Casalgrande Padana stecca la prima: al PalaKeope passa il Brixen

Brutto avvio di campionato per le ragazze a targa Casalgrande Padana, che steccano la “prima” in casa e si arrendono al Brixen per 21-37.

In piedi da sinistra:
Lassouli (All), Pingani (dir), Bassi,Artoni A, Furlanetto, Pranzo, Iacovello, Kere, Franco,Bertolani, Lamberti, Bocedi (dir), Soncini (pres.)
Seduti da sinistra: Rivi, Orlandi, Dallari,Lassouli, Artoni S., Lusetti .

Buon inizio di gara per le reggiane che fino al 15esimo , pur con qualche difficoltà, restano in partita e tengono testa alle altoatesine, che nonostante una buona difesa e un buon giro palla, non riescono a sopravanzare Casalgrande Padana per più di due reti.

Intorno al 18esimo, nel tentativo di dare maggiore pressione sulla difesa avversaria, mister Lassouli si gioca la carta “extraplayer” con cambio volante tra portiere ed un attaccante. La soluzione non ha però l’effetto desiderato: Brixen si fa più aggressivo in difesa e Casalgrande Padana si  esponei così, a porta sguarnita, al  tiro da distanza delle altoatesine, che iniziano a tracciare così la linea di confine dell’incontro.

Se non una lucidissima Furlanetto (che a fine gara metterà a tabellino ben 14 delle 21 reti segnate), Casalgrande Padana non ci crede più e non ha più idee nel secondo parziale, dove in campo pare esserci solo Brixen, che a fine gara si porta a casa l’intera posta con un largo +16 sulle ragazze di casa.

In campo con tante giovani e con la pesante assenza di Dallari che si fa sentire, sicuramente le reggiane hanno minore esperienza delle altoatesine, ma quel divario così ampio di punteggio a fine gara, pare dovuto più ad una mancanza di idee e gioco corale (l’85% delle conclusioni arriva solo da Furlanetto)  che da una assoluta superiorità tecnica dell’avversario. Purtroppo tutto avremmo potuto e voluto vedere, ma non certo la rassegnazione sui volti delle nostre ragazze. Da Lunedì tutte in palestra di nuovo a preparare la trasferta contro Leno, consapevoli trattarsi già di una gara da non sbagliare.

Casalgrande Padana: via al campionato con dirette streaming e dirette tv

Meno 5 giorni al via del campionato nazionale di A1 femminile che vedrà Casalgrande Padana incontrare, tra le mura del PalaKeope, la formazione di Brixen, in una prima già di sicuro interesse.

Ancora al vaglio di mister Lassouli lo starting seven, sul quale scioglierà la riserva solo venerdi sera; certa purtroppo l’assenza del capitano Giulia DALLARI dopo il serio infortunio al ginocchio rimediato durante il Trofeo Certech Ente Fiera, dove lo stesso Brixen ha ben figurato classificandosi al terzo posto proprio a discapito delle casalgrandesi e mostrandosi squadra coriacea in difesa e volitiva in attacco.  “Bisognerà lottare su ogni pallone –dice Francesca Franco– perchè Brixen è una squadra che non si arrende mai e quest’anno si è rinforzata con acquisti come Babbo, sicuramente una delle migliori ali in Italia. Molta della differenza la farà la mentalità di approccio alla gara: siamo un gruppo coeso e se sapremo giocare da squadra, i due punti sono alla nostra portata”.

Lorena BASSI

Tra le novità di questo campionato c’è anche il progetto “DIRETTA HANDBALL”, promosso dall’ufficio Media&Comunicazione della Federazione, che permetterà la trasmissione di tutte le gare in diretta streaming e di alcune altre, classificate come “match of the day” in diretta televisiva su Sportitalia ( in chiaro sul canale 60 del digitale terrestre). La diretta streaming (quindi via web) invece, sarà accessibile per gli appassionati visitando il sito della Federazione (www.figh.it) e scegliendo, attraverso l’apposita interfaccia, l’incontro da vedere, le cui riprese saranno a cura della squadra di casa. Anche a  Casalgrande Padana è stata assegnata una diretta televisiva quale match of the day su Sportitalia, prevista per il 13 Gennaio, prima giornata di ritorno, questa volta in casa del Brixen.

E’ un importante sforzo logistico – fanno sapere dalla dirigenza- sia per le società coinvolte che per la Federazione, teso a dare visibilità al movimento pallamanisitico nazionale sia attraverso la visione degli incontri, sia attraverso rubriche sportive sul canale partner Sportitalia. Stiamo realizzando in collaborazione con la Federazione gli impianti necessari a tali trasmissioni, ma siamo certi di un ottimo ritorno in termini mediatici sia per la nostra squadra sia per i nostri sponsor, come Casalgrande Padana nel caso di specie, che da sempre ci sostengono e credono nello sviluppo del territorio anche attraverso le società  sportive, che, come la nostra, danno lustro alla nostra città a livello nazionale”.

 

Il trofeo Certech/Memorial Camponesco va alla Venplast Dossobuono

Vince e convince Venplast Olimpica Dossobuono sul parquet del PalaKeope di Casalgrande, in occasione del 2° Memorial Camponesco giocato nello scorso week end dell’ 1 e 2 Settembre. Trascinate da una ispiratissima Sofia Ghilardi (poi premiata come miglior giocatrice dall’assessore allo sport Marco Casssinadri e alla presenza dei famigliari del compianto Roberto Camponesco), le veronesi si impongo prima nel proprio girone contro Flavioni e Casalgrande Padana e poi , nella finale contro Ariosto Ferrara, vincendo per 21 -15 .

Torneo che ha visto in campo ben 6 delle 10 squadre di A1 femminile che a breve inizieranno il campionato: Dossobuono, Ariosto Ferrara, Brixen, Flavioni, Leno e appunto Casalgrande. Per tutti i roster,  una kermesse per testare lo stato di forma e dare omogeneità agli schemi di squadra e, da quanto visto, al momento Venplast Dossobuono e Ariosto Ferrara hanno mostrato come le scelte di mercato attuate questa estate abbiano rinforzato i propri team. Casalgrande Padana si arrende in finale 3° 4° posto al Brixen. Sulle casalgrandesi così mister Lassouli :” per noi era la prima assoluta a 15 giorni dall’inizio della preparazione. Sicuramente sono preoccupato per l’infortunio rimediato da Dallari di cui capiremo l’entità solo nei prossimi giorni, ma ho dato tanto spazio e minuti di gioco anche alle più giovani. Contro Brixen hanno giocato quasi solamente atlete U17 e U19, ma ne ho ricavato ottime impressioni in termini di grinta e approccio alla gara soprattutto da parte di Kere e Lusetti. Poi questo resta un torneo utile per avere indicazioni su cosa lavorare ed essere davvero pronti per il via al campionato”.

Venplast Dossobuono

Una due giorni di pallamano full immersion per la quale si ringraziano tutti i partner commerciali che l’hanno resa possibile, ma anche chi ha organizzato l’evento facendo si che tutto o quasi (ci scusiamo con tutte le giocatrici per il guasto al riscaldamento che le ha costrette a qualche doccia fredda, ma in quanto guasto era un evento imprevisto) funzionasse al meglio.

Un grande in bocca al lupo al nostro capitano Giulia Dallari che ha rimediato un infortunio piuttosto serio al ginocchio nella partita con Ariosto: torna presto Speedy, ti aspettiamo!

Memorial Camponesco: tutto pronto per Casalgrande Padana. Ecco il programma gare

Tutto pronto per la prima uscita ufficiale delle ragazze a targa Casalgrande Padana, che daranno il via alla stagione 2018/2019, in casa, con il torneo dedicato al compianto Roberto CAMPONESCO , figura di spicco della società, scomparso due anni fa.

Il torneo, che si svolge in collaborazione con Certech, altro partner storico della pallamano casalgrandese, sarà la prima vetrina delle giocatrici di Casalgrande Padana guidate da mister Lassouli per incontrare nuovamente il proprio pubblico e sarà il primo test assoluto per saggiare lo stato di forma del team in un periodo intermedio tra l’inizio della preparazione e il via al campionato nazionale di A1.

Tra le novità del roster, le tante atlete U17 e U19 che fanno di questo gruppo uno dei più giovani del campionato, ma anche il debutto con la maglia di Casalgrande Padana del portiere Martina Iacovello e quello con la fascia di capitano per Giulia DALLARI, convocata questa estate anche con la nazionale di beach handball.

Due gironi da tre squadre ciascuno, saranno così composti:

Girone A : Suncini Agrobiochimica Ariosto Ferrara, Handball Leno, Brixen

Girone B: Casalgrande Padana, Olimpica Dossobuono, Flavioni Civitavecchia.

Questo il programma degli incontri di Sabato 1 Settembre:

15.00 Ariosto Ferrara -Handball Leno

15.55 Casalgrande Padana – Olimpica Dossobuono

16.50 Ariosto Ferrara – Brixen

17.45 Casalgrande Padana – Flavioni Civitavecchia

18.40 Handball Leno – Brixen

19.30  Olimpica Dossobuono – Flavioni Civitavecchia

Semifinali e finale 5° – 6° posto Domenica 2 Settembre a partire dalle 10.00, poi alle 15.30 finale 3° – 4° posto e a seguire, alle 16.30, finale 1° – 2° posto. Alle 17.30, momento conclusivo con le premiazioni alla presenza dell’Assessore allo Sport.

In piedi da sinistra:
Lassouli (All), Pingani (dir), Bassi,Artoni A, Furlanetto, Pranzo, Iacovello, Kere, Franco,Bertolani, Lamberti, Bocedi (dir), Soncini (pres.)
Seduti da sinistra: Rivi, Orlandi, Dallari,Lassouli, Artoni S., Lusetti .

 

Casalgrande Padana inizia la stagione: 1 e 2 Settembre Trofeo Certech/Memorial Camponesco

Inizio di stagione tra le mura domestiche del PalaKeope per Casalgrande Padana che darà il via alla pallamano giocata con il Trofeo Certech Ente Fiera, 2° Memorial Camponesco, dedicato a Roberto Camponesco, per anni impegnatissimo ed apprezzato collaboratore della società, scomparso nel 2016.

Si ricomincia quindi dal campo, con un primo test già impegnativo, in un torneo a 6 squadre che, oltre a Casalgrande Padana, vedrà impegnati i roster di Dossobuono, Flavioni Civitavecchia, Brixen, Handball Leno e Pallamano Ariosto Ferrara, tutti intenzionati a perfezionare modalità di gioco e schemi in vista dell’inizio campionato previsto per il 15 Settembre.

“Abbiamo tutti buonissime sensazioni – dice mister Lassouli- rispetto alla stagione che ci attende. Tanti team si sono rinforzati grazie ad operazioni di mercato e saranno verosimilmente più competitivi rispetto allo scorso campionato. Ma a dieci giorni dall’inizio della preparazione, coordinata con Fabrizio Fiumicelli, vedo che le risposte in termini fisici e atletici delle mie ragazze sono ottime. Tanta anche la voglia in ognuna di loro di crescere ancora, anche tecnicamente oltre che tatticamente, e questo mi fa pensare che sarà un campionato sicuramente non facile, ma in cui potremo dire la nostra come nelle ultime due stagioni. Il Memorial Camponesco è un test per tutti, ma soprattutto per noi, per capire a che punto siamo e su cosa lavorare ancora prima del 15 settembre”.

” Il Torneo Certech Ente Fiera per noi è sempre il punto di avvio -dice Aldini, del Consiglio Direttivo- della stagione sportiva. E’ il momento in cui ci ritroviamo, in cui i nostri tifosi tornano al palazzetto e i nostri ragazzi e ragazze si riaffacciano alle attività. Tanti team hanno dato vita ad un mercato estivo davvero importante per fare decisi salti di qualità. Noi abbiamo deciso di puntare su quello che avevamo già: alcune atlete di esperienza che abbiamo confermato e atlete giovani  cresciute in casa e che hanno già saputo ben figurare a livello nazionale giovanile e senior, come Artoni, Orlandi e Pranzo, ma anche Kere e Dallari. Non vogliamo tutto subito, noi a fare promozione nelle scuole ci andiamo davvero e per “plasmare” un atleta ci vogliono anni, e crediamo di avere, oggi,  atlete giovani di ottimo livello e che potranno ulteriormente crescere tecnicamente in futuro. Dopo aver messo in sicurezza ulteriormente la nostra porta con l’acquisto di Iacovello, siamo rimasti un pò alla finestra ad osservare i movimenti delle altre società, consapevoli di avere comunque già delle buone carte in mano. Questo torneo ci saprà dare le prime indicazioni sulla effettiva validità delle nostre tesi”.

Agaptour: il mercato non si ferma. In arrivo il pivot Lenzotti

Nessuno stop festivo nell’agosto casalgrandese, dove tecnico e dirigenza. dopo un lungo “inseguimento”, hanno raggiunto un accordo con Alessandro Lenzotti, che dopo diverse stagioni fuori casa, rientra a Casalgrande tra le fila di Agaptour.

Lenzotti Alessandro

Alessandro, per tutti “Piz”, pivot, arriva da Sportinsieme Castellarano dove ha giocato gli ultimi campionati, dopo essere cresciuto pallamanisticamente a Casalgrande ed aver fatto parte anche dei roster di A1 maschile della nostra società, allora a targa Nuova Era. Un ritorno a casa quindi quello di Alessandro che sarà a disposizione di mister Scorziello dal 27 settembre . ” Ho pensato a lungo a questa scelta,- dice Lenzotti- perchè da un lato la voglia di tornare era tanta, ma dall’altro, giocare a Castellarano mi ha permesso di potermi sempre gestire al meglio tra palestra e lavoro. Ringrazio e saluto i vecchi compagni di Sportinsieme, ma alla fine ho creduto nel progetto di Casalgrande e nelle potenzialità espresse da Agaptour . Qui ritrovo vecchi compagni, ragazzi con cui sono cresciuto, ma conosco anche molti tra i più giovani, e so trattarsi di un gruppo che può fare ottime cose. Me lo sento: sarà una gran bella stagione e farò del mio meglio perchè questa squadra possa crescere ancora”.

Allora, benvenuto a Lenzotti e…. in bocca al lupo.

 

 

Ormai tutto pronto per l’inizio della nuova stagione: ecco le novità

Si sta lavorando incessantemente, nonostante la pausa estiva e l’approssimarsi del ferragosto , alla preparazione della nuova stagione sia per le squadre maggiori che per i settori giovanili. Anzitutto le infrastrutture : Palakeope con nuovi impianti di riscaldamento negli spogliatoi e sistemazione di parquet e tribune, ma anche verifica impianti luce.

Casalgrande Padana: La squadra maggiore femminile sarà a disposizione di Mister Lassouli  già dal 17 agosto per la preparazione atletica coordinata da Fabrizio Fiumicelli. Bassi e compagne dovranno quindi dimenticare in fretta mare e montagna e immergersi a pieno ritmo nel lavoro in palestra per arrivare già in forma al 15 settembre, data ufficiale di inizio campionato. Il roster è stato confermato in blocco con la sola aggiunta, ad oggi, del nuovo portiere Martina Iacovello, anche se, a causa di un paio di defezioni, non si esclude possa arrivare dal mercato qualche sorpresa. Tutte a disposizione della squadra maggiore le ragazze U19, che per dare man forte e fare esperienza nella serie maggiore non svolgeranno il campionato di categoria. Primi test 1 e 2 settembre, in casa , per il trofeo Certech.

Agaptour: I ragazzi di mister Scorziello invece, inizieranno la preparazione, sempre guidata da Fabrizio Fiumicelli, il 27 agosto, dal momento che il campionato di sere B maschile inizierà ad Ottobre. Già tutti tesserati gli atleti del roster, si resta in attesa della conferma circa l’inserimento nella rosa ancora di un eventuale ulteriore elemento.

i cinghiali mannari

Settore Giovanile:  Confermata Stefy Guiducci alla guida della U17 f, la gestione della U15f sarà affidata a Ilenia Furlanetto, mentre la U15m sarà guidata da Giulia Dallari e la U13 inizierà il suo percorso con Martina Iacovello, nuova a Casalgrande, ma non ad esperienze come allenatrice.

In questo “women power”, la vera novità arriva però per la U17m che dopo 5 stagioni (e tanta strada ed esperienze) con mister Fiumicelli, cambia guida. Al timone per il 2018/2019 arriverà Giorgia Di Fazzio, che verrà coadiuvata da Francesca Franco. Fiumicelli lascia il timone, ma non abbandona la nave, dove rimarrà a dare una mano. “Io e Francesca -dice Fiumicelli- rimarremo in aiuto a dimostrare quanta forza e impegno saranno dispiegate perchè questa squadra possa esprimersi al meglio, e ritengo la scelta fatta circa la nuova guida, la migliore a livello societario, ma anche a livello regionale.” Di Fazzio invece dice :” Cercherò di essere all’altezza delle aspettative e della fiducia che tutti hanno mostrato. E’ un grande gruppo e per me è una sfida, anche perchè ho allenato sempre e solo donne e non conosco i campionati maschili.  Ora è il momento di elaborare progetti e programmi; sarà dura, ci sarà da lavorare soprattutto sull’atteggiamento in palestra e sull’approccio alle gare. Ci vorrà un pò, ma conosco le loro potenzialità e credo si possa fare un buon lavoro.”

Serie Bm: work in progress, conferme e ritorni

Nonostante il periodo estivo e lo stop di campionati e attività, presidenza, direzione e consiglio della società sono al lavoro per definire i vari aspetti organizzativi per la prossima stagione.

Raggiunto un accordo di massima per la serie Bm, che nel prossimo campionato abbinerà di nuovo i colori societari ad Agaptour Viaggi -gruppo Apollo, che ha confermato la propria disponibilità non solo a proseguire la partnership che ci ha visto collaborare, oltre che con la squadra maggiore maschile, anche con tutto il settore giovanile nell’organizzazione della trasferta per la Prague Handball Cup e nella fornitura di servizi per trasferte della A1f, ma addirittura ad implementarla attraverso ulteriori soluzioni rivolte agli atleti tesserati.

In pieno movimento anche le attività relative alla definizione completa del roster che sarà guidato da mr. Scorziello: se da un lato sono ancora in corso ricerche e ” trattative” con elementi di interesse, i primi due “colpi di mercato” sono arrivati tra il 22 ed il 23 Luglio. Il primo riguarda il rientro agonistico di Federico Farri, fermo nella stagione passata ma desideroso di rimettersi in gioco con i colori della squadra che lo ha visto crescere.

Il secondo invece è il ritorno di Mattia Lamberti, terzino di capacità ed esperienza, tesserato a Sassari nell’ultima stagione, ma talento cresciuto a Casalgrande, con all’attivo  esperienze di spessore in A1 e A2, sia con Casalgrande che con Carpi e Rubiera.

Lamberti Mattia

“Ho pensato a lungo -dice Lamberti- prima di accettare questo impegno. In Aprile e Maggio mi sono allenato con questo gruppo e ne ho visto le potenzialità. Ne ho ragionato con la dirigenza, comprendendo la voglia di far tornare la pallamano maschile di Casalgrande al posto che ha sempre avuto e che si merita, ed alla fine ho deciso di aderire a questo progetto e di mettermi a disposizione del coach e della squadra. Ritrovo compagni con cui ho condiviso tanto, ma anche atleti un sacco più giovani di me, cui spero di trasmettere un pò della mia esperienza e di voglia di fare bene” .

Giochi del Tricolore: due ottimi secondi posti per U15f e U17m

Conclusi con l’approdo alle due finali, femminile e maschile, i Giochi del Tricolore, per le compagini U15f e U17m.

Purtroppo nessun “oro”, ma entrambe finali mozzafiato e belle da vedere. I primi a scendere in campo sono i ragazzi, nella sfida contro i croati di Zara, ove rimediano una sconfitta di misura, 22-20. Sotto anche di  5 reti tra il primo ed il secondo parziale, è verso la metà del secondo tempo che capitan Aldini e compagni scatenano l’inferno nella difesa croata, rimettendo in piedi una gara che sembrava compromessa e andando a recuperare fino al 19 pari. Ultimi minuti con troppi errori in attacco, dovuti più alla stanchezza che a difficoltà tecniche espongono i casalgrandesi a tre contropiedi che nel computo finali saranno loro fatali. Ottime però le prove di Lanzi, Toro e Ravaglia tra i più giovani, e buone quelle di Fontana , Paganelli e Aldini tra i “veterani”; da segnalare sicuramente la crescita di Rispoli e Rondon, anche in fase difensiva.

Ancora più accesa la battaglia delle ragazze, che dopo una partenza complicata, diventano agguerritissime in difesa contro le transalpine del Digione. Anche in questo caso, prima vanno sotto anche in modo significativo, poi una splendida rimonta le porta prima al pareggio, poi ai supplementari. Qui si gioca sugli episodi: due decisioni arbitrali differenti su due casi del tutto analoghi, determinano la concessione di un rigore alle francesi ed al diniego di uno in favore delle nostre. Si chiude il primo tempo supplementare, e quindi la gara, con Digione in vantaggio di una rete che varrà loro l’aggiudicazione della kermesse, con tanto di canto della “Marsigliese”.

Ottime le prove di Trevisani , Di Puorto e Lugari, in evidenza anche Cappellini soprattutto in fase difensiva.

Ribadiamo però: davvero ottime prove, anche alla luce del fatto che entrambi i nostri roster non giocavano partite di campionato o tornei da oltre due mesi.

U13 femminile al Festival della Pallamano di Misano: è primo posto

Grande soddisfazione in casa “Pallamano Spallanzani”, questa volta portata dalle più piccole atlete della società che, con un percorso perfetto,  chiudono al primo posto il torneo promozionale U13.

 

La prima compagine a venire travolta dalle casalgrandesi è la Jomi Salerno, sulla quale le reggiane si impongono 29-9. Poi è il turno di Teramo piegato col risultato di 24-9. Chiaravalle cerca di resistere in qualche modo alle ragazzine terribili di coach Furlanetto, ma capitola alla fine per 28-19.

E’ il turno di Faenza regolato con un perentorio 30-10, po le due compagini ferraresi: Ariosto sconfitto 25-10, ed Handball Estense 23-8.

la U13 femminile

Nessuna sconfitta e risultati con vantaggi larghissimi portano le “nostre marmocchie” targate Casalgrande Padana sul tetto d’Italia, a mostrare la bontà del lavoro svolto in palestra già dalle elementari e che ha portato alla costruzione di questo gruppo davvero talentuoso.

“Mi sono emozionata -dice coach Ilenia Furlanetto- più per questo torneo che per partite importanti in cui invece a giocare ero io. Sono felicissima non solo del risultato, ma di come questo gruppo si sia dimostrato squadra non solo in campo ma anche fuori : sempre attente, sempre corrette, sempre pronte all’ascolto. Lo chiamano Festival della Pallamano e lo definiscono trofeo promozionale, ma di fatto, fosse anche solo per il clima che si respira, sono vere e proprie finali nazionali, e queste ragazze hanno meritato la vittoria da ogni punto di vista. Sono molto orgogliosa di loro, perchè è stata una stagione complicata, si sono misurate tutto l’anno con tante squadre maschili con tutte le difficoltà del caso, ma alla prova finale, il gran lavoro fatto ha decisamente dato i suoi frutti. E’ giusto però anche ringraziare chi ha collaborato con me: Andrea Casali per primo, che ha iniziato con questo gruppo quando erano ancora alle elementari. Francesca Franco e Giulia Dallari per il lavoro in palestra in questa stagione. I genitori che ci hanno aiutato nell’organizzazione di questa trasferta e si sono messi a disposizione del gruppo. Sicuramente dimentico qualcuno ma l’emozione è ancora piuttosto forte. Questo però è solo un punto di partenza. Un’ottima base per costruire sogni ancora più grandi, ma presto torneremo in palestra e ricominceremo a lavorare verso nuovi obiettivi”

Handball Team