Archivi tag: ilenia furlanetto

A1 femminile, tempo di derby: al Keope c’è Casalgrande Padana-Ferrara. Ilenia Furlanetto: “Se dovessimo vincere, nessuna intenzione di montarci la testa”

Forte dell’altisonante blitz piazzato a Cassano Magnago, la Casalgrande Padana si avvicina con ulteriore fiducia alla seconda giornata di campionato: per domani, sabato 18 settembre, il calendario della serie A1 Beretta femminile ha in serbo un derby che rappresenta anche un appuntamento storico e consolidato per tutta la pallamano femminile italiana. A partire dalle ore 18.30, le nostre beniamine saranno protagoniste del confronto interno con l’Ariosto Ferrara: Ciro e Luciano Cardone gli arbitri designati. Sarà possibile accedere al Pala Keope con il green pass e il biglietto prenotato: le istruzioni per riservare il proprio posto si trovano nella sezione “Biglietteria on line” del sito pallamanospallanzani.it, e più esattamente cliccando su questo link http://www.pallamanospallanzani.it/biglietteria-on-line/

Inoltre, come accade per tutte le gare del massimo campionato, il confronto sarà trasmesso in diretta su elevensports.com .

“A Cassano entrambe le squadre hanno siglato pochi gol, e in tutta sincerità si tratta di un aspetto che non mi sorprende del tutto – commenta Ilenia Furlanetto, capitana nonchè terzino della Casalgrande Padana – Del resto, si sono confrontate due realtà che possono contare su portieri di primo piano: Nila Bertolino per la formazione varesina, e ovviamente la nostra batteria di guardiane capeggiata da Nadia Ayelen Bordon. Ad ogni modo, le dimensioni del punteggio finale sono addirittura andate oltre ciò che prevedevo: nella pallamano un 14-18 non si vede affatto ogni giorno, e si tratta di un punteggio che testimonia in pieno il nostro pregevole lavoro in chiave difensiva”.

Ora, le biancorosse sono ben lontane dall’intenzione di montarsi la testa: “Un concetto deve essere chiaro pure a chi ci segue – rimarca Ilenia Furlanetto – Se dovessimo ottenere l’intera posta in palio anche contro Ferrara, non sarebbe affatto il caso di nutrire eccessivi sogni di gloria nei nostri confronti. Di certo puntiamo a un campionato di qualità, come più volte ribadito in numerose esternazioni da parte di tutto il nostro ambiente: d’altro canto, un ulteriore successo non autorizzerebbe affatto a inserirci nel novero delle super potenze in chiave scudetto. Il campionato si presenta ancora lunghissimo, e molto ricco di insidie: di conseguenza, siamo ben lontane dal tempo dei verdetti. Fin qui abbiamo svolto un lavoro di buon livello, sotto la sapiente guida del tecnico Marco Agazzani: la trasferta di Cassano ne costituisce una rilevante prova. Quanto al resto, andiamo piano con ogni valutazione legata agli obiettivi stagionali: i traguardi vanno costruiti e delineati con pazienza, di settimana in settimana”.

E comunque, la vittoria sull’Ariosto è tutt’altro che scontata: peraltro la compagine guidata da Carlos Britos proviene da una sconfitta di strettissima misura contro Bressanone, squadra che da più parti viene considerata una vera fuoriserie. “Lo spirito di riscatto delle ferraresi sarà senz’altro un aspetto da tenere in considerazione – evidenzia la capitana casalgrandese – La volontà di rivincita che animerà le nostre avversarie ci darà certamente numerosi problemi da risolvere. Inoltre, ci apprestiamo ad affrontare una squadra che può contare su una serie di individualità davvero di grande valore: solo per fare qualche esempio, basti pensare a nomi di spessore come Maria Fernanda Marrochi o l’ala rubierese Katia Soglietti. Inoltre il confronto con l’ex biancorossa Maja Tanic sarà di grande interesse – prosegue il navigato terzino della Padana – Lei sa tutto di noi, noi sappiamo tutto di lei: di conseguenza, credo proprio che si tratterà di una motivante sfida nella sfida. Ad ogni modo, al di là delle singole giocatrici, credo che le maggiori insidie arriveranno dall’Ariosto Ferrara nel suo complesso: stiamo infatti parlando di una formazione che sa sviluppare un gioco davvero tambureggiante, e credo che anche la stessa Bressanone se ne sia accorta”.

Ad ogni modo, la Casalgrande Padana è nelle condizioni migliori per andare convintamente a caccia di una nuova affermazione: “Nelle nostre file non si profilano assenze, e inoltre possiamo contare su una condizione fisica globale più che apprezzabile – sottolinea Ilenia Furlanetto – Il derby con Ferrara costituisce un’opportunità da sfruttare appieno per piazzare quei miglioramenti che adesso come adesso ci servono: sia in zona gol, sia per quanto concerne la fluidità del gioco nel suo complesso. Poi giocheremo finalmente davanti al nostro pubblico, dopo tanti mesi a porte chiuse: sarà di sicuro una grande emozione, che dovremo saper trasformare in una forte dose di carica agonistica e motivazionale”.

QUI FERRARA. Ed eccola, Maja Tanic: “Siamo dispiaciute per non aver capitalizzato al meglio la gara d’esordio contro Bressanone – ha detto la centrale serba al sito ariostopallamano.it – Con un pizzico di lucidità in più avremmo potuto gestire meglio sia il cronometro, sia gli ultimi due possessi offensivi. Tornare a Casalgrande sarà speciale per me: la Padana è la mia ex squadra, e sono sinceramente felice che sia tornata a giocare il massimo campionato femminile. Una categoria meritata per una società organizzata e storica, che da anni lavora sul territorio per formare giovani atlete e atleti. Noi abbiamo necessità di vincere per muovere la classifica, e alzare le aspettative di un campionato che ci vede partire con lo scomodo ma stimolante ruolo di “outsider”. Casalgrande ha a disposizione su una giocatrice eccellente come Ilenia Furlanetto – prosegue Maja Tanic – Tuttavia, sarebbe sbagliato e riduttivo identificare lei come l’unico pericolo per la nostra difesa. Come dimostra la gara di sabato scorso a Cassano, Agazzani in maniera mirata per rendere la difesa il punto di forza principale delle biancorosse. Non vedo favoriti per questo incontro: tutte e due le squadre lotteranno con energia fino alla sirena per aggiudicarsi i due punti”. Nell’Ariosto sono previste le assenze di Carlotta Poderi e della lungodegente Paula Visintin, ma in compenso rientra Martina De Santis.

LA SITUAZIONE IN A1. Domani si giocheranno anche le altre gare del 2° turno: Cassa Rurale Pontinia-Jomi Salerno, Ac Life Style Erice-Cellini Padova, Alì Best Espresso Mestrino-Cassano Magnago, Mezzocorona-Guerriere Malo e Bressanone Südtirol-Leno.

Classifica: Jomi Salerno, Alì Best Espresso Mestrino, Casalgrande Padana, Ac Life Style Erice, Cassa Rurale Pontinia e Bressanone Südtirol 2 punti; Ariosto Ferrara, Cellini Padova, Guerriere Malo, Cassano Magnago, Leno e Mezzocorona 0.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana 2021/22
  • La capitana biancorossa Ilenia Furlanetto
  • Da sinistra la pivot casalgrandese Francesca Franco, l’ala Nicole Giombetti e il terzino Ilenia Furlanetto
  • Nadia Ayelen Bordon, portiere della Casalgrande Padana
  • La centrale biancorossa Gaia Lusetti
  • La centrale ferrarese Maja Tanic, qui ritratta durante la sua esperienza alla Padana nella stagione 2019/20
  • L’ala casalgrandese Asia Kristal Mangone.
Please follow and like us:

A1 femminile e A2 maschile, date e formule della nuova stagione: il debutto in campionato delle squadre casalgrandesi è fissato per sabato 11 settembre

L’agenda della prossima stagione pallamanistica sta già prendendo forma: in questi giorni la Federazione ha infatti diffuso il vademecum per l’annata 2021/22, contenente date e formule relative ai prossimi campionati di A1 e A2. Come ormai ampiamente risaputo, in ambito femminile il Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande parteciperà alla serie A1 con la squadra fresca di promozione: inoltre, il nostro club continuerà a essere protagonista nei ranghi della serie A2 maschile. Vediamo dunque le notizie che riguardano entrambi i tornei.

SERIE A1 FEMMINILE. La formula stilata dalla Figh prevede lo svolgimento di un girone unico a 12 squadre, con gare di andata e ritorno. La prima giornata è prevista per sabato 11 settembre, mentre la fase ascendente si chiuderà sabato 11 dicembre. Dopo una pausa per le Festività natalizie, il campionato riprenderà sabato 15 gennaio 2022 con le partite di ritorno: l’ultimo turno è quindi in agenda per il successivo sabato 30 aprile. All’interno delle 22 giornate, sono previsti due turni infrasettimanali entrambi di mercoledì: nella fattispecie, si giocherà l‘8 dicembre 2021 e il 6 aprile 2022.

Terminata la stagione regolare, le prime quattro classificate accederanno ai play off per conquistare lo scudetto: le semifinali e la finalissima verranno disputate al meglio delle due gare su tre. In ciascuna serie, la seconda e la terza sfida si giocheranno sul campo della formazione meglio piazzata.

Per quanto riguarda invece i meccanismi legati alle retrocessioni, la squadra che si collocherà all’ultimo posto in graduatoria scenderà sùbito in A2: le compagini dall’ottava all’11esima piazza giocheranno invece gli spareggi salvezza, sempre al meglio di 2 gare su 3 con le stesse modalità dei play off. La finale play out determinerà la seconda discesa in A2, ovviamente assegnata all’organico che ne uscirà sconfitto.

Sia per i play off che per i play out, le semifinali sono in programma nel mese di maggio.

Fin qui le indicazioni concernenti il campionato: tuttavia, come sempre, l’A1 femminile metterà in palio anche l’ambitissima Coppa Italia. Le sfide valevoli per il tricolore cerchiato si svolgeranno dal 17 al 20 febbraio 2022, in una sede che la Federazione stabilirà in seguito: a partecipare saranno tutte le realtà che termineranno la fase di andata del campionato ai primi 8 posti. Previsti quarti di finale, semifinali, finale 3° posto e finalissima per il titolo: in tutti i casi partite secche a eliminazione diretta, seguendo una consuetudine ormai consolidata nelle ultime stagioni.

SERIE A2 MASCHILE. Parlando invece della serie A2 maschile, la formula ricalca fedelmente le orme delle norme seguite durante la stagione 2020/21. Il piano federale prevede l’istituzione di tre raggruppamenti, da 14 squadre cadauno. In tutti e tre i gironi la prima giornata è stata fissata per sabato 11 settembre 2021, proprio come per l’A1 femminile: la fase di andata terminerà invece sabato 18 dicembre. Terminata la sosta natalizia, a partire da sabato 15 gennaio 2022 si tornerà in campo per le sfide di ritorno: ultima giornata sabato 30 aprile.

A conclusione della stagione regolare, in ciascun girone le ultime 3 della graduatoria scenderanno sùbito in B senza disputare spareggi. Le prime 2 della classe accederanno invece alla finale a 6 per salire in A1, che determinerà l’assegnazione di due posti nella massima serie 2022/2023. I play off avranno luogo in una sede che la Figh provvederà a individuare in seguito: appuntamento nel periodo 18-22 maggio 2022, con regole immutate rispetto agli spareggi giocati una ventina di giorni fa. La promozione andrà alle squadre che vinceranno le due semifinali: la successiva finalissima assegnerà invece la Coppa Italia di A2.

ISCRIZIONI. L’elenco preciso delle avversarie di Casalgrande in entrambi i campionati dovrebbe scaturire nel giro di breve tempo: se non subentreranno proroghe, il termine ultimo per aderire ai campionati di A1 femminile e A2 maschile è quello del 30 giugno. La chiusura delle iscrizioni rappresenta un passaggio di basilare importanza, per capire se date e regolamenti verranno confermati in toto o se invece sarà necessario qualche correttivo.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana mentre festeggia la promozione in A1 femminile (foto Petrini/Figh)
  • Un’altra foto della Casalgrande Padana 2020/21, che si è aggiudicata anche la Coppa Italia di A2
  • Ilenia Furlanetto, capitana della Casalgrande Padana 2020/21 (foto Maffezzoni)
  • La Modula Casalgrande che ha preso parte alla serie A2 maschile 2020/21
  • Mattia Lamberti, capitano della Modula 2020/21.
Please follow and like us:

U15 maschile, stagione terminata per la Casalgrande Padana. Ilenia Furlanetto: “Bilancio comunque incoraggiante, al termine di un campionato denso di difficoltà”

La stagione agonistica della Casalgrande Padana Under 15 maschile è dunque giunta al termine: i pallamanisti biancorossi hanno disputato il girone A, ottenendo il 4° posto su 6 squadre in lizza. Nella fattispecie, il bilancio dei nostri beniamini parla di 2 vittorie e 3 sconfitte: 101 le reti realizzate, a fronte di 154 gol subiti. Questi numeri non sono stati sufficienti per maturare l’accesso alle finali regionali di categoria: tuttavia, l’allenatrice casalgrandese individua comunque una serie di validi motivi per tracciare un bilancio comunque lusinghiero.

“Purtroppo domenica scorsa abbiamo terminato il cammino con una pesante battuta d’arresto, 55-10 sul campo dell’Arci Uisp Ravarino – spiega Ilenia Furlanetto, che ha diretto gli Under 15 – Un punteggio roboante, che però va analizzato a fondo: si tratta infatti di una larga sconfitta che deriva da alcuni fattori di rilievo e ben precisi. Innanzitutto, ci siamo confrontati con la squadra più forte del campionato: fin qui Ravarino ha colto 5 vittorie su altrettante partite, e le cifre certificano in pieno l’elevatissimo valore della formazione modenese. Peraltro l’Arci Uisp è stata capace di avere la meglio anche su Carpi e Spm Modena, due formazioni che possono a loro volta vantare un notevole potenziale sotto ogni aspetto: Ravarino ha dato prova di essere un gradino avanti su tutti, e credo proprio che lo dimostrerà pure nelle imminenti sfide per il titolo emiliano-romagnolo”.

“D’altro canto, noi ci siamo presentati con un assetto fortemente rimaneggiato – prosegue Ilenia Furlanetto – Alcuni giocatori mancavano a causa di problemi fisici, mentre altri erano assenti per motivi personali: visto che noi abbiamo un organico non certo così ricco dal punto di vista numerico, le defezioni hanno complicato ancora di più il nostro compito. Di certo avremmo potuto mettere in campo una carica agonistica maggiore, ma il divario che ci separa dall’Arci Uisp Ravarino è effettivamente ampio: di conseguenza, in una partita del genere era piuttosto difficile trovare la giusta dose di determinazione”.

La timoniera casalgrandese si sofferma quindi su alcune valutazioni più generali, che riguardano il percorso svolto dalla Casalgrande Padana U15 durante l’intero campionato. “Oltre a poter contare su pochi giocatori, l’organico che abbiamo schierato è composto prevalentemente da Under 13 – sottolinea l’allenatrice biancorossa – Quindi le problematiche non sono certo mancate, ma la squadra è ugualmente riuscita a prevalere nelle sfide che sulla carta erano più alla nostra portata. Abbiamo centrato il successo sia contro Parma sia con il Marconi Jumpers Castelnovo Sotto, vincendo così le partite che dovevamo vincere. Inoltre, pur trattandosi di un torneo molto breve con poche gare, i ragazzi sono comunque riusciti a concretizzare apprezzabili miglioramenti dal punto di vista del gioco: questo insieme di fattori costituisce un ottimo e incoraggiante trampolino di lancio in vista dell’immediato futuro, sperando ovviamente che già dalla prossima stagione vi sia la possibilità di giocare campionati giovanili più lunghi e articolati”.

“Intanto non posso che ringraziare chi ci ha seguiti – aggiunge Ilenia Furlanetto – Uno speciale grazie va poi ai nostri giocatori, 11 elementi che hanno voluto scendere in campo a tutti i costi dimostrando grande attaccamento alla maglia: con un numero di effettivi così contenuto, eravamo infatti al limiti delle possibilità di iscrizione. Nel complesso c’è stata grande dedizione anche da parte dei più piccoli, che non si sono mai tirati indietro nell’aiutare i compagni di squadra con maggiore esperienza”.

LA SITUAZIONE IN UNDER 15 MASCHILE. Gli altri risultati del 5° e ultimo turno sono Parma-Spm Modena 22-22 e Carpi-Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 32-27.

Classifica finale del girone A: Arci Uisp Ravarino 10 punti; Carpi 8; Spm Modena 5; Casalgrande Padana 4; Parma 3; Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 0. Ad accedere alle finali per il titolo regionale sono Ravarino e Carpi: le due modenesi si confronteranno con Estense Ferrara e Ariosto Ferrara, rispettivamente prima e seconda classificata nel tabellone B.

Ora la stagione degli Under 15 biancorossi è finita, ma non certo quella di Ilenia Furlanetto: lei sarà infatti in campo da sabato prossimo 29 maggio sempre con i galloni di capitana, per disputare a Chieti i play off di A2 femminile che mettono in palio la promozione in massima serie. La Casalgrande Padana allenata da Matteo Corradini debutterà affrontando l’Aretusa Siracusa, a partire dalle ore 10.

Nelle foto: Ilenia Furlanetto, allenatrice degli Under 15 e capitana della Casalgrande Padana di A2 femminile.

Please follow and like us:

A2 femminile, il calendario dei play off. In campo a Chieti dal 29 maggio al 2 Giugno: Casalgrande Padana nel girone 1 insieme a Mezzocorona, Cellini Padova e Aretusa Siracusa

Archiviata la stagione regolare, per la Casalgrande Padana di A2 femminile è dunque tempo di pensare agli spareggi promozione: l’appuntamento con le sfide che decreteranno le promozioni in A1 è in agenda al Pala Santa Filomena di Chieti, da sabato 29 maggio fino a mercoledì 2 Giugno.

Le otto contendenti sono state suddivise in due gironi, compilati sulla base dei piazzamenti ottenuti al termine della stagione regolare. Le biancorosse sono state inserite nel girone 1 insieme a Mezzocorona, Cellini Padova e Aretusa Siracusa: il tabellone 2 comprende invece Venplast Dossobuono, Brunico, Tushe Prato e Naca-Tms-Recuperplast Teramo.

Oggi, a Roma, la Federazione Italiana Giuoco Handball ha provveduto a sorteggiare la conformazione del calendario. Ecco dunque gli impegni che coinvolgeranno le nostre beniamine.

Sabato 29 maggio: Casalgrande Padana-Aretusa Siracusa, Teramo-Venplast Dossobuono, Cellini Padova-Mezzocorona, Brunico-Tushe Prato.

Domenica 30 maggio: Mezzocorona-Casalgrande Padana, Tushe Prato-Teramo, Aretusa Siracusa-Cellini Padova, Venplast Dossobuono-Brunico.

Lunedì 31 maggio: Casalgrande Padana-Cellini Padova, Teramo-Brunico, Aretusa Siracusa-Mezzocorona, Venplast Dossobuono-Tushe Prato.

Al termine la prima classificata del girone 1 incontrerà la seconda del circuito 2, e viceversa. Le semifinali di martedì 1° giugno assegneranno i due posti disponibili nella serie A1 di pallamano femminile della prossima stagione: mercoledì 2, le neopromosse chiuderanno i play off disputando la finalissima per conquistare la Coppa Italia di seconda serie.

Durante la stagione regolare, la Padana ha dettato legge nel girone A conquistando 22 punti in 12 gare: Mezzocorona è invece giunta seconda nel gruppo B, attestandosi a quota 25 dopo 14 incontri. Il Cellini è primo nel raggruppamento C con 22 punti in 13 partite, mentre l’Aretusa si è piazzata seconda nel girone D totalizzando 19 punti nell’arco di 12 incontri.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana di serie A2 femminile, stagione 2020/2021
  • Ilenia Furlanetto, capitana biancorossa
  • L’ala casalgrandese Nicole Giombetti.
Please follow and like us:

Under 15 maschile, seconda affermazione di fila per la Casalgrande Padana: al Pala Keope i biancorossi domano Parma

Seconda vittoria consecutiva per gli Under 15 targati Casalgrande Padana: ieri sera, sul parquet del Pala Keope, i biancorossi hanno avuto la meglio sul coriaceo Parma. La gara era valevole per il 4° turno del girone regionale A: la formazione allenata da Ilenia Furlanetto ha conquistato i 2 punti imponendosi col punteggio di 26-24. In tal modo, i nostri beniamini hanno bissato il successo casalingo ottenuto 10 giorni prima contro Castelnovo Sotto. Con la preziosa e brillante affermazione sui ducali, la Padana resta in corsa per conquistare un posto nella finale a 4 regionale: obiettivo complesso da raggiungere, ma aritmeticamente ancora fattibile.

Il programma della quarta giornata si concluderà domenica 9 maggio, con i confronti Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Ravarino e Spm Modena-Carpi.

Classifica del gruppo A (tra parentesi il numero di gare disputate): Ravarino 6 punti (3); Carpi e Spm Modena 4 (3); Casalgrande Padana 4 (4); Parma 2 (4); Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 0 (3). Le finali emiliano-romagnole sono previste nell’ultimo fine settimana di maggio, e vi parteciperanno le prime due classificate di ciascun raggruppamento.

Intanto, la stagione regolare terminerà domenica 23 maggio: a partire dalle ore 11, i biancorossi U15 saranno di scena al Palasport di Ravarino contro la capolista. Le altre sfide del 5° turno saranno Parma-Spm Modena e Carpi-Marconi Jumpers Castelnovo Sotto.

ALTRE GIOVANILI. Domenica prossima, 9 maggio, l’agenda della Casalgrande Padana prevede un doppio impegno a livello giovanile. Dalle ore 11, gli Under 17 guidati da Daniele Scorziello saranno impegnati al Pala Alighieri di Nonantola contro la Spm Modena: le Under 15 dirette da Stefania Guiducci giocheranno invece al Keope contro l’Ariosto Ferrara, con fischio d’inizio fissato per le ore 17.

Nella foto Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile e coordinatrice del Settore giovanile biancorosso.

Please follow and like us:

Giovanili, prima vittoria stagionale per la Casalgrande Padana U15 maschile. Under 17 sconfitti, ma non lontani dal successo

La domenica pallamanistica biancorossa ha regalato una consistente gratificazione in ambito giovanile: il riferimento è alla Casalgrande Padana Under 15 maschile, che ieri pomeriggio ha riportato la prima vittoria stagionale. Nella fattispecie, i ragazzi allenati da Ilenia Furlanetto hanno conquistato una brillante affermazione nel derby con il coriaceo Marconi Jumpers Castelnovo Sotto: la contesa è terminata sul punteggio di 26-16 a favore dei padroni di casa, risultato che rispecchia bene il predominio espresso dai nostri beniamini.

Gli altri risultati della terza giornata sono Carpi-Parma 40-21 e Arci Uisp Ravarino-Spm Modena 28-22. Classifica del girone A: Arci Uisp Ravarino 6 punti; Spm Modena e Carpi 4; Parma e Casalgrande Padana 2; Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 0.

La Padana Under 15 tornerà in campo mercoledì 5 maggio: i biancorossi affronteranno al Pala Keope il Parma, a partire dalle ore 18. Sulla carta, la sfida con i gialloblù rappresenta una maiuscola occasione per aumentare il bottino di punti in classifica: inoltre al termine del girone le prime due classificate disputeranno le finali regionali, e dunque un successo casalgrandese aprirebbe prospettive molto interessanti in tal senso. Al tempo stesso va però detto che il compito non sarà tra i più semplici, contro un’avversaria che andrà alla ricerca di un immediato riscatto dopo il ko rimediato a Carpi. Il programma del 4° turno si completerà poi domenica 9 maggio, con Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Arci Uisp Ravarino e Spm Modena-Carpi.

UNDER 17 MASCHILE. Sempre ieri, ma in orario mattutino, è scesa in campo anche la Casalgrande Padana Under 17: pur non essendo riusciti a cancellare lo zero in graduatoria, stavolta i nostri beniamini sono arrivati davvero vicini a ottenere quantomeno un risultato utile. Per la precisione, i modenesi della Arci Uisp Ravarino hanno espugnato il Pala Keope con il punteggio di 34-39.

L’ottava giornata aveva preso il via mercoledì scorso 21 aprile, con Parma-Carpi 25-42: la Spm Modena ha invece osservato un turno di riposo. Classifica del girone A (tra parentesi il numero di gare disputate): Carpi 14 punti (7); Spm Modena 10 (6); Arci Uisp Ravarino 5 (7); Parma 3 (6); Casalgrande Padana 0 (6).

Ormai la Padana non può più ambire alle finali regionali: la qualificazione è stata infatti ottenuta da Carpi e Spm Modena. Tuttavia, i biancorossi hanno comunque un forte obiettivo da raggiungere: fare punti nelle ultime due gare in programma, per evitare di chiudere l’annata a secco. Una buona opportunità in tal senso è rappresentata dalla sfida prevista per domenica prossima 2 maggio, sempre al Pala Keope: dalle ore 15, la squadra di Scorziello ospiterà il Parma. L’altro confronto valevole per la nona giornata sarà Carpi-Spm Modena, e si giocherà il giorno prima. A seguire, il cammino stagionale degli Under 17 casalgrandesi si chiuderà il 9 maggio sul parquet della Spm.

UNDER 20 FEMMINILE – YOUTH LEAGUE. In questi giorni c’è inoltre grande attesa per la Casalgrande Padana Under 20 femminile, che nel prossimo fine settimana sarà di scena al Pala Keope nella seconda fase del campionato nazionale Youth League. L’impianto di via Aosta ospiterà tutte le sfide del gruppo 1: le altre squadre coinvolte sono Nuoro, Cassano Magnago e Bressanone. Venerdì 30 aprile, dalle ore 20, le biancorosse affronteranno le isolane: sabato 1° Maggio la Padana affronterà poi Bressanone, con fischio d’inizio fissato per le 18. Domenica mattina, la formazione guidata da Giorgia Di Fazzio si confronterà invece con Cassano: in questo caso, il “via” è previsto dalle ore 10. L’accesso alle finali nazionali verrà assegnato alle prime tre classificate del raggruppamento.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile e capitana della formazione di A2
  • Daniele Scorziello, tecnico della Casalgrande Padana Under 17 maschile
  • Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20 femminile.
Please follow and like us:

Giovanili, Casalgrande Padana Under 15 sconfitta nella trasferta contro la Spm Modena. Domenica in campo gli Under 19: al Keope il derby con Rubiera

Ieri sera, giovedì 15 aprile, la Casalgrande Padana Under 15 maschile è scesa in campo per la seconda giornata di campionato: purtroppo, i biancorossi non sono riusciti a conquistare i primi punti stagionali. Pur avendo messo in campo una visibile dose di buona volontà, i nostri beniamini hanno pagato dazio a Nonantola sul campo della Spm Modena: nella fattispecie, i padroni di casa si sono imposti con il punteggio di 20-14. Tuttavia gli ospiti hanno comunque continuato a esprimere vari sprazzi di gioco davvero incoraggianti, proprio come avvenuto nel turno inaugurale contro Carpi: quindi, i ragazzi guidati da Ilenia Furlanetto possono comunque guardare con fiducia all’immediato futuro. La Padana cercherà pieno riscatto domenica 25 aprile, sul parquet del Pala Keope: a partire dalle ore 17 è infatti previsto il derby casalingo contro il Marconi Jumpers Castelnovo Sotto, valevole ovviamente per il 3° turno.

LA SITUAZIONE IN UNDER 15 MASCHILE. Il programma della seconda giornata si completerà domani, sabato 17 aprile, con le sfide Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Parma e Carpi-Ravarino. Classifica del girone A (tra parentesi il numero di gare disputate): Spm Modena 4 punti (2); Ravarino e Carpi 2 (1); Marconi Jumpers Castelnovo Sotto e Parma 0 (1); Casalgrande Padana 0 (2).

UNDER 19 MASCHILE. Riflettori puntati anche sull’impegno che dopodomani vedrà per protagonista la Casalgrande Padana Under 19, capolista del girone A: i biancorossi guidati da Fabrizio Fiumicelli saranno di scena al Pala Keope, nella sempre attesa sfida contro il Secchia Rubiera. Fischio d’inizio alle ore 17 di domenica 18 aprile: ancora una volta porte chiuse al pubblico, nel rispetto delle vigenti normative.

Nella foto a inizio pagina: il Pala Keope di Casalgrande, che domenica sarà la sede della sfida di Under 19 tra Padana e Secchia Rubiera

Nella foto a centropagina: Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile.

Please follow and like us:

Giovanili: l’Under 15 debutta con un’onorevole sconfitta ad opera del Carpi. Gli Under 19 restano invece primi

La giornata di ieri è stata contraddistinta da un doppio appuntamento per le giovanili targate Casalgrande Padana: l’Under 15 maschile ha finalmente esordito in campionato, mentre i ragazzi dell’Under 19 hanno conquistato la quarta vittoria su altrettanti confronti disputati.

UNDER 15 MASCHILE. Andando con ordine, i biancorossi guidati da Ilenia Furlanetto hanno debuttato con una sconfitta casalinga: nella fattispecie, Carpi ha espugnato il Pala Keope con il punteggio di 25-39. “Al di là dei numeri, per ora la vittoria più grande sta nell’aver potuto iniziare il campionato – sottolinea l’allenatrice casalgrandese – I ragazzi non disputavano una partita ufficiale da ormai parecchio tempo: di conseguenza, per loro lo sport in questo momento è vera e propria linfa vitale. Inoltre, il fatto di avere l’obiettivo dei due punti rappresenta un insostituibile slancio in più sul piano motivazionale: senza dubbio, ora la squadra è ulteriormente incentivata ad allenarsi costantemente. Ad ogni modo, va sottolineato che la nostra Under 15 si è sempre impegnata anche durante questi lunghi mesi privi di occasioni agonistiche: il fatto di avere un gruppo non così numeroso ha creato qualche difficoltà supplementare, ma nessuno si è mai tirato indietro in termini di impegno e dedizione”.

“I primi risultati di questo atteggiamento si sono visti già durante la gara inaugurale – prosegue Ilenia Furlanetto – L’apparente severità del punteggio non deve certo indurre a valutazioni affrettate. Abbiamo perso contro una tra le squadre meglio attrezzate di questo campionato, che peraltro può considerarsi molto più esperta rispetto alla nostra. Bisogna infatti ricordare che noi ci presentiamo con una sorta di Under 15 “mixata”: all’interno dell’organico abbiamo infatti ben 3 elementi Under 13. Purtroppo durante l’incontro siamo incappati in una serie di errori banali, dovuti sia all’inesperienza sia al fatto di non giocare da parecchio tempo: tuttavia si sono anche visti spunti molto pregevoli da parte nostra, come ad esempio in fase realizzativa. La vivacità espressa in zona gol rappresenta un apprezzabile punto di partenza, su cui costruire ulteriori miglioramenti nelle prossime settimane. Se i ragazzi continueranno a impegnarsi e ad avere la ferma volontà di crescere sempre più, credo proprio che da qui a fine torneo riusciremo comunque a ricavare alcune rilevanti soddisfazioni: non solo a livello di risultati, ma pure per quanto riguarda la qualità nell’imbastire il gioco”.

Ilenia Furlanetto è anche la coordinatrice del settore giovanile biancorosso, e dunque non manca di soffermarsi su alcuni aspetti di carattere più generale: “Con grande rammarico abbiamo deciso di non iscrivere l’Under 17 femminile, ma è stata una mossa effettuata per dare ancora più forza all’organico Under 20. Come è noto, quest’ultimo organico è in piena corsa per aggiudicarsi lo scudetto di categoria: a breve, e più esattamente tra fine aprile e inizio maggio, le ragazze guidate da Giorgia Di Fazzio disputeranno la seconda fase del campionato nazionale che mette in palio l’accesso alle finali tricolori. Ad ogni modo, ci siamo iscritti a ben cinque campionati giovanili – ricorda Ilenia – Nella fattispecie siamo al via di Under 15 maschile, U15 femminile, U17 e U19 maschili, Under 20 femminile: non è affatto cosa da poco, specie considerando il contesto di questa stagione così strana e per tanti versi molto più complessa rispetto alle altre”.

L’organico della Casalgrande Padana Under 15 maschile per la stagione 2020/2021 comprende Edoardo Ansaloni (classe 2008), Filippo Bardelli (2007), Antonio Capozzoli (2006), Mattia Costantino (2008), Emanuele Cozzolino (2006), Luca De Francesco (2008), Federico Martinis (2006), Francesco Rovatti (2007), Alessio Tosi (2007), Alberto Zironi (2006).

Per quanto riguarda la situazione del campionato, le altre due partite della prima giornata si giocherano nel fine settimana: domani Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Spm Modena, domenica 11 Ravarino-Parma. Il prossimo impegno della Padana è invece in agenda per domenica 18 aprile, al Pala Alighieri di Nonantola: alle ore 16 avrà inizio il duello contro i padroni di casa della Spm Modena.

UNDER 19 MASCHILE. In questo caso, ancora una vittoria per la Casalgrande Padana: i nostri beniamini si sono imposti anche al Pala Alighieri di Nonantola, superando la Spm Modena con il punteggio di 32-36. “Ancora una volta, sono costretto a predicare massima prudenza – sottolinea il trainer biancorosso Fabrizio Fiumicelli – I numeri della graduatoria parlano nettamente a nostro favore, ma sul piano del gioco c’è ancora parecchio da perfezionare e migliorare. E’ vero che stavolta eravamo privi del pivot Andrea Strozzi, bloccato dal problema al ginocchio: tuttavia ciò non rappresenta affatto una scusante, anche perchè Modena aveva molte più assenze rispetto a noi. In particolare, nel 1° tempo ci siamo resi autori di una prova piuttosto deludente – rimarca Fiumicelli – La musica è cambiata soltanto dopo l’intervallo, quando i ragazzi sono riusciti a trovare maggiore efficienza e continuità”.

“Per quanto concerne le prove individuali, credo che sia da evidenziare Enrico Aldini – prosegue il timoniere della Padana – Oltre a dare un buon contributo in fase di attacco, il suo lavoro si è rivelato di importanza davvero basilare all’interno dei meccanismi difensivi. Inoltre, spicca il gran secondo tempo di Gabriele Ferrari: un ulteriore plauso va quindi ai buoni riscontri forniti dal portiere Luigi Prandi, che da parecchie settimane sta difendendo quasi ininterrottamente la porta dell’Under 19 e della squadra di A2″.

“La squadra sta portando avanti uno sforzo notevole, specie considerando che il nostro organico ha un’età media molto più bassa rispetto alle altre formazioni – aggiunge Fiumicelli – In più, ora siamo vicinissimi a staccare il biglietto per le finali emiliano-romagnole. D’altronde il cammino da percorrere è ancora lungo, e non esente da insidie: la prossima in ordine di tempo arriverà domenica 18 aprile, quando affronteremo al Pala Keope il Secchia Rubiera a partire dalle ore 17. Di conseguenza, credo proprio che sia fin troppo presto per inquadrarci come squadra superfavorita in ottica titolo regionale”.

La quarta giornata si completerà domenica 11, con Secchia Rubiera-Carpi. Classifica del girone A (tra parentesi il numero di gare disputate): Casalgrande Padana 8 punti (4); Carpi e Secchia Rubiera 2 (2); Spm Modena 0 (4).

UNDER 17 MASCHILE. Dopodomani, domenica 11 aprile, gli Under 17 casalgrandesi guidati da Daniele Scorziello torneranno in pista dopo la sosta pasquale: dalle ore 11 i biancorossi saranno di scena al Pala Vallauri di Carpi, per sfidare i padroni di casa bianconeri che al momento hanno fatto il pieno di punti. Gara indubbiamente complessa, ma la Padana potrà contare sulla ferrea forza di volontà che deriva dall’esigenza di cancellare quanto prima lo zero in graduatoria.

Classifica del girone A dopo i primi 4 turni: Carpi 8 punti; Spm Modena 6; Parma e Arci Uisp Ravarino 3; Casalgrande Padana 0.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Enrico Aldini, pivot della Padana Under 19
  • Ilenia Furlanetto, allenatrice della Casalgrande Padana Under 15 maschile e coordinatrice del settore giovanile biancorosso
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore della Casalgrande Padana Under 19 maschile
  • Daniele Scorziello, tecnico degli Under 17 targati Casalgrande Padana.
Please follow and like us:

Casalgrande Padana, giovanili alla ribalta: oggi un doppio appuntamento. Dalle ore 17, gli Under 15 allenati da Ilenia Furlanetto debutteranno ospitando al Pala Keope il Carpi: a seguire spazio all’Under 19 maschile di Fabrizio Fiumicelli, che dalle ore 20 giocherà a Nonantola contro la Spm Modena

La giornata di oggi, giovedì 8 aprile, sarà contraddistinta da ben due eventi che riguardano le squadre giovanili targate Casalgrande Padana.

Il primo dei due appuntamenti è fissato per le ore 17, sul parquet del Pala Keope: gli Under 15 faranno il proprio esordio stagionale, affrontando i pari età del Carpi. La formazione allenata da Ilenia Furlanetto è stata inserita nel gruppo regionale A insieme a Parma, Marconi Jumpers Castelnovo Sotto, Ravarino, Spm Modena e appunto Carpi: il tabellone B raccoglie invece Imola, Pallamano 1985 Bologna, Pallamano 2 Agosto, Faenza, Lugo, Ariosto Ferrara ed Estense Ferrara. I raggruppamenti prevedono gare di sola andata: al termine le prime due classificate di ogni girone prenderanno parte alle finali per il titolo regionale, previste per il 29 e 30 maggio. Nella fattispecie la prima classificata del gruppo A affronterà la seconda del B, mentre la formazione vincitrice del girone B sfiderà la seconda della griglia A.

Intanto, il calendario biancorosso all’interno della stagione regolare si articolerà in questo modo:

1a giornata – giovedì 8 aprile 2021: Casalgrande Padana – Carpi

2a giornata – domenica 18 aprile: Spm Modena – Casalgrande Padana.

3a giornata – domenica 25 aprile: Casalgrande Padana – Marconi Jumpers Castelnovo Sotto.

4a giornata – mercoledì 5 maggio: Casalgrande Padana – Parma.

5a giornata – domenica 23 maggio: Ravarino – Casalgrande Padana.

Per quanto riguarda nel dettaglio la prima giornata, il duello tra i nostri beniamini e il Carpi rappresenta l’anticipo del turno inaugurale. Le altre due gare in programma si disputeranno nel fine settimana: sabato 10 Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Spm Modena e domenica 11 Ravarino-Parma.

UNDER 19 MASCHILE. A seguire palcoscenico per la Casalgrande Padana Under 19, impegnata a Nonantola sul parquet della Palestra Alighieri: a partire dalle ore 20, i ragazzi diretti da Fabrizio Fiumicelli affronteranno i padroni di casa targati Spm Modena. Classifica alla mano, i biancorossi sono attesi da una sfida che rappresenta un classico testacoda. Fin qui la Padana ha conquistato l’intera posta in tutte le partite, e quindi stasera c’è una considerevole opportunità per proseguire questo maiuscolo cammino vincente: d’altro canto, bisognerà fare i conti con la consistente volontà di riscatto che anima la formazione d’oltre Secchia. Nel confronto di andata, disputato al Pala Keope lo scorso 12 marzo, successo casalgrandese con il punteggio di 25-22.

L’agenda della quarta giornata si completerà poi domenica prossima 11 aprile, con Rubiera-Carpi. Classifica del girone A (tra parentesi il numero di gare disputate): Casalgrande Padana 6 punti (3); Carpi e Secchia Rubiera 2 (2); Spm Modena 0 (3).

Entrambe le sfide odierne si disputeranno a porte chiuse, nel pieno rispetto delle normative vigenti.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Il Pala Keope di Casalgrande, che stasera sarà il teatro del duello di Under 15 maschile tra Padana e Carpi
  • Ilenia Furlanetto, allenatrice degli Under 15
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore dell’Under 19 maschile.
Please follow and like us:

A2 femminile, per la Casalgrande Padana un altro fine settimana privo di impegni ufficiali. Ilenia Furlanetto: “Senza peccare di supponenza, il nostro altisonante avvio è in linea con le aspettative che avevo. In più, il lavoro sta procedendo bene anche sul piano della preaprazione atletica: ci sono senza dubbio le condizioni giuste per arrivare a ottenere una forma fisica sempre più brillante. A livello di gioco, fin qui ci siamo distinte per l’ottima difesa e per l’efficacia nelle ripartenze: tuttavia, la precisione in zona gol può e deve migliorare ancora”. Sabato 20 lo scontro al vertice sul campo di Dossobuono: “Le veronesi provengono da una sfilza di vittorie che descrive bene il loro valore. Per quel che ci riguarda, nessun volo pindarico: un’eventuale blitz contro le “Aviatrici” non ci autorizzerebbe ad assumere il ruolo di squadra-fuoriserie”

La Casalgrande Padana è attesa dal secondo fine settimana consecutivo senza impegni ufficiali. La sfida casalinga di sabato scorso contro Brescia è stata rimandata, a causa dei contagi Covid presenti nell’organico lombardo: adesso, invece, la serie A2 di pallamano femminile si ferma per osservare una pausa prevista dal calendario. A questo punto, il percorso agonistico delle nostre beniamine riprenderà sabato 20 febbraio: nell’occasione la compagine ceramica sarà ospite della Venplast Dossobuono, dando vita a un vero e proprio scontro al vertice. Al momento, infatti, le biancorosse condividono il primato in classifica proprio con le “Aviatrici” veronesi: tuttavia la formazione allenata da Matteo Corradini viaggia a punteggio pieno con 6 punti conquistati in 3 partite, mentre le scaligere hanno accumulato lo stesso bottino disputando una gara in più. 


“Senza peccare di supponenza, devo dire che mi aspettavo un avvio così incisivo da parte nostra – commenta Ilenia Furlanetto, capitana e preparatrice atletica della Casalgrande Padana – Per noi il lavoro stagionale ha preso il via nell’agosto scorso, con l’inizio della preparazione: fin da allora all’interno del nostro gruppo si respira un clima motivante e gratificante, che è tuttora la base migliore per costruire un cammino denso di buoni risultati. Inoltre, non va dimenticato che provenivamo da un anno senza impegni ufficiali: questo lungo stop ha ulteriormente aumentato la nostra ferma volontà di metterci alla prova, generando una “fame di vittorie” davvero consistente. Si tratta di un aspetto ha avuto senza dubbio un ruolo rilevante nell’aiutarci a concretizzare il rendimento sviluppato fin qui”.

Quali sono i maggiori pregi che la squadra ha saputo evidenziare in questo primo scorcio del girone A? Come sono nati gli ampi successi contro Marconi Jumpers Castelnovo Sotto, Lions Sassari e Ferrarin Milano? Al tempo stesso ci sono ancora dei difetti che andrebbero corretti in vista delle prossime uscite?
“In linea generale, credo che adesso sia ancora presto per definire con esattezza i pregi e i difetti che ci caratterizzano: va infatti sottolineato che abbiamo disputato solamente 3 confronti, e dunque siamo appena all’inizio dell’intenso cammino agonistico che ci attende. Comunque sia nei primi 180 minuti di gioco siamo riuscite a sviluppare una difesa di apprezzabile efficienza, subendo soltanto 47 reti: inoltre, abbiamo saputo distinguerci per quanto riguarda l’efficacia nelle ripartenze. Al tempo stesso, ora bisognerebbe compiere un passo avanti in ambito realizzativo: nonostante i 111 gol realizzati, alcune volte ci capita di essere troppo precipitose e quindi imprecise sotto porta”.


Al di là dei numeri, finora questa Casalgrande Padana è apparsa brillante pure sotto l’aspetto della condizione fisica…

“In effetti la preparazione atletica procede al meglio, e senza infortuni: stiamo lavorando davvero a fondo, concentrandoci in particolare sull’aumento della forza. Inoltre, la velocità non è tra gli obiettivi di base a cui puntiamo in questo periodo: nonostante ciò siamo già riuscite a ottenere buoni riscontri sul piano della rapidità, specie quando si tratta di costruire ficcanti azioni in contropiede. Ovviamente si tratta di un percorso che non può ancora dirsi concluso, e le tappe da raggiungere restano molte: comunque sia intravedo le condizioni giuste per arrivare a raggiungere ulteriori miglioramenti nel prossimo futuro, arrivando a ottenere una forma fisica sempre più convincente e utile per lo sviluppo del nostro gioco. In quest’ottica ha grande importanza anche il lavoro di Andrea Casali, che è l’altro preparatore atletico con cui collaboriamo”.


Questa sosta più lunga del previsto è di aiuto? Oppure avresti preferito affrontare Brescia già sabato scorso, per sfruttare al meglio la scia favorevole delle uscite precedenti?

“A livello strettamente sportivo, si tratta di una pausa che per tanti versi rappresenta un ostacolo. Soprattutto in questo periodo, sarebbe meglio poter giocare spesso: ciò costituirebbe un grande aiuto nel ritrovare in pieno il ritmo-partita. Ad ogni modo, la salute viene irrinunciabilmente prima di tutto: il rinvio della sfida con Brescia era necessario per i motivi che tutti sappiamo. Adesso, la prima speranza sta nel vedere la Leonessa fuori dai problemi legati al Covid nel più breve tempo possibile”.


Nell’attesa di conoscere la data del recupero contro le lombarde, tra otto giorni affronterete la Venplast Dossobuono: che tipo di partita prevedi, e quali sono le maggiori insidie che ti aspetti di trovare?

“Si tratta di una sfida da affrontare con estrema attenzione, e le mie considerazioni non derivano solamente dalle cifre della classifica. Le giallorosse hanno iniziato con un passo falso a Cassano Magnago, ma poi si sono riprese al meglio cogliendo una sfilza di roboanti successi: le vittorie su Castelnovo Sotto, Sassari e Milano descrivono bene il crescente livello qualitativo che contraddistingue il gioco delle “Aviatrici”. Inoltre la Venplast è formazione che può vantare un significativo tasso di esperienza: non a caso, alcune delle sue giocatrici hanno calcato il palcoscenico della massima serie in anni recenti. Occhio poi all’allenatrice: oltre ad avere un vasta cultura pallamanistica, Elena Barani ha una consistente dose di motivazioni che di certo non mancherà di infondere all’intera squadra”. 

I “se” hanno sempre un valore molto relativo, ma proviamo lo stesso a utilizzarne uno: se si vincesse anche a Dossobuono, la Casalgrande Padana diverrebbe a tutti gli effetti la fuoriserie del girone A?

“No, o quantomeno credo che sarebbe ancora fin troppo presto per lasciarsi andare a simili affermazioni. La fase di andata non è ancora giunta al termine, i veri rapporti di forza tra le varie squadre non sono così ben delineati: di conseguenza adesso noi dobbiamo soltanto studiare e affrontare con concentrazione una partita per volta, evitando di farci condizionare da pronostici o tabelle di marcia più o meno attendibili”.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Ilenia Furlanetto, capitana e preparatrice atletica della Casalgrande Padana di A2
  • Da sinistra la pivot biancorossa Francesca Franco, l’ala Nicole Giombetti e il terzino Ilenia Furlanetto
  • Da sinistra (in maglie gialle), l’ala/terzino casalgrandese Asia Kristal Mangone e l’ala Marianna Orlandi
  • Melissa Lamberti, portiere della Casalgrande Padana
  • L’ala/centrale biancorossa Simona Artoni
  • Il trainer Matteo Corradini
  • La pivot casalgrandese Alessia Artoni.
Please follow and like us: