Casalgrande Padana…prime conferme!

Lorena Bassi e Marta Maria Savoca per la prossima stagione agonistica saranno gli estremi difensori della porta di Casalgrande Padana in serie A femminile.

Lorena Bassi per un altro anno si è presa l’impegno di essere con noi rinunciando però, per impegni lavorativi, a dare una mano nel settore giovanile come ha fatto lo scorso anno con il gruppo delle elementari.

“ Voglio mettermi alla prova in campo ancora per un anno – ha affermato lo storico capitano di Casalgrande Padana che da anni difende la porta bianco/rossa – potrebbe essere l’ultimo mio campionato ma in ogni caso il 17 Agosto voglio essere presente all’inizio della preparazione per cercare di dire la mia anche in questa stagione sapendo che al mio fianco vi è un giovane portiere che è in grado in ogni momento di alternarsi al mio posto.”

Marta Maria Savoca, Ennese di origine ma trapiantata a Casalgrande per il terzo anno consecutivo sarà l’alternativa e si alternerà con Lorena Bassi in porta con la formazione Casalgrandese.

“Devo terminare l’università e quindi con grande piacere ho accettato la proposta di rimanere per un altro anno a Casalgrande dove ho trovato una seconda famiglia sia dal punto di vista umano che sportivo. Sono pronta per mettermi in gioco al fianco di Lorena con cui ho condiviso questi due anni di allenamenti e partite, poi dopo il risultato dello scorso anno, 3° al termine della fase regolare del campionato, è un orgoglio e uno stimolo essere di nuovo in campo con la maglia di Casalgrande Padana anche se gli obbiettivi societari sono quelli di una facile salvezza.

Lo scorso anno siamo partite per mantenere la categoria ed al termine siamo arrivate al 3° posto anche se per il gioco delle partite disputate ai play off  la classifica ufficiale finale ci vede al 4° posto, ma ci siamo tolte tante soddisfazioni che da 3° a 4° non cambia nulla.”

Sistemati i ruoli dei portieri ora la dirigenza si rivolgerà alle giocatrici di campo per cercare di formare un organico competitivo ma con l’obbiettivo che le nostre under18, reduci dal successo del titolo Italiano di categoria, devono trovare sempre più minutaggio per fare esperienza in massima serie perché loro sono e saranno il nostro futuro.

 

Casalgrande 16 Giugno 2017

Carlo Trinelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *