Casalgrande Padana – Artro Globo Allianz Teramo 23 – 22 ( primo tempo 11 – 8 )

Una Casalgrande Padana vogliosa di vincere conquista i 3 punti sul filo di lana in una gara condotta dalle Reggiane per quasi tutti i 60 minuti di gioco con le Abruzzesi che conquistano il pari 21 – 21 al 57’ ed il 22 – 22 al 58’ ma con Furlanetto su rigore al 59’59’’ che piazza il tiro decisivo e che chiude le ostilità e consente a Casalgrande Padana di non essere più la cenerentola solitaria in coda alla classifica.

Parte bene la Casalgrande Padana che si porta in vantaggio ed al 5’ conduce 3 – 1 per arrivare al 10’ sempre in vantaggio 6 – 2 con Teramo che non demorde e cerca di farsi sotto accorciando le distanze per arrivare al 20’ sul risultato di 9 – 7 con la formazione Reggiana che macina gioco e riesce a chiudere il primo tempo in vantaggio 11 – 8.

Un primo tempo dominato ampiamente dalla Casalgrande Padana che ha dimostrato un gioco più determinato e concreto specialmente dal punto di vista difensivo con una Lorena Bassi tra i pali sempre attenta e pronta a chiudere la porta, parando anche un rigore.

Si torna in campo e le cose non cambiano con la formazione di Mister Montanari che continua il suo gioco e mantiene il vantaggio per arrivare al 35’ 13 – 10 ed al 40’ 15 – 11. Poi al 45’ Marcela Popescu viene sanzionata per la terza volta con l’esclusione di 2 minuti e prende il rossso e deve abbandonare il terreno di gioco lasciando la squadra, già priva per infortunio di Elwira Klimec.

A questo punto le cose si complicano in casa di Casalgrande Padana che in quel momento conduceva 17 – 15 ed il Teramo comprende le difficoltà delle Reggiane e comincia a spingere per arrivare al 50’ con la squadra di casa che conduce 19 – 17 e con le ragazze di Luca Montanari che dimostrano di avere un grande cuore e non si lasciano abbattere anzi, nonostante l’assenza di Marcela, fronteggiano le Abruzzesi negli ultimi minuti con grinta e determinazione non lasciandosi intimorire per arrivare alla parità nel 58’ 21 – 21 ad al vantaggio di Teramo 21 – 22  per poi riagguantare il pari 22 – 22 al 59’ e per chiudere con l’apoteosi sul rigore realizzato da Furlanetto al 59’59’’ che determina l’incontro assegnando i 3 punti a Casalgrande Padana che  può guardare all’ultima di campionato con più serenità e con la determinazione di andare a Mestrino e giocarsela per cercare di portare a casa i 3 punti che le consentirebbero di abbandonare il fondo classifica.

Sempre ottima la prestazione di Marcela Popescu, scesa in campo febbricitante che ha dimostrato ancora oggi di essere il punto di riferimento della squadra, buona la prestazione di Nicole Giombetti che ha dimostrato di essere una lottatrice e di sapersi fare valere sia in attacco che in difesa, preziosa la feddezza di Ilenia Furlanetto dal tiro dai 7 metri 6 su 6 ai rigori specialmente nell’ultimo che ha assegnato la gara a Casalgrande e per ultima sempre ottima tra i pali Lorena Bassi che in più occasioni ha chiuso la porta, ma fondamentalmente un plauso a tutte le lottatrici di Casalgrande. 

Casalgrande Padana: Daviddi, Popescu 4, Dallari, Furlanetto 6, Bertolini 2, Neroni 1, Kere, Giombetti 5, Bassi (P), Musio T., Bernabei 1, Pranzo, Fornari 4, Putaru (P). All.: Luca Montanari.

Teramo: Dovesi (P), Fini, Albertini 1, Mazzieri, Palarie 9, Di Pietro 3, Belardinelli 2, Lampis S., Stettler 4, Cozzi, Bergallo (P), Delli Rocili (P), Benincasa 3, Covaci. All.: Massotti.

Arbitri: Romana e Romana.

Altri risultati:Palermo-Salerno16-25, Conversano-Sassari40-26,Cassano Magnago-Mestrino20-27.

Classifica di pallamano serie A1 femminile: Conversano e Salerno 36 punti; Palermo 17; Mestrino 16; Cassano Magnago 15; Teramo, Casalgrande Padana e Sinergia Sassari 12.

Prossimo turno – ultima giornata della stagione regolare: Mestrino-Casalgrande Padana (sabato 22/02), Teramo-Palermo (sabato 22/02), Salerno-Conversano (sabato 22/02) e Sinergia Sassari-Cassano Magnago (domenica 23/02) 

Casalgrande 17 Febbraio 2014                                                                                                  C.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *