Modula con il cuore: strappa un punto d’oro alla corazzata Ambra

Gara non adatta ai deboli di cuore quella vista al PalaKeope di Casalgrande sabato 7 dicembre e valida per la 13esima giornata del girone di andata del campionato di A2 maschile. Mentre le prime della classe Cingoli e Rubiera si affrontavano per la testa della classifica, ospite di Modula arriva la corazzata Ambra, quarta forza del girone B, avanti rispetto agli emiliani di ben 14 punti. Chi credeva di assistere ad una partita a senso unico, viene accontentato solo nel primo tempo. Modula si muove bene nei primi dieci minuti, ma l’esperienza di Ambra e l’ottimo giro palla operato, la fluidità di gioco per portare al tiro le proprie ali insieme alle bordate sparate dalla distanza  da Francesco Volpi (per lui 8 reti), fanno il resto.  Si va all’intervallo con Ambra a + 6,  14-20 per i toscani.

Inizio seconda frazione e si capisce subito che qualcosa in casa Modula è cambiato: negli occhi dei ragazzi di Scorziello si legge la determinazione di dare una svolta alla gara. Lamberti, Aldini, Toro, Scalabrini e Giubbini danno immediatamente la scalata al recupero dello svantaggio e, all’undicesimo, Modula è sul -3 . Ambra fatica a trovare il bandolo della matassa, probabilmente non aspettandosi il colpo di reni dei padroni di casa che, con Barbieri e Seghizzi, diventano particolarmente fastidiosi anche in difesa, togliendo ossigeno al playmaker toscano e andando spesso in anticipo su Volpi per impedire i suoi tiri dalla distanza. Scorziello butta poi nella mischia anche Prandi in porta e Id’Ammou. Le parate del primo e le ripartenze in velocità del secondo ricaricano l’orgoglio di Modula che al 16esimo aggancia gli ospiti sul 26-26 e al 19esimo, con Scalabrini e Toro si porta in vantaggio sul 29-27. Gli ultimi 10 minuti sono una battaglia di nervi, con tante esclusioni e parecchie sviste arbitrali. Al 27esimo del secondo tempo Modula è ancora avanti 31-30, e Ambra si gioca il tutto per tutto. Raggiunge il pareggio poi piazza il vantaggio con Liccese, ma non riesce nel tentativo di scavare il break definitivo. Un muro di Aldini su Volpi e due parate pazzesche e consecutive di Prandi sul pivot toscano, lasciano a Modula la palla del pareggio realizzata da Lamberti con un tiro siderale dagli 11 metri, a fermare il tabellone sul 32 pari. Un’ottima prova corale che ha visto Kristian Toro tornare in goal con continuità e tanta voglia di riscatto tra le mura domestiche e davanti al proprio pubblico. Un punto d’oro guadagnato in chiave classifica e che fa ben sperare per le due prossime gare di chiusura del girone di andata, la prima in trasferta contro OJ Solutions Nuoro e la seconda in casa, il 21/12, contro Chiaravalle.

Modula: Lamberti 9, Toro 8, Lenzotti 3, Giubbini 2, Scalabrini 3, Seghizzi 4, Aldini 1, Id’Ammou 2, Galopin, Prodi, Prandi, Ricciardo, Cocchi, Barbieri, Vezzelli, Dimitric.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *