A2 maschile, giornate di grande e fiduciosa attesa per la Modula Casalgrande: sabato il duello casalingo con Chiaravalle, sfida-chiave nell’ambito della lotta salvezza. Il team manager biancorosso Martucci: “Prevedo una battaglia punto a punto, ma noi abbiamo comunque le carte in regola per provare a uscirne vincitori. Forse saremo ancora in versione incompleta, però fin qui ci siamo resi autori di un percorso che fa complessivamente ben sperare: inoltre, la nostra fibra caratteriale sarà senz’altro un notevole aiuto. Marchigiani forti ma alla nostra portata, e inoltre giocheremo in casa: due aspetti che ci devono indurre ulteriormente a non sbagliare”

Giornate di grande attesa per la Modula Casalgrande: sabato prossimo i nostri beniamini torneranno in campo per l’ottavo turno di serie A2, e il programma prevede un confronto di importanza davvero consistente nella lotta per mantenere la categoria. Nella fattispecie, al Pala Keope andrà in scena il confronto con i marchigiani del Chiaravalle: entrambe le squadre sono appaiate nel centroclassifica del girone B, con 6 punti accumulati nell’arco di 7 gare.


“La nostra volontà di riscatto è notevole – conferma il team manager biancorosso Adolfo Martucci– Dopo la sconfitta di Rubiera, pesante in primo luogo dal punto di vista numerico, l’intero gruppo è animato dalla ferma volontà di riprendere a macinare punti in quello che rappresenta già da adesso un autentico scontro-salvezza. Chiaravalle è avversaria di talento, che peraltro avrà le nostre identiche ambizioni: tuttavia non possiamo affatto perdere la grande opportunità di mettere a segno questi 2 punti davvero preziosi. Di fronte avremo infatti una rivale alla nostra portata, e in più giocheremo in casa: due fattori che ci devono indurre ulteriormente a non sbagliare”.


Al momento, come si presenta l’infermeria? Sarà una Modula ancora incompleta, oppure gli assenti delle ultime partite potranno finalmente rientrare?

“E’ ancora presto per tracciare un quadro esauriente. Di certo dovremo fare a meno dell’infortunato Mathieu Galopin: lui ha appena ricominciato a muoversi, ma per vederlo in campo bisognerà ancora attendere. Inoltre, restano da definire le situazioni relative a Mattia Lamberti e Riccardo Prodi: entrambi sono sulla via del recupero dai rispettivi problemi fisici, ma solo in settimana decideremo se schierarli oppure no. Il caso di Eugenio Oliva è invece di altro tipo, e riguarda un intoppo di tipo burocratico nei documenti che riguardano la visita medica: anche in questo caso, al momento non sappiamo se l’inghippo verrà risolto in tempo per sabato. Quanto al resto, in questi giorni la squadra sta lavorando con efficacia sotto la direzione del tecnico Fabrizio Fiumicelli: oltre a una forte dose di slancio motivazionale, il gruppo sta riponendo una notevole attenzione a ogni minimo dettaglio”.


Che tipo di partita prevedi? 

“Francamente, mi immagino una gara ricca di sussulti da ambo le parti: la mia previsione è quella di una gara punto a punto, con il risultato che rimarrà in bilico fino alle battute conclusive. Una battaglia senza esclusione di colpi, ma la Modula ha comunque le carte in regola per provare a uscirne vincitrice: peraltro sabato scorso il campionato ha osservato una pausa, e si tratta di uno stop che ci ha fatto senz’altro bene per riguadagnare energie e fare il punto della situazione in vista del Chiaravalle”.

Rispetto al derby, quali sono gli aspetti su cui bisognerà migliorare nel modo più visibile? E viceversa, osservando l’intero cammino portato avanti fin qui, quali sono le doti che Casalgrande dovrà nuovamente mettere in campo per inseguire con efficienza i 2 punti?

“Si può sempre migliorare, in ogni caso. Tuttavia, dovendo scegliere un aspetto in particolare, ritengo che sia urgente perfezionare il tasso di precisione davanti alla porta: a Rubiera ci siamo infatti lasciati sfuggire alcune buone occasioni per andare a segno, occasioni che avrebbero almeno ridotto il divario tra noi e loro nel punteggio conclusivo. Viceversa questa Modula è complessivamente capace di sviluppare buone doti tecnico-agonistiche: fin qui ne abbiamo dato prova in più occasioni, tra cui la vittoria casalinga contro Tavarnelle. Spicca inoltre il solido atteggiamento che i ragazzi stanno esprimendo: ci siamo sempre distinti per la capacità di non mollare mai sul piano mentale, indipendentemente dalla conformazione del punteggio parziale. La fibra caratteriale che sappiamo esprimere ci sarà senz’altro di grande aiuto nell’affrontare una rivale coriacea come Chiaravalle”.


Come è noto l’incontro si disputerà a porte chiuse, nel rispetto delle attuali normative per contrastare la pandemia da Covid: in compenso, sarà possibile seguire l’incontro in diretta sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani. Fischio d’inizio alle ore 18,30.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Da sinistra (in maglia gialla) il terzino Younes Id-Ammou, il pivot Enrico Aldini e il pivot Alessandro Lenzotti
  • Adolfo Martucci, team manager della Modula Casalgrande
  • L’ala casalgrandese Kristian Toro
  • Il terzino biancorosso Mattia Lamberti in azione
  • La Modula al lavoro sul parquet del Pala Keope.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *