornasier. In origine, la sfida avrebbe dovuto disputarsi sabato 15 gennaio: tuttavia in quel periodo la formazione lombarda era interessata da alcuni contagi Covid, e dunque si è reso necessario il rinvio della sfida. Per accedere al palazzetto sarà necessario avere il Super green pass, come da normative vigenti: inoltre il posto in tribuna va prenotato sulla piattaforma Eventbrite, a questo link https://www.eventbrite.it/e/serie-a1-femminile-casalgrande-padana-cassano-magnago-tickets-277523037877?aff=ebdsoporgprofile . In alternativa non mancherà la consueta diretta integrale, disponibile su Eleven Sports all’indirizzo www.elevensports.com .

Ilenia Furlanetto, capitana e terzino della Casalgrande Padana

Con la sconfitta rimediata il 19 febbraio a Erice, di fatto la compagine ceramica ha perso le residue speranze di accedere ai play off scudetto: tuttavia, l’organico allenato da Marco Agazzani non è affatto nelle condizioni di andare in vacanza anzitempo. All’orizzonte c’è infatti un traguardo di primo piano da conquistare, un obiettivo che peraltro anche Cassano sta inseguendo: l’imminente sfida tra biancorosse e amaranto rappresenta infatti un vero e proprio scontro diretto tra due contendenti alla ricerca della salvezza diretta. Si tratta dunque un confronto contraddistinto da una posta in palio decisamente rilevante: vincere significa allontanare il rischio play out, e dunque in questo caso il successo costituisce un importantissimo passo avanti verso l’agognata permanenza in massima divisione.

Il portiere biancorosso Nadia Ayelen Bordon: la guardiana argentina è stata grande protagonista nell’incontro di andata a Cassano

L’amarezza legata alla sconfitta contro Erice può già dirsi ampiamente superata – commenta la capitana casalgrandese Ilenia Furlanetto – Ora siamo davvero pronte per guardare avanti, animate dal chiaro intento di fare punti in modo da raggiungere quanto prima la certezza di restare in A1: la salvezza è la meta di base della nostra stagione, e per arrivarci sarà necessario esprimere un rendimento davvero pari al 100% delle nostre possibilità. Ultimamente la stanchezza ci ha in parte penalizzate: tuttavia i problemi legati agli sforzi fisici non possono certo rappresentare un alibi, specie da adesso in avanti. Ad attenderci c’è infatti una serie di finali, e tutte noi ne siamo ben consapevoli. Del resto, la lotta per salvarsi senza spareggi coinvolge un gran numero di squadre: di conseguenza, ogni partita che ancora ci separa dalla fine della stagione regolare sarà senza dubbio un crocevia molto delicato”.

La vicecapitana biancorossa Francesca Franco

Nel confronto di andata, disputato lo scorso 11 settembre, la Casalgrande Padana ha espugnato Cassano Magnago in una sfida contraddistinta da maglie difensive decisamente strette. Per l’esattezza le biancorosse si sono imposte al pala Tacca col punteggio di 14-18, e nell’occasione Ilenia Furlanetto ha firmato 6 reti centrando il miglior bottino individuale della partita: ora il terzino classe ’88 ha raggiunto i 143 gol, ed è tuttora saldamente al 1° posto nella classifica realizzatrici del massimo campionato. Per quanto concerne invece le varesine, le amaranto hanno soltanto un punto in meno rispetto alla formazione ceramica: la squadra guidata da Salvatore Onelli proviene dalla sconfitta del 23 febbraio, 28-19 sul campo della corazzata Bressanone. Occhio a Michela Cobianchi: con le sue 69 realizzazioni, il terzino altomilanese è tra le 20 pallamaniste di A1 che fin qui hanno segnato di più.

Nicole Giombetti, ala della Casalgrande Padana

“La vittoria nell’incontro di andata ci ha permesso di aprire il nostro percorso agonistico nel migliore dei modi, ma non va affatto vista come garanzia di ulteriore successo – sottolinea la capitana biancorossa – Cassano è una realtà che storicamente ci ha sempre dato filo da torcere, non solo in A1 ma pure in tutte le altre categorie: sono certa che sarà così pure stavolta, e quindi dobbiamo essere pronte a riversare in campo un’elevatissima quantità di energie sia fisiche sia mentali. In particolare, le amaranto possono contare su molte giovani di assoluto talento: tra i nomi di maggiore spicco c’è senza dubbio quello di Nila Bertolino, ottimo portiere classe 2000. In vista di questa seconda sfida con le varesine, sarebbe auspicabile riproporre l’efficace fortino a difesa della nostra porta che abbiamo saputo costruire nel primo duello di settembre. Inoltre questo imminente recupero ci dà una maiuscola occasione da cogliere per migliorare ancora, limando in maniera ulteriore i difetti e le criticità che ancora ci caratterizzano. Nelle nostre file, non sono previste particolari assenze se non la solita defezione di Elisa Rondoni – aggiunge Ilenia Furlanetto – Dovrebbero rientrare anche le ragazze che per lavoro o impegni personali avevano saltato la trasferta di Erice”.

L’ala casalgrandese Marianna Orlandi

LA SITUAZIONE IN SERIE A1 BERETTA FEMMINILE. L’altro recupero di mercoledì 2 marzo è Jomi Salerno-Cassa Rurale Pontinia, valido per il 13° turno. Classifica (tra parentesi il numero di gare disputate): Bressanone Südtirol 29 punti (15); Alì Best Espresso Mestrino 26 (16); Jomi Salerno 24 (15); Cassa Rurale Pontinia 22 (15); Casalgrande Padana 15 (15); Cellini Padova 15 (16); Ariosto Ferrara e Ac Life Style Erice 14 (16); Cassano Magnago 14 (15); Leno 5 (15); Guerriere Malo e Mezzocorona 4 (16).

Nella foto in alto, un’altra immagine di Ilenia Furlanetto. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.