Tutti gli articoli di alberto

Cassano Magnago – Nuova Era 28 – 23 ( 16 – 10 )

Nuova Era esce a testa alta dal Pala Tacca di Cassano Magnago con la recriminante che se nel primo tempo i Reggiani avessero commesso meno errori si poteva fare risultato in terra Lombarda, contro un Cassano che ha dimostrato di non essere ancora quella corazzata che alcuni definiscono ma che ha saputo approfittare, nella prima frazione di gioco, dei tanti errori dei Reggiani ed ha saputo contenere il ritorno dei ragazzi di Mister Spallanzani che hanno disputato un primo tempo in sordina ma una seconda frazione di gioco rimontando un break di – 6 e che solamente due fischiate arbitrali, non molto ortodosse e due errori, nella parte terminale dell’incontro, hanno consentito  alla squadra di casa di incamerare i 3 punti.

 Primo tempo incolore dove la squadra Reggiana arranca alla bella e meglio e non riesce a trovare il ritmo al punto da non sembrare neppure l’ombra della formazione che ha affrontato e battuto il Carpi, Sabato scorso al Palakeope, commettendo tanti e troppi errori in fase d’attacco e molti svarioni difensivi che consentivano al Cassano Magnago di fare bella figura, apparente e di chiudere il primo tempo in vantaggio 16 – 10, con una nota dolente, Marco Braglia era costretto ad abbandonare il campo di gioco al15’per una distorsione ad una caviglia.

 Si torna in campo e molto probabilmente la strigliata di Mister Spallanzani nell’intervallo è servita a Ruozzi e compagni per ritrovarsi ed a mettersi a giocare una pallamano ad alto livello rimettendo ad un certo punto in discussione il risultato, impensierendo notevolmente la squadra Lombarda, recuperando le sei reti di vantaggio del primo tempo alla squadra di casa e portarsi a sua volta in vantaggio, con Baschieri che ad un certo punto ha chiuso la porta, con il risultato 18 –19 adieci minuti dal termine a favore della compagine Reggiana.

A questo punto due fischiate discutibili dei Sig.ri Cazzulla e Manca, che fondamentalmente hanno ben arbitrato, permettono al Cassano di tornare in vantaggio e due errori da parte di Nuova Era mettono in condizioni il Cassano Magnago di chiudere la partita con il risultato finale di 28 – 23.

Da segnalare l’ottima prova di Baschieri, Morelli ed il giovane Mattia Lamberti, che pian piano si stà guadagnando un certo minutaggio di gioco.

 Giriamo pagina e guardiamo avanti alla prossima, 3° d’andata di Sabato 29 Ottobre 2011, quando al Palakeope alle ore 20,30 sarà di scena un’altra corazzata, il Ferrara, attualmente in testa alla classifica alla pari di Merano con 6 punti, 2 partite giocate ed altrettante vittorie, la prima contro Mestrino ( 24 – 26 ) e la seconda Sabato sera contro il Sassari al Palaboschetto di Ferrara ( 30 – 25 )

Sabato prossimo sarà una giornata che vedrà di scena al Palazzetto dello sport di Casalgrande il doppio scontro Casalgrande – Ferrara sia maschile, serie A1 alle ore 20,30, che femminile serie A2 alle 18,30.

 Cassano Magnago: Scisci, Kolec, Saporiti, Ambrosetti, Corazzin, Di Vincenzo 5, Radovic 4, Muraru 8, Risetti, Montesano 3, Utracchi, Moretti, Popovic 6, Venturi 2. All.Havlicek

 Nuova Era : Baschieri, Rivi, Ruozzi D 5, Morelli 10, Mammi 3, Braglia1, Corradini 1, Spenga, Barbieri, Lamberti 2, Montanari, Ruozzi A 2. All Spallanzani 

 Arbitri dell’incontro i Sig.ri Cazzulla e Manca

 Casalgrande 20.10.2011

 

Please follow and like us:

Cassano Magnago – Nuova Era

Reduci dalla bella prova di Sabato scorso contro il Carpi, conclusasi con la netta vittoria per 31 – 29 tra le mura amiche del Palakeope da parte dei ragazzi guidati da Paolo Spallanzani, Sabato 22 Ottobre 2011la Nuova Eradovrà affrontare in trasferta un’altra corazzata, il Cassano Magnago che ha dichiarato in più occasioni di puntare in alto con ambizioni di classifica per cercare un’eventuale promozione in Elite

 Sabato scorso capitan Fontana e compagni contro la squadra Modenese hanno dimostrato, con una prova impeccabile, di giocare una buona e concreta pallamano e che la squadra fondamentalmente è ben attrezzata sia in difesa che in attacco e che l’atteggiamento e l’amalgama dei giocatori tra di loro in campo si è dimostrata l’arma vincente, di conseguenza anche per la gara di Sabato prossimo in terra Lombarda vi è la certezza che Ruozzi e compagni sapranno affrontare il Cassano Magnago senza timori reverenziali cercando in ogni modo di fare il risultato, per portare a casa i 3 punti e se non altro di vendere cara la pelle.

 Tanti hanno chiesto, al termine della bella prova disputata contro Carpi, se quest’anno la società ha per caso intenzioni di grandezza e/o se si pensa alla grande, tutt’altro, piedi per terra e lavorare sodo per ottenere punti in ottica salvezza, obbiettivo fondamentale della società; “ se riusciremo al più presto ad ottenere la salvezza resterà maggior tempo ai nostri giocatori ed al nostro allenatore per divertirsi, perché vedere gente che giocando si diverte, diverte anche chi li guarda e Sabato sera al Palakeope noi di Casalgrande ci siamo divertiti – dice Trinelli. È stato un vero piacere vedere i nostri ragazzi in campo con uno spirito di compattezza e di coralità che era tanto tempo che non si vedeva, forse  Spallanzani è riuscito, da quel poco che si è visto sino ad ora, a creare una mentalità di gruppo dove si và in campo con unità d’intenti dove tutti si aiutano vicendevolmente e dove tutti giocano per tutti, anche per il loro allenatore ed anche per il pubblico “

 La nostra avversaria di Sabato, il Cassano Magnago, è squadra tosta che abbiamo affrontato i primi di Settembre, ad inizio preparazione, nel Torneo di Cassano perdendo lo scontro diretto, ma eravamo solo agli inizi di stagione e la cosa non ci ha preoccupato più di tanto. Certamente la squadra Lombarda è una compagine di tutto rispetto con un ottimo organico e con un certo numero di atleti di qualità con alcuni stranieri e/o naturalizzati con due ali molto forti, Radovcic e Di Vincenzo,  che però Sabato scorso, contro la squadra Sarda del Sassari , hanno lasciato i tre punti al Palasantoru perdendo l’incontro 31 – 27, primo tempo 14 – 11.

 Clima sereno tra le fila Reggiane, con la consapevolezza che Cassano è forte e tra le mura amiche del suo Pala Tacca è certamente una corazzata, ma è alla nostra portata, importante è andare in terra Lombarda con la convinzione di giocarsela, con umiltà ed abnegazione si ottengono grandi risultati. Mister Spallanzani dovrà essere bravo a mantenere calma e serenità tra i suoi ragazzi senza che si facciano prendere da frenesie e tanto meno da individualismi, è importante la squadra ed il gioco di squadra, sono importanti i veterani ed i giovani, è importante il portiere come l’ala, il pivot o il terzino, è importante l’allenatore come l’accompagnatore, importante è il gioco d’insieme.

 Solo nella tarda serata di Venerdì al termine dell’allenamento di rifinitura alla gara di Sabato sera, come ormai consuetudine, verranno ufficializzati i nomi dei convocati per la trasferta di Cassano con la speranza che il Mister possa avere tutto l’organico a disposizione.

 Arbitri dell’incontro saranno i Sig.ri Cazzulla e Manca

 Casalgrande 20.10.2011

 

Please follow and like us:

Centrale del Latte San Filippo – Casalgrande Padana 41 – 32 ( 21 – 19 )

Se si dovesse valutare dal risultato si potrebbe dedurre che la gara controla squadra Brescianasia stata una catastrofe invece chi era presente ha sostanzialmente sostenuto di avere visto una buona prova da parte delle ragazze guidate daLuca Montanariche solamente sul termine del secondo tempo hanno ceduto alle rivali.

Casalgrande Padana regge fino al15’del secondo tempo quando il risultato è sul 31 – 28, poi con un 4 – 0 da parte della squadra Brescianala compagine Reggianasi demoralizza e non riesce più a reagire ed incassa un ulteriore 3 – 0 nel finale per concludere la gara sul 41 – 32.

 La Partita

Buona la prestazione del primo tempo che vede in più occasioni Casalgrande Padana in vantaggio 11 – 13 al2’e 15 – 16 al25’, si lotta palla a palla con un’alternanza, sotto di uno, parità, sopra di uno che fa ben sperare specialmente con una buona difesa le Reggiane riescono a contenere la veemenza delle Lombarde che specialmente dall’ala centrano il bersaglio.

 Nel secondo tempo si torna in campo con Guiducci e compagne che sembrano resistere agli attacchi avversari, rispondendo con buone realizzazioni ed al 40’la squadra Brescianaè in vantaggio di una sola rete con il risultato di 28 – 27 ma al46’vengono inflitti due minuti a Di Fazzio, l’unica esclusione di tutta la gara, che influiscono fortemente sul proseguo della gara in quanto rimaste in inferiorità numerica Casalgrande Padana subisce un 4 – 0 che porta il risultato sul 36 – 28 ed a quel punto i giochi si chiudono e resta il rammarico di non essere riusciti a centrare l’obiettivo.

 Un giudizio sostanzialmente positivo in merito  alla prestazione delle ragazze di Casalgrande che non sono riuscite ad imbrigliare le avversarie che hanno dimostrato una leggera superiorità, ma fanno ben sperare per un proseguo di campionato interessante ed avvincente.

 Ora il campionato si ferma per impegni della Nazionale Italiana e si ritornerà in campo Sabato 29 Ottobre al Palakeope di Casalgrande alle ore 18, 30 contro Ferrara in un pomeriggio di pallamano tutto all’insegna dello scontro conla cittadina Ferraresein quanto anche la nostra squadra maschile affronterà sempre Sabato 29 Ottobre alle ore 20, 30 al Palakeope la squadra di Ferrara militante nel campionato di serie A1 maschile.

 Casalgrande Padana: Di Fazzio 14, Cazzuoli S. 2, Ciamaroni, Cazzuoli C. 4, Fontana 2, Dallari, Bertolini, Neroni, Guiducci 5, Giombetti 2, Razzoli, Bernabei, Fornari 3, Pataru, All. Montanari

 Centrale del latte San Filippo: Paganotti, Savoldi S. 9, Marchini 6, Grandini 10, Zorzella 7, Noci, Antonelli, Galli 2, Morgano 2, Cadrei, Savoldi C 4, Vitali, Toriani 1, All. Lancini

 Rigori: Brescia 6 su 6 Casalgrande Padana 2 su 2, espulsioni Brescia 0 Casalgrande Padana 1

 Arbitri : Sig.ri Nguyen e Di Dio

 Casalgrande 17. 10. 2011

 

Please follow and like us:

Nuova Era – Carpi 32 – 29 ( 16 – 11 )

Debutto migliore sulla panchina di Nuova Era non poteva avvenire, Paolo Spallanzani ha iniziato la sua avventura alla guida della squadra di pallamano maschile di Casalgrande in serie A1 con una vittoria netta e mai in discussione, contro una squadra che sulla carta dovrebbe essere una corazzata con ambizioni di promozione.

 Debutto in campionato in un Palakeope delle grandi occasioni con oltre 250 presenze sugli spalti che al termine hanno salutato entrambe le squadre che hanno dato vita ad una gara piacevole e divertente con Nuova Era che ha messo in luce un ottimo gioco difensivo con ripartenze veloci che hanno messo in seria difficoltàla squadra Modeneseche a parte i primi minuti iniziali non è mai riuscita ad intimorire i ragazzi di Paolo.

 La Partita

Parte forte il Carpi che al3’conduce 0 – 3 conla squadra Reggianache sembra smarrita, ma dopo pochi minuti, prese le misure e smaltita una certa apprensione della gara di debutto, contro un avversario che tutti danno per una delle favorite al passaggio in Elite, comincia a macinare gioco ed al8’ottiene il pareggio 4 – 4 per iniziare lentamente a sorpassarela squadra Modeneseper giungere al15’8 – 6.

Nuova Era gioca, diverte e realizza e tiene dietrola squadra Modeneseche è sempre costretta a rincorrere, si arriva al20’con il risultato di 11 –7 infavore della squadra di casa che continua fare pressione sull’avversario che non riesce a trovare le giocate per imbrigliare e mostra Nuova Era che al 25 conduce 15 – 9 e termina il primo tempo in vantaggio 16 – 11.

 Si torna in campo ed a nulla vale l’impegno di Di Matteo tra le fila Modenesi, saranno 14 al termine le sue realizzazioni, ma capitan Fontana e compagni non demordono e non concedono nulla al Carpi che al40’deve inseguire 20 – 17 e fino al termine dovranno continuare ad inseguire il risultato che al50’è di 28 – 24 per giungere a suon di sirena con i giocatori di Casalgrande che alzano in trionfo il loro nuovo Mister Spallanzani con il tabellone luminoso fermo sul risultato finale 32 – 29.

 Partita giocata in maniera impeccabile con un’ottima gestione del gioco sia in attacco che in difesa da parte di Nuova Era dove la precisione al tiro da parte della squadra Reggiana ha dimostrato maggiore lucidità e freschezza atletica contro un Carpi che non è riuscito, forse per merito della difesa reggiana, ad andare a segno con precisione perdendo anche molte palle in attacco che hanno consentito a Ruozzi e compagni di andare a segno in contropiede.

 Nuova Era in camera i primi 3 punti, importanti in ottica salvezza e lancia un segnale a tutte le sue avversarie “Chi viene al Palakeope quest’anno dovrà vendere cara la pelle.”

 Prossima partita Sabato 22 Ottobre a Cassano Magnago contro un’altra big del campionato ma con la certezza di affrontarla alla pari senza timori reverenziali e con tutte le intenzioni di fare risultato.

 I tabellini:

Nuova Era: Baschieri (P), Rivi (P), Ruozzi D. 7, Morelli 7, Scorziello, Mammi 5, Corradini 6, Braglia 5, Spenga, Fontana 2, Barbieri, Lassouli, Lamberti, Pranzo. All. Spallanzani.

Handball Carpi: Malavasi (P), Piretti (P), Bonazzi, Di Matteo 14, Giannella, Natale, Piccinini E. 4, Pieracci 2, Zafferi 3, Zoboli M. 3, Beltrami, Fontanesi 1, Piccinini R., Zoboli . 2, All. Serafini

 

Please follow and like us:

Centrale del latte San Filippo – Casalgrande Padana

Sabato 15 Ottobre 2011 Casalgrande Padana torna in campo alle ore18,00 intrasferta in quei di Brescia per la 3° d’andata del campionato Nazionale di pallamano femminile, serie A2, in una gara che vede di fronte due squadre appaiate in classifica a 3 punti avendo entrambe disputato due partite, una sconfitta ed una vittoria ciascuna.La squadra Brescianaha vinto la prima di campionato di1 incasa ( 29 – 28 ), contro il Mestrino ed ha perso, in casa del Vigasio, la seconda d’andata Sabato scorso, risultato finale 39 –26 afavore delle Veronesi.

 La squadra Bresciana, l’anno scorso denominata Leonessa, fece sua la gara d’andata, disputata in terra Lombarda, vincendo ai rigori una partita terminata in parità al termine dei 60 minuti di gioco regolamentari, a nostro dire, con la complicità degli arbitri che espulsero all’inizio del secondo tempo, con un rosso diretto,Chiara Cazzuoliper un fallo irrilevante ed inflissero 2 minuti d’esclusione, molto discutibili, a Fornari e Guiducci nell’ultimo minuto di gioco non consentendo loro di tirare i rigori finali (primo tempo 14 – 10, finale 33 – 33, ai rigori 36 – 35 ).

Nella gara di Ritorno Casalgrande Padana battela squadra Lombardacon il risultato di 30 – 27, primo tempo 15 – 13, tra le mura del Palakeope conGiulia Fornariin veste di mattatrice con una ottima prestazione e 10 reti a suo favore.

 Sabato sera si dovrà andare in terra Lombarda con molta attenzione, l’avversaria è sicuramente difficile con un organico di prim’ordine con Savoldi, Galli, Zorzella, Antonelli e non ultimo la nostra ex ex… Lorena Bassi, da questa stagione agonistica a difendere la porta delle Bresciane.

Le ragazze guidate daLuca Montanaridovranno scendere sul terreno di gioco con la giusta concentrazione e determinazione convinte che l’avversaria sarà rognosa ma alla loro portata e quindi senza timori reverenziali per il fattore campo.

 Dopo la prestazione di Sabato scorso contro il Taufers le giocatrici Reggiane dovrebbero avere compreso l’importanza del gioco di squadra e che una difesa ferrea e ben organizzata ti consente ripartenze che ti permettono di mettere in difficoltà l’avversaria e di avere più probabilità di andare al tiro dai9 metrida buona posizione e che ci si deve sempre provare, senza paura di sbagliare.

Altra cosa che si dovrà ricordare alle nostre tiratrici che di fronte avranno nella porta avversaria un ottimo portiere,la Lorena Bassiche però anche lei ha i suoi punti deboli, soffre nei tiri alti.

 Si deve andare a Brescia convinte di fare risultato e di portare a casa i 3 punti, senza remore, si devono affrontare le avversarie con grinta e senza subire condizionamenti, con Fornari, Guiducci, Di Fazzio e Cazzuoli in serata non ce ne è per nessuno se poi le ali avranno la compiacenza di impegnare le ali avversarie nella fase d’attacco si avranno maggiori spazi con possibilità di centrare la porta di Lorena.

 L’elenco delle convocate sarà reso noto nella tarda serata di Venerdì 14 Ottobre solamente dopo l’ultimo allenamento di preparazione alla partita controla squadra Bresciana, alla luce di quanto è dato sapere Mister Montanari potrà scegliere tra l’intero organico in quanto a tutto oggi non risultano atlete con defezioni di sorta.

 La Federazione ha designato a dirigere l’incontro i Sig.ri Nguyen e Di Dio

 

Casalgrande 13 Ottobre 2011

Please follow and like us:

Nuova Era – Carpi

Ultime corse, ultimi palleggi, ultimi tiri dalle posizioni ed ultimi schemi d’attacco e di difesa in queste sere al Palakeope di Casalgrande per i pallamanisti di Casalgrande, da quest’anno targati Nuova Era, in vista della prima partita con in palio i 3 punti.

 Dopo l’impegno in Coppa Italia, in cui i ragazzi guidati da Paolo Spallanzani si sono comportati al di sopra delle aspettative contro avversarie di categoria superiore, Sabato sera 15 Ottobre 2011 alle ore 20,30, scenderanno sul terreno di gioco casalingo del Palakeope per affrontare, nella prima partita del campionato Nazionale di serie A1 girone A, il Carpi.

 Si comincia subito con un derby ed anche impegnativo poiché da quanto è data sapere il Carpi, neopromossa in serie A1, dalla serie A2, ha allestito una squadra sulla carta molto competitiva, con anche ambizioni di classifica e la partita avrà, oltre al solito sano agonismo sportivo, anche un qual che di speciale visto i tanti giocatori ex Pallamano Secchia presenti nell’organico della squadra Modenese. Molti sono ex compagni di squadra di Baschieri, Morelli, Ruozzi, Mammi, Scorziello e Corradini che attualmente indossano la maglia Nuova Era e di conseguenza il terreno di gioco sarà certamente elettrizzato in quanto tutti vorranno ben figurare e fare il risultato.

 Paolo Spallanzani, al suo esordio in campionato sulla panchina di Nuova Era, che gode della massima fiducia della dirigenza, ha certamente preparato la squadra al meglio per affrontare un campionato con obiettivo salvezza e quindi oltre che affrontare tutte le avversarie con l’intenzione d’incamerare i 3 punti, saranno importanti gli scontri diretti contro Parma, Oderzo e Mestrino, visto che solamente l’ultima classificata retrocederà in serie A2 e di conseguenza non sono quelli di sabato sera contro Carpi, squadra con ambizioni di promozione, i punti fondamentali da incamerare, ma vincere un derby, in casa, alla prima di campionato, contro una squadra che ha certe ambizioni di approdare in Elite, vorrebbe dire iniziare con il botto; chi ben comincia è alla metà dell’opera e Nuova Era vorrebbe ben cominciare e togliersi una soddisfazione.

 Teoricamente l’organico che compone Nuova Era è lo stesso dello scorso anno, con l’aggiunta di Matteo Corradini, rientrato dalla Pallamano Secchia che si è sciolta, ma con tanti giovani atleti, forti ed aitanti, provenienti dall’under 18 dello scorso anno, che scalpitano per conquistare un posto in prima squadra, visto l’anno d’esperienza in più che si ritrovano sulle spalle, pur continuando a disputare un loro campionato under 20 e/o under 18.

 Il connubio giovani e veterani potrebbe diventare l’arma vincente a disposizione di Spallanzani; dovrà essere bravo Paolo a sapere combinare le due cose, utilizzare i veterani che con la loro esperienza e la loro capacità sono l’ossatura portante della squadra ma dovrà essere altrettanto bravo a sapere inserire al bisogno ed al momento opportuno forze giovani e fresche in campo per fare rifiatare chi non è più giovanissimo e che necessita di un cambio di alcuni minuti per recuperare, per avere sempre in campo un organico composta da giocatori integri nel fisico e lucidi con la mente, dei veri combattenti che contendono in difesa ogni palla agli avversari e sempre pronti a colpire per realizzare una rete, mai domi e mai rinunciatari convinti di potersela giocare contro tutte e tutti.

 Solamente Venerdì sera al termine dell’allenamento di rifinitura, in preparazione alla gara, si sapranno le convocazioni per la partita contro Carpi che dovranno tenere in considerazione le condizioni fisiche di qualcuno che rientra da un infortunio.

Arbitri dell’incontro i Sig.ri Nendali e Riello

 

Casalgrande 12 Ottobre 2011

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Taufers 33 – 19 ( 18 – 10 )

La Casalgrande Padana, alla seconda giornata di campionato tra le mura amiche del Palakeope, gioca, vince e convince battendo il Taufers 33 – 19 di fronte ad un numeroso pubblico che ha sostenuto per tutta la gara la squadra di casa che è riuscita a ringraziare i presenti con un’ottima prestazione corale conclusasi con una bella vittoria.

 Già dalle prime battute di gioco si ha avuto la netta sensazione che le ragazze guidate daLuca Montanarifossero scese in campo concentrate, convinte e decise di fare una buona prestazione per cancellare la prova incolore di Sabato scorso a Gallarate e così è stato.

 Abbiamo visto un buon gioco corale di squadra ed azioni di buona levatura con tante atlete che sono andate a rete, Fornari 7,Cazzuoli C.6, Bertolini 3, Guiducci 2, Cazzuoli S. 2 e Di Fazzio 11, di cui 7 rigori realizzati su 7 ed una buona fase difensiva con molta attenzione al contropiede avversario tenuto conto che il Taufers è squadra veloce che cerca spesso di colpire in velocità nelle ripartenze.

Taufers che sabato scorso aveva perso di 5 contro il Casano Magnago, è una squadra composta da un organico di atlete giovanissime che certamente in futuro farà parlare di se ma che ha dimostrato di avere limiti di tenuta ed è riuscita a contrastarela Casalgrande Padanafino al15’del primo tempo dopo di che Fornari e compagne hanno saputo chiudere la partita anzitempo e tenere il risultato in pugno con un certo margine di sicurezza che ha consentito aLuca Montanaridi fare ruotare sul terreno di gioco tutte le atlete convocate a sua disposizione.

La partita:

Parte forte Casalgrande Padana ed al4’conduce 2 – 0, al10’con 2 reti di Cazzuoli e due reti di Fornari il risultato è di 6 –1 afavore delle Reggiane. Una reazione della squadra Altoatesina riesce a ridurre il distacco ed al15’il risultato è di 8 –5 infavore della squadra di casa che da quel momento accelera il gioco e comincia a distanziare il Taufers di 6 reti portando il risultato al termine del primo tempo a + 8, 18 –10 infavore di Casalgrande Padana.

Si torna in campo e nei primi 5 minuti del secondo tempo il Taufers non riesce a reagire, anzi è Casalgrande Padana che attacca con determinazione con la volontà di chiudere la partita e porta il risultato al35’22 –11. Aquesto punto della garaLuca Montanaricomincia a ruotare sul terreno di gioco tutte le sue giocatrici a disposizione ma la sostanza del gioco non cambia, al40’il risultato è di 25 –13 infavore delle Reggiane che al50’conducono 31 – 16 con il tabellone luminoso che al  suono della sirena finale indica 33 – 19, con Casalgrande Padana che incamera i 3 punti.

 Siamo soddisfatti del risultato ma molto di più della prestazione e del comportamento in campo delle nostre atlete – dice Trinelli – hanno dimostrato un buon affiatamento ed un gioco di squadra interessante ma la cosa che più mi rende felice è il vedere tante giocatrici che sono andate a segno e che in certe occasioni si sono prese la responsabilità di andare al tiro. Un plauso a tutte. Abbiamo un bell’organico di ragazze che se riusciranno a capire che si va a referto in 14 che si gioca 7 e che se tutte 14 quando sono in campo ci mettono del loro alla fine si ottengono buone cose, a volte è importante provarci, se poi si sbaglia nessuno ti processa, almeno ci hai provato.

 Casalgrande Padana :

Pataru (p), Razzoli (p), Di Fazzio 11,Cazzuoli C.6, Ciamaroni 1, Musio, Cazzuoli S. 2, Borghi, Bertolini 3, Neroni, Guiducci 2, Giombetti 1, Bernabei, Fornari 7, All. Montanari

Taufers : Rier V, Eder3, Mittermair, Stocker, Rier L. 3, Santi 2, Zingerle, Rier A 2, Innerbichle, Oberjakober 3, Ausserhoffer 1, Niederbacher, Niederkofler 2, Abfalterer 3, all. Stimac.

Arbitri : Maurizzi e Gentile

Casalgrande 10. 10. 2011

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Taufers

Si torna in campo Sabato 8 Ottobre 2011 alle ore 18,30 per disputare la seconda d’andata, al Palakeope di Casalgrande, contro la compagine del Taufers già avversaria di Casalgrande Padana in campionato lo scorso anno con una vittoria al Palakeope a favore della squadra Reggiana all’andata in Ottobre 2010, primo tempo 15 – 9 e con il risultato finale di 33 – 29 ed una sconfitta nella gara di  ritorno a Campo Tures in una partita rocambolesca vinta dalla squadra Altoatesina ai rigori 32 – 29 essendo terminato l’incontro dopo i 60 minuti di gioco regolamentari in parità 27 – 27, primo tempo 15 – 15, con gli arbitri protagonisti.

 Casalgrande Padana viene da una sconfitta subita sul campo di Gallarate, Domenica scorsa, contro la neo promossa Raluca in una gara vinta dalla squadra Lombarda che ha saputo mettere in campo un gioco migliore e che è stata più squadra, attenta in fase difensiva, che ha saputo approfittare degli errori delle Reggiane colpendole in contropiede. L’allenatore del Raluca ha dichiarato alla stampa, in merito a un giudizio sulla sua avversaria di Domenica scorsa  “ Ho visto Una Di Fazzio veramente incontenibile con 19 reti a suo favore” – ha detto Cennamo – “le altre hanno fatto le comparse e una da sola in campo la partita non la vince, in aggiunta, questo vale per entrambe le squadre i portieri non erano certamente all’altezza e le 78 reti messe a segno ne sono la dimostrazione “.

 Taufers ha disputato, Sabato scorso, a Campo Tures la sua prima partita di campionato subendo la pressione del Cassano Magnano ( 19 – 24 il risultato finale a favore della squadra Lombarda ), sua avversaria di turno, che ha dimostrato, come si è visto al torneo di Casalgrande, vinto dal Cassano che ha battuto il Mestrino in finale, di essere compagine coriacea che applica un gioco veloce in attacco e molto redditizio con una difesa ferrea ed un ottimo portiere che in certe occasioni fa la differenza.

Quella contro Taufers, Sabato p.v.,sarà la partita dove Casalgrande Padana dovrà e potrà verificare le sue reali capacità di essere protagonista del campionato o se in alternativa il suo sarà un campionato incolore, con il ruolo di comparsa, o se tra alti e bassi dovrà addirittura lottare per la salvezza.

 “Gli obbiettivi societari erano e sono di riuscire a migliorare il 6° posto in classifica ottenuto nella passata stagione con 33 punti raccolti in 20 partite, non vogliamo vincere il campionato” – dice Trinelli – “per ovvi motivi, l’esperienza della massima serie l’abbiamo fatta per 4 anni ed abbiamo capito che non vi sono più le condizioni economiche per disputare un campionato di serie A1 femminile con certi costi di trasferte e che ti costringe, se vuoi essere competitivo, ad ingaggiare atlete professioniste e/o straniere; non fa per noi. Vorremmo vedere la nostra squadra coprire un ruolo da protagonista in serie A2 per fare da stimolo per portare tante giovani leve ad avvicinarsi al gioco della pallamano, dove la prima squadra, sponsorizzata da Casalgrande Padana, deve essere la meta ambita dalle più giovani per giocare prima o poi ed indossare la maglia della prima squadra. Siamo convinti di avere gettato le basi per un ottimo progetto ed un lavoro importante per il futuro conFabrizio Fiumicelli nelle scuole” – continua Trinelli – “di avere ingaggiato un ottimo allenatore per la prima squadra, Luca Montanari, preparato e buon conoscitore della pallamano, di avere a disposizione un organico di atlete di buona levatura composto da un gruppo di veterane con una buona esperienza in serie A2, alcune anche nella massima serie, Manzini, Fornari, Cazzuoli ed una Di Fazzio come trascinatrice e di potere contare su un gruppo di giovani atlete, provenienti dal vivaio, tra cui alcune con caratteristiche e doti che fanno sperare possano diventare ottime giocatrici. Si deve lavorare guardando al futuro per mantenere alto il nome di Casalgrande nel mondo pallamanistico Italiano senza la necessità di spendere pazzie e lavorare nel nostro vivaio cercando di valorizzare le ragazze di Casalgrande.”

 Sabato sera si deve scendere sul terreno di gioco per riscattare da subito la sconfitta subita contro Raluca perché solamente con una vittoria si cancella una sconfitta subita, il Taufers scenderà al Palakeope per vendere cara la pelle e cercare di fare risultato che, al contrario dovrà essere ad appannaggio di Casalgrande Padana che al debutto davanti al suo pubblico vuole e deve fare bella figura.

Come ormai consuetudine solamente nella tarda serata di Venerdì, dopo l’allenamento in preparazione alla gara,Luca Montanari comunicherà i nominativi delle atlete convocate per affrontare Taufers.

La gara Casalgrande Padana– Taufers sarà arbitrata dai Sig.ri Gentile – Maurizi

 

Casalgrande 05. 10. 2011                                                                                                                             c.t.

 

Please follow and like us:

Raluca – Casalgrande Padana 42 – 36 ( 19 – 17 )

Parte con il piede sbagliato la Casalgrande Padana al suo debutto nel campionato Italiano di serie A2 di pallamano femminile in casa della neopromossa Raluca in questa nuova stagione agonistica.

Quella di Domenica pomeriggio è stata una partita con tantissime reti, 78 in totale, a dimostrazione che le due squadre si sono affrontate a viso aperto, con Casalgrande Padana che di suo ha la colpa di avere commesso tanti errori in fase difensiva perdendo troppe palle in attacco consentendo alle avversarie di andare a segno per ben 42 volte.

Non sono servite le 19 reti messe a segno da Giorgia di Fazzio, di cui 7 realizzate su rigore, per conquistare la posta in quei di Gallarate; a parte i primi minuti iniziali la squadra guidata daLuca Montanari ha sempre inseguito le Lombarde ed è sempre stata una rincorsa difficile ed affannosa.

Per dover di cronaca, Elisa Manzini partita a difendere la porta Reggiana dai primi minuti di gioco ha dovuto abdicare e farsi sostituire da Andrea Putaru, per un fastidio al ginocchio infortunato.

La partita :

Parte bene Casalgrande Padana che riesce a portarsi in vantaggio 3 – 5 al 7’ ma Raluca non ci sta e si riporta in parità ed al10’ il tabellone luminoso indica 6 – 6 ed è da questo momento che la squadra Lombarda si porta in vantaggio e forte del trio Colombo ( 11 ), Favini ( 10 ) e Mosu ( 11 ) comincia a macinare gioco e giungere al 20’14 – 11 e chiude la prima frazione di gioco 19 – 17.

Si torna in campo ma le cose non cambiano, la squadra Lombarda gioca e segna mentre tra le fila di Casalgrande Padana solamente Giorgia Di Fazzio sembra essere all’altezza delle avversarie, saranno 19 le sue realizzazioni al termine dell’incontro con 7 rigori su 7 realizzati dalla forte giocatrice Catanese, per fortuna ormai Casalgrandese d’adozione.

Si giunge al35’ con il risultato di 24 – 20  a favore delle padrone di casa che continuano ad approfittare dei tanti errori delle Reggiane per giungere al 40’con il Raluca in vantaggio 28 – 22 che al50’conduce 33 – 29 per giungere al 60’con il risultato finale di 42 – 36.

 Perdere troppi palloni in attacco significa concedere all’avversaria la possibilità di ripartire e di andare a segno ed è quanto è accaduto sul campo del Gallarate, Domenica pomeriggio, da parte di Casalgrande Padana che in aggiunta ha dimostrato poca lucidità di manovra e molta disattenzione da parte d’alcune giocatrici. In una squadra devono essere più di una le giocatrici che vanno a segno con un certo numero di realizzazioni, se Domenica a Gallarate si tolgono le 19 reti messe a segno da Di Fazzio, la sconfitta sarebbe diventata una catastrofe.

Dovrà essere molto bravo Luca Montanari per cercare di riuscire a portare alla realizzazione più  giocatrici, come Cazzuoli, Fornari, Guiducci e altre che troppo spesso sembrano rinunciatarie o che non si vogliono assumere la responsabilità di andare al tiro pur essendo dotate di una buona potenzialità di realizzazione. Non possiamo continuare ad essere Di Fazzio dipendenti, è giunto il momento che qualcuna delle sue compagne si dia una mossa.

Quella di Domenica è una sconfitta che brucia ma che non deve creare turbamenti, siamo alla prima partita ed il campionato è lungo e vi sono tutti i presupposti per ottenere risultati importanti, quindi guardiamo avanti lavorando con impegno e prepariamoci ad affrontare il Taufers Sabato prossimo 8 Ottobre alle ore 18,30 al Palakeope di Casalgrande.

 

Casalgrande Padana : Manzini, Di Fazzio 19,Cazzuoli C. 4, Ciamaroni, Cazzuoli S. 6, Fontana, Dallari, Neroni1,Guiducci, Giombetti1, Musio 1, Bernabei 1, Fornari 3, Putaru, All. Montanari.

Raluca : Cetrangolo, Colombo 11, Dolcicori1, Dovesi 2, Favini 10, Merisi, Parassoni 5, Mauri, Pinzani, Zurlino 1, Madella, Calandra, Mangoni 1, Mosu 11, All. Cennamo

 Arbitri : Comello e Mulas                                                                     

 

Casalgrande 03. 09. 2011                                                                                                                                                                                                                                                                          c.t.

Please follow and like us: