Nuova Era – Cassano Magnago 30 – 31 ( 15 – 17 )

La Nuova Eras fiora il successo contro la corazzata Cassano Magnago, ed esce a testa alta dal suo terreno di gioco dimostrandosi squadra di carattere e che sa giocare una buona pallamano mettendo in seria difficoltà, specialmente nella seconda frazione di gioco, la squadra Lombarda, non per nulla prima della classe, che riesce a fare sua la gara solamente negli ultimi secondi di gioco in un finale convulso dove i direttori di gara hanno dimostrato di avere perso il controllo della situazione concedendo un timeout ai limiti del regolamento al Cassano Magnago per un errore al tavolo con proteste da parte della panchina Reggiana.

Sabato sera uno su tutti, il giovane Mattia Lamberti che è sceso in campo con la grinta e la determinazione di un veterano e che si è messo in evidenza specialmente nel 2° tempo ed ha messo a segno 7 reti personali, da segnalare la buona prestazione di Morelli, 8 reti, Scorziello 7 reti e Baschieri in porta ma sostanzialmente un plauso a tutti per una bella prova corale con unici due nei, l’espulsione per proteste di Davide Ruozzi ed il risultato finale.

 LA PARTITA: – si comincia con le due squadre che si studiano reciprocamente e si prosegue punto a punto  fino al 7’ quando Cassano Magnago comincia se pur lentamente ad avere una leggera supremazia per arrivare al 10’ con la squadra Lombarda che conduce 5 – 7. Casalgrande non demorde e cerca di stare attaccato ma la supremazia di Cassano sembra dare i suoi frutti e si arriva con Cassano che ottiene il massimo vantaggio al 21’ con il risultato a suo favore, 9 –14. A questo punto Nuova Era riesce a reagire e si porta a ridosso dei Lombardi, pur pagando dazio con l’espulsione per proteste di Davide Ruozzi al 24’ e si giunge al 25’ con il risultato di 12 – 15 con Cassano che riesce a chiudere la prima frazione di gioco con il risultato di 15 –17 asuo favore.

– si torna in campo con Cassano Magnago che sembra di non sapere tenere in mano le redini della partita con Nuova Era che incalza, tornata sul terreno di gioco con maggior convinzione e determinazione e si giunge al 40’ con il risultato di 21 – 23 . A questo punto Nuova Era dà l’impressione di potere fronteggiare Cassano in modo concreto e si porta al 50’ ad una sola lunghezza dalla squadra Lombarda che sembra frastornata dal ritorno dei ragazzi di Mister Spallanzani che si portano in parità al 56’, 30 – 30, con Cassano che riesce a portarsi in vantaggio al 59’ e chiudere la gara a suo favore, 30 – 31.

Non stimo a recriminare su quanto accaduto a pochi secondi dal termine con gli arbitri ed il tavolo che hanno fatto confusione e perso il controllo concedendo un timeout ai Lombardi anche se il cartello verde di richiesta non era stato consegnato materialmente al tavolo come prevede il regolamento.

Buona prova di Nuova Era che ha dimostrato di potersela giocare con le corazzate alla pari e senza timori reverenziali, peccato che come accaduto contro Carpi alla fine manchi quel gol che avrebbe consentito di andare ai rigori e con un po’ più di attenzione di fare il colpaccio di aggiudicarsi gara e i 3 punti.

Nuova Era: Baschieri, Barbieri, Braglia 2, Corradini, Fontana 1, Mammi 4, Morelli 8, Ruozzi, Scorziello 7 Spenga 1, Lassouli, Pranzo, Lamberti 7, Rivi, All.re Spallanzani

Cassano Magnago: Scisi 2, Venturi4, Saporiti, Ambrosetti, Corrazzini, Zorz, Di Vincenzo 3, Radoucic 3, Murraru 12, Risetti, Montesano3, Brancaforte 3, Bortoli, Popovic 1, All.re Havlicek

Arbitri : Tanasescu e Zappaterreno

 

Casalgrande 13.Febbraio 2012

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *