Casalgrande Padana: arriva lo stop casalingo contro Oderzo

Finisce 20-23 l’incontro di Casalgrande Padana contro Mechanic System Oderzo, tra le mura del Pala Keope .

Dopo i risultati utili  che l’hanno rilanciata in zona play off, Casalgrande Padana cede il passo alla seconda della classe, mostrando che il divario non è così ampio come appare dalla classifica, ma concedendo qualcosa di troppo alle opitergine che ne approfittano e consolidano il posto vicino alla vetta del campionato.

Buona la fase difensiva orchestrata dalle ragazze di mister Lassouli, che lascia pochissimo respiro al miglior terminale offensivo delle venete, Duran Arasay, che a fine gara avrà messo a tabellino solo due reti. Nonostante questo Oderzo mostra di non essere Duran-dipendente e sfrutta bene le proprie occasioni, sbagliando poco ed impegnando parecchio Iacovello, chiamata agli straordinari nella porta reggiana. La difesa profonda operata dalle venete poi infastidisce Furlanetto che fatica ad andare al tiro con la consueta precisione, e costringe Fanton ad ingegnarsi continuamente nella ricerca di giocate che possano sorprendere la difesa di Oderzo costringendo diverse volte le venete a falli da rigore. Mechanic System che prende comunque il largo due volte, e per due volte viene raggiunta dalle reggiane che reagiscono spinte anche dal pubblico amico. A 4 minuti dal termine, quando si poteva accarezzare anche  la speranza di un pareggio che muovesse la classifica,bastano poi due errori per far ripartire le venete che rimettono la testa avanti, e Furlanetto, nel caso anche un pò sfortunata, colpendo un palo ed una traversa, non riesce a riaggiustare la situazione. Ultima rete di Oderzo, sul filo della sirena, dopo una lunga interruzione a 10 secondi dallo scadere, dovuta all’espulsione per reiterate proteste dell’allenatore veneto Neven Andreasic che, pur avendo ormai il risultato in tasca, non è riuscito a limitare le proprie reazioni di fronte ad una sospensione comminata ad una sua giocatrice.

Buone le prove di Kere e Bertolani (3 e 4 reti) e di nuovo in crescita  Orlandi, soprattutto in fase difensiva.

Da mettere tra le note positive, oltre la capacità di tenere testa alla corazzata Oderzo, le sette reti comunque messe a segno da Furlanetto contro le sole due di Duran, che permettono all’esterno di Casalgrande di staccare ancora un pò la sua diretta inseguitrice nella classifica marcatori, Duran appunto.

Nulla di compromesso nonostante la sconfitta, ma per ottenere il miglior piazzamento possibile in questa regular season ci sono ancora in palio 4 punti fondamentali: i primi 2 in casa dell’Ariosto Ferrara sabato 18 marzo,  tra due squadre oggi a pari punti e con quoziente reti del tutto analogo: sarà derby vero.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *