A2 femminile, la Federazione ufficializza i calendari: salvo variazioni dell’ultima ora, il cammino della Casalgrande Padana scatterà sabato prossimo a Castelnovo Sotto con il derby contro il Marconi Jumpers. Solo sette le squadre del girone A: il Sardegna Handball Sassari si è ritirato. Ilenia Furlanetto: “Non vediamo l’ora di riprendere finalmente a giocare con i due punti in palio, ma al tempo stesso sappiamo bene che queste date sono ancora suscettibili di variazioni. Al momento, nessun problema di infermeria: per il turno inaugurale dovremmo quindi essere al completo. Purtroppo l’assenza del club isolano rappresenta una brutta notizia per l’intero movimento: il riposo alla seconda giornata non ci aiuta, ma noi abbiamo comunque il preciso compito di affrontare ogni ostacolo con la massima lucidità”

Stamattina la Federazione Italiana Giuoco Handball ha ufficializzato i calendari della serie A2 femminile: come è noto si tratta di una competizione che interessa direttamente la Casalgrande Padana, inserita nel girone A. Se non interverranno variazioni dell’ultima ora legate al Covid, il turno inaugurale resta confermato per sabato prossimo 7 novembre: nell’occasione il cammino delle nostre beniamine scatterà a Castelnovo Sotto, con l’attesissimo derby reggiano contro il Marconi Jumpers che avrà inizio alle ore 18. Sabato 21 novembre sarà quindi la volta di un’ulteriore trasferta: le ragazze allenate da Matteo Corradini voleranno in Sardegna, per il confronto con il Lions Sassari. Per il primo duello al Pala Keope bisognerà invece aspettare il mese prossimo: nella fattispecie, sabato 12 la Padana ospiterà il Ferrarin Milano.


Scorrendo l’elenco delle squadre, si nota inoltre una rilevante variazione rispetto a quanto annunciato durante l’estate. La modifica riguarda il Sardegna Handball Sassari, che ha preso la decisione di ritirarsi: così il girone A è definitivamente composto da 7 squadre, e non da 8 come previsto. Nulla di cambiato invece per quanto riguarda il regolamento: il girone si giocherà attraverso partite di andata e ritorno, senza fase a orologio. Al termine le prime due classificate staccheranno il biglietto per la finale a 8, che coinvolgerà anche le due squadre meglio piazzate in ciascuno degli altri 3 gironi. L’appuntamento si terrà dal 3 al 9 maggio 2021: oltre a mettere in palio due promozioni in massima serie, l’evento assegnerà anche la Coppa Italia di A2.


Questa dunque l’agenda della Casalgrande Padana durante la stagione regolare.

1a giornata (andata 7 novembre 2020 – ritorno 6 febbraio 2021): Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Casalgrande Padana.

2a giornata (a 14/11 – r 27/2): riposo.

3a giornata (a 21/11 – r 7/3): Lions Sassari-Casalgrande Padana.

4a giornata (a 12/12 – r 13/3): Casalgrande Padana-Ferrarin Milano.

5a giornata (a 16/1 – r 27/3): Casalgrande Padana-Leonessa Brescia.

6a giornata (a 23/1 – r 10/4): Venplast Dossobuono-Casalgrande Padana.

7a giornata (a 30/1 – r 25/4): Casalgrande Padana-Cassano Magnago.

“Ovviamente, sono ancora date suscettibili di variazioni – sottolinea Ilenia Furlanetto, terzino e preparatrice atletica della Casalgrande Padana – In queste ore si parla infatti di un imminente nuovo Dpcm, e dunque restiamo in attesa delle disposizioni che potrebbero riguardare il nostro campionato. Per il resto, dal punto di vista strettamente pallamanistico, stiamo vivendo uno stop agonistico che va avanti fin dalla scorsa primavera: di conseguenza stiamo attendendo sabato prossimo con notevole impazienza, unita alla ferma volontà di rivelarci efficaci e incisive fin da sùbito”.

L’infermeria continua a essere completamente vuota – rimarca Ilenia Furlanetto – Quindi, al momento siamo pronte per presentarci a Castelnovo Sotto con un assetto completo. Il debutto sul campo del Marconi Jumpers si prospetta severo per noi: nelle scorse settimane abbiamo affrontato la squadra di Gianluca Poli in amichevole, e già in quell’occasione l’organico della Bassa ha dimostrato di essere particolarmente tosto. Se si potrà giocare, sono certa che sabato le castelnovesi daranno puntuale sfoggio di tutto il loro valore: dunque, mai come stavolta la ricetta vincente dovrà essere quella di non avere tentennamenti in fase iniziale. Per ottenere i 2 punti sarà necessario dettare i ritmi e le mosse della partita già nei primi minuti, imponendo il nostro gioco in maniera costante e progressiva – evidenzia la capitana casalgrandese – Si tratta di un compito certamente complesso, specie dopo un digiuno di gare ufficiali così lungo: tuttavia noi stiamo lavorando con efficiente intensità fin da agosto, e ciò fa senza dubbio ben sperare”.


Ilenia Furlanetto si sofferma poi sul ritiro del Sardegna Handball Sassari: “Si tratta innanzitutto di una pessima notizia per tutto il movimento. Purtroppo la situazione generale si sta rivelando parecchio difficile per tutti, e a quanto pare il club isolano ne ha particolarmente risentito: è comunque una novità che non avremmo mai voluto sentire. Per quel che riguarda invece le ripercussioni sul nostro percorso, la rinuncia del Sardegna Handball ci porterà a riposare già alla seconda giornata: una sosta che sarebbe stato meglio evitare soprattutto in questo periodo, perchè adesso avremmo bisogno di giocare il più possibile per riprendere quanto prima un pieno ritmo-partita. Ad ogni modo, questa pausa inaspettata non può intralciare più di tanto i nostri piani – rimarca il titolato terzino biancorosso – Come ripetuto più volte, noi abbiamo infatti il preciso compito di affrontare con la massima lucidità i tanti ostacoli che questa annata ci proporrà”. 

Questo il link al calendario completo del girone A: http://www.figh.it/home/campionati-nazionali/calendari-nazionali/serie-a2-femminile/3246-girone-a-1/file.html

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Ilenia Furlanetto, terzino della Casalgrande Padana, in piena azione
  • L’ala biancorossa Marianna Orlandi
  • Il trainer casalgrandese Matteo Corradini
  • Un’altra immagine di Ilenia Furlanetto, terzino e preparatrice atletica della Padana
  • A sinistra, l’ala/terzino biancorossa Laura Bertolani in azione (di spalle, la pivot Georgette Kere)
  • Gaia Lusetti, centrale della Casalgrande Padana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *