UNDER 16 FEMMINILE: CAMPIONE REGIONALE EMILIA ROMAGNA 2014/2015

image3Con 2 giornate di anticipo la squadra Under 16 Femminile  targata Casalgrande Padana della Pallamano Spallanzani di Casalgrande si aggiudica il Titolo di Campione Regionale di Categoria dell’anno 2014/2015.

Protagoniste di questo campionato le ragazze guidate da Mister Giorgia Di Fazzio coadiuvata da Lorena Bassi hanno guadagnato il pass per le Finali Nazionali che si svolgeranno dal 30 Maggio al 2 Giugno 2015.

Facciamo due chiacchiere con Giorgia Di Fazzio:

D. La vittoria di ieri sera sul Ferrara ha decretato il titolo di Campione Regionale di Categoria. Raccontaci un po’ la partita!

R. La vittoria di ieri ha permesso di sugellare un risultato credo meritato ampiamente in un campionato che la squadra ha sempre dominato, permettendoci di centrare l’obiettivo stagionale delle Finali Nazionali. Abbiamo chiuso la prima fase del campionato con 18 punti di distacco sulla seconda, vincendo tutti gli scontri diretti con le squadre di categoria e vincendo anche degli scontri importanti con squadre di categoria under 18. La seconda fase per come era strutturata “ha ridotto” il vantaggio accumulato a un solo punto di distacco sulla seconda per cui bastava qualche passo falso per rischiare di mettere in discussione il campionato e per questo ogni partita è stata carica di agonismo e voglia di vincere.

image1Ieri le ragazze hanno affrontato la gara con la giusta determinazione, nonostante l’assenza importante di Alessia Artoni, fulcro della difesa e inarrestabile lavoratrice tra le maglie avversarie, ferma per un infortunio al ginocchio, ma ottimamente sostituita dalla compagna Giada Piano. Già nel primo tempo siamo riuscite a mettere al sicuro il risultato grazie a una buona prova corale soprattutto in fase difensiva, con una scatenata Simona Artoni e la solita Desirè Pranzo ormai forte punto di riferimento per la squadra. Da segnalare anche una buona prova dei portieri Cambareri e Barkaoui. Da segnalare ancora qualche errore di troppo in fase conclusiva. Nel secondo tempo abbiamo potuto gestire il risultato, tutte le ragazze hanno avuto ampio spazio in campo e sono state partecipi alla vittoria, da segnalare anche la rete della piccola Lassouli.

D. Di Fazzio, un doppio campionato che vi ha visto molto impegnate. Cosa avete avuto in più rispetto alle altre squadre? Come descriveresti questa stagione?

R. La scelta di disputare il doppio campionato con lo stesso gruppo di ragazze (nella squadra di categoria under 18 sono presenti solo due ragazze in età, di cui una il portiere Lucia Montanari, infortunata a metà stagione e Carlotta Daviddi, anche loro nel cuore pienamente vincitrici di questo titolo regionale), è stata fortemente voluta da me e Lorena Bassi e da tutto lo staff tecnico.

Purtroppo non è un mistero che il numero di squadre dei campionati giovanili femminili sia sempre più esiguo, di conseguenza il livello delle partite non è dei migliori anche in termini di stimoli per le ragazze (non è facile trovare stimoli quando si incontrano 7-8 volte in un campionato le stesse squadre). Siamo convinti che il migliore modo per fare crescere le nostre ragazze sia quello di lavorare: facendogli disputare il numero maggiore di partite di buon livello cosa che di certo ci ha permesso di fare la partecipazione al campionato under 18.

Le ragazze hanno giocato nel campionato 22 partite ufficiali (due partite settimanali), più i tornei amichevoli (da segnalare la bellissima esperienza del torneo di Praga) e 3 allenamenti settimanali; questo ha certamente comportato un grosso carico di lavoro e di conseguenza qualche risentimento fisico in più rispetto allo scorso anno, ma è stata certamente la chiave del miglioramento. Il gruppo include tra le titolari ragazze di 13-15 anni che hanno dovuto imparare a confrontarsi con giocatrici di 17 anni, certamente più esperte e fisicamente più mature, senza alcun timore reverenziale.

Il risultato è anche frutto del lavoro fatto negli ultimi anni: è un gruppo solido e compatto che lavora insieme ormai da 3 anni e che l’anno scorso un pò ” a sorpresa” ha centrato l’obiettivo delle Finali Nazionali senza sfigurare conto squadre molto più blasonate.

image2D: Cosa vi aspettate dalle Fasi Nazionali? Qual è il vostro obbiettivo?

R. L’obiettivo stagionale erano le Finali Nazionali ed è stato centrato: la gran parte di queste ragazze sarà ancora in categoria under 16 il prossimo anno per cui non hanno ancora terminato la loro curva di crescita. In ogni caso andremo alle finali cercando di portare a casa il miglior risultato possibile: passare il girone eliminatorio sarebbe già un bellissimo risultato…poi chissà, mai porre freno ai nostri sogni!

D. Cosa auguri alle tue ragazze?

R. Alle ragazze auguro di mantenere sempre l’entusiasmo e la passione che hanno dimostrato in questo anno. La capacità di sacrificarsi per la squadra e anche la loro enorme vitalità e gioia di vivere che sono certa le porterà lontano, in campo e fuori.

Come allenatrice il mio sogno più grande è quello di vedere tra 3-4 anni queste ragazze vestire la maglia del Casalgrande Padana nella massima serie e magari lottare con coraggio per portare nella società qualcosa che abbiamo più volte sfiorato ma mai raggiunto: una finale scudetto.

Sarebbe bello vedere il tricolore cucito sulle loro maglie, credo che lo meriterebbero…

 

G.S.D. PALLAMANO SPALLANZANI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *