Cassa Rurale Pontinia – Casalgrande Padana

Sabato 13 Aprile la Casalgrande Padana sarà di scena in quei di Pontinia per la penultima partita di campionato, ultima trasferta della stagione, la più difficile e la più insidiosa che potrebbe, in caso di successo della squadra Reggiana, sancire la matematica promozione della compagine guidata da Mister Montanari in serie A1 per la prossima stagione agonistica un caso contrario demandare l’argomento promozione all’ultima di campionato in calendario Sabato 20 Aprile 2013 al Palakeope.

– Trasferta che presenta una serie di notevoli incognite legate alle tante assenze in quanto oltre alle ormai note Guiducci e Manzini, assenti per gravidanza ed a Dallari, Cazzuoli, Bernabei e Bertolini ferme per infortuni non ancora assorbiti, Luca Montanari dovrà rinunciare anche alla presenza di Giorgia Di Fazzio ed a Giulia Fornari che non potranno essere della partita in quanto trattenute a casa, la prima in ospedale per impegni di lavoro e la seconda per motivi di studio. Luca Montanari dovrà quindi fare affidamento alla saracinesca Lorena Bassi in porta a Nicol Giombetti, a Catia Ciamaroni ed utilizzare le giovani under 18 capeggiate da Simona Neroni, ormai da considerarsi una veterana ed in questa occasione le giovanissime dovranno dimostrare di essere all’altezza della situazione.

– Si dovrà quindi scendere in Ciociaria per affrontare il Cassa Rurale Pontinia con l’intenzione di cercare di fare in ogni modo un risultato utile per chiudere la partita promozione anzitempo e per potere iniziare i festeggiamenti in terra Laziale per concluderli definitivamente al Palakeope di Casalgrande in occasione dell’ultima di campionato, in calendario Sabato 20 Aprile contro Mugello, ma mai dire mai e quindi non si devono fare previsioni e tantomeno voli pindarici, si devono tenere piedi per terra, la testa sulle spalle e rimanere in attesa degli eventi.

– Il Cassa Rurale Pontinia, reduce dal brillante successo casalingo di Sabato scorso contro il Mugello, con il risultato di 31 – 11, occupa attualmente il 4° posto in classifica con 21 punti con 7 vittorie e 11 sconfitte, con 362 reti realizzate contro le 441 subite.

Casalgrande Padana sempre sola al comando con 50 punti seguita a 4 lunghezze dal Ferrara, 46 punti, ha vinto 17 partite di cui 1 ai rigori contro Ferrara ed ha subito 1 sola sconfitta contro la squadra Estense, con all’attivo 484 reti contro le 326 subite.

Nei tre incontri precedenti la squadra di Casalgrande ha sempre battuto la formazione Ciociara e più precisamente, con un secco 29 – 17 il 3 Novembre 2012 al Palakeope, con un risultato di 18 – 23 a Pontinia il 19 Gennaio 2013 ed in fine un brillante 25 – 13 nella partita disputata a Casalgrande il 23 Febbraio 2013

-I numeri delle due squadre non devono trarre in inganno in quanto il Pontinia, guidato dall’ottimo Mister Trani è squadra tosta e lo ha dimostrato nell’ultima partita disputata e vinta in casa contro il Mugello con un punteggio eclatante + 20 e quindi la rimaneggiata formazione Reggiana dovrà porre molta attenzione a come affrontare la squadra Ciociara che specialmente tra le mura amiche gioca una pallamano veloce con giovani atlete tecnicamente ben preparate che mancano solamente di un po’di esperienza che nel corso del campionato ora sembrano avere in parte acquisito; quindi molta concentrazione e non concedersi a facilonerie e/o tanto meno a rilassamenti, giocare, difendere e segnare dovrà essere il motto della squadra Reggiana in questa trasferta.

Arbitri i Sig.ri Nicolella e Rispoli

 

Le altre partite della penultima di campionato: Mugello – Ferrara e Camerano – Firenze la Torre

CLASSIFICA

giocate

vinte

Vinte

rigori

perse

Perse

rigori

fatti

subiti

pt

penalità

1

CASALGRANDE PADANA

18

16

1

1

0

484

326

50

0

2

ARIOSTO   FERRARA

18

15

0

2

1

512

301

46

0

3

EUROMED   MUGELLO

18

8

1

9

0

434

488

26

0

4

CASSA   RURALE PONTINIA

18

7

0

11

0

362

441

21

0

5

CAMERANO

18

5

0

12

1

340

435

16

0

6

FIRENZE LA TORRE

18

1

0

17

0

339

480

3

0

 

Casalgrande 10 Aprile 2013                                                                                                        c. t.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *