Archivi tag: mathieu galopin

A2 maschile, sabato la Modula Casalgrande ospita la Starfish Follonica: biancorossi in campo per blindare un posto tra le prime 6 del girone. Galopin: “Non sarà una gara scialba, la posta in palio è davvero elevata. Noi dovremo piazzare visibili miglioramenti rispetto al confronto di andata: le recenti vittorie contro Bologna e Parma ci fanno ben sperare”. Under 19 maschile: finali regionali al Keope il 15 e 16 maggio

Penultimo appuntamento stagionale per la Modula Casalgrande. Sabato prossimo, 8 maggio, i biancorossi ospiteranno al Pala Keope la Starfish Follonica: il duello avrà inizio alle ore 18.30, e sarà valevole per il penultimo turno di serie A2. Ancora una volta, le tribune del palazzetto rimarranno vuote: tuttavia, come d’abitudine, la sfida verrà trasmessa in diretta integrale sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande. Sùbito dopo scenderà in campo la Casalgrande Padana di A2 femminile, che dalle ore 20.45 sarà protagonista dell’incontro d’alta quota con la Venplas Dossobuono. Quanto alla Modula, la sfida contro i toscani sarà determinante nel delineare il piazzamento finale dei nostri beniamini: nella fattispecie, la formazione allenata da Fabrizio Fiumicelli è vicinissima alla certezza di chiudere il campionato nella parte sinistra della classifica.

LA SITUAZIONE IN SERIE A2 MASCHILE. Sabato si giocheranno anche tutte le altre partite del 25° turno: si tratta Parma-Hac Nuoro, Ambra Poggio a Caiano-Chiaravalle, Vikings Rubiera-Lions Teramo e Carpi-Bologna United. Turno di riposo per Verdeazzurro Sassari e Camerano.

Classifica del girone B di serie A2 (tra parentesi il numero di gare disputate): Vikings Rubiera 40 punti (21); Carpi 36 (20); Camerano 29 (20); Lions Teramo 27 (21); Starfish Follonica 24 (20); Modula Casalgrande 20 (20); Verdeazzurro Sassari 18 (21); Chiaravalle 15 (20); Ambra Poggio a Caiano 12 (20); Parma 8 (20); Bologna United 7 (19); Hac Nuoro 4 (18). I due posti play off sono già assegnati a Vikings Rubiera e Carpi, mentre l’ultima classificata scenderà in B.

GLI SCENARI. Per avere la sicurezza di terminare il girone B tra le prime 6 della classe, alla Modula basterà conquistare soltanto un punto: in tal modo ogni assalto da parte del Verdeazzurro Sassari risulterebbe vano, poichè gli isolani hanno soltanto una gara residua da disputare. Se poi i biancorossi riuscissero a sconfiggere Follonica, Lamberti e soci potrebbero addirittura ambire a scalare un ulteriore gradino: tuttavia, per conquistare il 5° posto dovrebbe verificarsi una serie ben precisa di condizioni. Innanzitutto, in caso di arrivo a pari punti, faranno fede i risultati scaturiti negli scontri diretti: nell’andata a Follonica i padroni di casa si sono imposti 30-26, e dunque stavolta bisognerebbe che la Modula si imponesse sui maremmani con almeno 5 reti di scarto. Difficile che ai nostri beniamini possa bastare un successo per 4 lunghezze, perchè in tal caso si passerà a conteggiare la differenza reti complessiva maturata durante il campionato: un calcolo che adesso favorisce i toscani con un +19, contro il -14 dei biancorossi.

Una volta ottenuto il vantaggio negli scontri diretti, molto dipenderà pure dall’andamento dell’ultima giornata in programma sabato 15. Follonica dovrebbe perdere in casa con un Carpi già sicuro del 2° posto e dei play off, mentre la Modula dovrebbe fare risultato pieno sul campo di una Hac Nuoro che potrebbe ancora essere in lotta per la salvezza. Tra l’altro, la squadra di Fiumicelli si presenterà in Sardegna con un organico decisamente rimaneggiato: nel fine settimana del 15 e 16 maggio, il Pala Keope di Casalgrande ospiterà infatti le finali per il titolo regionale Under 19. In palio ci sarà l’alloro emiliano-romagnolo e il conseguente accesso alle finali nazionali Youth League: molti giocatori biancorossi di A2 saranno dunque impegnati proprio con l’organico Under 19, che gareggia sotto le insegne della Casalgrande Padana. “Dopo il concentramento nazionale Under 20 femminile, che si è svolto qui da noi la scorsa settimana, la Federazione ha dimostrato ancora una volta di apprezzare l’impostazione organizzativa che ci caratterizza – commenta Alberto Aldini, direttore generale della Pallamano Spallanzani – Di conseguenza siamo davvero felicissimi di ospitare questo nuovo appuntamento, che conferisce ulteriore gratificazione e pretigio al nostro lavoro. A livello agonistico noi schieriamo un’Under 19 contraddistinta da ottime credenziali, che ci auguriamo vengano riconfermate durante queste attessissime finali regionali”. In semifinale la Padana affronterà i bolognesi della Pallamano 1985 San Lazzaro di Savena: l’altra gara sarà invece quella tra Carpi e Romagna A.

IMPRESSIONI. Intanto Mathieu Galopin fa il punto della situazione, sia sulla Modula di A2 sia sulla Casalgrande Padana Under 19: come è noto, l’ala biancorossa rientra nel gran numero di giocatori che fanno parte di entrambe le formazioni. “Per quanto riguarda la squadra di Seconda divisione, si continua a respirare un clima di entusiasmo e fiducia – sottolinea il giocatore – Del resto, i fatti parlano chiaro a nostro favore: proveniamo infatti dal blitz di Bologna e dalla maiuscola affermazione casalinga su Parma, vittorie di spessore ottenute contro due coriacee formazioni in piena lotta per salvarsi. Inoltre, la qualificazione alle finali regionali raggiunta da noi Under 19 ha portato ulteriore spinta motivazionale anche nell’ambito dell’A2: di conseguenza, ci stiamo avvicinando al duello di sabato prossimo con lo stato d’animo che serve per continuare a ben figurare. Inoltre, per ora la situazione dell’infermeria è sempre tranquilla: al momento, non si profilano assenze legate ad acciacchi fisici”.

Galopin si sofferma poi sulla sfida di andata, giocata al Pala Micheli lo scorso 12 dicembre: peraltro, in quell’occasione lui ha totalizzato un buon bottino personale pari a 3 reti. “La Starfish Follonica è un’autentica potenza, e non siamo certo noi a scoprirlo – evidenzia l’ala casalgrandese – Il tecnico maremmano Matteo Pesci può contare su giocatori di talento in ogni reparto: basti pensare a Tommaso Pesci e Yari Zucca, che nel confronto di 5 mesi fa hanno saputo crearci più di qualche problema. Comunque sia, io continuo a pensare che il compito di centrare la vittoria sia alla nostra portata: al tempo stesso, servirà un atteggiamento decisamente migliore rispetto a quello espresso a Follonica. Pur non avendo sfigurato, in Toscana ci siamo resi autori di troppe disattenzioni soprattutto in chiave offensiva. Stavolta l’obiettivo primario dovrà quindi essere quello di individuare un’efficace continuità di rendimento, lungo tutti i 60 minuti: l’andamento delle ultime due gare con Bologna e Parma ci fa davvero ben sperare in tal senso. Da dicembre in avanti siamo ulteriormente maturati, sia sul piano tecnico sia sotto l’aspetto dell’atteggiamento: nel prossimo fine settimana avremo dunque l’occasione per darne prova in modo ancora più tangibile. La concretezza che sappiamo sviluppare, soprattutto in seconda fase, dovrà essere un ingrediente basilare nella ricetta vincente che andrà costruita contro una rivale di notevole livello come Follonica”.

Da tempo la Modula Casalgrande naviga in acque di classifica assolutamente tranquille, sia in ambito play off sia per quanto riguarda i giochi salvezza: lo stesso vale pure per la Starfish Follonica. “Tuttavia, chi immagina una gara scialba o poco interessante si sbaglia di grosso – afferma deciso Galopin – Innanzitutto noi dobbiamo blindare la sesta piazza, piazzamento di assoluto prestigio che ci permetterebbe di pianificare e iniziare la prossima stagione con rinnovata linfa motivazionale: peraltro un successo potrebbe addirittura aprirci speranze in ottica 5° posto, e si tratta di una possibilità che intendiamo inseguire fino in fondo senza esitazioni. Al tempo stesso, credo proprio che anche gli avversari saranno animati da una combattività molto simile alla nostra: del resto, la grinta è davvero un tratto distintivo degli avversari che ci apprestiamo a sfidare”.

A livello di Under 19, domenica scorsa la Casalgrande Padana ha chiuso la stagione rimediando la prima battuta d’arresto stagionale: nella fattispecie i biancorossi hanno nettamente pagato dazio sul parquet del Carpi, lasciando il 1° posto nel girone proprio ai bianconeri. “Avevamo una panchina piuttosto corta, e in più l’assenza dello squalificato Strozzi ha certamente avuto il proprio peso – commenta Mathieu Galopin – Di certo potevamo e dovevamo fare meglio, perchè le sviste e le palle perse sono state davvero troppe: al tempo stesso, credo che il ko rimediato a Carpi non tolga nulla alla qualità del lavoro messo in campo fin qui. Ritengo che la sonora sconfitta del Pala Vallauri potrà servirci di lezione, invitandoci a perfezionare ulteriormente i meccanismi di gioco che ci caratterizzano”.

Ora, all’orizzonte c’è la semifinale con la Pallamano 1985 San Lazzaro di Savena: “E’ un’avversaria che conosciamo bene, e peraltro stiamo continuando a studiarla a fondo con il nostro allenatore Fabrizio Fiumicelli – spiega l’ala casalgrandese – Di conseguenza, ci presenteremo con cognizione di causa: ciò rappresenta il primo passo per fare bene contro una rivale del calibro della formazione bolognese, che può contare su una serie di individualità davvero forti. Ora non sono certo in grado di fare pronostici, perchè una finale a 4 regionale sfugge per sua natura a ogni previsione: inoltre saremo nuovamente privi di Strozzi, che dovrà scontare il secondo e ultimo turno di squalifica. Ad ogni modo, di certo il ko di Carpi non ha affatto demolito la nostra ragionevole autostima: continueremo a inseguire orizzonti di successo, con fiducia mista a umiltà”.

Galopin si sofferma pure su alcune considerazioni personali: “Ho dovuto fronteggiare intralci legati agli infortuni, e dunque la mia annata agonistica non è certo stata tra le più semplici – sottolinea il giocatore – In compenso ritengo comunque di aver svolto un percorso incoraggiante, specie considerando che questo è soltanto il mio secondo anno in A2: a tale proposito, sono davvero felice per il gratificante spazio che Fiumicelli mi ha assegnato in svariati momenti-chiave della stagione”.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Il tecnico biancorosso Fabrizio Fiumicelli mentre dà istruzioni alla Modula Casalgrande durante un time-out
  • Da sinistra il pivot casalgrandese Alessandro Lenzotti e il terzino/centrale Marco Giubbini
  • Alberto Aldini, direttore generale della Pallamano Spallanzani Casalgrande
  • Mathieu Galopin, ala della Modula di A2 e della Padana Under 19
  • Il portiere casalgrandese Luigi Prandi e il terzino Younes Id-Ammou in azione
  • Kristian Toro, ala della Modula
  • La Modula Casalgrande 2020/2021
  • Andrea Strozzi (primo da destra), pivot della Modula di A2 e della Padana Under 19
  • Adolfo Martucci, team manager della Modula Casalgrande.
Please follow and like us: