Cassano Magango – Casalgrande Padana 20 – 23 dopo i tiri di rigore (primo tempo 8 – 12 – dopo 60’ 19 – 19 )

Dopo la gara terminata e persa ai rigori contro il Salerno la settimana scorsa la Casalgrande Padana termina di nuovo la 3° d’andata contro il Cassano Magnago ai rigori ed a differenza della volta scorsa vince e incamera i 2 punti che la tengono a ridosso delle prime della classe.

Nota dolente come nella gara contro Salerno di nuovo la formazione di Peppe Miceli non riesce a gestire il finale di gara che la vedeva in vantaggio e chiude in parità una gara condotta dall’inizio fino a pochi minuti dal termine dimostrando che sul finire di gara un qualche meccanismo non funziona.

È la seconda partita che Casalgrande Padana termina dopo avere disputato un primo tempo brillante ed un secondo tempo in calando che consente alle avversarie di raggiungere il pareggio negli ultimi minuti di gara.

La Partita:

parte forte Casalgrande Padana che aggredisce con belle azioni le avversarie ed al 5’ il risultato è di 1 – 3 in favore delle Reggiane che al 10’ conducono 2 – 8. Cassano Magnago chiede il time out e riesce a riorganizzare il suo gioco che consente alle Lombarde di riavvicinarsi alle Emiliane e si arriva al 15’ sul punteggio di 6 – 9. Casalgrande Padana non demorde e piazza un nuovo vantaggio e chiude il primo tempo con il risultato in suo favore, 8 – 12.

Si torna in campo e Casalgrande Padana da subito sembra pimpante e determinata e si arriva al 40’ con il risultato di 12 – 17 in favore della squadra ospite poi la formazione di Mister Miceli si adagia un po’ sugli allori e comincia a concedere troppo alle avversarie che al 50’ sono a ridosso delle Emiliane con il risultato di 16 – 18 ed è a questo punto che il gioco di Casalgrande Padana diventa meno fluido e permette alle Lombarde di farsi sotto per arrivare al 55’ sul punteggio di 17 – 18. Casalgrande Padana comincia ad arrancare e come contro Salerno non riesce a gestire i minuti finali consentendo al Cassano Magnago di giungere al pareggio 19 – 19 al 57’ con entrambe le formazioni che a questo punto hanno paura e di perdere giungono al suono di sirena in parità, 19 – 19 il risultato finale.

Rigori: Cassano segna 20 – 19, Fornari segna e pareggia 20 – 20, Bassi para 20 – 20, Dallari segna 20 – 21, Bassi para 20 – 21, Giombetti sbaglia 20 – 21, Bassi Para 20 – 21, Popescu segna 20 – 22, Bassi para 20 – 22, Swiszcz segna 20 – 23.

Quando un portiere para 4 rigori su 5 diventa facile vincere ai rigori e aggiudicare lo scettro di miglior giocatrice al portiere; Bassi sugli scudi.

Da segnalare l’ottima prestazione di Elwira Swiszcz e la buona prova di Greta Bernabei tra le fila reggiane

Cassano Magnago: Corradin 2, Dalla Costa, Romagnolo, Oliveri 5, Clerici 3, Losio, Meneghin, Bagnaschi 2, Parini, Cobianchi 2, Avramova, Del Balzo 3, Colombo 2, Cozzi 1. All: Dora Czigany
Casalgrande Padana: Manzini, Popescu 3, Kere, Klimek 7, Dallari 1, Neroni, Giombetti 2, Bassi, Musio, Gaddi, Franco 1, Bernardi 4, Fornari 5. All: Giuseppe Miceli
Arbitri: Corioni – Muratori

Altri risultati della 3° d’andata :

Teramo – Nuoro 30 – 20  ;   Ideco Conversano – Ariosto Ferrara 26 – 24   ;

Aliper Dossobuono – Jomi Salerno 18 – 42

Classifica dopo la 3° d’andata:

Teramo 9, Jomi Salerno 8, Cassano magnago 7 Casalgrande Padana e Ideco Conversano 6,

Aliper Dossobuono, Ariosto Ferrara e Nuoro 0

 

Casalgrande 6 Ottobre 2014                                                                                                            C.T.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *