Archivi tag: ilenia furlanetto

Under 17 femminile, per la Casalgrande Padana le finali nazionali si chiudono con il 6° posto nella classifica generale. Ilenia Furlanetto: “Il mancato raggiungimento delle semifinali scudetto non offusca affatto il nostro ottimo risultato”

CASALGRANDE PADANA – CELLINI PADOVA 24 – 30

CASALGRANDE PADANA: Giubbini (P), Rondoni, Mangone 7, Trevisi, Abbruzzese, Mazizi 2, Giovannini 6, Lanzi 2, Apostol 3, Capucci, Baroni, Ferrari, Cosentino 4, Reggiani (P), Marazzi. Allenatrice: Ilenia Furlanetto.

CELLINI PADOVA: Mazzaro, Aikhionbare 4, Bozza 3, Prela 12, Danieli (P), Ceroni, Pasere 2, Meneghini 6, Eghianruwa A. (P), Zerbinati, Okorie 3, Griggio. Allenatore: Abderrahman Saadi.

ARBITRI: Bassan e Bernardelle.

NOTE: primo tempo 8-13. Rigori: Casalgrande Padana 2 su 4, Cellini Padova 3 su 3. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 3, Cellini Padova 0.

Da sinistra l’ala/terzino casalgrandese Asia Mangone, premiata come miglior giocatrice delle finali nazionali, e la pivot Sara Apostol

La Casalgrande Padana si è classificata al sesto posto su 14 squadre nelle finali nazionali della categoria Under 17 femminile: un piazzamento decisamente lusinghiero, specie considerando la conformazione anagrafica della compagine biancorossa. Come più volte ricordato e sottolineato, il gruppo allenato da Ilenia Furlanetto è composto quasi interamente da ragazze in età Under 15: di conseguenza il risultato ottenuto dalla Padana può definirsi davvero maiuscolo, considerando anche l’elevato spessore delle squadre rivali. Peraltro, le casalgrandesi hanno addirittura sfiorato l’accesso alle semifinali scudetto: un traguardo mancato proprio sul filo del rasoio, per una mera questione matematica.

Alexia Capucci, centrale della Casalgrande Padana U17 femminile

Le finali tricolori si sono svolte in questi giorni in Veneto. Il ricco programma gare ha avuto inizio giovedì scorso 16 giugno, per concludersi domenica 19: proprio nella mattinata di domenica, al palasport di Lissaro, la Casalgrande Padana è stata protagonista del duello che metteva in palio la quinta piazza. In questo caso le più navigate ragazze del Cellini Padova hanno avuto la meglio, ma ciò non toglie nulla alla qualità del cammino biancorosso: non solo durante la fase nazionale, ma anche nel corso del campionato regionale. Va infatti ricordato che la Padana U17 femminile ha vinto il titolo emiliano-romagnolo di categoria, un alloro che ha permesso di qualificarsi a queste finali italiane.

In maglia bianca, l’allenatrice Ilenia Furlanetto mentre impartisce indicazioni alla squadra

“Sono davvero felicissima per ciò che la squadra ha saputo fare – commenta Ilenia Furlanetto – Questo 6° posto costituisce un riconoscimento molto significativo, che premia il grandissimo lavoro svolto dall’intero gruppo fin dallo scorso settembre. L’unica partita davvero problematica per noi è stata quella di esordio, dove abbiamo perso contro il Laugen Tesimo con 9 reti di scarto. Tuttavia avevamo previsto le difficoltà legate al debutto, e poi l’organico altoatesino rientra a pieno titolo tra le realtà meglio attrezzate della categoria: la medaglia di bronzo conquistata dalle sudtirolesi non deriva affatto dal puro caso. In compenso, le nostre ragazze hanno saputo affrontare gli impegni successivi mettendo in campo un elevato tasso di lucidità ed efficacia – prosegue l’allenatrice – Contro il Cellini la stanchezza si è fatta sentire, e poi Padova può contare su un tasso di esperienza ben superiore rispetto al nostro: peraltro, loro all’interno del girone A sono state capaci di sconfiggere le Tushe Prato che poi hanno vinto il titolo. Ritengo comunque che questa Casalgrande Padana abbia saputo ben interpretare anche la sfida conclusiva, esprimendo una costante dose di impegno e concentrazione. A livello di infermeria, un solo problema da segnalare: sabato Elisa Rondoni ha dovuto fare i conti con il riacutizzarsi del suo problema alla spalla, e quindi contro il Cellini Padova non è stato possibile schierarla. Ad ogni modo, niente di grave: la pausa estiva arriva al momento giusto, per permetterle di tornare in forma”.

Viola Giubbini, portiere della Casalgrande Padana U17 femminile

La compagine ceramica è arrivata a un soffio dalla semifinale per il titolo: la Leonessa Brescia si è qualificata come miglior seconda dei tre gironi, prevalendo sulla Casalgrande Padana per una questione di decimali. “Avevamo una differenza reti addirittura migliore rispetto a quella lombarda, +8 contro +7 – spiega Ilenia Furlanetto – D’altro canto, a parità di punti fa fede il quoziente tra le reti realizzate e quelle subìte: la Leonessa ha maturato un coefficiente appena superiore rispetto a noi, e così ha potuto disputare le semifinali per il titolo. Il fatto di non essere riuscite a lottare per il podio rappresenta l’unico, piccolo rammarico di questa trasferta veneta: se avessimo perso con minore scarto contro il Laugen, saremmo state noi a ottenere la qualificazione. Inoltre, durante le partite del girone ci è stata annullata una rete regolare: per disputare le semifinali scudetto, sarebbe bastato anche solo quel gol. Comunque sia, queste sono note che sottolineo soltanto per onor di cronaca: da parte mia nessuna intenzione di recriminare contro le decisioni arbitrali, ci mancherebbe altro. Inoltre mi congratulo con la Leonessa Brescia, squadra tenace e determinata come la nostra che ha ottenuto un buon 4° posto nella graduatoria generale”.

La Casalgrande Padana Under 17 femminile durante un time-out

“Quest’anno abbiamo saputo costruire uno straordinario cammino, peraltro con una squadra composta a grande maggioranza di Under 15 – aggiunge la timoniera biancorossa – A queste età, 1 o 2 anni di differenza si fanno senza dubbio sentire: nonostante ciò noi siamo riuscite a centrare un ottimo 6° posto, che per come si erano messe le cose vale quasi come un 4° o un 3°. Asia Mangone autentica trascinatrice, e il premio individuale che lei ha vinto come miglior giocatrice delle finali nazionali lo dimostra: d’altro canto io credo che tutte le nostre protagoniste abbiano saputo meritare applausi, e non è affatto una frase di circostanza. Ringrazio tutte le ragazze e i loro genitori, che hanno seguito la squadra con grande dedizione pure qui in Veneto. Un ulteriore ringraziamento va anche alle giocatrici della Prima squadra, che in questi giorni hanno dato un prezioso contributo nel preparare le finali nazionali: tutto ciò senza dimenticare la società e i miei colleghi allenatori Stefania Guiducci e Marco Agazzani, con i quali il dialogo è stato proficuo e costante”.

Nella foto in alto, la Casalgrande Padana Under 17 femminile per la stagione 2021/22. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli, durante la sfida contro il Cellini Padova.

Finali nazionali Under 17, la Casalgrande Padana femminile sfiora le semifinali scudetto. Agazzani e Corradini sul 12° posto dei ragazzi: “La squadra è comunque stata in grado di farsi valere”

Alle finali nazionali Under 17 è andata in archivio anche la terza giornata di gare: la Casalgrande Padana maschile ha concluso il proprio percorso classificandosi dodicesima su 16 squadre in lizza, mentre le ragazze scenderanno in campo anche domenica 19 giugno per conquistare il 5° posto nella graduatoria generale.

Foto di gruppo per la Casalgrande Padana Under 17 maschile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 MASCHILE

CASALGRANDE PADANA – COLOGNE 25 – 26 (dopo i tiri di rigore)

CASALGRANDE PADANA: Caprili (P), Tronconi 1, D’Arcio, Vignali 3, De Francesco, Gherman (P), Tosi, Masini, Capozzoli 3, Canelli 6, Meloni 3, Zironi 1, Bacchi 8. Allenatore: Matteo Corradini.

COLOGNE: Morstabilini (P), Vezzoli, Armanelli, Malik 2, Belotti 6, Bosio, Merlini 1, Castellini, Lancini F. 5, Lancini A. (P), Piceni 2, Magri, Garbellini 5, Setti 4, Loda 1, Caironi. Allenatore: Gaspare Scalia.

ARBITRI: Ricciardi e Stella.

NOTE: primo tempo 15-10, poi 22-22 al termine del secondo tempo. Rigori: Casalgrande Padana 6 su 8, Cologne 4 su 5. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 1, Cologne 3.

SAN VITO MARANO VICENTINO – CASALGRANDE PADANA 27 – 26

SAN VITO MARANO VICENTINO: Imhenrion 2, Ferrari 7, Sartore 4, Pietribiasi, Stojanovic (P), Dalla Riva 3, Milenkovic, Meneghini 4, Fanton, Peron, Barbuto Ferraiuolo 7, Zanandrea, Mercante, Fontana, Gasparini (P). Allenatore: Roberto Stedile.

CASALGRANDE PADANA: Caprili (P), Tronconi 2, D’Arcio 1, Vignali, De Francesco, Gherman (P), Tosi, Masini 1, Capozzoli 7, Canelli 8, Meloni 1, Zironi, Bacchi 6. Allenatore: Marco Agazzani.

ARBITRI: Carrino e Surace.

NOTE: primo tempo 13-14. Rigori: San Vito Marano Vicentino 1 su 1, Casalgrande Padana 3 su 3. Esclusioni per due minuti: San Vito Marano Vicentino 0, Casalgrande Padana 2.

Mattia Bacchi, centrale e capitano degli Under 17 biancorossi

Nella giornata di sabato 18 giugno, la Casalgrande Padana Under 17 maschile ha fatto tappa nel padovano: entrambe le sfide si sono disputate a Mestrino, sul parquet dell’Arcostruttura. In mattinata, i biancorossi sono stati protagonisti dello spareggio con la terza classificata del gruppo C: giova ricordare che la formazione ceramica ha raggiunto lo stesso piazzamento nel tabellone B della prima fase. Una gara davvero combattutissima: nel 1° tempo la Padana ha manifestato un buon predominio sulla gara, ma durante la ripresa il copione si è rovesciato. Dopo l’intervallo, è stata Cologne la squadra capace di destare le impressioni migliori: in compenso Casalgrande ha retto l’onda d’urto dei bresciani, evitando di farsi sopraffare. La seconda frazione è quindi terminata sul 22-22, punteggio che ha reso necessario lo svolgimento dei tiri di rigore: qui i franciacortini si sono imposti di stretta misura, e così la Padana ha dovuto abbandonare le speranze di ottenere il 9° posto. Nel pomeriggio, biancorossi di nuovo in campo nella finale che valeva l’undicesima piazza nella classifica generale: nonostante il gran caldo e i notevoli sforzi profusi poche ore prima, i casalgrandesi non hanno affatto sfigurato al cospetto dei forti vicentini targati San Vito Marano. La compagine veneta si è imposta di strettissima misura, risultato che spiega in modo eloquente l’andamento della gara: tuttavia l’equilibrio tra i valori in campo si è rivelato costante, tant’è vero che il 1° tempo si era chiuso con la Padana avanti per una lunghezza. A livello individuale, il capitano biancorosso Mattia Bacchi ha saputo porsi in evidenza nel corso di entrambe le partite: una nota particolare anche per Paolo Canelli e Antonio Capozzoli.

Il tecnico Matteo Corradini

“Ad ogni modo, ritengo che tutti i nostri ragazzi meritino un grandissimo applauso – commenta Matteo Corradini, che in questi giorni ha sostituito l’allenatore Marco Agazzani bloccato da impegni di lavoro – L’unica partita che abbiamo veramente sbagliato è stata quella d’esordio, giovedì scorso contro il Jolly Campoformido. Le finali nazionali sono un’esperienza nuova per la squadra che abbiamo, e nella prima sfida l’impatto con l’appuntamento tricolore è stato piuttosto pesante: peraltro la Padana Under 17 non è abituata alla mia guida tecnica, e ciò può aver creato ulteriori problematiche. In compenso, già dalla seconda partita si sono viste indicazioni molto più confortanti – rimarca Corradini – Siamo stati capaci di giocare alla pari con tutte le avversarie, ottenendo anche una vittoria di notevole prestigio contro Carpi. Il piazzamento nella classifica finale non va preso alla lettera: anche se siamo lontani dal podio, nel corso queste finali nazionali i ragazzi sono stati davvero all’altezza della situazione”.

Marco Agazzani, allenatore della Casalgrande Padana U17 maschile per la stagione 2021/22

L’allenatore biancorosso Marco Agazzani ha raggiunto la squadra oggi pomeriggio, ed era regolarmente in panchina durante il confronto conclusivo contro il San Vito Marano Vicentino: “Nella finale per l’undicesimo posto, abbiamo ottenuto una sconfitta che però vale quasi quanto una vittoria – spiega il trainer biancorosso – La squadra proveniva infatti da giornate molto impegnative, e soprattutto dalla complessa sfida contro il Cologne disputata in mattinata: poi, il gran caldo all’interno dell’Arcostruttura di Mestrino può avere in parte ostacolato lo sviluppo della nostra intelaiatura di gioco. Comunque sia, tutti i nostri ragazzi si sono resi protagonisti di un’ottima stagione: un percorso contraddistinto da continui miglioramenti, e dunque ringrazio tutti i giocatori per l’impegno profuso durante questi mesi. Un ulteriore grazie va poi ai genitori dei ragazzi, alla società e a quanti ci hanno seguiti – aggiunge Agazzani – Quella con San Vito è stata la mia ultima partita al timone di questo gruppo Under 17: nella prossima stagione, infatti, il mio impegno nei ranghi della Pallamano Spallanzani sarà rivolto esclusivamente al settore femminile. Lascio comunque un gruppo solido e di valore, che senza dubbio potrà raccogliere tante altre gratificazioni in futuro”.

Giulia Cosentino, pivot della Casalgrande Padana U17 femminile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 FEMMINILE

CASALGRANDE PADANA – CAMERANO 28 – 19

CASALGRANDE PADANA: Giubbini (P), Rondoni 2, Mangone 8, Trevisi, Abbruzzese 1, Mazizi 1, Giovannini 4, Lanzi, Apostol 9, Capucci, Baroni, Ferrari, Cosentino 3, Reggiani (P), Marazzi. Allenatrice: Ilenia Furlanetto.

CAMERANO: Pirani (P), Scandali 2, Toppa, Forconi 2, Furiasse, Bronzini 1, Francelli, Coppari, Baldascini 7, Battaglini 1, Bilò 6, Taghouti. Allenatore: Davide Campana.

ARBITRI: Colombo e Rizzo.

NOTE: primo tempo 13-8. Nessun rigore. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 6, Camerano 4. Espulsa al 46′ Toppa (Camerano) per pesante intervento su Asia Mangone.

Emma Baroni, terzino della Casalgrande Padana U17 femminile

Nella mattinata di sabato 18 giugno, la Casalgrande Padana Under 17 femminile ha terminato il proprio percorso nel girone B cogliendo una maiuscola affermazione: le biancorosse sono riuscite a imporsi con grande autorità sulla frizzante Camerano, formazione a sua volta ricca di parecchi talenti emergenti. La Padana ha fatto valere la propria legge già durante il 1° tempo, che la compagine ceramica ha chiuso con 5 lunghezze di vantaggio in proprio favore: un margine che a seguire si è ulteriormente ampliato, fino a suggellare la netta e per nulla scontata affermazione casalgrandese. In ambito individuale, valutazioni elevate per tutte le ragazze allenate da Ilenia Furlanetto: brilla in particolare la prova fornita dalla pivot Sara Apostol, miglior realizzatrice dell’incontro, senza ovviamente dimenticare la “solita” Asia Mangone. L’ampio successo sulle marchigiane ha riacceso la speranza della Padana di accedere alle semifinali scudetto: una speranza che tuttavia è andata infrangendosi dopo le sfide disputate in serata, che hanno assegnato alla Leonessa Brescia la palma di miglior seconda nei tre gironi. In questo modo, la Padana esce dalla lotta per conquistare lo scudetto di categoria: in compenso ora le biancorosse possono comunque ottenere il 5° posto. Un piazzamento che sarebbe comunque parecchio lusinghiero, specie considerando la conformazione della squadra: l’Under 17 casalgrandese è infatti composta quasi interamente da giocatrici in età Under 15.

Emma Ferrari, ala della formazione biancorossa U17 femminile

Classifica finale del girone B: Laugen Tesimo 8 punti; Casalgrande Padana 6; Camerano 4; Cassano Magnago 2; Romagna 0. Tesimo accede alle semifinale, mentre il cammino della Padana nelle finali nazionali si chiuderà domenica 19 giugno: appuntamento al palasport di Lissaro dalle ore 11.40 per il duello con il Cellini Padova, secondo classificato nel gruppo A. La formazione vincitrice si collocherà al 5° posto della graduatoria generale, mentre la perdente si piazzerà sesta: le squadre che disputano queste finali nazionali sono in tutto 14.

Il sito ufficiale della manifestazione è http://www.figh.it/finals-2022.html .

Nella foto in alto Sara Apostol, pivot della Casalgrande Padana Under 17 femminile. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Finali nazionali Under 17, doppio successo per la Casalgrande Padana femminile: le ragazze sono ancora in piena corsa per raggiungere la semifinale scudetto. La squadra maschile proverà invece a centrare un comunque lusinghiero 9° posto nella classifica generale

Si è conclusa anche la seconda giornata delle Finali nazionali Under 17, che si stanno svolgendo in Veneto: la Casalgrande Padana maschile è purtroppo uscita dalla corsa per il tricolore, mentre viceversa le ragazze sono più che mai in lizza per ritagliarsi un posto nella griglia delle semifinali scudetto.

Foto di gruppo per la Casalgrande Padana Under 17 maschile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 MASCHILE

CASALGRANDE PADANA – CARPI 21 – 19

CASALGRANDE PADANA: Caprili (P), Tronconi 6, D’Arcio, Vignali, De Francesco, Gherman (P), Tosi, Masini, Capozzoli 1, Canelli 7, Meloni, Zironi 3, Bacchi 4. Allenatore: Matteo Corradini.

CARPI: Dugoni (P), Ben Hadj Ali, Karoui 3, Ferrarini 1, Segapeli 5, Ragazzoni E., Alietti 4, Selmi Haj Frej (P), Pavignani, Ori, Ragazzoni S. 6. Allenatore: Gennaro Di Matteo.

ARBITRI: Corioni e Falvo.

NOTE: primo tempo 11-11. Rigori: Casalgrande Padana 1 su 2, Carpi 1 su 1. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 3, Carpi 0.

ARETUSA SIRACUSA – CASALGRANDE PADANA 28 – 25

ARETUSA SIRACUSA: Carnemolla L. (P), Settembre, Caramagno 2, Infantino 2, Di Martino 1, Giuliano 6, Vasquez 2, Serra, Yatawarage 8, Santoro 7, Carnemolla G. (P), Giuffrida. Allenatore: Pierandrea Izzi.

CASALGRANDE PADANA: Caprili (P), Tronconi 3, D’Arcio, Vignali, De Francesco 1, Gherman (P), Tosi, Masini, Capozzoli 5, Canelli 9, Meloni, Zironi 3, Bacchi 4. Allenatore: Matteo Corradini.

ARBITRI: Bassan e Bernardelle.

NOTE: primo tempo 15-14. Rigori: Aretusa Siracusa 5 su 6, Casalgrande Padana 0 su 2. Esclusioni per due minuti: Aretusa Siracusa 1, Casalgrande Padana 1. Espulso al 18’pt Meloni (C).

Il centrale/terzino Mattia Bacchi, capitano della Casalgrande Padana U17 maschile

Con i risultati scaturiti venerdì 17 giugno sul parquet padovano di Lissaro, la Casalgrande Padana Under 17 maschile si è collocata al 3° posto nel girone B: l’accesso alle semifinali per il titolo viene assegnato soltanto alla prima classificata, e dunque i biancorossi non hanno più la possibilità di conquistare il tricolore di categoria. Ad ogni modo, l’esperienza della formazione ceramica all’interno di questo appuntamento nazionale va ugualmente letta in chiave incoraggiante: peraltro, in mattinata la Padana è riuscita a conquistare una prestigiosa e significativa vittoria nel derby regionale contro Carpi. I casalgrandesi sono dunque riusciti a prendersi la rivincita, dopo la sconfitta del 21 maggio scorso nella semifinale regionale: in quell’occasione Carpi si è infatti imposta al pala Keope, impedendo ai beniamini locali di raggiungere la finalissima contro la Pallamano 85 San Lazzaro di Savena. A seguire, nel pomeriggio una pur volenterosa Padana non è riuscita a piazzare il colpaccio contro l’Aretusa: i siracusani hanno evidenziato una solida ed efficace organizzazione di gioco mantenendo fede alla propria fama, ma i biancorossi sono comunque riusciti a rimanere in corsa per una possibile vittoria fin quasi alle fasi conclusive. In entrambe le gare spicca l’ottimo rendimento offensivo dell’ala/centrale Paolo Canelli: in buona evidenza pure Hendrick Tronconi, senza dimenticare il buon bottino totalizzato da Antonio Capozzoli nella sfida contro i siciliani.

Da sinistra, l’ala casalgrandese Alberto Zironi e l’ala/terzino Paolo Canelli

Gli altri risultati di venerdì 17 giugno nel girone B sono Aretusa Siracusa-Jolly Campoformido 26-28 e Jolly Campoformido-Carpi 25-29. Classifica finale del raggruppamento: Jolly Campoformido e Aretusa Siracusa 4 punti; Casalgrande Padana e Carpi 2. Ad accedere alle semifinali scudetto sono i friulani: Casalgrande ha invece ottenuto il 3° posto nel raggruppamento, e sabato 18 giugno affronterà dalle ore 9 i bresciani del Cologne all’Arcostruttura di Mestrino. I lombardi si sono piazzati terzi nel girone C: la formazione vincente disputerà la finale per il 9° posto (sabato 18 a Torri di Quartesolo, ore 16.30), mentre la perdente affronterà la sfida che decreterà l’11esima piazza nella classifica complessiva (sabato 18 ore 15, Arcostruttura di Mestrino). In mattinata i biancorossi saranno nuovamente guidati da Matteo Corradini, che in questi giorni ha sostituito l’allenatore titolare Marco Agazzani assente per motivi di lavoro: tuttavia, quest’ultimo sarà regolarmente in panchina nel pomeriggio di sabato 18.

Foto di gruppo per la Casalgrande Padana Under 17 femminile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 FEMMINILE

CASSANO MAGNAGO – CASALGRANDE PADANA 22 – 25

CASSANO MAGNAGO: Maggioni, Cassani 3, Chianese 2, Comerio 1, Caccaro, Ribaldone, Panarotto 5, Bianchi 5, Trevisan, Taddeo, Monciardini 1, Priolo 5, Barbuscia, Milan A. (P), Pedrazzi (P). Allenatrice: Zorica Jovovic.

CASALGRANDE PADANA: Giubbini (P), Rondoni 4, Mangone 15, Trevisi, Abbruzzese, Mazizi, Giovannini 2, Lanzi 1, Apostol 2, Capucci, Baroni 1, Ferrari, Cosentino, Reggiani (P), Marazzi. Allenatrice: Ilenia Furlanetto.

ARBITRI: Carrino e Surace.

NOTE: primo tempo 11-12. Esclusioni per due minuti: Cassano Magnago 1, Casalgrande Padana 1.

CASALGRANDE PADANA – ROMAGNA 24 – 19

CASALGRANDE PADANA: Giubbini (P), Rondoni, Mangone 15, Trevisi, Abbruzzese, Mazizi, Giovannini 7, Lanzi, Apostol 2, Capucci, Baroni, Ferrari, Cosentino, Reggiani (P), Marazzi. Allenatrice: Ilenia Furlanetto.

ROMAGNA: Montebello (P), Mengoli 1, Marani 6, Betti, Bruno 5, Cannizzo, Ferraresi M. 5, Ferraresi F. 1, Sgubbi 1, Folli, Babini. Allenatore: Simone Ferraresi.

ARBITRI: Bertino e Bozzanga.

NOTE: primo tempo 10-11. Rigori: Casalgrande Padana 5 su 6, Romagna 1 su 2. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 1, Romagna 2.

Matilde Giovannini, terzino della Casalgrande Padana U17 femminile

La Casalgrande Padana Under 17 femminile si è riscattata nel migliore dei modi: il cammino delle biancorosse in queste finali nazionali era iniziato con l’ampia sconfitta contro le altoatesine del Laugen Tesimo, ma la doppia vittoria di venerdì 17 giugno ha notevolmente rilanciato la compagine ceramica. Con i successi ottenuti al cospetto di Cassano Magnago e Romagna, la squadra allenata da Ilenia Furlanetto può sperare a buon diritto di conquistare un posto nelle semifinali scudetto: tutto si deciderà nella giornata di sabato 18 giugno. Intanto, in mattinata la Padana ha sfidato le varesine a Quinto Vicentino: una sfida equilibrata e ricca di agonismo, come nella migliore tradizione delle sfide che vedono per protagoniste Casalgrande e Cassano. Questa volta le biancorosse hanno dimostrato di avere qualcosa in più, soprattutto nei frangenti più delicati dell’incontro: la lucidità della Padana, unita a un gioco vivace e mai banale, ha permesso di ottenere 2 punti davvero preziosissimi tanto per il morale quanto per la classifica. Nel pomeriggio spazio quindi al derby regionale col Romagna, disputato a Lissaro: primo tempo problematico per le biancorosse, che non a caso sono arrivate all’intervallo con una lunghezza di svantaggio. Ben altra musica nella ripresa, quando Casalgrande ha trovato la traiettoria giusta per risalire la china assumendo un pregevole predominio territoriale. A livello individuale, nel brio generale delle biancorosse è impossibile ignorare la straordinaria efficienza di Asia Mangone: 15 gol a partita, un dato senza dubbio eloquente.

Chiara Lanzi, terzino/ala della formazione ceramica Under 17

Gli altri risultati di venerdì 17 nel girone B sono Laugen Tesimo-Romagna 25-19 e Laugen Tesimo-Camerano 19-13. Classifica: Laugen Tesimo 6 punti; Casalgrande Padana 4; Camerano 2; Cassano Magnago e Romagna 0. Ad accedere alle semifinali scudetto sarà la prima classificata di ciascuno dei tre gironi, ma verrà ripescata anche la miglior seconda.

Il programma di sabato 18 giugno prevede il duello tra la Casalgrande Padana e le marchigiane del Camerano, previsto a Quinto Vicentino dalle ore 10,20: una gara con contorni davvero decisivi. Le semifinali per il titolo si giocheranno poi nella giornata conclusiva, quella di domenica 19: lo stesso vale anche per le sfide che assegneranno i piazzamenti dal 5° posto in giù.

Tutte le sfide in programma al pala Villanova di Torri di Quartesolo sono trasmesse in diretta, sul canale Youtube della Federazione e sul sito http://www.figh.it/finals-2022.html .

Nella foto in alto, l’ala biancorossa Asia Mangone in azione. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Finali nazionali Under 17, le squadre targate Casalgrande Padana esordiscono con un doppio ko contro due fuoriserie: i ragazzi vengono superati da Campoformido, il Laugen Tesimo doma le biancorosse

Le squadre targate Casalgrande Padana hanno iniziato il rispettivo cammino all’interno delle finali nazionali Under 17. Il bilancio di oggi, giovedì 16 giugno, parla purtroppo di una doppia sconfitta: in compenso, le occasioni per risalire la china arriveranno già domani.

Paolo Canelli, ala/centrale della Casalgrande Padana U17 maschile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 MASCHILE

JOLLY CAMPOFORMIDO – CASALGRANDE PADANA 30 – 19

JOLLY CAMPOFORMIDO: Zuliani M. (P), Zoratti 2, Bulfone 6, Lucidi 4, Zuliani G. 7, Corvaglia 2, Fusari (P), Duri, Tudini 1, Antonutti S. 5, Gobbo 1, Antonutti C., Grizhenko, Piccini 2. Allenatore: Iulian Marina.

CASALGRANDE PADANA: Caprili (P), Tronconi 5, D’Arcio, Vignali 2, De Francesco 1, Gherman (P), Tosi, Masini, Capozzoli, Canelli 3, Meloni 3, Zironi 1, Bacchi 4. Allenatore: Matteo Corradini (Marco Agazzani assente).

ARBITRI: Corioni e Falvo.

NOTE: primo tempo 14-8. Rigori: Jolly Campoformido 0 su 0, Casalgrande Padana 1 su 1. Esclusioni per due minuti: Jolly Campoformido 1, Casalgrande Padana 3.

Matteo Corradini, che ha sostituito Agazzani alla guida degli Under 17 biancorossi

Brusca sconfitta per la Casalgrande Padana Under 17 maschile, che comunque si è confrontata con un’avversaria veramente tosta e molto competitiva: sul parquet di Camisano Vicentino, i biancorossi hanno pagato dazio contro i friulani del Jolly Campoformido. Sul piano realizzativo, in particolare evidenza Hendrick Tronconi e Mattia Bacchi: tuttavia le loro prove non sono bastate per avere ragione della vivacissima formazione udinese. In via eccezionale, i ragazzi della Padana hanno giocato sotto la guida di Matteo Corradini: il trainer Marco Agazzani era infatti assente a causa di inderogabili impegni di lavoro. Adesso la giornata di venerdì 17 giugno ha in serbo due occasioni di riscatto, entrambe al palasport di Lissaro (Padova): dalle ore 9 i casalgrandesi saranno protagonisti del derby regionale con Carpi, poi alle 15 scatterà la sfida con l’Aretusa Siracusa che chiuderà il cammino della Padana all’interno del girone.

Nell’altra gara che ha aperto il girone B, l’Aretusa si è imposta su Carpi col punteggio di 18-27. Questa dunque la classifica: Jolly Campoformido e Aretusa Siracusa 2 punti; Carpi e Casalgrande Padana 0. L’accesso alle semifinali per il titolo verrà assegnato soltanto alla prima classificata.

Sara Apostol, pivot della Casalgrande Padana U17 femminile

FINALI NAZIONALI UNDER 17 FEMMINILE

LAUGEN TESIMO – CASALGRANDE PADANA 34 – 25

LAUGEN TESIMO: Huber 2, Netti 5, Tribus 4, Emer 9, Mattei, Sperandio (P), Silbernagl 4, Zöggeler, Maurer (P), König, Pircher, Stuppner, Edlinger 2, Falser 8. All. Martin Cainelli.

CASALGRANDE PADANA: Giubbini (P), Rondoni 2, Mangone 10, Trevisi, Abbruzzese, Mazizi, Giovannini 3, Lanzi, Apostol 8, Capucci 1, Baroni, Ferrari, Cosentino 1, Reggiani (P), Marazzi. All. Ilenia Furlanetto.

ARBITRI: Corioni e Falvo.

NOTE: primo tempo 18-10. Rigori: Laugen Tesimo 4 su 4, Casalgrande Padana 2 su 4. Esclusioni per due minuti: Laugen Tesimo 8, Casalgrande Padana 1. Espulsa al 13’pt Mattei (L) per triplice esclusione.

Ilenia Furlanetto, allenatrice delle U17 biancorosse

Sempre sul campo di Camisano Vicentino, battuta d’arresto anche per le ragazze della Casalgrande Padana Under 17 femminile: le campionesse emiliano-romagnole si sono confrontate con le altoatesine del Laugen Tesimo, squadra che rientra a pieno titolo tra le maggiori potenze della categoria. Nonostante i generosi sforzi messi in campo dalle biancorosse, la superiorità delle sudtirolesi è emersa in modo piuttosto marcato già a partire dalla metà del 1° tempo: sono comunque da segnalare le pregevoli prove in zona gol di Asia Mangone e Sara Apostol. Ad ogni modo, non tutto è perduto per la Padana: venerdì 17 giugno la formazione guidata da Ilenia Furlanetto è attesa da due confronti, che diranno molto sulle reali possibilità casalgrandesi di disputare le semifinali scudetto. A partire dalle ore 9, la compagine ceramica sarà a Quinto Vicentino per affrontare Cassano Magnago: alle ore 16.20 avrà invece inizio il derby regionale col Romagna, in programma sul parquet di Lissaro.

Nell’altra sfida che ha inaugurato il girone B, Camerano ha superato di misura Cassano Magnago per 18-17. Classifica: Laugen Tesimo e Camerano 2 punti; Romagna, Cassano Magnago e Casalgrande Padana 0. La qualificazione alle semifinali tricolori andrà alla prima classificata, ma anche alla miglior seconda dei tre gironi.

Sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande, sono previste le dirette delle sfide che verranno disputate da entrambe le compagini. Il sito ufficiale delle finali nazionali è invece http://www.figh.it/finals-2022.html .

In alto, foto di gruppo collettiva per le squadre biancorosse Under 17. Le altre immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Finali nazionali Under 17, il sipario si alza con la composizione dei gironi: la Casalgrande Padana femminile sfiderà Camerano, Romagna, Tesimo e Cassano. I ragazzi affronteranno invece Siracusa, Campoformido e Carpi

Le finali nazionali Under 17 Figh sono sempre più alle porte, sia in ambito maschile sia nel contesto femminile: le sfide che assegneranno gli scudetti di categoria sono previste per la prossima settimana. Intanto, la Federazione ha composto i raggruppamenti che caratterizzeranno entrambi i tabelloni: l’operazione è avvenuta nella mattinata di oggi, venerdì 10 giugno. Nella fattispecie, il sorteggio è stato effettuato a Isola delle Femmine: una sede non casuale, in quanto la località palermitana sta ospitando le finali europee Etb di beach handball.

Le gare tricolori Under 17 si terranno in Veneto, da giovedì 16 fino a domenica 19 giugno: come ampiamente comunicato nelle scorse settimane, le sedi saranno Torri di Quartesolo, Camisano Vicentino, Quinto Vicentino, Lissaro e Mestrino.

Emma Ferrari, ala della Casalgrande Padana U17 femminile

UNDER 17 FEMMINILE. La Casalgrande Padana è stata inserita nel girone B, insieme ad altre 4 formazioni. A duellare con le campionesse regionali emiliano-romagnole saranno le lombarde del Cassano Magnago, le marchigiane del Camerano e le altoatesine del Laugen Tesimo: la cinquina si completa con il Romagna. Per quanto riguarda il resto della griglia, il gruppo A comprende Cellini Padova, Brunico, Tushe Prato e Mestrino: il gruppo C è invece contraddistinto dalla presenza di Mattroina, Leonessa Brescia, Guerriere Malo, Conversano e Oderzo. Le gare saranno di sola andata: ad accedere alle semifinali sarà la prima classificata di ciascun girone, più la miglior seconda dei 3 raggruppamenti.

Ilenia Furlanetto, allenatrice delle U17 biancorosse

“Siamo pronte per questo impegno – afferma decisa Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 17 femminile – Il nostro organico ha un’età media decisamente bassa, e si tratta di un aspetto di cui bisogna tenere buon conto: le ragazze effettivamente Under 17 sono soltanto 3, mentre tutte le altre appartengono alla categoria U15. Di conseguenza, il solo fatto di essere arrivate a questo punto rappresenta già un vero e proprio successo: ora, i confronti che disputeremo la prossima settimana ci daranno un’ulteriore e prestigiosa opportunità per verificare il percorso di crescita della squadra sotto ogni punto di vista”.

Margherita Marazzi, terzino/ala della Casalgrande Padana U17 femminile

“In merito alla composizione del girone, di certo il compito che abbiamo all’orizzonte si prospetta tutt’altro che semplice – prosegue la timoniera biancorossa – Per di più, la formula delle finali non perdona: ogni minimo passo falso può ridimensionare parecchio le speranze di accedere alle semifinali. Proprio e anche per questo, l’appuntamento tricolore sarà davvero un banco di prova molto utile per tutte le nostre giocatrici. All’interno del gruppo B, il Romagna è la squadra che conosciamo meglio: si tratta infatti di un’avversaria che abbiamo già affrontato due volte durante la stagione regolare, imponendoci in entrambe le occasioni. Al tempo stesso, stiamo parlando di una doppia vittoria che non può certo autorizzarci a dormire sugli allori – ammonisce Ilenia Furlanetto – Il Romagna è infatti formazione tenace e ben allenata: una squadra che in Veneto andrà alla ragionevole ricerca di una netta rivincita. Allo stesso modo, i tecnici di Cassano e Camerano hanno portato le rispettive squadre a raggiungere un pregevole livello di preparazione: tutto ciò senza ovviamente dimenticare il Laugen Tesimo, che in questo momento è a mio parere la compagine maggiormente favorita per l’accesso alla semifinale. Ad ogni modo, questa Casalgrande Padana ha già una stella polare da seguire: l’obiettivo primario e irrinunciabile delle nostre ragazze è quello di cercare il meglio da loro stesse, indipendentemente dalle squadre che ci troveremo davanti di volta in volta”.

La Casalgrande Padana Under 17 maschile, terza classificata in ambito regionale

UNDER 17 MASCHILE. Anche i biancorossi disputeranno il girone B, ovviamente in ambito maschile: in questo caso la Casalgrande Padana affronterà Aretusa Siracusa, Carpi e i friulani del Jolly Campoformido. Si nota quindi la presenza di Carpi, che prenderà parte alle finali scudetto smentendo così seccamente le voci di rinuncia che si erano rincorse nelle ultime settimane: tuttavia la formazione ceramica ha potuto ugualmente usufruire dell’ammissione alle sfide tricolori, grazie ai buoni risultati ottenuti nel 2021/22. La Padana ha infatti guadagnato il 3° posto a livello regionale, e ciò le ha permesso di ottenere un lusinghiero piazzamento nella classifica nazionale dei ripescaggi. Per quanto concerne le altre formazioni in lizza, il gruppo A raccoglie Cassano Magnago, Cus Sassari, Monteprandone e Prato: nel gruppo C sono invece allocate Bolzano, Cologne, Fondi e Derthona Tortona. Il quadro si completa con il girone D: ne saranno protagoniste Malo, Fidelis Andria, San Vito Marano e la Pallamano 85 San Lazzaro di Savena che ha primeggiato in Emilia Romagna. A staccare il biglietto per le semifinali sarà soltanto la prima classificata di ciascun raggruppamento.

Marco Agazzani, allenatore degli U17 biancorossi

“Di certo non si prospetta una missione agevole, ma lo sapevamo benissimo – sottolinea Marco Agazzani, allenatore della Casalgrande Padana U17 maschile – Del resto stiamo parlando di finali nazionali, e quindi è naturale che il lotto delle compagini avversarie sia davvero di notevole livello. Nel dettaglio, sono davvero felice che anche Carpi abbia trovato modo di partecipare: l’unico difetto dei bianconeri è costituito dal fatto di avere un organico con pochi giocatori a disposizione, ma per il resto la squadra guidata da Gennaro Di Matteo può contare su qualità davvero rilevanti in ogni zona del campo. Quest’anno abbiamo fronteggiato Carpi in ben tre occasioni, e quindi ne parlo a ragion veduta: una vittoria esterna per parte durante la stagione regolare, poi successo bianconero al pala Keope durante le recenti finali regionali. Conosco bene anche l’Aretusa Under 17, una realtà che ho seguito e osservato varie volte negli ultimi tre anni: Siracusa è davvero in costante crescita, e a quanto ne so può contare su una struttura di gioco davvero complessa da scardinare”.

Paolo Canelli, ala/centrale della Casalgrande Padana U17 maschile

“Dal nostro punto di vista, la vera incognita sarà il Jolly Campoformido – rimarca Agazzani – Sui ragazzi udinesi sto raccogliendo varie informazioni, perchè si tratta di rivali del tutto nuovi per noi: trattandosi di una sfida completamente inedita, prevedo una partita davvero densa di insidie che ci metterà senza dubbio a severa prova. Ad ogni modo, il lavoro sta procedendo senza intoppi – sottolinea l’allenatore – Noi avremo il vantaggio di poter giocare a cuor leggero, senza particolari ansie: noi ci presentiamo infatti con il 3° posto regionale, e dunque non partiamo certo con i favori del pronostico. D’altro canto, nulla è scritto in partenza: se sapremo consolidare ulteriormente il buon lavoro svolto nei mesi scorsi, credo proprio che questa Padana potrà assumere il ruolo di autentica sorpresa del girone. Facendo domanda di ripescaggio, la società ci ha accordato una grandissima fiducia: faremo di tutto per risultarne all’altezza”.

Nella foto in alto, la Casalgrande Padana Under 17 femminile che ha vinto il titolo regionale. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Under 17 femminile, la Casalgrande Padana si congeda dalla stagione regolare superando al pala Keope il Romagna. Ilenia Furlanetto: “La squadra è in buona forma, e ora le finali nazionali saranno una grande occasione per cogliere ulteriori miglioramenti”. Asia Mangone al lavoro con la Nazionale U20

Nuova vittoria per la Casalgrande Padana Under 17 femminile: le biancorosse hanno terminato la stagione piazzando un successo di ulteriore buon auspicio, in vista delle finali nazionali di categoria previste per il mese di giugno in Veneto. Nella mattinata di domenica 22 maggio, la formazione ceramica ha terminato il proprio percorso all’interno della stagione regolare: anche se la Padana ha maturato la certezza di disputare le sfide scudetto già da parecchio tempo, le ragazze allenate da Ilenia Furlanetto hanno onorato l’impegno fino in fondo riportando un largo successo sul Romagna. Il duello si è disputato al pala Keope, e le padrone di casa hanno avuto la meglio con il punteggio finale di 35-27.

Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana U17 femminile

“Per quanto ci riguarda, l’approccio alla partita è stato dei migliori – commenta Ilenia Furlanetto – Non a caso, nel giro di pochi minuti ci siamo portate in vantaggio sul 4-1. Tuttavia a seguire abbiamo commesso qualche errore di troppo: le avversarie ne hanno approfittato appieno, arrivando così a ribaltare la situazione sul piano del punteggio. Il primo tempo si è concluso 14-12 per noi, ma in precedenza il Romagna era riuscito ad accumulare due lunghezze di vantaggio sul 6-8. Il primo tempo è stato quindi piuttosto altalenante: in compenso, durante la ripresa le nostre ragazze sono state capaci di esprimersi decisamente meglio. Dopo l’intervallo abbiamo recuperato qualche pallone in più, e ciò ci ha permesso di acquisire maggiore sicurezza in fase di ripartenza: al tempo stesso e a onor del vero va elogiata pure la forza di carattere del Romagna, che è rimasto attaccato alla gara per quasi tutto il tempo senza mai farsi schiacciare”.

La pivot casalgrandese Giulia Cosentino

“La certezza della vittoria è arrivata nei minuti finali, quando abbiamo preso il largo in maniera definitiva – evidenzia la timoniera biancorossa – Tutte le nostre 16 ragazze a referto hanno avuto l’occasione di scendere in campo, e a mio parere si tratta di un aspetto che da ancora più valore a questo successo: tirando le somme posso dire di essere abbastanza soddisfatta, considerando anche la buona condizione fisica del gruppo. La qualificazione alle finali nazionali era l’obiettivo di base della stagione, un traguardo che abbiamo saputo raggiungere con merito e con pieno anticipo – rimarca l’allenatrice – Pur giocando in Under 17, l’organico di questa Casalgrande Padana è composto in larga parte da ragazze Under 15: di conseguenza, la partecipazione alle gare tricolori servirà all’intera squadra come ulteriore e preziosa occasione di crescita”.

Questa la classifica finale del campionato Under 17 Emilia Romagna / Toscana: Tushe Prato 22 punti; Casalgrande Padana 20; Romagna e Ariosto Ferrara 13; Tavarnelle 9; Mugello 7; Green Handball Parma 0.

L’ala biancorossa Asia Mangone, che gioca anche per la Nazionale Under 20

MANGONE IN NAZIONALE. Intanto c’è una notizia di rilievo che riguarda Asia Mangone, in forza sia all’Under 17 sia alla Casalgrande Padana di serie A1. Da oggi, lunedì 23 maggio, l’ala classe 2005 è al lavoro con la Nazionale Under 20 al pala Santa Filomena di Chieti: insieme a lei altre 20 pallamaniste, impegnate in uno stage di 4 giorni per affinare la preparazione in vista dei Mondiali di categoria. La competizione si terrà in Slovenia, nel periodo che va dal 22 giugno al 3 luglio prossimi: la selezione azzurra disputerà il girone C insieme a Danimarca, Argentina e Montenegro. L’Italia Under 20 è diretta da Beppe Tedesco, coadiuvato dalla viceallenatrice Elena Barani: lo staff comprende inoltre la preparatrice dei portieri Adele De Santis e il preparatore atletico Patrizio Pacifico.

Nella foto in alto, un momento di esultanza della Casalgrande Padana U17 femminile. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Giovanili, al Keope una vittoria e una sconfitta per la Casalgrande Padana U17 femminile. Ilenia Furlanetto: “Contro Prato un ko a testa alta, mentre con Mugello abbiamo vinto pur fornendo una prova non così brillante”. Under 15 maschile, Gaia Lusetti: “Si è chiusa una stagione comunque di crescita”

La Casalgrande Padana Under 17 femminile è già proiettata sulle finali nazionali, che assegneranno lo scudetto di categoria: appuntamento dal 16 al 19 giugno sui parquet abruzzesi di Chieti, Pescara e Montesilvano. Tuttavia, prima bisogna ultimare il programma gare previsto dalla stagione regolare: come è noto le biancorosse hanno conquistato l’accesso alle sfide tricolori con ben tre partite di anticipo sulla fine del girone di campionato. Due di queste tre partite si sono disputate nel fine settimana appena trascorso, in entrambi i casi sul campo del pala Keope. Sabato 14 maggio la formazione ceramica ha pagato dazio per 28-37 contro la capolista Tushe Prato: in compenso domenica 15 le padrone di casa si sono riscattate cogliendo un’ampia affermazione sul Mugello, contraddistinta dal risultato finale di 26-23.

Asia Mangone, ala della Casalgrande Padana U17 femminile

“Ancora una volta, Prato ha dimostrato di essere un’autentica fuoriserie – commenta Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 17 femminile – Abbiamo comunque provato a metterla in difficoltà, e per larghi tratti dell’incontro ci siamo anche riuscite. Nei primi 25 minuti il duello si è infatti sviluppato su binari di sostanziale equilibrio, e al 30′ eravamo ancora più che in partita: a fare la differenza è stato l’avvio di ripresa, quando le toscane ci hanno rifilato un parziale che poi non si è più ricucito. Nel tentativo di risalire la china, sono saltati i meccanismi difensivi che avevamo espresso per tutto il primo tempo: in questo modo le Tushe hanno preso il largo, fino al 28-37 finale. Alle nostre ragazze va comunque il merito di aver cercato la via della vittoria con impegno e generosità, sviluppando per buona parte della sfida tutto ciò che avevamo provato durante gli allenamenti”.

La Casalgrande Padana U17 femminile durante i saluti di fine gara con le Tushe Prato

Ilenia Furlanetto si sofferma quindi sulla successiva vittoria contro Mugello: “Nonostante il risultato favorevole, quella di domenica è stata una prova piuttosto sottotono per noi – evidenzia la timoniera biancorossa – Molto probabilmente, la squadra ha pagato a caro prezzo gli sforzi messi in campo la sera precedente: ad ogni modo, la stanchezza non può certo rappresentare un alibi. Durante la contesa con Mugello, siamo state noi a rincorrere nel punteggio parziale per la maggior parte del tempo – rimarca l’allenatrice – Considerando l’andamento del duello, la vittoria era tutt’altro che scontata: di conseguenza, il carattere messo in mostra dalle ragazze rappresenta senza dubbio la nota più incoraggiante. Al tempo stesso ho tuttavia evidenziato alcuni problemi a livello di gioco, su cui senza dubbio lavoreremo durante i prossimi giorni e settimane”.

Questa la nuova classifica del campionato U17 femminile Emilia Romagna / Toscana: Tushe Prato 20 punti (11 gare disputate); Casalgrande Padana 16 (11); Romagna 13 (11); Ariosto Ferrara 13 (12); Tavarnelle 9 (12); Mugello 7 (12); Green Handball Parma 0 (11). La Casalgrande Padana si è qualificata in quanto prima classificata tra le squadre emiliano-romagnole.

Ora le biancorosse termineranno la stagione regolare domenica prossima 22 maggio, ospitando al pala Keope il Romagna: fischio d’inizio alle ore 11. Sarà un’altra tappa molto utile in preparazione al grande appuntamento con le finali scudetto.

Gaia Lusetti, allenatrice della Casalgrande Padana U15 maschile

UNDER 15 MASCHILE. La Casalgrande Padana Under 15 maschile ha invece terminato la propria traiettoria stagionale. Nella mattinata di domenica 15 maggio, i biancorossi si sono recati al pala Boschetto di Ferrara per affrontare il confronto di ritorno con l’Ariosto A: in questo caso, la partita era valevole come ritorno degli ottavi di finale. Nella gara di andata i biancoazzurri avevano espugnato il Keope prevalendo per 20 lunghezze, e stavolta hanno riportato una seconda vittoria col punteggio di 49-16. In questo modo l’Ariosto Ferrara A avanza nel tabellone, mentre il cammino della Padana è giunto al termine. “Tra il nostro organico e quello ferrarese c’è un certo divario – spiega l’allenatrice biancorossa Gaia Lusetti – Sia per quanto riguarda l’esperienza, sia sotto il profilo della prestanza fisica. L’Ariosto A ha davvero una fortissima struttura di squadra: la formazione che abbiamo affrontato in questi ottavi rientra a pieno titolo tra le maggiori candidate alla conquista del titolo regionale. Ad ogni modo, i nostri ragazzi hanno retto bene il confronto: nel duello di ritorno abbiamo applicato un’ampia rotazione dando spazio a tutti gli effettivi, e peraltro anche gli elementi più giovani sono andati a segno”.

Foto di gruppo per la Casalgrande Padana U15 maschile, con le allenatrici Gaia Lusetti (a destra) e Chiara Rondoni

“In buona sostanza, anche stavolta si è fatto tutto il possibile – prosegue Gaia Lusetti – Più in generale, durante la stagione 2021/22 la squadra ha raggiunto gli obiettivi prefissati a inizio stagione: il percorso di crescita è stato visibile, e senza dubbio si sono create le basi giuste per consolidare i miglioramenti già durante la prossima annata agonistica. Peraltro, va detto che solo pochi dei nostri giocatori sono effettivamente in età Under 15: per la stragrande maggioranza si tratta infatti di ragazzi Under 13, che di fatto hanno svolto la loro prima esperienza sportiva in assoluto. Considerando questo insieme di fattori, il bilancio si presenta incoraggiante: credo proprio che per noi la partita-simbolo sia quella vinta per 23-24 sul campo dell’Ariosto Ferrara B. E’ la gara del 24 aprile scorso, che ci ha permesso di chiudere la seconda fase al 1° posto nel girone I staccando così il biglietto per gli ottavi. A conclusione del campionato un ringraziamento speciale a tutti i ragazzi e ai loro genitori, sempre molto attenti nel seguirci anche in trasferta – evidenzia l’allenatrice – Sono inoltre grata a Chiara Rondoni, Stefania Guiducci e Marco Agazzani, che mi hanno coadiuvata nel guidare questa promettente Under 15″.

Nella foto a inizio pagina, Ilenia Furlanetto mentre dirige le Under 17 biancorosse durante la sfida di sabato al pala Keope. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Giovanili, la Casalgrande Padana U17 femminile si impone sul campo del Mugello e conquista l’accesso alle finali scudetto. Ilenia Furlanetto: “Ottima notizia, ma adesso servono più attenzione e meno errori”

La Casalgrande Padana Under 17 femminile ha ottenuto una vittoria di grande rilievo, centrando così il primo traguardo stagionale. Con il successo conquistato domenica 8 maggio sul campo toscano del Mugello, la compagine ceramica ha ottenuto la certezza di piazzarsi al 1° posto tra le squadre emiliano-romagnole del girone: in tal modo, le biancorosse sono riuscite a staccare il biglietto per le finali nazionali. Questa volta la Padana si è imposta al pala Cipriani di Borgo San Lorenzo (Firenze): 24-38 il punteggio finale.

Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana U17 femminile

“L’accesso alle gare che assegnano il tricolore costituisce senz’altro un’ottima notizia, tra le migliori di questa trasferta – commenta l’allenatrice casalgrandese Ilenia Furlanetto – Si tratta di un obiettivo a cui tenevamo parecchio, e il fatto di esserci arrivate deve dare alle ragazze ulteriore slancio nel proseguire il lavoro. Altre note molto felici sono poi rappresentate dai rientri di Elisa Rondoni ed Emma Baroni, che contro Mugello sono tornate in campo dopo lo stop per infortunio: entrambe hanno saputo fornire prove di buon spessore. In ambito individuale spicca pure Viola Giubbini, una vera sicurezza tra i pali. Al tempo stesso, non posso certo dire che questa trasferta sia stata tutta rose e fiori – prosegue la timoniera biancorossa – Anche se abbiamo ottenuto un’ampia affermazione, non è certo stata una tra le nostre migliori partite: troppi errori, ed è una piega che dovremo necessariamente aggiustare. In vista delle prossime gare, soprattutto quella di sabato prossimo contro la capolista Prato, mi aspetto dalle ragazze un tasso di attenzione e coesione decisamente maggiore rispetto a quanto si è visto con Mugello”.

Il portiere biancorosso Viola Giubbini

Classifica del campionato Emilia Romagna / Toscana: Tushe Prato 18 punti (10 gare disputate); Casalgrande Padana 16 (9); Romagna 13 (11); Ariosto Ferrara 11 (11); Tavarnelle 7 (10); Mugello 7 (11); Green Handball Parma 0 (10).

Ora, le biancorosse sono attese da un duplice appuntamento casalingo. Sabato prossimo 14 maggio, dalle ore 18.30, è prevista la già citata sfida con le Tushe Prato: domenica 15 il pala Keope sarà invece il teatro del nuovo confronto con il Mugello, che in questo caso avrà inizio alle 15,30. Il cammino della Padana nella stagione regolare si chiuderà poi il 22 maggio, con la sfida interna contro Romagna: a seguire, l’organico casalgrandese potrà concentrarsi al 100% sulle proprie ambizioni a livello tricolore. Le finali scudetto avranno luogo nel periodo 16-19 giugno.

Il trainer Marco Agazzani (in maglia bianca) con la Casalgrande Padana U17 maschile durante un time-out

UNDER 17 MASCHILE. Note meno liete arrivano invece dalla Casalgrande Padana Under 17 maschile: sempre domenica 8 maggio, i biancorossi si sono resi protagonisti di una trasferta infruttuosa al palasport di Ravarino. I padroni di casa modenesi hanno chiuso il 1° tempo avanti sul 17-14, per poi prevalere con il punteggio finale di 33-27: “Per noi è stata la classica sfida da dimenticare – evidenzia Marco Agazzani, trainer della Padana – Il nostro rendimento contro il Ravarino B si può riassumere con appena 6 parole: poca grinta, poca corsa, poche idee. Rivolgo i miei sinceri complimenti agli avversari, che questa volta ci hanno impartito una vera lezione di pallamano: ora la strada da seguire sta nel lasciarsi sùbito alle spalle questo sonoro scivolone, concentrandosi senza se e senza ma sulla prossima gara in calendario”.

Questo il tabellino della Casalgrande Padana U17 nel duello con il Ravarino B: Rosolia (P), Caprili (P), Meloni 7, Canelli 9, Galopin 2, Tronconi 3, Bacchi 6, Zironi, Vignali, Capozzoli.

Classifica del girone 1 (seconda fase del campionato): Pallamano 1985 Bologna 10 punti (5 gare disputate); Carpi 6 (4); Casalgrande Padana 4 (5); Imola 4 (4); Ravarino B e Parma 2 (5).

Giovedì 12 maggio, i biancorossi saranno di scena al pala Keope per il confronto interno con Imola: fischio d’inizio alle ore 18,30.

Gaia Lusetti, allenatrice della Casalgrande Padana U15 maschile

UNDER 15 MASCHILE. Il racconto di domenica 8 maggio include anche il duello che ha visto protagonista la Casalgrande Padana Under 15 maschile. I biancorossi hanno ospitato al pala Keope l’Ariosto Ferrara A, negli ottavi di finale del campionato emiliano-romagnolo: gli ospiti hanno avuto la meglio col risultato di 12-32. “Un punteggio che non deve sorprendere – sottolinea l’allenatrice Gaia Lusetti Del resto, l’Ariosto può disporre di un’autentica U15: viceversa i nostri ragazzi hanno un’età media più bassa, e molti sono addirittura in età Under 13. Nei contesti di carattere giovanile, un anno o due di esperienza in meno finiscono per incidere parecchio sui risultati: anche per questo alla squadra non ho davvero nulla da rimproverare, perchè contro Ferrara si è fatto davvero tutto il possibile. Ricordiamoci sempre che a inizio stagione non avremmo nemmeno dovuto partecipare all’Under 15 maschile: poi invece siamo riusciti a costruire questo gruppo innovativo, caratterizzato da una volontà di migliorarsi che quest’anno non è mai venuta meno. Pur trattandosi di una squadra completamente nuova, i ragazzi sono comunque riusciti a qualificarsi agli ottavi vincendo il triangolare I – ricorda Gaia Lusetti – Di conseguenza, per noi il solo fatto di essere arrivati a questo punto rappresenta davvero una grande gioia: un risultato di ottimo auspicio in vista dei prossimi anni. Intanto, domenica 15 maggio saremo al pala Boschetto per la sfida di ritorno: in campo dalle ore 10,30“. Gli Under 15 biancorossi sono guidati da uno staff tecnico che comprende Stefania Guiducci, Chiara Rondoni, Marco Agazzani e appunto Gaia Lusetti.

L’allenatrice Stefania Guiducci (prima da destra) con le U15 biancorosse

UNDER 15 FEMMINILE. La Casalgrande Padana Under 15 femminile giocherà invece mercoledì 11 maggio: biancorosse al pala Alighieri di Nonantola, per affrontare Modena dalle ore 18,30. Sarà l’ultimo impegno della stagione regolare: in seguito, la squadra diretta da Stefania Guiducci si preparerà alla disputa delle finali a 4 regionali.

Classifica del campionato Emilia Romagna/Toscana: Ariosto Ferrara 16 punti (8 gare disputate); Casalgrande Padana 10 (7); Modena 8 (7); Tushe Prato 2 (8); Green Handball Parma 2 (8).

Nella foto in alto, la Casalgrande Padana Under 17 femminile. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Giovanili, la Casalgrande Padana Under 15 femminile ottiene una larga vittoria sul parquet delle Tushe Prato. I colori biancorossi brillano anche a Ferrara, nel Festival della Pallamano: le ragazze U13 vincono il titolo, molti applausi pure per l’Under 11 mista

La Casalgrande Padana Under 15 femminile ha colto una prestigiosa e altisonante vittoria: nella giornata di domenica 1° Maggio, la formazione ceramica è stata capace di riportare un’ampia affermazione al pala Gramsci-Keynes di Prato. “Abbiamo prevalso contro le Tushe, con il punteggio di 16-47 – spiega l’allenatrice biancorossa Stefania Guiducci – Il nostro referto comprendeva 12 ragazze, ossia soltanto quelle effettivamente appartenenti alla categoria U15: le più piccole erano infatti impegnate nei concentramenti che si sono svolti a Ferrara. Ad ogni modo, in Toscana l’approccio alla gara è stato quello giusto fin dalle fasi iniziali dell’incontro: la Padana ha avuto la capacità di spingere sull’acceleratore per tutta la partita, tenendosi ben alla larga dal rischio di sottovalutare le avversarie. Peraltro, tutte le nostre giocatrici sono andate a segno: un aspetto da evidenziare, che senza dubbio conferisce ulteriore valore al blitz che siamo state capaci di ottenere”.

Stefania Guiducci, allenatrice delle U15 biancorosse

Classifica del campionato Under 15 femminile Emilia Romagna/Toscana: Ariosto Ferrara 16 punti (8 gare disputate); Casalgrande Padana 10 (7); Modena 8 (7); Tushe Prato 2 (8); Green Handball Parma 2 (8).

Il cammino biancorosso nella stagione regolare si concluderà mercoledì 11 maggio: a partire dalle ore 18.30, la Casalgrande Padana sarà impegnata al pala Alighieri di Nonantola per affrontare Modena. A seguire sarà la volta dell’attesissima finale a 4 regionale, che assegnerà il titolo emiliano-romagnolo e l’ambito accesso alle finali nazionali.

La Casalgrande Padana U13 femminile che si è aggiudicata il 29° Festival della pallamano a Ferrara: insieme alle ragazze, l’allenatrice Ilenia Furlanetto

UNDER 13 e UNDER 11. Sempre domenica 1° Maggio, il pala Boschetto di Ferrara ha ospitato il 29° Torneo “Festival della pallamano”: un evento che è tornato alla ribalta in grande stile, dopo 2 anni di stop causati dalla pandemia. La Casalgrande Padana era presente in entrambi i tabelloni, sia in quello Under 13 sia nella categoria Under 11: a tracciare il resoconto è Ilenia Furlanetto, trainer di entrambi i gruppi biancorossi. “E’ stato un bellissimo momento di sport – commenta l’allenatrice – La Pallamano Ariosto Ferrara merita certamente un plauso, per avere organizzato il tutto in modo davvero impeccabile. Quanto al cammino delle nostre squadre, l’Under 13 femminile si è classificata al 1° posto: una tappa davvero gratificante, in piena sintonia con l’efficace percorso di formazione che le ragazze stanno portando avanti. Alcune di loro si allenano insieme già da qualche anno, mentre altre hanno iniziato nel settembre scorso: stiamo comunque parlando di un organico che mese dopo mese è stato in grado di acquisire una crescente personalità, ed è un percorso che autorizza davvero a nutrire ottime speranze in vista del futuro. Per quel che concerne invece l’Under 11 mista, al pala Boschetto il nostro organico si è sdoppiato in due squadre – rimarca la timoniera casalgrandese – Entrambe queste compagini hanno fornito ottimi segnali di miglioramento, evidenziando pure una pregevole carica agonistica. Ad ogni modo lo scopo primario dell’Under 11 sta sempre nel creare occasioni di divertimento, facendo anche appassionare i bambini al nostro sport”.

Un’altra immagine delle U13 casalgrandesi

Oltre alla Casalgrande Padana, il torneo U13 femminile comprendeva Valsamoggia, Azzurra Masi Torello e ovviamente le padrone di casa targate Ariosto Ferrara. Nell’Under 11 le due formazioni biancorosse si sono invece confrontate con le rappresentative di Azzurra Masi Torello, 2 Agosto Bologna e Ariosto Ferrara. “Sono grata a Quimey Ailin Sausa Müller, che durante l’anno mi ha aiutata con l’Under 11 – aggiunge Ilenia Furlanetto – Un grazie anche a Sara Apostol, che ci ha accompagnate durante questa trasferta ferrarese. Ulteriori ringraziamenti vanno poi alla società Pallamano Spallanzani: in particolare a Katia Ciamaroni e Stefania Guiducci, che dietro le quinte lavorano tantissimo per entrambe le categorie. Tutto ciò senza ovviamente dimenticare i genitori delle ragazze e dei ragazzi, sempre attenti nel seguirci pure a Ferrara”.

Quimey Ailin Sausa Müller mentre dà indicazioni all’Under 11 casalgrandese
Foto di gruppo generale per le protagoniste e i protagonisti che hanno dato vita al 29° Festival della Pallamano

UNDER 17. Il prossimo impegno della Casalgrande Padana Under 17 maschile è fissato per domenica 8 maggio, dalle ore 18.30: al palasport di Ravarino andrà in scena il duello con i padroni di casa modenesi. I biancorossi guidati da Marco Agazzani hanno raccolto 4 punti in altrettante partite del girone 1, mentre la compagine d’oltre Secchia è ancora a quota 0.

Domenica 8/5 salirà alla ribalta anche la Casalgrande Padana U17 femminile, impegnata al pala Cipriani di Borgo San Lorenzo (Firenze): dalle ore 11.30 la sfida con le beniamine locali del Mugello. La squadra allenata da Ilenia Furlanetto è seconda in graduatoria, con 14 punti totalizzati nell’arco di 8 gare: le toscane sono invece quinte, a quota 7 dopo 10 partite.

Nella foto in alto, la Casalgrande Padana U15 femminile che si è imposta a Prato. Le altre immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Giovanili, la Casalgrande Padana Under 15 maschile piazza un prestigioso blitz sul campo dell’Ariosto Ferrara B. Matilde Giovannini e Sara Apostol in Nazionale Under 17

La Casalgrande Padana Under 15 maschile ha piazzato un ottimo e gratificante blitz: nella serata di domenica 24 aprile i biancorossi si sono imposti al pala Boschetto di Ferrara. Il confronto con l’Ariosto B si è chiuso sul punteggio di 23-24: in tal modo la compagine guidata da Gaia Lusetti, Chiara Rondoni, Stefania Guiducci e Marco Agazzani ha chiuso il triangolare I conquistando un lusinghiero 1° posto in graduatoria. Un piazzamento che rappresenta un tangibile segno di ulteriore miglioramento, in piena linea con il percorso che l’intera squadra ha saputo compiere durante questa stagione.

Questo il riepilogo dei risultati. Domenica 3 aprile: Casalgrande Padana – Carpi 40 – 6. Domenica 10 aprile: Carpi-Ariosto Ferrara B 11-31. Domenica 24 aprile: Ariosto Ferrara B – Casalgrande Padana 23-24. Classifica: Casalgrande Padana 4 punti; Ariosto Ferrara B 2; Carpi 0.

Matilde Giovannini, terzino della Casalgrande Padana U17 femminile

In Under 17 femminile, sempre domenica 24 aprile la Padana avrebbe dovuto ospitare al pala Keope le Tushe Prato: tuttavia la gara è stata rimandata, a causa della concomitanza con lo stage della Nazionale di categoria. Le attività della selezione azzurra hanno avuto inizio venerdì scorso, per concludersi oggi 25 aprile: tra le 44 convocate figurano anche due portacolori casalgrandesi, ossia il terzino Matilde Giovannini e la pivot Sara Apostol. Al pala Santa Filomena (Centro Tecnico Federale) le ragazze hanno lavorato sotto la direzione dell’allenatrice Ljiljana Ivaci: lo staff tecnico dell’Italia femminile U17 comprende anche Demeny Gyongyi, Nicole Pastor ed Eugenio Pugliese. L’obiettivo del raduno è stato quello di effettuare le prime valutazioni in vista dei Campionati europei W17, in programma nell’estate 2023: nella circostanza le azzurre avranno l’opportunità di conquistare l’ascesa tra le squadre di prima divisione.

Sara Apostol, pivot della Casalgrande Padana U17 femminile e della Prima squadra di A1

Intanto, parlando del campionato Emilia Romagna/Toscana, il duello casalingo con Prato è stato rimandato a sabato 14 maggio: sempre al pala Keope, dalle ore 18,30. Prima, però, le biancorosse guidate da Ilenia Furlanetto affronteranno la trasferta sul campo fiorentino del Mugello: in questo caso l’appuntamento è per domenica 8 maggio dalle ore 11.30, al pala Cipriani di Borgo San Lorenzo.

Classifica: Tushe Prato 18 punti (9 gare disputate); Casalgrande Padana 14 (8); Romagna 10 (9); Ariosto Ferrara 10 (10); Mugello e Tavarnelle 7 (10); Green Handball Parma 0 (10).

Marco Agazzani, allenatore della Casalgrande Padana U17 maschile

Per quanto concerne invece le altre formazioni giovanili biancorosse, la Casalgrande Padana Under 17 maschile giocherà mercoledì 27 aprile al pala Yuri di San Lazzaro di Savena: fischio d’inizio alle ore 18,45. L’organico allenato da Marco Agazzani affronterà i padroni di casa della Pallamano 85, che guidano la graduatoria. Classifica del girone regionale 1 dopo i primi 3 turni: Pallamano 85 San Lazzaro di Savena 6 punti; Carpi e Casalgrande Padana 4; Parma e Imola 2; Ravarino B 0.

La Casalgrande Padana U15 femminile, con l’allenatrice Stefania Guiducci (prima da sinistra in piedi)

La Padana Under 15 femminile tornerà invece alla ribalta domenica prossima 1° Maggio, dalle ore 14: al pala Gramsci-Keynes di Prato, le biancorosse dirette da Stefania Guiducci affronteranno il duello con le Tushe. Classifica del campionato Emilia Romagna/Toscana: Ariosto Ferrara 14 punti (7 gare disputate); Spm Modena e Casalgrande Padana 8 (6); Tushe Prato 2 (7); Green Parma 2 (8).

Nella foto in alto la Casalgrande Padana Under 15 maschile che si è imposta a Ferrara, con le allenatrici Chiara Rondoni (a sinistra) e Gaia Lusetti. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.