Finali nazionali Under 17, il sipario si alza con la composizione dei gironi: la Casalgrande Padana femminile sfiderà Camerano, Romagna, Tesimo e Cassano. I ragazzi affronteranno invece Siracusa, Campoformido e Carpi

Le finali nazionali Under 17 Figh sono sempre più alle porte, sia in ambito maschile sia nel contesto femminile: le sfide che assegneranno gli scudetti di categoria sono previste per la prossima settimana. Intanto, la Federazione ha composto i raggruppamenti che caratterizzeranno entrambi i tabelloni: l’operazione è avvenuta nella mattinata di oggi, venerdì 10 giugno. Nella fattispecie, il sorteggio è stato effettuato a Isola delle Femmine: una sede non casuale, in quanto la località palermitana sta ospitando le finali europee Etb di beach handball.

Le gare tricolori Under 17 si terranno in Veneto, da giovedì 16 fino a domenica 19 giugno: come ampiamente comunicato nelle scorse settimane, le sedi saranno Torri di Quartesolo, Camisano Vicentino, Quinto Vicentino, Lissaro e Mestrino.

Emma Ferrari, ala della Casalgrande Padana U17 femminile

UNDER 17 FEMMINILE. La Casalgrande Padana è stata inserita nel girone B, insieme ad altre 4 formazioni. A duellare con le campionesse regionali emiliano-romagnole saranno le lombarde del Cassano Magnago, le marchigiane del Camerano e le altoatesine del Laugen Tesimo: la cinquina si completa con il Romagna. Per quanto riguarda il resto della griglia, il gruppo A comprende Cellini Padova, Brunico, Tushe Prato e Mestrino: il gruppo C è invece contraddistinto dalla presenza di Mattroina, Leonessa Brescia, Guerriere Malo, Conversano e Oderzo. Le gare saranno di sola andata: ad accedere alle semifinali sarà la prima classificata di ciascun girone, più la miglior seconda dei 3 raggruppamenti.

Ilenia Furlanetto, allenatrice delle U17 biancorosse

“Siamo pronte per questo impegno – afferma decisa Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 17 femminile – Il nostro organico ha un’età media decisamente bassa, e si tratta di un aspetto di cui bisogna tenere buon conto: le ragazze effettivamente Under 17 sono soltanto 3, mentre tutte le altre appartengono alla categoria U15. Di conseguenza, il solo fatto di essere arrivate a questo punto rappresenta già un vero e proprio successo: ora, i confronti che disputeremo la prossima settimana ci daranno un’ulteriore e prestigiosa opportunità per verificare il percorso di crescita della squadra sotto ogni punto di vista”.

Margherita Marazzi, terzino/ala della Casalgrande Padana U17 femminile

“In merito alla composizione del girone, di certo il compito che abbiamo all’orizzonte si prospetta tutt’altro che semplice – prosegue la timoniera biancorossa – Per di più, la formula delle finali non perdona: ogni minimo passo falso può ridimensionare parecchio le speranze di accedere alle semifinali. Proprio e anche per questo, l’appuntamento tricolore sarà davvero un banco di prova molto utile per tutte le nostre giocatrici. All’interno del gruppo B, il Romagna è la squadra che conosciamo meglio: si tratta infatti di un’avversaria che abbiamo già affrontato due volte durante la stagione regolare, imponendoci in entrambe le occasioni. Al tempo stesso, stiamo parlando di una doppia vittoria che non può certo autorizzarci a dormire sugli allori – ammonisce Ilenia Furlanetto – Il Romagna è infatti formazione tenace e ben allenata: una squadra che in Veneto andrà alla ragionevole ricerca di una netta rivincita. Allo stesso modo, i tecnici di Cassano e Camerano hanno portato le rispettive squadre a raggiungere un pregevole livello di preparazione: tutto ciò senza ovviamente dimenticare il Laugen Tesimo, che in questo momento è a mio parere la compagine maggiormente favorita per l’accesso alla semifinale. Ad ogni modo, questa Casalgrande Padana ha già una stella polare da seguire: l’obiettivo primario e irrinunciabile delle nostre ragazze è quello di cercare il meglio da loro stesse, indipendentemente dalle squadre che ci troveremo davanti di volta in volta”.

La Casalgrande Padana Under 17 maschile, terza classificata in ambito regionale

UNDER 17 MASCHILE. Anche i biancorossi disputeranno il girone B, ovviamente in ambito maschile: in questo caso la Casalgrande Padana affronterà Aretusa Siracusa, Carpi e i friulani del Jolly Campoformido. Si nota quindi la presenza di Carpi, che prenderà parte alle finali scudetto smentendo così seccamente le voci di rinuncia che si erano rincorse nelle ultime settimane: tuttavia la formazione ceramica ha potuto ugualmente usufruire dell’ammissione alle sfide tricolori, grazie ai buoni risultati ottenuti nel 2021/22. La Padana ha infatti guadagnato il 3° posto a livello regionale, e ciò le ha permesso di ottenere un lusinghiero piazzamento nella classifica nazionale dei ripescaggi. Per quanto concerne le altre formazioni in lizza, il gruppo A raccoglie Cassano Magnago, Cus Sassari, Monteprandone e Prato: nel gruppo C sono invece allocate Bolzano, Cologne, Fondi e Derthona Tortona. Il quadro si completa con il girone D: ne saranno protagoniste Malo, Fidelis Andria, San Vito Marano e la Pallamano 85 San Lazzaro di Savena che ha primeggiato in Emilia Romagna. A staccare il biglietto per le semifinali sarà soltanto la prima classificata di ciascun raggruppamento.

Marco Agazzani, allenatore degli U17 biancorossi

“Di certo non si prospetta una missione agevole, ma lo sapevamo benissimo – sottolinea Marco Agazzani, allenatore della Casalgrande Padana U17 maschile – Del resto stiamo parlando di finali nazionali, e quindi è naturale che il lotto delle compagini avversarie sia davvero di notevole livello. Nel dettaglio, sono davvero felice che anche Carpi abbia trovato modo di partecipare: l’unico difetto dei bianconeri è costituito dal fatto di avere un organico con pochi giocatori a disposizione, ma per il resto la squadra guidata da Gennaro Di Matteo può contare su qualità davvero rilevanti in ogni zona del campo. Quest’anno abbiamo fronteggiato Carpi in ben tre occasioni, e quindi ne parlo a ragion veduta: una vittoria esterna per parte durante la stagione regolare, poi successo bianconero al pala Keope durante le recenti finali regionali. Conosco bene anche l’Aretusa Under 17, una realtà che ho seguito e osservato varie volte negli ultimi tre anni: Siracusa è davvero in costante crescita, e a quanto ne so può contare su una struttura di gioco davvero complessa da scardinare”.

Paolo Canelli, ala/centrale della Casalgrande Padana U17 maschile

“Dal nostro punto di vista, la vera incognita sarà il Jolly Campoformido – rimarca Agazzani – Sui ragazzi udinesi sto raccogliendo varie informazioni, perchè si tratta di rivali del tutto nuovi per noi: trattandosi di una sfida completamente inedita, prevedo una partita davvero densa di insidie che ci metterà senza dubbio a severa prova. Ad ogni modo, il lavoro sta procedendo senza intoppi – sottolinea l’allenatore – Noi avremo il vantaggio di poter giocare a cuor leggero, senza particolari ansie: noi ci presentiamo infatti con il 3° posto regionale, e dunque non partiamo certo con i favori del pronostico. D’altro canto, nulla è scritto in partenza: se sapremo consolidare ulteriormente il buon lavoro svolto nei mesi scorsi, credo proprio che questa Padana potrà assumere il ruolo di autentica sorpresa del girone. Facendo domanda di ripescaggio, la società ci ha accordato una grandissima fiducia: faremo di tutto per risultarne all’altezza”.

Nella foto in alto, la Casalgrande Padana Under 17 femminile che ha vinto il titolo regionale. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.