Archivi categoria: Featured Articles

Nuova Era – Sassari 30 – 26 (12 – 14)

Sabato sera si doveva vincere “con le buone o con le criminali” e così è stato, la Nuova Era ha incamerato 3 punti importantissimi per il morale dello spogliatoio e in veste classifica. Una partita combattuta da entrambe le compagini che non voleno lasciare nulla al caso. Partita lottata punto a punto per la maggior parte del tempo. I ragazzi di Spallanzani sono riusciti ad avere la meglio sui sardi venuti in continente concentrati per far loro il risultato.

 La partita:

Gara da subito equilibrata, Sassari che parte e Nuova Era che non molla, e al5’il risultato è di 3 – 4 per i reggiani, e al10’non ci siamo spostati molto e il tabellone indica 5 – 6. Davide Ruozzi e Marco Braglia non lasciano spazio a Masia e compagni e al15’Ruozzi ci porta sul 7 – 7. sI va avanti punto a punto fino al19’quando Morelli non riesce a gonfiare la rete su un tiro di rigore che permette al Sassari di andare sul +2, e al25’il risultato è di 10 –12 afavore delgli ospiti, vantaggio che terranno fino alla sirena, 12 – 14.

Spallanzani deve aver scosso i suoi e al rientro in campo la Nuova Era è molto decisa a fare sua la partita e al5’siamo sul 17 – 16, ma gli ospiti non mollano e al10’siamo sul 18 – 19. Poi un netto 5 – 0 della suqadra di casa porta un attimo di respiro e al 15 siamo sul 23 – 19 e questo vantaggio lo porteremo fino alla fine, i Sardi non mollano e al 25 siamo 27 – 24 ma il trio Ruozzi, Braglia e Morelli non ci sta portando al fischio finale il sorriso a Casalgrande. 30 – 26, morale e 3 punti sul campo amico del Palakeope.

 Era una gara molto importante, si doveva fare risultato e così è stato, buone le prove di Morelli, Braglia e Ruozzi, da citare l’assenza di Mammi fermo per un infortunio, ottimo Baschieri tra i pali.

 

Nuova Era: Baschieri (p), Ruozzi D. 8, Morelli 12, Scorziello 2, Corradini 1, Fontana, Braglia 7, Ruozzi A., Spenga, Rivi (p), Lamberti, Lassouli, Barbieri, Pranzo. All. Spallanzani.

Sassari: Casada (p), Pilo 3, Giordo, Pavel 3, Mbaye 3, Pirino, Masia 7, Congiu, Del Prete 2, Manca 8, Fois, Bomboi. All. Baroffio (squalificato).

Please follow and like us:

Cassano Magnago – Casalgrande Padana 24 – 27 (10 – 16)

Citando una pubblicazione sulla pagina facebook dell’allenatore Luca Montanari: “Sabato 19/11/2011 ore 20.30 a Cassano si apre la “fabbrica del sorriso”.

Sabato 19/11/2011 Casalgrande Padana ha espugnato il Palatacca di Cassano Magnago con il risultato finale di 24 – 27 con una gara giocata ad alto livello, con concentrazione e decisione, mettendo in atto le potenzialità che questa squadra può esibire.

Guiducci e compagne non hanno mai permesso alle ragazze di Petazzi di prendere il largo in casa loro, sono state precise in attacco e unite e solide in difesa, mettendo in seria difficoltà la squadra di casa che al26’del primo tempo raggiungevano il massimo distacco con il tabellone luminoso che segnava 8 – 15.

 La Partita:

Gara da subito equilibrata, al2’risultato di 3 -1 e al4’simo già sul 3 – 3. Nessuna delle due squadre vuole mollare, Casano magnago forte del campo di casa e della posizione in classifica, e Casalgrande Padana decisa a fare risultato, fino al 10 simo in parità 6 – 6 e da qui le reggiane hanno mantenuto il vantaggio fino al fischio della sirena. Infliggendo un netto 4 – 0 che porta Casalgrande Padana sul risultato di 8 – 15 si finisce la prima fazione di gioco sul risultato di 10 – 16 per le ospiti, con Di Fazzio e compagne che la fanno da padrone.

Si torna in campo e la gioco è lo stesso, Casalgrande non molla e Cazzuoli Stella impone un 3 – 0 che porta le reggiane sul risultato di 12 – 19, qui una reazione delle padrone di casa che non hanno intenzione di lasciare la partita, riporta il risultato sul 15 – 19, alcune esclusione per 2 minuti a sfavore delle padrone di casa portano Casalgrande Padana al46’sul risultato di 17 – 23. Negli ultimi 10 minuti di gara una reazione di Cassano che proprio non riesce ad accettare la superiorità che Casalgrande ha fatto vedere sul campo, per arrivare alla sirena con Casalgrande Padana che apre la FABBRICA DEL SORRISO portando a casa 3 punti d’oro che la portano 3° in classifica.

 Buona come sempre la prova di Di Fazzio con 13 realizzazioni personali, ma una ritrovata Fornari in trasferta ha espresso al meglio le sue potenzialità, prova corale delle ragazze unite e compatte. Da segnalare l’ingresso in campo di Bedeschi Asia, una giovane militante nel campionato Under 16.

“Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto sul campo non facile di Cassano Magnago” dice Trinelli, “il lavoro che Montanari sta svolgendo con questo gruppo sta portando dei risultati, stiamo facendo crescere le giovani leve, non dobbiamo montarci la testa e rimanendo con i piedi per terra potremmo, andando avanti con il campionato, toglierci alcune soddisfazioni”.

 

Casalgrande Padana: Manzini (p), Di Fazzio 13, Cazzuoli C. 2, Cazzuoli S. 4, Ciamaroni, Bertolini, Neroni 1, Guidicci 1, Giombetti 2, Bedeschi, Bernabei, Fornari 4, Putaru (p), All. Montanari.

Cassano Magnago: Corradin, Dalla Costa 3, Di Cesare 7, Gazzola 2, Clerici 1, Meneghin, Bagnaschi 2, Parini (p), Cobianchi 3, Tralli 5, Mazzucchelli 1, Cervellati, Bassanese, Munaremi, All. Petazzi.

 

 

 

Casalgrande 21.11.2011

Please follow and like us:

Nuova Era – Sassari

Sabato sera, 19 Novembre 2011 alle ore 20,30 al Palakeope di Casalgrande, Nuova Era torna in campo per la 5° d’andata contro il Sassari con un unico obiettivo vincere per incamerare 3 punti che servono alla classifica e per sollevare il morale del gruppo, dopo la sconfitta subita in quei di Torri di Quartesolo ad opera dell’EmmeTi, con il tiro franco.

 La nostra prossima avversaria, il Sassari, attualmente occupa un teorico 3° posto con 6 punti alla pari di Carpi, EmmeTi e Parma, preceduta dalla coppia Merano e Cassano Magnago con 9 punti e con Ferrara solitaria al comando della classifica a punteggio pieno, 4 partite disputate 12 punti.

Nuova Era segue il quartetto sopracitato alla pari con Oderzo con 3 punti seguita all’ultimo posto in classifica dal Leno a 0 punti.

Sassari sino ad ora, delle 4 partite disputate, ha vinto le 2 gare interne disputate al Palasantoru di Sassari mentre ha sempre sofferto le partite in trasferta perdendo entrambe le gare disputate rispettivamente a Ferrara (30 – 25), nella prima d’andata e Sabato scorso a Parma (29 – 28), la squadra Sarda ha realizzato ad oggi 109 reti e ne ha subite108 aconfronto della sua prossima avversariala Nuova Erache ha realizzato 98 reti e ne ha subite 107.

 Dovrà essere la partita che rilancia Nuova Era in ottica campionato, per togliersi dalla parte bassa della classifica alla luce degli altri incontri in calendario nella stessa giornata che vedrà Carpi ricevere in casa il Parma in un derby sempre aperto ad ogni risultato, Merano ospitare il Ferrara per giocarsi il vertice della classifica, il Leno affrontare in Trentino l’EmmeTi con Cassano Magnago che andrà a fare visita all’Oderzo.

 Sabato sera, si dovrà scendere in campo convinti e concentrati sull’obbiettivo da raggiungere, la vittoria, condividiamo quanto affermato da Marco Morelli ha in un’intervista rilasciata ad un giornale locale dicendo :  “ – con le buone o con le criminali si dovrà fare risultato – ”.

Sassari ad oggi ha dimostrato di non essere trascendentale in trasferta ed il fattore campo deve essere un altro elemento, oltre alla convinzione mentale, da sfruttare Sabato sera per fare la partita imponendo il nostro ritmo con la determinazione che la squadra Isolane è alla nostra portata.

 Dovrà essere bravo Mister Spallanzani ad inculcare ai sui ragazzi che si deve fare una oprova di carattere dove il lato atletico avrà la sua importanza ma il fattore mentale dovrò essere determinante, specialmente dopo la sconfitta di Sabato scorso contro l’EmmeTi, l’attenzione, la oncentrazione, la lucidità mentale e la determinazione dovranno essere gli elementi portanti della partita contro Sassare che sulla carta è pienamente alla portata della Nuova Era.

Certamente Sassari è compagine da affrontare senza sottovalutazioni ma è una squadra che se affrontata con serenità e senza lasciarsi prendere da smanie di volere strafare non dovrebbe essere un ostacolo per i ragazzi di Spallanzani che devono entrare nell’ottica che importante è essere in vantaggio di uno al suono della sirena che sancisce la fine dell’incontro.

 Speriamo che Spallanzani possa recuperare anche Enrico Mammi, infortunatosi a Torri di Quartesolo Sabato scorso, per potere schierare la miglior formazione possibile per affrontare la squadra Sarda nelle migliori condizioni possibili; solamente dopo l’allenamento di Venerdì sera verrà diramato l’elenco dei convocati che affronteranno il Sassari che sarà privo, in panchina, della presenza del suo allenatore Baroffio Paolo che è stato sanzionato con una giornata di squalifica ( vedi Com. Uff. n° 14 del 16.11.2011 )

 Arbitri dell’incontro saranno i Sig.ri Bisaccia e Romanello

 

Casalgrande 16 Novembre 2011

Please follow and like us:

Emmeti Group – Nuova Era 27 – 26 ( 12 – 13 )

Trasferta tutta da dimenticare da parte di Nuova Era che era andata in quei di Torri di Quartesolo per giocarsela alla pari contro l’EmmeTi, senza timori reverenziali e senza pregiudizi sul fatto di giocare in trasferta. Partita sostanzialmente equilibrata e giocata punto a punto tra due squadre che hanno fatto vedere una buona pallamano, divertito il numeroso pubblico, con la possibilità di aggiudicarsi l’intera posta in palio fino al termine del tempo regolamentare da una o dall’altra contendente, fino al 59’59’’quando gli arbitri fischiano fallo a favore del’EmmeTi sul risultato di 26 – 26 quasi concomitante con il suono della sirena: tiro franco.

A questo punto, quando quasi tutti pensavano alla giostra dei rigori che avrebbero deciso l’incontro, Stefano Norberti si appresta a tirare la punizione che non dovrebbe cambiare il risultato, ma mentre gli atleti di Casalgrande stanno ancora terminando la barriera con Baschieri tra i pali forse ancora in fase di controllo della posizione dei suoi uomini, l’arbitro fischia e il pallone partito dalla mano di Norberti perfora la barriera Reggiana e si insacca inesorabilmente in porta, 27 – 26. Un boato tra pubblico ed atleti di Mestrino, espressione incredula sui volti dei Reggiani, come si perde una partita in un secondo.

 La Partita – Parte forte la squadra di casa ed al 4’ conduce 2 – 0 ma con Nuova Era che si sente in partita e porta il risultato in parità 2 – 2 al 5’ e con un secco 0 – 3 i ragazzi di Spallanzani si portano in vantaggio al 11’ con il risultato di 2 – 5 per giungere al 20’ con un esiguo vantaggio 8 – 9. Torna in parità l’EmmeTi al 26’con Nuova Era che riesce di nuovo a superare la squadra Veneta chiudendo la prima frazione di gioco in vantaggio, 12 – 13.

– Si torna in campo ma sostanzialmente i rapporti di forza non cambiano tra due squadre che si affrontano sportivamente a viso aperto ed al 33’è la squadra di casa che conduce 16 – 13 ma la reazione Reggiana non si fa attendere ed al 40’si è di nuovo in parità 17 – 17 con l’EmmeTi che si riporta in vantaggio con il risultato, al 50’, di 22 – 20. Da questo momento in poi si  gioca veramente punto a punto – sotto di uno – parità – sopra di uno – per giungere al 58’40’’ con Morelli che riporta in parità la Nuova Era in una gara che sembra ormai destinata concludersi alla pari 26 – 26 con la vittoria che sarà assegnata ai tiri da7 metri. Ci penserà Norberti, tra la sorpresa di quasi tutti i presenti , ad evitare la roulette dei rigori, tiro franco: gioco – partita – incontro.

 Nuova Era torna dal Veneto con l’amaro in bocca e con la convinzione di avere lasciato 3 punti sul campo di Torri di Quartesolo e con la consapevolezza che a penalizzare la squadra Reggiana sono stati i tanti e troppi errori commessi dai Reggiani al tiro a tu per tu con il portiere e non ultimo le palle perse che hanno consentito spesso all’EmmeTi di ripartire.

Spallanzani in poche parole ha focalizzato:  “ Se con una buona azione di gruppo ci si porta a tirare a tu per tu con il portiere e non la si la mette in rete si corre il rischio di finire in questo modo, anche se perdere la gara sul tiro franco la riteniamo una penalità notevole che non ci meritavamo“

Segnaliamo la buona prova di Marco Morelli, saranno 10 le sue reti al termine e di Davide Ruozzi, 6 reti al suo attivo, non ultimo l’ottimo Baschieri in porta. Sotto tono la prova di Marco Braglia, Scorziello e Fontana dai quali ci si attendeva un qualcosa in più.

Nulla da dire sulla coppia arbitrale che ha dimostrato di essere leggermente sotto tono rispetto alle loro qualità dimostrate in tante altre occasioni.

Nuova Era: Fontana 1, Rivi, Ruozzi D 6, Corradini 1, Braglia 1, Lassouli 1, Morelli 10, Mammi 3, Pranzo, Baschieri, Lamberti, Barbieri, Scorziello 3 Martucci, Mammi 3, All.re Spallanzani.

EmmeTi : Danieli, Casarotto, Dalla Vecchia1, Folli 2, Tonini, Gapeni, Lucarini, Norberti 7, Rizzi, Spollon 9, Traversin 1, De Michiel 3, Dalla Libera, Grubacic 4, All.re Ceso

Arbitri : Sig.ri Molon e Fabbian

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Brixen 29 – 26 ( 16 – 12 )

Si voleva e si doveva vincere contro Bressanone, prima di tutto per incrementare la classifica, in secondo luogo per mantenere l’imbattibilità del Palakeope e non ultimo per andare cariche, con una vittoria sulle spalle, in Lombardia il prossimo Sabato per affrontare il Cassano Magnago che a causa della sconfitta subita Domenica a Mestrino, contro la squadra locale, ha perso la prima posizione in classifica lasciando il solitario Mestrino in testa con 15 punti ma con una partita in più rispetto a Ferrara, 13 punti, e Cassano 12 punti appaiata con Brescia, con Casalgrande Padana al 5° posto in classifica a 11 punti.

Partita dai mille volti con Casalgrande Padana che avrebbe potuto chiudere l’incontro già a metà del primo tempo e successivamente a metà della seconda frazione di gioco, ma non vi è riuscita a causa dei tanti errori commessi sia nella fase difensiva ed ancor pi in attacco, perdendo palle importanti e concedendo alle Altoatesine la ripartenza e la possibilità di sfruttare al meglio le loro armi migliori, la velocità ed il contropiede.

La Partita – Parte bene Casalgrande Padana che al 6’ conduce 4 – 0 per giungere al 15’ con il risultato di 9 – 4 ed al 17’ 11 – 4, +7 in favore delle Reggiane che sembrano padrone del gioco e del campo, ma forse sottovalutando l’avversaria, perdono palle importanti in attacco e concedono troppo alle Altoatesine che riescono a rimanere in partita ed al 25’ il risultato è di 15 – 9 a favore della squadra di casa che non riesce a creare un vantaggio importante proporzionato alle reali forze sul terreno di gioco e si giunge al termine del tempo con Casalgrande Padana che conduce 16 – 12.

– Si torna in campo ed al35’il risultato è di 18 –14 afavore della squadra guidata da Luca Montanari, che da quanto si è riuscito a capire dalle tribune, non sembrava molto soddisfatto del comportamento e dell’atteggiamento delle sue ragazze che al 40’si portavano di nuovo a + 7 con il risultato di 22 -15 ma poi si lasciavano rosicchiare tale vantaggio per giungere al50’25 – 21.

Al 55’con il risultato di 28 –22 a favore di Casalgrande Padana, Giorgia Di Fazzio veniva sanzionata con un rosso diretto dai direttori di gara, che a nostro giudizio hanno preso un abbaglio, per un fallo su di un’avversaria lanciata in contropiede con anche il rigore a favore del Brixen, il fallo ed il rigore c’erano ma, a nostro modo di vedere non era da sanzionare con l’espulsione diretta al massimo si potevano dare 2 minuti. A questo punto le Altoatesine capivano che era il momento di accelerare ulteriormente il ritmo e cercare di approfittare dell’ulteriore inferiorità numerica, in quanto anche Guiducci veniva sanzionata con un’espulsione temporanea di 2 minuti e le Altoatesine con un secco 0 – 3 si avvicinavano alle Reggiane ed al 58 il risultato era di 28 – 26.

Chiara Cazzuoli al 59 realizza con un bellissimo tiro la rete che permette a Casalgrande Padana di giocare l’ultimo minuto in tranquillità e chiudere così le ostilità con il risultato finale di 29 – 26.

Nonostante l’andamento della gara si deve un complimento alle nostre ragazze per essere riuscite a tenere sempre il vantaggio su una squadra, il Brixen, che tecnicamente ha ancora molto da fare ma a cui si deve un plauso, vista la giovane età delle atlete che ne compongono l’organico, se non altro per la grinta ed il ritmo impresso alla gara e che certamente dovrebbero dare grandi soddisfazioni, se continueranno su questa strada, al loro allenatore Savini. Da come avevamo visto il Bressanone al nostro Torneo, abbiamo notato un notevole miglioramento sia nella tecnica che nell’approccio alla gara delle ragazze Altoatesine mai dome e sempre di corsa dal primo all’ultimo minuto che hanno saputo fisicamente ed atleticamente mettere in difficoltà una Casalgrande Padana tra le cui fila vi è da segnalare la buona prova di Chiara Cazzuoli, con le sue 8 reti, di Nicol Giombetti, 5 reti al suo attivo e la solita Di Fazzio con 9 reti personali non che la buona prova di Elisa Manzini a difendere la porta biancorossa.

Casalgrande Padana : Manzini, Putaru, Di Fazzio 9, Cazzuoli C 8, Cazzuoli S 2, Ciamaroni, Musio,Bertolini, Neroni, Guiducci 1, Giombetti 5, Bedeschi, Bernabei, Fornari 4, All.re Montanari

Brixen : Auer C. 3, Gruber, Mairatinkhof, Pernthaler, Piok, Peintner, Prast 9, Unteriminer, Auer A. 5, Walfhler, Wasserman G 7, Kovacs 4, Ferretti, Wasserman M., All.re Savini

Arbitri Sig : Sannino e Ricciardi                                                                    

Casalgrande 14.11.2011

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Brixen

Torna tra le mura amiche del suo Palakeope davanti al suo pubblicola Casalgrande Padanareduce dal successo esterno a Mezzocorona di Sabato scorso dove la squadra Reggiana ha battuto la formazione locale con merito sfatando il digiuno da trasferta.

Sabato alle ore 18,30 nella 6° di andata sarà di turno al Palakeope il Bressanone o Brixen, come le carte federali denominano la squadra Altoatesina, che attualmente occupa l’ultima posizione in classifica a 0 punti, alla pari con Mezzocorona, con 104 reti realizzate e 133 reti subite in 4 partite disputate, avendo già rispettato il proprio turno di riposo, al contrario di Casalgrande Padana che ha disputato 5 partite, avendo ancora da effettuare il proprio riposo previsto alla 10° di andata il 14 Gennaio 2012, che occupa il 6° posto in classifica con 8 punti, 149 reti realizzate e 156 reti subite.

 Contro la squadra Altoatesina vi sono stati  storici scontri in passato in quanto per anni le due compagini si sono incontrate sui campi di gioco nei vari campionati con Casalgrande Padana che non è mai riuscita a vincere a Bressanone mentre sul campo di Casalgrande sono alcune stagioni che i risultati sono favorevoli alla squadra Reggiana e la storia recente dice che Casalgrande Padana e Bressanone sono retrocesse dalla serie A1 in serie A2, insieme, nella stagione agonistica 2008/09 poi nel 2009/10, in serie A2, Brixen ha vinto la sua gara casalinga ( 31 – 27 ) e Casalgrande Padana la sua gara in casa ( 26 – 21 ). Nella passata stagione agonistica 2010/11 non vi sono stati confronti tra le due compagini in quanto la squadra Altoatesina ha disputato il campionato di serie B, vincendo il suo girone, conquistando la promozione in serie A2 per la stagione agonistica in corso.

 Bressanone ha partecipato in Settembre 2011 al nostro Torneo Ente Fiera ma per concomitanze varie le due squadre non si sono incontrate, in quell’occasione abbiamo avuto la possibilità di vedere all’opera una squadra, quella Altoatesina, composta da giovanissime atlete volenterose e velocissime, produzione del vivaio societario del Brixen, che hanno fatto vedere ottime cose e che da quanto visto ci siamo convinti che con un po’d’esperienza nel giro di breve tempo potrebbero fare parlare di se in modo molto positivo ripagando l’impegno del loro bravo allenatore Savini.

 Sulla carta, Sabato pomeriggio, si dovrebbe assistere ad una bella gara in quanto la nostra avversaria di turno, composta da giovanissime atlete, gioca una bella pallamano, veloce e redditizia e l’attuale posizione in classifica della squadra Altoatesina non deve trarre in inganno perché con il suo gioco ha messo in difficoltà squadre come il Raluca con cui ha perso 35 – 38 ed il Vigasio con cui ha perso 23 – 24 e non ultimo ha dato filo da torcere a tutte quelle che l’anno affrontata ad oggi.

Casalgrande Padana dovrà scendere in campo con molta concentrazione con i piedi per terra e senza sottovalutare l’avversaria per cercare una vittoria e mantenere l’imbattibilità del Palakeope, che a tutto oggi ha sempre visto Casalgrande Padana, in campionato, vincere sul proprio terreno di gioco con buone prestazioni d’insieme. Quella di Sabato è la partita in cui non si potranno ne si dovranno commettere errori perché il Brixen è squadra che non perdona e sa approfittare, grazie alla sua velocità d’azione, nel rubare palla e nel colpire in contropiede, serve continuità sia nel gioco che nella attenzione in campo, non ci si può distratte ne tanto meno avere un approccio superficiale alla gara. Si deve andare in campo convinti dei propri mezzi e che la nostra avversaria è alla nostra portata, credendo nell’importanza del gioco di squadra specialmente nella fase difensiva quando ci si deve aiutare reciprocamente a tenere testa all’avversaria e cercare di andare al tiro, in fase d’attacco, con attenzione e non per fare il tiro al bersaglio sul portiere.

Sabato pomeriggio, vorremmo vedere disputare da Casalgrande Padana una prova di carattere, battere il Brixen per incamerare 3 punti e per caricare il morale ed andare poi in quei di Cassano Magnago contro l’attuale prima della classe per dire la nostra e cercare di fare il risultato.

Sono stati designati per arbitrare la gara contro Brixen i Sig.ri Sannino e Ricciardi

Casalgrande 9 Novembre 2011

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Mezzocorona 21 – 28 ( 11 – 14 )

Si era detto che Casalgrande Padana sarebbe andata a Mezzocorona per affrontare la squadra locale nella 5° partita di andata del campionato Nazionale di serie A2 femminile per sfatare il digiuno da trasferta e così è stato, le ragazze guidate da Luca Montanari, pur non disputando una prova impeccabile, tornano dal Trentino con una vittorie ed i 3 punti in tasca che incrementano la classifica piazzando la compagine Reggiana al 6° posto.

Più che sufficiente la prova delle ragazze targate Casalgrande Padana che hanno affrontato con le giuste motivazioni una squadra, il Mezzocorona, che sul suo terreno di gioco ha sempre dato filo da torcere a tante compagini, sul campo dove Casalgrande Padana, in tanti anni di scontri, ha vinto solamente due volte nel 2004 e nel 2005, anno della promozione in serie A1 quando proprio a Mezzocorona nell’ultima giornata del campionato Casalgrande Padana vinse contro la squadra Trentina, sorpassandola in classifica, conquistando il pass per i play off promozione che furono poi vinti dalla squadra Reggiana che fu promossa in massima serie.

La partita

– Parte bene Casalgrande Padana ed al10’conduce 3 – 5 ma subisce il ritorno delle ragazze Trentine che non demordono e approfittando dell’uscita dal terreno di gioco della Di Fazzio, per un breve periodo per riprendersi da un leggero infortunio, cercano di rimanere in partita sostenute dal numeroso e caloroso pubblico ed al20’ottengono il pareggio e riescono a sopravanzare le Reggiane 9 – 8 al22’. Casalgrande Padana non accetta di dovere rincorrere e con il rientro in campo della Di Fazzio ottiene la parità 10 – 10 e poco dopo si porta in vantaggio chiudendo la prima frazioni con il risultato 11 – 14 che premia il gioco imposto negli ultimi minuti da capitan Guiducci e compagne.

– Si torna in campo con Casalgrande Padana che contiene la reazione del Mezzocorona ed al40’il risultato è di 15 –20 afavore della compagine allenata da Luca Montanari che è riuscito a fare scendere sul terreno di gioco, a rotazione, tutte le atlete convocate a sua disposizione.

Negli ultimo 20 minuti del secondo tempo le cose non cambiano ed al50’Casalgrande Padana conduce 17 – 24 e chiude la tenzone con il risultato finale di 21 –28 insuo favore vendicando in questo modo la sconfitta subita lo scorso anno sul terreno di gioco del Mezzocorona in una gara rocambolesca che vide la squadra Reggiana condurre per quasi tutti i 60 minuti di gioco, raggiunta nel finale di gara, con Giorgia Di Fazzio che falli a pochi secondi dal termine il rigore che avrebbe consentito di aggiudicarsi l’incontro che fu vinto ai rigiri dalla squadra Trentina.

 A parte alcune sbavature e distrazioni, specialmente nel primo tempo, Casalgrande Padana ha disputato una prova più che soddisfacente, una vittoria meritata, buona la prestazione corale d’insieme della squadra con in evidenza Stella Cazzuoli , Stefania Guiducci, Katia Ciamaroni, e Elisa Manzini in porta alternatasi ad Andrea Putaru oltre a Giorgia Di Fazzio che con le sue 12 reti si porta ai vertici della classifica cannonieri del campionato, da segnalare il buon debutto in prima squadra della giovanissima Alessia Donelli.

Ora si deve pensare al prossimo impegno, Sabato 12 Novembre al Palakeope di Casalgrande quando alle ore 18,30 Casalgrande Padana affronterà il Bressanone che, nonostante l’ultima posizione in classifica a 0 punti, ha dimostrato sino ad oggi di dare filo da torcere a tutte le squadre che l’hanno affrontata.

Casalgrande Padana : Manzini, Di Fazzio 12, Cazzuoli C, Cazzuoli S 6, Ciamaroni, Bertolini, Musio 1, Neroni, Guiducci 3, Giombetti, Bernabei, Donelli, Fornari 6 Pataru, ALL. Montanari

Mezzocorona : Pederzoli, Jannaccone 6, Italiano, Commassar, Pedron, Tomasini 6, Agostini1, Tava, Siocchetti, Maltani, Lucchin, Betta 3, Veronesi 3, Schonsberg 2, All. Tarter

 Buona la direzione arbitrale dei Sig.ri Moro e Russo        

 

Casalgrande 07 Novembre 2011

Please follow and like us:

Casalgrande Padana – Mezzocorona

Casalgrande Padana Sabato prossimo, 5 Novembre 2011, alle ore 19,00 sarà di scena al palasport di Mezzocorona contro la squadra locale per disputare la 5° d’andata del campionato di serie A2 con l’intenzione di cercare di rompere il digiuno in trasferta, infatti a tutto oggi sono 4 le partite disputate dalla squadra Reggiana, 2 giocate in casa e vinte, una contro Taufers ( 33 – 19 ) e la seconda contro l’Ariosto Ferrara terminata in parità al termine dei due tempi regolamentari e vinta dalla squadra Reggiana ai tiri di rigore ( 32 – 31 ) e sono 2 le partite giocate in trasferta ed entrambe perse, la 1° contro Raluca ( 42 – 36 ) e la 2° contro Brescia ( 41 – 32 ), quindi si deve andare in Trentino per vincere e portare a casa i 3 punti e sfatare il tabu della trasferta.

Casalgrande Padana attualmente occupa il 6° posto in classifica con 5 punti, 133 reti realizzate e 133 reti subite, una delle squadre che ha realizzato più di tutte ma che in contropartita è quella che ha subito in assoluto il maggior numero di reti.

 Mezzocorona, da quanto è dato sapere, è squadra giovane che gioca una buona pallamano, veloce con l’unica lacuna la poca esperienza da parte di alcune sue giovanissime atlete, occupa attualmente l’ultima posizione in classifica a 0 punti avendo disputato, ad oggi, 3 partite perdendole tutte,  rispettivamente contro Mestrino ( 38 – 22 ) in trasferta, contro Cassano Magnago in casa ( 23 – 29 )  e a Vigasio contro l’Alitrans ( 37 – 15 ) ed ha già effettuato il suo turno di riposo, ma la sua attuale posizione in classifica non deve illudere o fare pensare ad una trasferta facile.

Mezzocorona sul suo campo di gioco è squadra rognosa e combattiva sempre sostenuta da un caloroso pubblico che in molte occasioni diventa 8° giocatore in campo e di conseguenza le ragazze guidate da Luca Montanari dovranno essere molto attente. Si dovrà scendere in campo con la giusta concentrazione, attenzione e determinazione senza sottovalutare l’avversaria di turno e giocare con la volontà di fare la partita e portare a casa un risultato utile.

 Ultimamente abbiamo notato con piacere che sono in alcune le giocatrici che vanno a realizzare, a differenza del’inizio di campionato quando quasi tutto il peso realizzativo cadeva su Giorgia Di Fazzio, mentre nelle ultime prove sono andate a rete con più facilitàla Fornari, le sorelle Cazzuoli, Chiara e Stella,la Guiducci,la Ciamaroni,la Bertoliniela Giombettioltre alla Di Fazzio a dimostrazione che il lavoro di Luca Montanari comincia a dare i suoi frutti ed il gioco corale consente di portare al tiro molte più giocatrici con la convinzione mentale di andare a segno e di mettere dentro la palla in rete, non ultimo la difesa non commette più quegli evidenti svarioni che spesso consentivano alle avversarie di andare a rete con troppa facilità. C’e ancora tanto da fare ma si cominciano a notare buoni progressi la squadra sta migliorando sia nel gioco che nella mentalità e nell’amalgama.

Sarebbe veramente molto importante battere il Mezzocorona in casa sua, oltre che per la classifica, per il morale e per prepararsi poi ad affrontare successivamente con la giusta carica il Brixen al Palakeope di Casalgrande nella 6° di andata in vista poi della trasferta del 19 Novembre 2011, nella 7° d’andata, a Cassano contro l’attuale capoclassifica del campionato che si sta dimostrando la corazzata del campionato di serie A2 nel girone A.

 Come sempre solamente nella serata di Venerdì, al termine del consueto allenamento di rifinitura in vista della partita del Sabato, saranno resi noti i nomi delle convocate che affronteranno la trasferta in Trentino con l’unica nota negativa che Alessia Borghi non farà parte delle convocate in quanto si è infortunata nell’allenamento di Lunedì sera al ginocchio destro ed è in attesa di sottoporsi agli accertamenti diagnostici del caso in quanto potrebbero essere interessati i legamenti.

Arbitri dell’incontro a Mezzocorona i Sig.ri Moro e Russo          

 

Casalgrande 03 Novembre 2011

Please follow and like us: