Nuova Era – EmmeTi Group ( Mestrino )

Dopo la sosta del campionato per gli impegni della Nazionale Maschile la Nuova Era torna in campo sul suo terreno di gioco al Palakeope di Casalgrande  Sabato 3 Marzo alle ore 20,30 per affrontare la compagine di Mestrino nella 4° partita di ritorno.

 Emmeti Group è attualmente alla pari in classifica con la squadra Reggiana con 15 punti, ha vinto 5 partite e ne ha perse 7 ed ha realizzato 305 reti subendone 338.

Nuova era a sua volta ha vinto e perso lo stesso numero di partite della squadra Padovana con 320 reti all’attivo contro le 315 subite

Nella gara d’andata a Torri di Quartesolo ebbe la meglio l’EmmeTi Group che si aggiudicò l’incontro al tiro franco chiudendo la partita con il risultato di 27 – 26 con una prova maiuscola da parte del portiere veneto Danieli ma con anche il contributo dei ragazzi guidati daPaolo Spallanzaniche commisero troppi e tanti errori in attacco.

 Sabato sera Nuova Era deve scendere in campo per fare il risultato e per incamerare i 3 punti che mancano da troppo tempo, sono 3 le partite perse consecutivamente dalla squadra Reggiana nelle ultime 3 gare, rispettivamente contro Carpi, Cassano Magnago e Ferrara e nel 2012 Nuova Era non ha ancora vinto un incontro, di conseguenza è giunto il momento per Ruozzi e compagni di darsi una mossa cercando di battere la squadra Padovana anche per riscattarsi dalla sconfitta subita nella partita d’andata e per incrementare la classifica con 3 punti.

 Purtroppo Marco Morelli potrebbe non essere in campo in quanto non ha ancora recuperato a pieno dall’infortunio subito contro il Cassano Magnago ma sicuramente tra le giovani leve vi sarà un sostituto all’altezza della situazione come visto contro il Ferrara nell’ultima gara disputata quando tanti giovani del vivaio Reggiano si sono messi in evidenza.

 Arbitri della gara saranno i Sig.ri Visciani e Busalacchi

 Classifica: Cassano Magnago 33, Ferara 27, Merano 26, Carpi 24, Nuova Era e EmmeTi Group 15, Sassari 13, Parma 11, Oderzo 9, Leno 1.

 Casalgrande 29.02.2012

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *