Continua la protesta di una parte della pallamano Italiana

Sabato sera alle ore 20,30 in occasione della gara di pallamano, valida come la 7° d’andata del campionato di serie A maschile “ 1° Divisione Nazionale “ Girone B, che vedràla Nuova Era affrontare il Cingoli al Palakeope di Casalgrande, la squadra di casa effettuerà il GIUSTO TIME OUT di protesta, come avvenuto Sabato scorso in terra Toscana, per protestare contro i fatti accaduti a Napoli il 29 Ottobre 2012 inoccasione dell’Assemblea Elettiva ed in particolare per il voto negato alla Società di Casalgrande, unitamente a tante altre che avevano delegato altri Presidenti al voto, come prevedono i Regolamenti Federali, in quanto il nostro Presidente, come i tanti altri, era stato inibito dalla Federazione.

Guarda caso quasi tutti i Presidenti inibiti appartengono a società pro Montaiuti, il nuovo candidato in contrapposizione a Purromuto, ormai da quasi un ventennio alla guida della Federazione Italiana di pallamano, ritenendo necessario un cambiamento al vertice Federale  per cercare di portare idee nuove, proposte nuove, per dare nuova linfa alla Pallamano Italiana che pian piano in questi anni si è andata disgregando in Italia e dimostrando sempre più di essere diventata la cenerentola a livello Europeo dal punto di vista dei risultati.

Sono ben 46 le società riunitesi sotto la bandiera della Grande Famiglia dell’Handball che sostiene il candidato Pier Luigi Montaiuti che hanno aderito all’azione di ricorso nei confronti della F.I.G.H., per quanto accaduto a Napoli, dislocate su quasi tutto il territorio Nazionale, 8 Siciliane, 7 Lombarde, 7 Emiliano Romagnole, 6 Pugliesi, 5 Marchigiane, 4 Toscane, 2 Abruzzesi, 2 Laziali, 2 Piemontesi ed una in rappresentanza di Sardegna, Campagna e Calabria.

Oltre alle 46 società sopra riportate sono da considerare anche altre società, che al di fuori dell’azione del ricorso, hanno aderito alla protesta del TIME OUT Sabato scorso e speriamo aderiscano anche Sabato p.v. e di conseguenza la protesta la si può definire riuscita e sostanzialmente ben supportata da un certo numero di società.

Sabato sera Nuova Era chiederà e consumerà uno dei suoi tre TIME OUT a disposizione, ad inizio gara, effettuando un minuto di silenzio per protesta, per cercare di fare conoscere agli appassionati ed alla opinione pubblica le ingiustizie accadute e subite a Napoli all’assemblea Elettiva svoltasi in un clima antidemocratico. Sarà inoltre esposto uno striscione in cui si evidenzia l’adesione della Società Reggiana, unica in Provincia nella sua pratica sportiva, alla Grande Famiglia dell’Handball ed al pubblico verrà consegnato un volantino in cui si spiegano le motivazioni della protesta.

Le ragazze di Casalgrande Padana Sabato 17 Novembre non giocheranno in quanto il loro campionato di serie A2 è fermo per impegni della Nazionale Italiana under17, incui è convocata anche la nostra Giulia Dallari che sta disputando in Israele i giochi del Mediterraneo di categoria, ma la squadra femminile sarà presente sugli spalti per applaudire il timeout ed il minuto di silenzio della squadra maschile.

 

Casalgrande 15 novembre 2012

 

c. t.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *