A2 maschile, Modula Casalgrande alla ricerca di un Natale vittorioso sul parquet del Pala Keope: domani la sfida con Nuoro, domenica 27 il recupero del duello con Chiaravalle. Gabriele Ferrari si sofferma sull’imminente contesa contro gli isolani: “Un confronto che dovrà essere sinonimo di riscatto, perchè a Follonica ci è mancato un successo che avremmo davvero potuto conquistare. Purtroppo non saremo al completo, ma niente alibi: siamo comunque un organico di valore, e lo spirito di squadra non ci manca. Rispetto a sabato scorso, serviranno passi avanti in quanto a continuità, convinzione e gestione delle energie”

La Modula Casalgrande proverà a regalarsi un Natale sotto il segno della vittoria: prima che il 2020 finisca, i biancorossi affronteranno infatti due sfide di cruciale importanza in ottica salvezza. Domani, sabato 19 dicembre, la formazione allenata da Fabrizio Fiumicelli sarà impegnata al Pala Keope contro il Nuoro: fischio d’inizio alle ore 15. Successivamente, si giocherà invece il recupero del duello interno con i marchigiani del Chiaravalle: in questo caso la sfida è stata fissata per domenica 27 dicembre dalle ore 18, sempre ovviamente sul parquet del Keope.


Andando con ordine, il confronto di domani sarà valevole per la 13esima giornata di serie A2: arbitri Marco Colasanto e Andreea Maria Aldea. Come da normative vigenti, anche la partita contro Nuoro si giocherà a porte chiuse: tuttavia, l’incontro verrà trasmesso in diretta integrale sui canali social della Pallamano Spallanzani Casalgrande.“Dal nostro punto di vista, l’incontro che ci attende deve essere sinonimo di riscatto – sottolinea l’ala casalgrandese Gabriele Ferrari – Proveniamo infatti da una trasferta che avremmo benissimo potuto vincere: ovviamente mi riferisco al confronto di sabato scorso sul campo del Follonica, terminato 30-26 a favore della Starfish. In Toscana abbiamo trovato un’avversaria di livello molto elevato, che di certo merita di stare nei piani alti della classifica: la compagine maremmana ha obiettivi ben superiori rispetto ai nostri, ma sul campo non si è affatto vista tutta quella differenza tra noi e loro che ci si poteva aspettare. Per rendersene conto, basta dare un’occhiata al film della partita: c’è stato grande equilibrio per quasi tutti i 60 minuti, e a inizio ripresa noi ci siamo addirittura ritrovati in vantaggio”.

Ferrari indica poi gli aspetti che hanno impedito alla Modula di piazzare l’impresa: “Il 1° tempo è stato interpretato con grande efficacia da parte nostra, ma nella seconda parte della gara siamo incappati in un evidente calo – afferma il giocatore – Abbiamo iniziato a sbagliare troppe conclusioni sotto porta, concedendo inoltre troppi spazi ai padroni di casa: se avessimo continuato a manifestare la stessa concretezza messa in campo per i primi 30-35 minuti, credo proprio che adesso saremmo qui a commentare un risultato ben differente”.


Ad ogni modo, con i “se” e con i “ma” non si fa certo la storia: lo sa bene pure Gabriele Ferrari, che elenca le principali insidie da superare durante la sfida con Nuoro. “La situazione di classifica degli isolani non deve certo trarre in inganno, nè tantomeno autorizzarci a conclusioni affrettate – rimarca l’ala biancorossa – Fino a questo momento, la squadra diretta da Claudiu Radu ha dimostrato di avere una consistente preparazione sotto l’aspetto tattico: inoltre i nostri prossimi avversari sanno sviluppare una difesa piuttosto arcigna, e anche questo potrà rivelarsi un elemento di oggettiva difficoltà per noi. Come se non bastasse, loro sono in arrivo dalla sconfitta casalinga di misura rimediata 6 giorni fa: si tratta del 24-26 scaturito contro Parma, in un altro scontro di primaria importanza nei giochi salvezza. Tuttavia, nonostante il risultato, i nuoresi non si sono certo risparmiati in quanto a impegno e combattività: domani gli isolani avranno sicuramente lo stesso atteggiamento, ulteriormente ravvivato dalla forte volontà di archiviare sùbito la delusione della scorsa settimana”. 


Nelle file della Modula Casalgrande è previsto il ritorno di Salim Scalabrini: purtroppo, però, i nostri beniamini non saranno al completo: “Dovremo fare a meno di Younes Id-Ammou e Kristian Toro, entrambi bloccati dai rispettivi impegni di lavoro – spiega Gabriele Ferrari – Inoltre mancherà Mathieu Galopin, a causa di impegni personali già presi in precedenza: fuori pure Eugenio Oliva, sempre per i problemi di tesseramento. Assenze pesanti, che però non possono affatto costituire un alibi: ciascuno di noi ha infatti il preciso compito di fronteggiarle al meglio, seguendo in modo scrupoloso le indicazioni del tecnico Fiumicelli. Lo spirito di squadra non ci manca affatto, e si tratta di una dote emersa in svariati contesti – evidenzia l’ala della Modula – Rispetto a sabato scorso, ci serve una maggiore dose di continuità e convinzione: inoltre, è necessario arrivare a gestire meglio le tante energie di cui possiamo disporre. Se sapremo svolgere efficacemente questi compiti, sono sicuro che creeremo le condizioni giuste per percorrere con fermezza la migliore strada verso la vittoria: il nostro è comunque un organico di valore”.


Intanto, fin qui Ferrari ha saputo ritagliarsi uno spazio di buon rilievo all’interno dello scacchiere Modula: “Per ora sono soddisfatto di ciò che sto facendo – commenta il diretto interessato – Ad ogni modo sono ben lungi dal sentirmi arrivato, anche perchè l’ambiente pallamanistico di Casalgrande è davvero l’ideale per migliorarsi continuamente”.

LA SITUAZIONE. Domani si giocheranno anche i confronti Parma-Verdeazzurro Sassari, Vikings Rubiera-Tavarnelle, Ambra Poggio a Caiano-Bologna United e Carpi-Follonica. La 13esima giornata si completerà quindi domenica, con Camerano-Chiaravalle: i Lions Teramo osservano invece un turno di riposo.

Classifica del girone B di serie A2 (tra parentesi il numero di gare disputate): Carpi 14 (8); Lions Teramo 13 (7); Camerano 13 (8); Vikings Rubiera 12 (7); Tavarnelle 11 (8); Starfish Follonica 11 (7); Modula Casalgrande 6 (8); Chiaravalle 6 (7); Parma 6 (9); Verdeazzurro Sassari 4 (8); Nuoro 4 (9); Ambra Poggio a Caiano 2 (8); Bologna United 0 (8), Fiorentina ritirata.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Modula Casalgrande 2020/2021
  • Gabriele Ferrari (con il numero 80) durante un time-out della Modula
  • Il terzino biancorosso Emanuele Seghizzi
  • Il portiere casalgrandese Luigi Prandi
  • Salim Scalabrini, ala della Modula
  • Kristian Toro, ala della Modula
  • Il pivot casalgrandese Daniel Dimitric.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *