U15F: Vittoria importante 25-18 su Ariosto Ferrara

Ottimo risultato delle ragazze U15 a targa Casalgrande Padana che incassano una importante vittoria e rimangono agganciate al sogno di poter conquistare il titolo regionale.

Avvio di gara complicato per le casalgrandesi che davanti al proprio pubblico, complice anche l’imprevista assenza in campo del proprio capitano Arianna Caiti, nei primi dieci minuti si trovano già sotto per 2-7, soffrendo la coriacea difesa delle ferraresi e le loro rapide ripartenze. Sembra di vedere il remake dell’incontro di qualche settimana prima, con le reggiane quasi impietrite davanti al gioco delle avversarie e succubi dell’idea di avere di fronte la prima della classe.

Qualcosa inizia a smuoversi dopo il primo time out chiesto da coach Di Fazzio e Casalgrande inizia lentamente a rosicchiare il gap accumulato fino a quel punto.

La tendenza migliora poi nella seconda frazione di gioco: maggior sicurezza ed intensità difensiva mettono in difficoltà l’Ariosto che non arriva più al tiro con la stessa facilità e l’ingresso in campo per le reggiane di Giulia Matttioli permette di creare varchi nella difesa avversaria, ma , finalmente, è tutta la squadra a muoversi negli spazi sfruttando la propria rapidità.Nicole Di Puorto congela più volte il portiere avversario dai 7 metri e sono così le ragazze ducali ora ad essere pietrificate, dal crescendo reggiano, che infila un parziale di 11 -2 , prendendosi un ampio vantaggio. Molto buona la prova di tutto il comparto difensivo, compresi i due portieri Bonacini e Barba.

Fondamentale il lavoro che queste ragazze stanno facendo insieme alle compagne più grandi della U17 di coach Guiducci, a dimostrazione di come l’intenso lavoro in palestra arrivi sempre a portare risultati positivi.

Importante per il morale questa vittoria, che mostra come questo gruppo ha le capacità di giocarsela con chiunque. Titolo regionale in bilico quindi, in una partita del “tutto per tutto” che avverrà tra le mura ospiti di Ferrara, il giorno 08 Aprile.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *