CAMPIONATO UNDER 14 MASCHILE: PALLAMANO 2 AGOSTO – SPALLANZANI “A” 28-25

image1

Domenica 13 settembre i nostri piccoli atleti hanno disputato la partita in quei di Bologna contro la Pallamano 2 Agosto.

I ragazzi di Montanari però non sono riusciti a portare a casa il risultato fermandosi sul 28-25 per i padroni di casa.

Il commento di Mr. Montanari:

“Partita contraddistinta da molti goal, quella giocata il 13 dicembre in quel di Bologna, più precisamente quartiere Barca, conclusasi 28 a 25 per i padroni di casa.

Dopo un avvio di primo tempo in cui la formazione di casa stava imponendosi sulla compagine casalgrandese, la squadra ha saputo reagire ed è passata da un 13 a 10 a favore dei Bolognesi, ad un 15 a 16 per la formazione ospite che, pur giocando malino, faceva ben sperare per la ripresa.

Nel secondo tempo, dopo la rete di Ravaglia (8 goal per lui senza rigori), che portava il match sul 15 a 17 per noi, la squadra si è spenta ed ha subito in break di 7 a 2 devastante che ha portato il punteggio sul 22 a 19.

Da lì la squadra ospite si è risvegliata, ma era troppo tardi e il vantaggio è stato mantenuto per il resto della gara. Al fischio finale si è concluso 28 a 25.

Troppi errori a livello difensivo, ok la superiorità fisica della squadra di casa ma noi abbiamo concesso troppi goal facili senza mai contrastare l’avversario. Il risultato non deve ingannare, anche se abbiamo fatto 25 goal, noi siamo una squadra da 19-20 goal, abbiamo sbagliato troppe conclusioni dai 6 metri, troppi contropiedi ed anche 2 rigori. A parte Faenza abbiamo perso 3 partite in cui il massimo scarto è stato di 3 reti, ciò significa che ci vuole maggiore concentrazione sui dettagli e sulle piccole cose e maggiore lucidità al tiro.

Detto questo dobbiamo reagire già da questa settimana, poiché domenica ci aspetta una partita molto importante contro il Bologna 85, allenata dell’esperto e bravo Andrea Fabbri. Loro sono a punteggio pieno in campionato e noi siamo motivati a rifarci dopo questa  prestazione un po’ deludente.”

 

 

Elena Trinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *