Archivi categoria: Settore Giovanile

Under 19 maschile, nel fine settimana le finali regionali al Pala Keope: sabato la Casalgrande Padana affronterà gli arrembanti bolognesi della Pallamano 85 San Lazzaro. Prandi: “Motivazioni altissime, non capita tutti i giorni di poter conquistare un titolo emiliano-romagnolo a casa propria. La formazione felsinea è una vera fuoriserie, ma il pronostico resta più che mai aperto”

Conto alla rovescia per la finale a 4 che assegnerà il titolo regionale Under 19 maschile: nelle giornate di sabato 15 e domenica 16 maggio, il teatro delle sfide decisive sarà proprio il Pala Keope di Casalgrande. Oltre all’alloro emiliano-romagnolo, in palio c’è anche l’accesso alle finali nazionali per conquistare lo scudetto di categoria: l’appuntamento dell’imminente fine settimana avrà quindi un’importanza di primissimo piano, e tra le formazione in lizza figura anche la motivatissima Casalgrande Padana guidata da Fabrizio Fiumicelli.

IL PROGRAMMA. Per quel che concerne l’agenda delle sfide, il ricco programma prenderà dunque il via dopodomani: sabato 15, dalle ore 17.30, i nostri beniamini sfideranno la Pallamano 85 San Lazzaro di Savena nella prima semifinale. A seguire spazio al confronto tra Carpi e Romagna B, con fischio d’inizio fissato per le ore 19,30.

Domenica la seconda e ultima giornata di gare: le perdenti di sabato si affronteranno dalle ore 16 per aggiudicarsi il 3° posto regionale, mentre dalle ore 18 le due vincenti delle semifinali duelleranno con l’obiettivo di conquistare l’ambito titolo emiliano-romagnolo. Ancora una volta, il Pala Keope resterà chiuso all’accesso del pubblico: in compenso, le partite verranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande. Per la seconda volta nel giro di poche settimane, il club biancorosso ha quindi l’onore di organizzare e ospitare un grande evento di carattere giovanile: nel periodo 30 aprile-2 maggio, al Pala Keope si è infatti svolto il girone a 4 valevole per la seconda fase del campionato nazionale Under 20 femminile.

IMPRESSIONI. “Non capita certo tutti i giorni di poter conquistare un titolo regionale a casa propria – commenta Luigi Prandi, portiere della Casalgrande Padana Under 19 – Anche per questo, siamo pronti ad affrontare questo imminente impegno mettendo in campo tutta la concentrazione e la dedizione di cui siamo capaci. Inoltre, noi nati nel 2002 avremo l’ultima occasione per vincere un alloro emiliano-romagnolo e per disputare le finali nazionali: si tratta di esperienze uniche, che probabilmente dalla prossima stagione non potremo più vivere a causa di raggiunti limiti anagrafici. Di conseguenza le motivazioni sono davvero motlo elevate: punteremo a trasformarle in ulteriore energia fisica e mentale, utile per aiutarci ad arrivare il più lontano possibile”.

Intanto il primo passo è quello della semifinale contro l’arrembante Pallamano 85 San Lazzaro di Savena, che ha primeggiato nel girone B a punteggio pieno: la Casalgrande Padana ha invece totalizzato 5 vittorie e 1 sola sconfitta, rimediata a Carpi nell’ultima giornata. “La formazione felsinea è una vera super potenza, e fin qui lo ha puntualmente dimostrato con i fatti – rimarca Prandi – Oltre a poter contare addirittura su alcuni classe 2001, San Lazzaro è contraddistinta da un rilevante talento in fase di attacco: tuttavia secondo me il Romagna B ha un potenziale offensivo addirittura superiore, e dunque in semifinale preferisco sfidare proprio i bolognesi”.

La preparazione alla sfida si sta svolgendo nei minimi dettagli già da parecchi giorni, sotto la sapiente guida del nostro allenatore Fabrizio Fiumicelli. Purtroppo noi non siamo una squadra molto affollata dal punto di vista numerico, e dunque gli avversari avranno una possibilità di rotazione maggiore rispetto alla nostra: per giunta sabato dovremo fare a meno di un eccellente pivot come Andrea Strozzi, che sconterà l’ultimo turno di squalifica e dunque potrà scendere in campo soltanto domenica. Ad ogni modo, credo che il pronostico contro San Lazzaro resti comunque molto aperto – rimarca l’estremo difensore biancorosso – La strada verso la vittoria passa necessariamente attraverso un convincente rendimento offensivo, e si tratta di un compito che è perfettamente nelle nostre corde: in particolare servirà puntare molto sulle ali, trovando spesso il gol dalle zone più angolate del campo. Poi, in difesa avremo il compito di intensificare la precisione delle collaborazioni: anche io e il mio collega di ruolo Nicola Griffo siamo pronti a fare la nostra parte, dando il nostro contributo nell’arginare i forti terzini tiratori bolognesi. Quanto al ruolo di pivot, Gianluca Ravaglia e Abel Rondon Calderon stanno lavorando a fondo per sostituire Strozzi con la concretezza che serve”.

Prandi esprime quindi le proprie idee in merito all’eventuale accesso della Casalgrande Padana alla finalissima: “Ogni avversaria ha i suoi pro e i suoi contro – sottolinea il portiere – Carpi rappresenta una vera fuoriserie: inoltre è una rivale che conosciamo meglio rispetto al Romagna B, avendola già affrontata nella stagione regolare. Tuttavia, se arrivassimo all’atto conclusivo regionale, così sulla carta preferirei confrontarmi proprio con i romagnoli: di certo Carpi li costringerà a un’estenuante battaglia, che dunque potrebbe portarli a patire una stanchezza persino maggiore rispetto alla nostra. Ad ogni modo, per il momento queste sono ancora tutte supposizioni: bisogna procedere per gradi, e dunque adesso bisogna pensare al difficile compito di prevalere sulla Pallamano 85″.

Luigi Prandi fa anche parte dell’organico di serie A2 targato Modula, che sabato sarà in trasferta a Nuoro per cercare di ottenere il 6° posto finale: ovviamente in Sardegna ci saranno soltanto i giocatori più esperti, poichè gli Under 19 saranno tutti impegnati a Casalgrande. “Terminare il campionato nella parte sinistra della classifica sarebbe un autentico onore, e quindi incrociamo le dita fin da ora – sottolinea il guardiano biancorosso – Ad ogni modo, se proprio dovesse andasse male, un 7° posto non sarebbe certo da disprezzare: si tratterebbe comunque di un piazzamento più che onorevole, in grado di dare ulteriore lustro alla realtà pallamanistica casalgrandese. Indipendentemente da come andrà a Nuoro, il cammino della Modula è già andato ben oltre le migliori aspettative: comunque sia l’appetito vien mangiando, e quindi sono certo che i miei compagni di squadra di A2 faranno davvero di tutto per apporre la classica “ciliegina sulla torta”.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Il Pala Keope di Casalgrande, sede delle finali regionali Under 19 maschili
  • Luigi Prandi, portiere della Casalgrande Padana U19
  • Al centro, il pivot biancorosso Andrea Strozzi
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore della Casalgrande Padana U19
  • Riccardo Prodi, centrale della Padana U19.
Please follow and like us:

Under 15 femminile, buon momento per la Casalgrande Padana. Stefania Guiducci: “All’interno della squadra c’è un affiatamento davvero straordinario”

Riflettori puntati sulla Casalgrande Padana Under 15 femminile: il successo casalingo di domenica scorsa, 28-27 sull’Ariosto Ferrara, ha ulteriormente rinvigorito l’attenzione nei confronti delle gesta compiute dalle promettenti pallamaniste biancorosse. “Questa squadra è nata effettuando una mossa piuttosto ardita, una vera e propria scommessa – spiega l’allenatrice Stefania GuiducciPer motivi legati alla consistenza numerica, abbiamo deciso di aggregare anche una rilevante quota di ragazze Under 13: anche se sulle prime sembrava un azzardo, si tratta di una scelta che sta diventando sempre più vincente. Pur avendo una composizione piuttosto variegata sotto l’aspetto anagrafico, il gruppo ha sviluppato in breve tempo uno spirito di squadra davvero straordinario. Il lavoro di pregevole livello che stiamo portando avanti deriva, in buona parte, proprio dal notevole affiatamento che si è venuto a creare: la vittoria sull’Ariosto Ferrara, maturata proprio a fil di sirena, ne rappresenta una tangibile testimonianza”.

In effetti, fin qui l’Under 15 della Casalgrande Padana ha totalizzato un bilancio pari a 2 vittorie su 3 incontri disputati: oltre all’affermazione sull’Ariosto, va anche sottolineata la vittoria sul campo del Green Parma in occasione della seconda giornata. “Nel turno inaugurale abbiamo pagato dazio al Pala Keope contro la Tushe Prato, organico che ha decisamente una marcia in più rispetto alle altre avversarie del girone – sottolinea Stefania Guiducci – Domenica prossima 16 maggio saremo alla Palestra “Aldo Moro” di Mordano, per affrontare dalle ore 11 le padrone di casa del Romagna: pur essendo un’avversaria che sulla carta ha un potenziale leggermente superiore rispetto al nostro, noi disponiamo comunque delle caratteristiche che servono per inseguire con efficacia la vittoria fino in fondo”.

La timoniera biancorossa fa poi il punto sugli obiettivi stagionali: “Io ho giocato per lungo tempo, e dunque cerco di trasmettere alle ragazze la stessa indole agonistica che mi caratterizza. Di conseguenza, ogni traguardo sarà sicuramente ben accetto: d’altro canto, al di là delle classifiche, l’obiettivo primario sta nel dare spazio a tutte le giocatrici che compongono l’organico. Stiamo procedendo così fin dalla prima giornata, e continueremo con la medesima impostazione anche in tutti gli altri impegni stagionali che affronteremo. A livello più tecnico, la squadra ha invece bisogno di ulteriori perfezionamenti: sia a livello di tiro, sia soprattutto per quel che riguarda l’efficacia della fase difensiva”.

“La nostra compagine comprende 18 effettive, ma a referto ne posso inserire solo 16 – aggiunge Stefania Guiducci – Dunque, di volta in volta sono costretta a effettuare due esclusioni: tuttavia, le giocatrici che purtroppo restano fuori dalla partita sono comunque spettatrici attentissime delle loro compagne di squadra. Intanto ringrazio i genitori delle ragazze, sempre presenti e partecipi nel seguire il cammino agonistico del nostro gruppo. Tutto questo senza dimenticare il prezioso aiuto della mia vice Gaia Lusetti, che come sapete gioca in prima squadra e in Under 20 nel ruolo di centrale: il suo supporto è davvero di rilevante importanza per la nostra Under 15. Un ulteriore grazie va poi a Ilenia Furlanetto, che ha a sua volta fornito un contributo di primo piano: infatti, fino a un mese fa le giocatrici più giovani sono state allenate proprio da lei”.

L’ORGANICO. Queste dunque le forze della Casalgrande Padana Under 15, stagione 2021/2022: Sara Apostol (classe 2006 – pivot), Leila Mazizi (2006 – ala sinistra), Doua Hafsa (2006 – terzino), Emma Baroni (2007 – terzino), Alexia Capucci (2007 – centrale), Emma Ferrari (2007 – ala), Chiara Lanzi (2007 – terzino/ala destra), Ilaria Mucci (2007 – pivot), Matilde Giovannini (2008 – terzino sinistro), Viola Giubbini (2008 – portiere), Giulia Cosentino (2008 – pivot), Malak Lassouli (2008 – ala), Margherita Marazzi (2008 – terzino/ala destra), Chiara Bacchi (2008 – terzino/ala sinistra), Alessandra Capellini (2009 – centrale), Linda Frascari (2009 – ala), Camilla Galletti (2009 – ala destra), Carlotta Giubbini (2009 – ala).

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana Under 15 femminile, stagione 2020/21
  • L’allenatrice Stefania Guiducci
  • Un momento di festa delle Under 15 casalgrandesi
  • La squadra mentre ascolta le indicazioni di Stefania Guiducci durante un time-out
  • Un altro momento di festa.

Immagini realizzate da Monica Mandrioli

Please follow and like us:

Giovanili, grande giornata per le Under 15 della Casalgrande Padana: successo di spessore contro l’Ariosto Ferrara

Grande giornata per la Casalgrande Padana Under 15 femminile: domenica le ragazze allenate da Stefania Guiducci hanno colto un sudato ma prezioso successo casalingo, imponendosi per 28-27 sul coriaceo e combattivo Ariosto Ferrara. Un’affermazione che la dice lunga sul valore messo in campo dalle biancorosse, vittoriose su un’avversaria contraddistinta da ottime credenziali.

Gli altri risultati della terza giornata sono Green Parma-Tushe Prato 16-26 e Romagna-Spm Modena 23-4. Classifica: Tushe Prato 6 punti; Romagna e Casalgrande Padana 4; Ariosto Ferrara e Spm Modena 2; Green Parma 0.

La Padana tornera’ in campo domenica prossima 16 maggio dalle ore 11, per la trasferta sul campo del Romagna: una sfida davvero cruciale per gli equilibri dell’alta classifica.

UNDER 17 MASCHILE. In questo caso, purtroppo il campionato della Casalgrande Padana e’ terminato con uno 0 in classifica: i nostri beniamini hanno pagato dazio anche nella contesa finale, disputata domenica sul campo della forte Spm Modena. Nella fattispecie, i padroni di casa hanno avuto la meglio con il punteggio di 33-18: alla formazione di Daniele Scorziello resta comunque la magra ma significativa consolazione di avere generosamente provato a sovvertire il pronostico della vigilia.

L’altro risultato dell’ottava e ultima giornata e’ Ravarino-Parma 28-34: ha riposato Carpi. Classifica finale del girone A: Carpi 16 punti; Spm Modena 12; Parma 7; Ravarino 5; Casalgrande Padana 0.

“Di certo mi sarei aspettato qualcosa di più, e speravo davvero di poter chiudere il campionato evitando lo zero in graduatoria – commenta il tecnico Daniele Scorziello – Tuttavia, bisogna tenere presenti le molteplici difficoltà che abbiamo incontrato sul fronte dell’infermeria. Durante il percorso si sono verificati problemi fisici per Caprili, Luciardi, Bacchi, Losi e Jean Galopin: in quasi tutte le gare siamo stati costretti a fare a meno di 3-4 giocatori, e ciò ha senza dubbio ostacolato i nostri piani. Non voglio arrivare a dire che con la squadra sempre al completo saremmo diventati competitivi per le finali regionali, perchè non avremo mai la controprova: ad ogni modo, credo che molto probabilmente la stagione avrebbe preso una piega ben differente. La nostra gara peggiore è stata quest’ultima con Modena – aggiunge il trainer biancorosso – Viceversa, non ho una partita preferita in particolare: ritengo comunque che vada sottolineata la sfida interna del 25 aprile con Ravarino, quando siamo andati molto vicini a cogliere quantomeno un risultato utile”.

“Ringrazio comunque tutti i ragazzi per il grande impegno profuso durante allenamenti e partite – prosegue Scorziello – Una nota di merito particolare va a Paolo Canelli, giocatore sempre presente e autentico trascinatore della squadra: lui mi ha dato una grossa mano nel portare avanti il gruppo. Bene anche l’inserimento in corsa di Martini, giovane portiere proveniente da Castellarano. Inoltre un ulteriore grazie va senza dubbio a Valentino Canelli, infaticabile dirigente accompagnatore che ci ha seguiti con una dedizione costante”.

Ora, gli impegni stagionali di Daniele Scorziello non finiscono qui: sabato prossimo sarà infatti lui a guidare la Modula Casalgrande nella trasferta di Nuoro, valevole per l’ultima giornata di A2 maschile. Fabrizio Fiumicelli sarà infatti assente, poichè impegnato al Pala Keope con le finali regionali Under 19.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Le Under 15 della Casalgrande Padana in festa dopo il successo sull’Ariosto Ferrara
  • Stefania Guiducci, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 femminile
  • Daniele Scorziello, allenatore della Casalgrande Padana Under 17 maschile
  • Il Pala Keope di Casalgrande.
Please follow and like us:

Under 15 maschile, seconda affermazione di fila per la Casalgrande Padana: al Pala Keope i biancorossi domano Parma

Seconda vittoria consecutiva per gli Under 15 targati Casalgrande Padana: ieri sera, sul parquet del Pala Keope, i biancorossi hanno avuto la meglio sul coriaceo Parma. La gara era valevole per il 4° turno del girone regionale A: la formazione allenata da Ilenia Furlanetto ha conquistato i 2 punti imponendosi col punteggio di 26-24. In tal modo, i nostri beniamini hanno bissato il successo casalingo ottenuto 10 giorni prima contro Castelnovo Sotto. Con la preziosa e brillante affermazione sui ducali, la Padana resta in corsa per conquistare un posto nella finale a 4 regionale: obiettivo complesso da raggiungere, ma aritmeticamente ancora fattibile.

Il programma della quarta giornata si concluderà domenica 9 maggio, con i confronti Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Ravarino e Spm Modena-Carpi.

Classifica del gruppo A (tra parentesi il numero di gare disputate): Ravarino 6 punti (3); Carpi e Spm Modena 4 (3); Casalgrande Padana 4 (4); Parma 2 (4); Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 0 (3). Le finali emiliano-romagnole sono previste nell’ultimo fine settimana di maggio, e vi parteciperanno le prime due classificate di ciascun raggruppamento.

Intanto, la stagione regolare terminerà domenica 23 maggio: a partire dalle ore 11, i biancorossi U15 saranno di scena al Palasport di Ravarino contro la capolista. Le altre sfide del 5° turno saranno Parma-Spm Modena e Carpi-Marconi Jumpers Castelnovo Sotto.

ALTRE GIOVANILI. Domenica prossima, 9 maggio, l’agenda della Casalgrande Padana prevede un doppio impegno a livello giovanile. Dalle ore 11, gli Under 17 guidati da Daniele Scorziello saranno impegnati al Pala Alighieri di Nonantola contro la Spm Modena: le Under 15 dirette da Stefania Guiducci giocheranno invece al Keope contro l’Ariosto Ferrara, con fischio d’inizio fissato per le ore 17.

Nella foto Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile e coordinatrice del Settore giovanile biancorosso.

Please follow and like us:

Giovanili, doppia sconfitta in ambito maschile. Note più liete per le ragazze della Casalgrande Padana U15, che a Parma hanno colto la prima vittoria stagionale

Non solo Under 20 femminile nel fine settimana della Pallamano Spallanzani Casalgrande: nella giornata di ieri sono scese in campo altre tre formazioni giovanili biancorosse.

UNDER 19 MASCHILE – YOUTH LEAGUE. I ragazzi allenati da Fabrizio Fiumicelli sono incappati nella prima sconfitta stagionale: la Casalgrande Padana ha pagato dazio al Pala Vallauri di Carpi, contro i padroni di casa guidati da Davide “Stecca” Serafini. I bianconeri si sono imposti per 34-25, al termine di una gara ben più tirata rispetto a ciò che il punteggio potrebbe far pensare: fino al 45′ i nostri beniamini sono rimasti pienamente in partita, e a inizio ripresa si trovavano addirittura in vantaggio. A seguire, le problematiche casalgrandesi legate alla panchina corta si sono fatte sentire: ciò ha agevolato l’azione dei carpigiani, che comunque hanno messo in campo un’intelaiatura di gioco davvero di ottimi livello. Questa battuta d’arresto costa cara ai biancorossi, che così devono accontentarsi del 2° posto nel girone: tuttavia la Padana accede ugualmente alla finale a 4 per il titolo regionale, traguardo che era già stato centrato lo scorso 18 aprile dopo il successo interno con il Secchia Rubiera.

L’altro risultato della sesta e ultima giornata è Secchia Rubiera-Spm Modena 32-37 (giocata il 20 aprile). Classifica finale del gruppo A: Carpi e Casalgrande Padana 10 punti; Spm Modena e Secchia Rubiera 2. Il primo posto viene dunque assegnato a Carpi, in virtù del successo nello scontro diretto.

Ora, spazio alle semifinali per l’alloro emiliano-romagnolo: i ragazzi di Fiumicelli affronteranno i bolognesi della Pallamano 1985 San Lazzaro di Savena, che hanno primeggiato nel girone B. L’altra semifinale vedrà per protagoniste Carpi e Romagna A.

UNDER 17 MASCHILE. Ancora una battuta d’arresto per la Casalgrande Padana. Nonostante l’elevata dose di buona volontà, i biancorossi diretti da Daniele Scorziello sono stati superati anche nel confronto interno con Parma: nella fattispecie, i ducali hanno espugnato il Pala Keope con il punteggio di 23-39. Il quadro dei risultati che hanno contraddistinto la nona giornata si completa con Carpi-Spm Modena 38-19, mentre l’Arci Uisp Ravarino ha osservato un turno di riposo.

Classifica del girone A (tra parentesi le gare disputate): Carpi 16 punti (8); Spm Modena 10 (7); Parma e Arci Uisp Ravarino 5 (7); Casalgrande Padana 0 (7).

Domenica prossima, 9 maggio, la Padana concluderà la stagione affrontando la Spm Modena: appuntamento al Pala Alighieri di Nonantola, con fischio d’inizio fissato per le ore 11. Ovviamente, l’obiettivo dei biancorossi sarà quello di chiudere la stagione rimuovendo lo zero in graduatoria.

UNDER 15 FEMMINILE. Primo successo stagionale per le ragazze dell’Under 15: la formazione allenata da Stefania Guiducci ha saputo imporsi nella complessa trasferta sul campo del Green Parma. La Casalgrande Padana ha espugnato il Pala Del Bono con il punteggio di 13-18: in questo modo le nostre beniamine si sono riprese immediatamente dalla sconfitta inaugurale rimediata il 24 aprile scorso, quando la Tushe Prato aveva sbancato il Keope per 22-34.

Gli altri risultati del 2° turno sono Ariosto Ferrara-Spm Modena 20-16 e Tushe Prato-Romagna 33-26. Classifica: Tushe Prato 4 punti; Spm Modena, Ariosto Ferrara, Romagna e Casalgrande Padana 2; Green Parma 0. Il programma prevede gare di sola andata: al termine le prime 4 in graduatoria accederanno alle semifinali per il titolo regionale, che si svolgeranno nel fine settimana del 29 e 30 maggio.

Il prossimo impegno delle casalgrandesi è in programma per domenica 9 maggio, quando il Pala Keope sarà il teatro del sempre atteso derby regionale contro l’Ariosto Ferrara: appuntamento dalle ore 17. A seguire il 16 maggio sarà la volta della trasferta sul parquet del Romagna, mentre il 23 avrà luogo il confronto interno con la Spm Modena.

UNDER 15 MASCHILE. Fine settimana senza impegni ufficiali per gli Under 15 di Ilenia Furlanetto: tuttavia, dopodomani i biancorossi ritroveranno il palcoscenico del campionato. Mercoledì 5 maggio, la Casalgrande Padana ospiterà al Keope il Parma: la sfida, che avrà inizio alle ore 18, sarà valevole per la quarta giornata. Entrambe le formazioni sono a quota 2 in classifica.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana Under 15 femminile, stagione 2020/2021.
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore della Casalgrande Padana U19 maschile
  • Daniele Scorziello, trainer degli U17 biancorossi
  • Stefania Guiducci, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 femminile
  • Ilenia Furlanetto, allenatrice degli U15 casalgrandesi e coordinatrice del Settore giovanile biancorosso.
Please follow and like us:

U20 femminile, Casalgrande Padana alle finali nazionali. Giorgia Di Fazzio: “Bene la determinazione e la fase difensiva, lo stop contro Cassano non preoccupa”

CASALGRANDE PADANA – BRESSANONE 33 – 24

CASALGRANDE PADANA: Apostol 1, Artoni A. 5, Artoni S. 5, Bonacini (P), Capellini 2, Lassouli, Lusetti 3, Mangone 7, Mattioli 1, Orlandi 5, Rondoni, Trevisani 4. All. Giorgia Di Fazzio.
BRESSANONE: Avancini, Callegari, Di Carlantonio 6, Fischnaller (P), Gamper (P), Gutwenger 1, Nothdurfter 6, Oberhofer, Pliger 2, Rabanser 2, Sader, Sozio 3, Vegni 2, Vikoler 2. All. Gerhard Bacher.
ARBITRI: Alborino e Farinaceo.
NOTE: primo tempo 20-11. Rigori: Casalgrande Padana 6 su 8, Bressanone 2 su 4. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 4, Bressanone 5.

CASALGRANDE PADANA – CASSANO MAGNAGO 20 – 21

CASALGRANDE PADANA: Apostol, Artoni A. 8, Artoni S. 4, Bonacini (P), Capellini 2, Lassouli, Lusetti 3, Mangone 1, Mattioli, Orlandi 1, Rondoni, Trevisani 1. All. Giorgia Di Fazzio.
CASSANO MAGNAGO: Bertolino (P), Brogi, Gozzi 4, Grispino, Laita 4, Macchi, Milan G. 2, Milan A. (P), Montoli 5, Piatti S. (P), Piatti A. 1, Ponti L., Romualdi 3, Visentin 1, Zanellini 1. All. Davide Kolec.
ARBITRI: Bassan e Bernardelle.
NOTE: primo tempo 8-12. Rigori: Casalgrande Padana 4 su 4, Cassano 0 su 1. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 3, Cassano 4.

La Casalgrande Padana Under 20 non ha deluso le attese: con un bilancio di 2 vittorie e una sconfitta, le pallamaniste biancorosse hanno centrato l’obiettivo qualificazione. Di conseguenza, il sogno tricolore delle nostre beniamine continua: la formazione ceramica, diretta da Giorgia Di Fazzio con la collaborazione di Stefania Guiducci, ha staccato il biglietto per la fase finale del campionato Youth League che si disputerà il mese prossimo.

Come è noto, nel fine settimana il Pala Keope ha ospitato tutte le sfide valevoli per il gruppo 1 della seconda fase: quattro le formazioni in lizza, che si sono date battaglia con l’obiettivo di conquistare i tre posti disponibili per l’atto conclusivo della stagione. Il cammino della Padana è iniziato venerdì sera nel migliore dei modi, con una vittoria senza affanni contro la pur coriacea Hac Nuoro: ieri le biancorosse hanno quindi centrato la seconda affermazione consecutiva, e il successo con Bressanone ha permesso di maturare la certezza della qualificazione senza aspettare le gare domenicali. Il duello del sabato tra Casalgrande e le altoatesine si è snodato su binari di sostanziale equilibrio solo nel primo quarto d’ora: a seguire il potenziale tecnico-agonistico delle padrone di casa è emerso in maniera sempre più netta, fino ad arrivare a un 33-24 conclusivo che rispecchia bene quanto visto in campo.

Stamattina la Padana si è quindi confrontata con Cassano Magnago: tra l’altro, anche le lombarde erano in arrivo da una doppia vittoria. Nonostante le buone impressioni suscitate soprattutto durante la ripresa, le casalgrandesi hanno dovuto pagare dazio di stretta misura: una sconfitta maturata al cospetto di una tra le formazioni meglio attrezzate della categoria. Ad ogni modo, la battuta d’arresto contro le varesine non toglie nulla alla qualità di ciò che la Padana Under 20 sta costruendo fin da inizio stagione: considerando anche le sfide della prima fase, disputate in gennaio a Conversano, le cifre biancorosse parlano di 5 successi a fronte di un solo passaggio a vuoto.

“L’accesso alle finali nazionali era il nostro obiettivo dichiarato, e dunque siamo felicissime di aver raggiunto un traguardo di così grande spessore – spiega Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20 – Complessivamente parlando, la squadra ha risposto nel modo in cui speravo. Partendo da venerdì sera, l’affermazione contro l’Hac Nuoro non va affatto sminuita: l’ultimo posto delle isolane potrebbe autorizzare a pensare che si sia trattato di una partita semplice, ma in realtà non è affatto così. La formazione di Deiana è squadra che conoscevamo ben poco: quindi abbiamo debuttato aggiudicandoci una sfida senza dubbio insidiosa, poichè contraddistinta da numerose incognite pre-gara. Per quanto riguarda ieri, Bressanone ha dalla propria parte una prestanza fisica decisamente più consistente rispetto alla nostra: d’altro canto noi siamo state brave nel distinguerci sul piano della velocità, e ciò ha rappresentato una chiave di volta decisiva nel superare le altoatesine”.

Tutto ciò fino ad arrivare a stamattina: “Le fatiche di questi giorni si sono fatte sentire, e di certo ci hanno ostacolate – sottolinea Giorgia Di Fazzio – Del resto, le rilevanti assenze di Laura Bertolani e Melissa Lamberti ci hanno costrette a un ulteriore sovrappiù in termini di impegno ed energie. Purtroppo, nel 1° tempo abbiamo commesso qualche errore evitabile in zona gol: si tratta di imprecisioni dovute in primo luogo alla stanchezza, e questi problemi hanno finito per rivelarsi decisivi nel delineare il risultato dell’incontro. Ad ogni modo noi non ci siamo mai sentite invincibili, e dunque questa battuta d’arresto non deve affatto indurre a eccessive preoccupazioni: peraltro dopo l’intervallo le nostre ragazze hanno riacquisito brillantezza, arrivando a un passo dall’ottenere quantomeno un risultato utile”.

La timoniera biancorossa fa elogia quindi il carattere di questa Padana Under 20, ma non solo: “La determinazione che abbiamo riposto in campo è davvero tanta parte dei gratificanti risultati raccolti finora – rimarca Giorgia Di Fazzio – Inoltre, credo che una particolare nota di merito vada spesa per l’efficace fase difensiva che sappiamo sviluppare. Un’altra nota confortante di questo fine settimana è rappresentata dall’assenza di infortuni: visto che quasi tutte le ragazze giocano anche in Prima squadra, si tratta di una buona notizia pure per l’organico di A2 che a breve disputerà i play off. Ora bisogna però lavorare per evitare alcuni momenti di eccessiva rilassatezza: quando acquisiamo un largo vantaggio, ci capita infatti di staccare la spina e di diminuire l’intensità di gioco. Un problema che va risolto in vista delle finali nazionali di Chieti”. E a proposito delle finali scudetto: “Così sulla carta, Salerno e Cassano sono le principali favorite per conquistare il titolo tricolore – osserva l’allenatrice della Padana U20 – D’altro canto, noi ci avviciniamo all’appuntamento con ragionevole autostima: ci faremo trovare pronte per continuare il più possibile il brillante cammino agonistico iniziato a gennaio”.

RISULTATI E CLASSIFICA. Questo il quadro completo dei risultati emersi nel fine settimana al Pala Keope.

Prima giornata – venerdì 30 aprile: Cassano Magnago-Bressanone 30-18, Casalgrande Padana-Hac Nuoro 29-17.

Seconda giornata – sabato 1° Maggio: Casalgrande Padana-Bressanone 33-24, Hac Nuoro-Cassano Magnago 11-31.

Terza giornata – domenica 2 maggio: Casalgrande Padana-Cassano Magnago 20-21, Bressanone-Hac Nuoro 31-19.

Classifica del girone 1: Cassano Magnago 6 punti; Casalgrande Padana 4; Bressanone 2; Hac Nuoro 0. Cassano, Casalgrande Padana e Bressanone si qualificano alle finali nazionali.

MIGLIORI IN CAMPO. In occasione delle gare Under 20 giocate al Keope, la Pallamano Spallanzani Casalgrande ha attribuito un premio speciale alla giocatrice ritenuta migliore in campo durante ogni singola partita. A decidere sull’assegnazione dei riconoscimenti è stata un’apposita giuria, composta dal dg biancorosso Alberto Aldini e da tre giocatrici della Casalgrande Padana di A2: la centrale Giulia Dallari, la pivot Francesca Franco e la capitana Ilenia Furlanetto. Queste le vincitrici:

Cassano Magnago-Bressanone: Giulia Gozzi (Cassano Magnago)

Casalgrande Padana-Hac Nuoro: Marianna Orlandi (Casalgrande Padana)

Casalgrande Padana-Bressanone: Simona Artoni (Casalgrande Padana)

Hac Nuoro-Cassano Magnago: Nila Bertolino (Cassano Magnago)

Casalgrande Padana-Cassano Magnago: Gloria Montoli (Cassano Magnago)

Bressanone-Hac Nuoro: Violetta Vegni (Bressanone).

LE FINALI NAZIONALI. Ora l’attenzione è già proiettata sulle finali scudetto, in programma al Pala Santa Filomena di Chieti nel periodo 10-13 giugno. Le otto squadre partecipanti saranno suddivise in 2 tabelloni: la Casalgrande Padana disputerà il girone 2 insieme a Bressanone, Salerno e Tushe Prato, mentre il gruppo 1 comprenderà Cassano Magnago, Malo, Mezzocorona e Mestrino. Al termine le prime due classificate accederanno alle semifinali, che determineranno le partecipanti alla sfida conclusiva per il 1° posto.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La festa della Casalgrande Padana Under 20 dopo aver ottenuto la qualificazione
  • Da sinistra, l’ala/centrale casalgrandese Asia Trevisani e la pivot Alessia Artoni
  • L’ala biancorossa Sabrina Capellini
  • L’ala biancorossa Asia Mangone
  • L’allenatrice dell’Under 20 Giorgia Di Fazzio, già proiettata sulle finali scudetto
  • Marianna Orlandi, ala della Casalgrande Padana
  • La centrale casalgrandese Gaia Lusetti
  • L’ala biancorossa Nossaiba Lassouli
  • Da sinistra la capitana dell’Under 20 casalgrandese Simona Artoni premiata da Ilenia Furlanetto, capitana della Padana di A2
  • Il sorriso del portiere casalgrandese Valentina Bonacini.

Le immagini sono state realizzate da Alberto Barbieri, e si riferiscono a vari momenti delle gare disputate al Pala Keope nel fine settimana: sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande potete trovare il fotoservizio completo. Il link: https://www.facebook.com/pallamanospallanzani/?ref=page_internal

Please follow and like us:

Under 20 femminile, la seconda fase parte bene per la Casalgrande Padana: netta vittoria su Nuoro. Ora le sfide con Bressanone e Cassano

CASALGRANDE PADANA – NUORO 29 – 17

CASALGRANDE PADANA: Apostol, Artoni A. 4, Artoni S. 2, Bonacini (P), Capellini, Lassouli 1, Lusetti 3, Mangone 7, Mattioli 1, Orlandi 9, Rondoni, Trevisani 2. All. Giorgia Di Fazzio.

NUORO: Corrias, Filindeu A., Filindeu M. 5, Firinu L. (P), Firinu B. 3, Fois, Madau 1, Notarianni 6, Onesti 1, Podda, Rivetti 1, Sitzia (P). All. Roberto Deiana.

ARBITRI: Alborino e Farinaceo.

NOTE: primo tempo 17-8. Rigori: Casalgrande Padana 5 su 7, Nuoro 1 su 2. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 1, Nuoro 5.

Il cammino della Casalgrande Padana nella seconda fase della Youth League è iniziato nel migliore dei modi: il Pala Keope sta ospitando le gare valevoli per il raggruppamento 1 del campionato nazionale Under 20, e ieri le pallamaniste di casa hanno debuttato ottenendo un chiaro e perentorio successo contro la pur volenterosa Nuoro. La formazione di Deiana ha messo in campo un elevato tasso di combattività e convinzione: tuttavia la superiorità delle biancorosse è emersa in modo costante nel corso dell’incontro, e il 29-17 finale rappresenta una logica conseguenza di ciò che si è visto sul parquet di gioco. Peraltro il primo tempo è terminato con la Padana avanti di 9 gol, vantaggio che poi ha avuto modo di ampliarsi ulteriormente fino alle 12 lunghezze di distacco finale: numeri che la dicono lunga sul predominio che la formazione di Giorgia Di Fazzio ha saputo esprimere.

Nelle file casalgrandesi, in particolare evidenza le prove di Marianna Orlandi e Asia Mangone: al tempo stesso, anche il resto della squadra ha saputo guadagnarsi un rilevante plauso. Tra le ospiti, non male la vena realizzativa della vicecapitana Michela Notarianni: bene pure Martina Filindeu.

Al termine del girone, che prevede gare di sola andata, saranno le prime tre classificate a staccare il biglietto per le finali tricolori di Chieti: dunque questa vittoria aumenta ulteriormente le possibilità che la Casalgrande Padana ha di passare il turno, ma il lavoro delle nostre beniamine non è certo terminato qui. Oggi pomeriggio, sabato 1° Maggio, le biancorosse affronteranno Bressanone a partire dalle ore 18: domani mattina, domenica 2 maggio, sarà invece la volta del confronto tra la formazione ceramica e Cassano Magnago. Tra l’altro anche le varesine hanno iniziato con una roboante vittoria: sempre ieri, la compagine altomilanese ha superato Bressanone con un netto 30-18.

LA SITUAZIONE NEL GRUPPO 1. Questa dunque l’attuale classifica: Cassano Magnago e Casalgrande Padana 2 punti; Nuoro e Bressanone 0.

Questo invece il restante programma gare:

Oggi, sabato 1° Maggio: ore 18 Bressanone-Casalgrande Padana, ore 20 Nuoro-Cassano Magnago.

Domani, domenica 2 maggio: ore 10 Casalgrande Padana-Cassano Magnago, ore 12 Bressanone-Nuoro.

Anche in questi casi, le tribune del Pala Keope dovranno rimanere vuote: in compenso ogni partita verrà trasmessa in diretta integrale, sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • L’ala biancorossa Marianna Orlandi
  • Asia Mangone, ala della Casalgrande Padana
  • La pivot biancorossa Giulia Mattioli
  • La pivot casalgrandese Sara Apostol.
Please follow and like us:

Under 20 femminile, da domani al Pala Keope la Casalgrande Padana lotterà per ottenere l’accesso alle finali scudetto. Giorgia Di Fazzio: “Proveniamo da un periodo molto complesso, ma abbiamo il ragionevole obiettivo di continuare a sognare come stiamo facendo fin dall’inizio. Per noi l’efficacia nel gestire le rotazioni avrà un’importanza di primissimo piano”

La Casalgrande Padana Under 20 femminile è pronta per tornare alla ribalta: dopo i fasti di inizio 2021, con le biancorosse trionfatrici nel concentramento di Conversano, ora le nostre beniamine puntano a destare ottime impressioni anche sul parquet amico del Pala Keope. A partire da domani, venerdì 30 aprile, l’impianto di via Aosta ospiterà le gare valevoli per la seconda fase del campionato nazionale – Youth League: nella fattispecie Casalgrande ospiterà le sfide del gruppo 1, al quale parteciperanno anche Nuoro, Bressanone e Cassano Magnago. In palio ci sono ben 3 posti nella griglia delle finali scudetto, che si svolgeranno al Centro Tecnico Federale di Chieti dal 10 al 13 giugno: ovviamente le qualificazioni verranno assegnate alle tre squadre meglio piazzate al termine del raggruppamento, che prevede gare di sola andata.

L’AGENDA. Questo dunque il programma dei confronti che si disputeranno al Keope.

Venerdì 30 aprile: ore 18 Cassano Magnago-Bressanone, ore 20 Casalgrande Padana-Nuoro.

Sabato 1° Maggio: ore 18 Bressanone-Casalgrande Padana, ore 20 Nuoro-Cassano Magnago.

Domenica 2 maggio: ore 10 Casalgrande Padana-Cassano Magnago, ore 12 Bressanone-Nuoro.

Anche stavolta, le tribune dovranno restare vuote: tuttavia sarà possibile seguire le sei sfide in diretta integrale, attraverso la pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande.

LE PROSPETTIVE. “Sicuramente proveniamo da un periodo molto complesso – commenta Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20 – Come è noto, l’organico che partecipa alla Youth League comprende molte ragazze che giocano anche in Prima squadra: il gruppo di A2 guidato da Matteo Corradini ha dovuto fronteggiare una lunga pausa forzata causa Covid, sùbito seguita da una ripresa ad altissima intensità agonistica. Di conseguenza, ci attende un fine settimana durante il quale dovremo fare grande importanza alle rotazioni: sarà necessario mantenere in campo lo schieramento più reattivo possibile per tutti i 180 minuti, in modo da preservare un’alta qualità di gioco e da ridurre al massimo i rischi legati a possibili problemi fisici”.

“In quest’ottica, le assenze di Laura Bertolani e Melissa Lamberti renderanno il tutto ancora più difficile da gestire – prosegue la timoniera biancorossa – D’altro canto, ho comunque buoni motivi per restare fiduciosa: anche le ragazze più giovani della nostra squadra hanno infatti le carte in regola per dare un contributo di primo piano e addirittura decisivo, come peraltro già stanno facendo nell’ambito dell’A2. Inoltre, il rientro di Gaia Lusetti è senza dubbio un’ottima notizia – rimarca Giorgia Di Fazzio – Lei ieri sera era a riposo precauzionale, e dunque non ha preso parte alla sfida di seconda divisione contro Brescia: forse la sua condizione fisica non sarà delle migliori, ma mentalità e grinta l’aiuteranno senz’altro a dare comunque un contributo determinante”.

L’allenatrice casalgrandese si sofferma quindi sulle avversarie: “Si tratta di un concentramento di alto livello, inutile negarlo. Le tre compagini che affronteremo sono tutte rivali temibili, sia pure per motivi diversi tra loro. Cassano Magnago è sostanzialmente la squadra che di recente ci ha sconfitte ne lcamponato di A2: l’esperienza che le varesine hanno maturato, sia in seconda serie sia addirittura in A1, potrà certamente essere un reale valore aggiunto per la formazione lombarda. Inoltre anche Bressanone e Nuoro sono ottime realtà, molto grintose e abituate a non mollare nulla in campo: credo che nessuna sfida sarà semplice, nè tantomeno scontata”.

Giorgia Di Fazzio indica quindi la strada che la Casalgrande Padana dovrà seguire per arrivare alle finali scudetto: “Innanzitutto, non credo affatto che affronteremo il girone con superficialità. Infatti, le nostre ragazze sono molto consapevoli delle difficoltà che incontreremo: sia per le pesanti assenze che abbiamo, sia per l’indubbio valore delle formazioni che fronteggeremo. I nostri principali punti di forza risiedono essenzialmente nel collettivo e nell’aggressività, che ci permettono di sviluppare una difesa compatta e un efficace gioco in velocità. Ciò che chiederò alle ragazze sarà la massima determinazione, ma non solo: dovremo evitare evitare errori e leggerezze soprattutto al tiro e in fase di costruzione della manovra. Si tratta di sviste che in gare impegnative e alla pari possono davvero fare la differenza”.

Non pochi addetti ai lavori pensano che la Casalgrande Padana sia la maggiore favorita per lo scudetto Under 20, ma Giorgia Di Fazzio frena: “Sono felice per l’elevata reputazione che ci contraddistingue, ma in tutta sincerità non credo che la nostra sia la squadra favorita per lo scudetto. Ad esempio Salerno ha sicuramente un organico di tutto rispetto, con alcune giocatrici fondamentali pure in serie A1. Comunque sia noi proveremo a fare il massimo, esprimendo il nostro gioco e continuando a sognare come abbiamo sempre fatto”.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20
  • Foto di gruppo per la Casalgrande Padana Under 20 femminile, stagione 2020/2021
  • Giorgia Di Fazzio mentre dirige le biancorosse
  • L’ala casalgrandese Nossaiba Lassouli
  • La centrale biancorossa Gaia Lusetti
  • Rebecca Ansaloni della Casalgrande Padana Under 20
  • Da sinistra (in maglie gialle) le ali casalgrandesi Asia Mangone e Marianna Orlandi.
Please follow and like us:

Giovanili, prima vittoria stagionale per la Casalgrande Padana U15 maschile. Under 17 sconfitti, ma non lontani dal successo

La domenica pallamanistica biancorossa ha regalato una consistente gratificazione in ambito giovanile: il riferimento è alla Casalgrande Padana Under 15 maschile, che ieri pomeriggio ha riportato la prima vittoria stagionale. Nella fattispecie, i ragazzi allenati da Ilenia Furlanetto hanno conquistato una brillante affermazione nel derby con il coriaceo Marconi Jumpers Castelnovo Sotto: la contesa è terminata sul punteggio di 26-16 a favore dei padroni di casa, risultato che rispecchia bene il predominio espresso dai nostri beniamini.

Gli altri risultati della terza giornata sono Carpi-Parma 40-21 e Arci Uisp Ravarino-Spm Modena 28-22. Classifica del girone A: Arci Uisp Ravarino 6 punti; Spm Modena e Carpi 4; Parma e Casalgrande Padana 2; Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 0.

La Padana Under 15 tornerà in campo mercoledì 5 maggio: i biancorossi affronteranno al Pala Keope il Parma, a partire dalle ore 18. Sulla carta, la sfida con i gialloblù rappresenta una maiuscola occasione per aumentare il bottino di punti in classifica: inoltre al termine del girone le prime due classificate disputeranno le finali regionali, e dunque un successo casalgrandese aprirebbe prospettive molto interessanti in tal senso. Al tempo stesso va però detto che il compito non sarà tra i più semplici, contro un’avversaria che andrà alla ricerca di un immediato riscatto dopo il ko rimediato a Carpi. Il programma del 4° turno si completerà poi domenica 9 maggio, con Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Arci Uisp Ravarino e Spm Modena-Carpi.

UNDER 17 MASCHILE. Sempre ieri, ma in orario mattutino, è scesa in campo anche la Casalgrande Padana Under 17: pur non essendo riusciti a cancellare lo zero in graduatoria, stavolta i nostri beniamini sono arrivati davvero vicini a ottenere quantomeno un risultato utile. Per la precisione, i modenesi della Arci Uisp Ravarino hanno espugnato il Pala Keope con il punteggio di 34-39.

L’ottava giornata aveva preso il via mercoledì scorso 21 aprile, con Parma-Carpi 25-42: la Spm Modena ha invece osservato un turno di riposo. Classifica del girone A (tra parentesi il numero di gare disputate): Carpi 14 punti (7); Spm Modena 10 (6); Arci Uisp Ravarino 5 (7); Parma 3 (6); Casalgrande Padana 0 (6).

Ormai la Padana non può più ambire alle finali regionali: la qualificazione è stata infatti ottenuta da Carpi e Spm Modena. Tuttavia, i biancorossi hanno comunque un forte obiettivo da raggiungere: fare punti nelle ultime due gare in programma, per evitare di chiudere l’annata a secco. Una buona opportunità in tal senso è rappresentata dalla sfida prevista per domenica prossima 2 maggio, sempre al Pala Keope: dalle ore 15, la squadra di Scorziello ospiterà il Parma. L’altro confronto valevole per la nona giornata sarà Carpi-Spm Modena, e si giocherà il giorno prima. A seguire, il cammino stagionale degli Under 17 casalgrandesi si chiuderà il 9 maggio sul parquet della Spm.

UNDER 20 FEMMINILE – YOUTH LEAGUE. In questi giorni c’è inoltre grande attesa per la Casalgrande Padana Under 20 femminile, che nel prossimo fine settimana sarà di scena al Pala Keope nella seconda fase del campionato nazionale Youth League. L’impianto di via Aosta ospiterà tutte le sfide del gruppo 1: le altre squadre coinvolte sono Nuoro, Cassano Magnago e Bressanone. Venerdì 30 aprile, dalle ore 20, le biancorosse affronteranno le isolane: sabato 1° Maggio la Padana affronterà poi Bressanone, con fischio d’inizio fissato per le 18. Domenica mattina, la formazione guidata da Giorgia Di Fazzio si confronterà invece con Cassano: in questo caso, il “via” è previsto dalle ore 10. L’accesso alle finali nazionali verrà assegnato alle prime tre classificate del raggruppamento.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile e capitana della formazione di A2
  • Daniele Scorziello, tecnico della Casalgrande Padana Under 17 maschile
  • Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20 femminile.
Please follow and like us:

Under 19, la Casalgrande Padana supera di nuovo Rubiera e accede alle semifinali per il titolo regionale. Fiumicelli: “Un’annata che può ancora regalarci molte altre gratificazioni”

Ancora una vittoria per la Casalgrande Padana Under 19 maschile: peraltro il successo conquistato ieri al Pala Keope ha un rilievo davvero speciale, perchè consegna ai biancorossi la certezza di disputare le semifinali per il titolo emiliano-romagnolo. Più precisamente, i nostri beniamini hanno riportato una prestigiosa affermazione interna nel derby con il Secchia Rubiera: la sfida si è conclusa sul risultato di 28-23. Il duello era valevole per la quinta giornata del tabellone A: cogliendo di nuovo i 2 punti in palio, la Padana ha bissato il successo ottenuto nel confronto di andata al Pala Bursi. Lo scorso 17 marzo, a Rubiera, i pallamanisti casalgrandesi si erano infatti imposti col punteggio di 29-41.

“L’accesso alle semifinali per il titolo emiliano-romagnolo costituiva il primo obiettivo da raggiungere in questa annata così singolare – ricorda il trainer biancorosso Fabrizio Fiumicelli Di conseguenza abbiamo centrato un traguardo senza dubbio gratificante, anche e soprattutto perchè i nostri ragazzi hanno saputo ottenere la qualificazione con pieno merito. Detto ciò, ora non è il caso di dare eccessivo spazio alle euforie: giusto esultare ed entusiasmarsi, ma senza perdere di vista gli impegni che ci attendono da qui in avanti. Intanto il percorso nel girone A si chiuderà il 29 aprile, quando affronteremo in trasferta il Carpi: anche se il 1° posto è già in cassaforte, sono certo che ci terremo ben lontani dal sottovalutare la sfida. Innanzitutto, il fatto di chiudere il girone a punteggio pieno ci darebbe ancora più slancio in vista del futuro – rimarca Fiumicelli – Inoltre, visto che Carpi deve recuperare una gara, al momento il 1° posto che occupiamo non è ancora blindato. I bianconeri sono avversari senza dubbio di spessore, che tra l’altro disputeranno le semifinali per il titolo proprio come noi: di conseguenza il 29 avremo una sorta di prova generale da non fallire, per compiere ulteriori e preziosi miglioramenti. Ora, preferisco non sbilanciarmi sui pronostici in merito alla conquista dell’alloro emiliano-romagnolo: mi limito solo a dire che questo campionato può ancora regalarci molte buone ragioni per esultare. Sta a noi il preciso compito di confermarci all’altezza del nostro valore e del lavoro svolto fin qui”.

Il timoniere della Casalgrande Padana Under 19 si sofferma quindi sul derby domenicale: “Una gara che abbiamo saputo interpretare in maniera complessivamente efficace – sottolinea Fabrizio Fiumicelli – Pur non avendo fornito una prova così stratosferica o spettacolare, i ragazzi sono sempre rimasti sul pezzo senza mai peccare di supponenza o di presunzione: ciò ha rappresentato un ingrediente essenziale nella formula vincente che ci ha permesso di superare Rubiera, avversaria che può contare su pochi giocatori ma combattivi e di buon valore. A livello individuale, per noi è da segnalare la buona prova del portiere Nicola Griffo: lui ha giocato 15 minuti dando un po’ di tregua al suo collega di ruolo Luigi Prandi, che in queste settimane ha dovuto lavorare davvero parecchio tra A2 e Under 19″.

“Pur essendo molto felice di allenare a Rubiera, Casalgrande resta sempre casa mia e non potrebbe essere altrimenti – commenta invece il tecnico biancorossoblù Yassine Lassouli, grande ex di turno – Quindi, per me si è trattato di una sfida ricca di emozioni indipendentemente dal risultato. Mi congratulo con la Casalgrande Padana, il cui rendimento non mi sorprende affatto: in occasione dell’andata avevo descritto la formazione biancorossa come la principale favorita per la conquista del titolo regionale, e ora non posso che confermare pienamente tale impressione. Per quanto riguarda noi, io sono comunque lieto per i miglioramenti che abbiamo evidenziato rispetto a gennaio – evidenzia Lassouli – Stavolta siamo riusciti a chiudere con un passivo molto più limitato, e 28 gol subiti non sono certo tantissimi contro una squadra come la Padana. Ieri noi eravamo in 10 giocatori contati, con una consistente quota di Under 17: dunque la squadra sta mettendo in campo segnali di visibile miglioramento, che fanno davvero ben sperare in vista della prossima stagione”.

LA SITUAZIONE IN UNDER 19 MASCHILE – YOUTH LEAGUE. L’altro risultato della quinta giornata è Carpi-Spm Modena 28-21. Classifica del gruppo A: Casalgrande Padana 10 punti; Carpi 6; Secchia Rubiera 2; Spm Modena 0 (Carpi e Rubiera una partita in meno, da definire la data del recupero).

Dunque, giovedì 29 aprile la Casalgrande Padana chiuderà la propria traiettoria nel gruppo A: il confronto in programma al Pala Vallauri di Carpi si giocherà a partire dalle ore 20.

Questa invece l’attuale classifica del girone B dopo i primi 5 turni: Pallamano 1985 San Lazzaro di Savena 10 punti; Romagna A 8; Romagna B 2; Rapid Nonantola 0. L’ultima giornata prevede Romagna B-Rapid Nonantola (giovedì 22 aprile) e Romagna A-Pallamano 1985 (lunedì 26/4).

Le semifinali per il titolo saranno poi incrociate: la prima del girone A affronterà la seconda del B, mentre la meglio piazzata del tabellone B sfiderà la seconda forza del raggruppamento A.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • A sinistra Enrico Aldini, pivot della Casalgrande Padana Under 19 e della Modula di serie A2
  • L’allenatore biancorosso Fabrizio Fiumicelli
  • Andrea Strozzi, pivot della Casalgrande Padana Under 19 e della Modula di serie A2
  • Yassine Lassouli, allenatore della Pallamano Secchia Rubiera Under 19.
Please follow and like us: