Archivi tag: marconi jumpers

A2 femminile, la Casalgrande Padana coglie una nuova affermazione al Pala Keope: le biancorosse si impongono anche nel derby amichevole con il Marconi Jumpers. Corradini: “Qualche difficoltà in più rispetto al test con Prato, ma era previsto. Ora bisogna esprimersi ancora più di squadra, abbandonando qualche giocata individuale troppo inconcludente: nel complesso abbiamo comunque fornito un’altra buona prova, sia in difesa sia in attacco. Da segnalare l’esordio in Prima squadra di Asia Mangone”

Nuova vittoria in amichevole per la Casalgrande Padana: ieri pomeriggio, al Pala Keope, le nostre beniamine hanno prevalso nel derby contro il Marconi Jumpers Castelnovo Sotto. Per quanto non fosse una gara ufficiale, si è comunque trattato della prima sfida ufficiale di questa stagione tra le due contendenti reggiane: entrambe le squadre disputeranno il girone A della serie A2 di pallamano, e dunque si tratta di un confronto che avrà modo di ripetersi anche nei prossimi mesi.


“Ieri la vittoria è arrivata con il punteggio di 38-23 – spiega Matteo Corradini, tecnico della Padana – Confrontando la nostra prova con quella di sabato scorso, stavolta abbiamo incontrato qualche difficoltà in più: tuttavia, si tratta di un aspetto che avevamo ampiamente messo in preventivo. Castelnovo Sotto è infatti avversaria con potenzialità maggiori rispetto a quelle della Tushe Prato: il Marconi Jumpers ha senza dubbio i mezzi che servono per costruire un cammino di campionato tutt’altro che trascurabile, e credo proprio che la formazione della Bassa possa puntare a collocarsi stabilmente nella parte sinistra della classifica. Per quanto riguarda nel dettaglio l’andamento della sfida, le dimensioni del punteggio finale non dicono tutta la verità su ciò che si è visto in campo – rimarca Corradini – La nostra superiorità è stata meno netta di quanto le cifre possano dare a intendere: le nostre ragazze sono comunque state capaci di fornire una prova di buon livello, con numerosi spunti di apprezzabile spessore sia in attacco sia in fase difensiva. A questo punto, dovremmo perfezionarci evitando certe leziosità: alcune volte tendiamo infatti a mettere da parte il gioco di squadra, pensando invece a sviluppare degli spunti individuali che però si rivelano spesso troppo elaborati e inconcludenti. Quando riusciremo a limare questo difetto, compieremo un ulteriore passo avanti di grande importanza e significato”.


La Casalgrande Padana si è presentata al completo, e l’infermeria continua a essere sgombra: “Inoltre ho applicato un’ampia rotazione, come sempre in amichevole – sottolinea l’allenatore – A livello di singole giocatrici, credo che la prova del giovane portiere Valentina Bonacini vada evidenziata con una particolare nota di merito. Spicca inoltre il buon esordio in Prima squadra di Asia Mangone, proveniente dalla nostra Under 17: lei è un’ala polivalente, perchè sa esprimersi con efficacia pure nel ruolo di terzino”.
Come più volte annunciato nei giorni scorsi, il campionato di A2 prenderà il via soltanto sabato 7 novembre: di conseguenza, c’è tempo e spazio per organizzare delle ulteriori partite-test. “A metà ottobre, in una data ancora da stabilire, affronteremo la formazione di A2 dell’Ariosto Ferrara – annuncia il trainer casalgrandese – Inoltre, sempre a ottobre, è prevista un’amichevole di ritorno a Castelnovo Sotto”.


E a proposito di Castelnovo Sotto, il tecnico del Marconi Jumpers non manca di  elogiare la Padana: “L’amichevole di ieri ha pienamente confermato le mie impressioni – afferma Gianluca Poli – Casalgrande dispone di tutti i mezzi che servono per navigare in modo costante nei piani alti della graduatoria: la formazione di Corradini è a pieno titolo tra le maggiori favorite in ottica promozione, e abbiamo già iniziato ad accorgercene pure in questo test. Del resto, solo per citare qualche nome, giocatrici come Ilenia Furlanetto e Francesca Franco sono due autentici lussi per l’A2. Al di là del risultato, ritengo che la nostra prova sia comunque stata soddisfacente – prosegue Poli – Peraltro, non va dimenticato che per noi si trattava pur sempre della prima uscita stagionale. Anche noi eravamo al completo: durante il primo tempo la gara ho schierato un possibile sette titolare, e la gara ha seguito binari di sostanziale equilibrio. Nella metà iniziale dell’incontro mi sono orientato su una difesa 5-1, schema a cui il nostro gruppo è ben poco abituato: nonostante ciò, i riscontri sono stati ugualmente apprezzabili e incoraggianti. A seguire ho applicato vaste sperimentazioni, schierando molte ragazze fuori ruolo: in questo modo il divario a favore della Casalgrande Padana è man mano cresciuto, ma le mosse attuate nella ripresa mi hanno permesso di capire ulteriormente le reali caratteristiche di ciascuna delle nostre giocatrici”.


L’amichevole di ieri si è giocata a porte chiuse, ma il Pala Keope sta per riaprire le porte al pubblico. Dalle ore 16 di oggi, domenica 27 settembre, si disputerà la sfida di A2 maschile tra la Modula e il Verdeazzurro Sassari: potranno entrare al palazzetto tutti coloro che sono in possesso dell’apposita “Keope Pass Card”. 

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Casalgrande Padana 2020/2021
  • L’allenatore Matteo Corradini
  • Il portiere biancorosso Valentina Bonacini
  • Al centro, la pivot casalgrandese Francesca Franco in azione.
Please follow and like us:

A2 maschile, Modula vittoriosa e convincente nel test casalingo contro il Marconi Jumpers di B. Fiumicelli: “In difesa dobbiamo ancora sistemarci al meglio, però nel complesso sono emersi segnali di miglioramento rispetto alla sconfitta col Romagna”. Conto alla rovescia per il debutto in campionato: “A Carpi una trasferta molto insidiosa e ricchissima di incognite, ma la nostra brillantezza sul piano delle energie ci aiuterà”

Questa volta, l’amichevole disputata dalla Modula Casalgrande ha coinciso con un successo per i nostri beniamini: ieri sera, lunedì 14 settembre, i biancorossi si sono imposti nel derby pallamanistico reggiano contro il Marconi Jumpers Castelnovo Sotto. Gli ospiti disputeranno la serie B, mentre i padroni di casa si stanno preparando all’ormai imminente campionato di A2. Di conseguenza, il successo della Modula era prevedibile in termini di punteggio: tuttavia, i numeri non sono affatto l’unica nota confortante nella serata della formazione casalgrandese. Per quanto riguarda comunque le cifre, l’incontro si è articolato sulla disputa di 3 tempi da 20 minuti cadauno: la prima frazione di gioco è terminata con il risultato di 11-10 a favore della Modula, mentre al termine del secondo periodo la situazione era sul 22-20 sempre per i biancorossi di casa. Durante il terzo e ultimo tempo, Casalgrande ha saputo manifestare un predominio territoriale più netto rispetto a quanto visto in precedenza: ciò ha permesso di mettere a segno una vittoria, concretizzata col punteggio finale di 38-30.


“Nonostante la differenza di categoria, Castelnovo Sotto si è dimostrata avversaria frizzante e ricca di spunti convincenti – sottolinea Fabrizio Fiumicelli, trainer della Modula – Credo proprio che questo Marconi Jumpers abbia le carte in regola per ritagliarsi un ruolo di spicco nella medio-alta classifica della prossima serie B. Di conseguenza, si tratta di un test che ha avuto senz’altro una sua ben precisa utilità: un’altra tappa di buon rilievo nel cammino che ci sta portando alla prima di campionato. Parlando più nel dettaglio della nostra prova, ho riscontrato una serie di visibili passi avanti rispetto all’amichevole persa con il Romagna. Di certo, la difesa resta da perfezionare: come avevo già detto nel commento alla partita di giovedì scorso, i nuovi schemi di cerniera che stiamo applicando alla nostra porta hanno ancora bisogno di qualche ulteriore collaudo. Al tempo stesso, siamo migliorati per quanto riguarda l’espressione complessiva del gioco – rimarca Fiumicelli – Ovviamente, non possiamo definirci arrivati: il cammino da fare resta parecchio, come è normale che sia in questa fase di inizio stagione. Tuttavia, contro il Marconi Jumpers ho notato una maggiore efficienza globale nell’applicare ciò che studiamo e proviamo in allenamento. Inoltre, la condizione fisica continua a dare indicazioni soddisfacenti: ieri sera l’unico assente era Enrico Aldini, indisponibile per motivi personali, ma per il resto tutti hanno preso parte all’incontro. C’era anche Alessandro Lenzotti, appena rientrato dalle ferie”.


Ora, i riflettori sono puntati al grande appuntamento di sabato: l’agenda prevede il debutto in campionato, e la Modula debutterà al Pala Vallauri di Carpi contro i padroni di casa. Fischio d’inizio alle ore 19. “Carpi rappresenta un ostacolo di altissimo livello, e la prospettiva di affrontarla alla prima giornata non fa che aumentare le difficoltà – evidenzia Fabrizio Fiumicelli – Il turno inaugurale porta sempre con sè un’elevata quantità di incognite e imprevisti: si tratta di un aspetto che sabato potrà certamente farsi sentire. Ad ogni modo, noi non siamo affatto sconfitti in partenza – ribadisce il tecnico della Modula – Proveremo in modo costante a dare filo da torcere, puntando anche sulla buona volontà e sulla brillantezza sul piano delle energie: sono due doti che fin qui ci stanno caratterizzando in maniera rilevante”.


“Forse alla Modula Casalgrande manca un po’ di esperienza, ma in compenso si tratta di una realtà che ha tanti altri pregi –
commenta poi Marco Agazzani, allenatore del Marconi Jumpers Castelnovo Sotto – Fiumicelli può contare su valori di buon livello, sia sul piano tecnico-agonistico sia per quanto riguarda l’atteggiamento della squadra: tutto ciò senza dimenticare un trascinatore come Mattia Lamberti, giocatore che a mio giudizio rappresenta un vero lusso per la seconda serie. In buona sostanza, sono convinto che questa Modula potrà farsi rispettare in modo concreto e continuativo: noi abbiamo tenuto testa nel punteggio fino al 40′, e dunque il test disputato al Pala Keope assume un significato incoraggiante per il nostro futuro. Ci siamo presentati in versione quasi completa, proprio come Casalgrande – prosegue Agazzani – Mancava solo Menozzi fermato dai problemi al polpaccio, ma il resto della squadra era regolarmente presente. Nel terzo tempo siamo calati alla distanza, lasciando ampi spazi agli avversari: d’altro canto, credevo che un calo simile sarebbe arrivato molto prima. Siamo quindi in crescita, sia pure a piccoli passi”.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Il terzino casalgrandese Mattia Lamberti in azione
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore della Modula
  • Il pivot biancorosso Alessandro Lenzotti
  • Luigi Prandi, portiere della Modula.
Please follow and like us: