Under 17 maschile, al pala Keope le finali regionali. Il capitano biancorosso Bacchi: “Non c’è una squadra favorita, ma la Casalgrande Padana ha comunque i mezzi che servono per ben figurare”

La Casalgrande Padana Under 17 maschile si appresta ad affrontare le finali che mettono in palio il titolo regionale di categoria: appuntamento al pala Keope, nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 maggio. La griglia di partenza comprende le formazioni che hanno chiuso il girone 1 della seconda fase piazzandosi nei primi 4 posti: in lizza figurano quindi Pallamano 85 San Lazzaro di Savena, Carpi e Imola, oltre ovviamente alla compagine di casa.

IL PROGRAMMA. La prima giornata di gare, quella di sabato 21 maggio, ha in serbo i primi due confronti: dalle ore 16.30 la Casalgrande Padana duellerà con Carpi, poi alle 18.30 avrà inizio la partita tra Pallamano 85 e Imola. Domenica 22, spazio quindi alle partite conclusive: le perdenti del giorno prima si affronteranno dalle ore 15 per la medaglia di bronzo, mentre la finalissima che assegnerà l’alloro emiliano-romagnolo scatterà alle 17. Tutte le gare verranno trasmesse in diretta integrale, sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande. In palio c’è anche l’accesso alle sfide scudetto: le gare tricolori sono previste dal 16 al 19 giugno.

Da sinistra l’ala Alberto Zironi e l’ala/centrale Paolo Canelli, entrambi in forza alla Casalgrande Padana U17

LE PROSPETTIVE. “La qualificazione alle finali regionali era l’obiettivo di base della nostra stagione – sottolinea Mattia Bacchi, terzino/centrale e capitano della Casalgrande Padana Under 17 maschile – Di conseguenza, il fatto di essere arrivati fino a questo punto rappresenta senz’altro un traguardo di rilievo. Durante questa stagione, noi stiamo dimostrando di avere uno spirito di squadra ben più spiccato rispetto ad altre realtà: l’autentica unità d’intenti del nostro organico ci ha permesso varie volte di risolvere vittoriosamente varie situazioni, anche quando a livello di individualità avevamo meno potenziale rispetto agli avversari di turno. Al tempo stesso, ciò non significa affatto che si sia raggiunto il massimo livello possibile di rendimento: restano ancora problemi da aggiustare e imprecisioni da sistemare, ma l’allenatore Marco Agazzani sta lavorando con grande efficacia per portarci a limare il più possibile ogni difetto”.

Il trainer biancorosso Marco Agazzani

Bacchi guarda quindi con fiducia a questo imminente appuntamento casalingo: “Si gioca qui a Casalgrande, e ciò costituisce un fattore di cui tenere conto – evidenzia il classe 2005, che quest’anno è emerso pure nella prima squadra di A2 – Il fatto di giocare davanti al nostro pubblico può senza dubbio rappresentare un buon vantaggio, e ora sta a noi il compito di trasformarlo in un effettivo beneficio. Inoltre, dal punto di vista fisico ci presentiamo con una condizione che può definirsi lusinghiera. Purtroppo sabato e domenica saremo privi del portiere Yuri Rosolia, che il 12 maggio si è infortunato durante l’affermazione casalinga contro Romagna: in compenso, tutto il resto dell’organico dovrebbe essere regolarmente schierabile”.

Foto di gruppo per la Casalgrande Padana Under 17 maschile, stagione 2021/22

Nel girone A della prima fase di campionato, i biancorossi si sono piazzati al 2° posto totalizzando 17 punti in 12 gare: nel gruppo 1 della seconda fase, la Padana ha invece ottenuto la terza piazza con 6 punti in altrettanti confronti. Per quel che concerne invece Carpi, la formazione allenata da Gennaro Di Matteo ha disputato gli stessi raggruppamenti di Casalgrande: il bilancio bianconero parla di 22 punti nella fase iniziale (1° posto) e di 8 nella seconda parte del campionato (seconda piazza). I precedenti stagionali tra le due contendenti sono contraddistinti da una vittoria esterna per parte: Padana corsara al pala Vallauri il 14 novembre col punteggio di 28-29, blitz carpigiano al pala Keope il 15 febbraio per 22-28.

“A essere sincero, ritengo che in questo contesto le cifre non abbiano un valore così rilevante – osserva Mattia Bacchi – I numeri descrivono bene il cammino portato avanti fin qui, ma al tempo stesso li reputo insufficienti per costruire pronostici attendibili in vista di queste finali regionali: stiamo infatti parlando di partite secche e senza appello, aperte come tali a qualsiasi tipo di risultato. Mai come stavolta, credo proprio che non ci sia una squadra favorita rispetto alle altre: tutte e 4 le pretendenti possono contare su un forte valore tecnico-agonistico, e dunque anche noi abbiamo buone carte da giocare. Il lavoro di preparazione all’imminente appuntamento si è svolto con serenità e senza particolari intoppi: un motivo in più per nutrire buone e ragionevoli speranze, speranze che andranno confermate con prove maiuscole sul parquet di gioco”.

Matteo Caprili, portiere della Casalgrande Padana Under 17

Quanto alle formazioni che disputeranno l’altra sfida di sabato 21, la Pallamano 85 San Lazzaro di Savena proviene da un cammino quasi a punteggio pieno: ben 17 successi su 18 incontri. Felsinei sempre in vetta, sia nel gruppo B della prima fase sia nel tabellone 1 della seconda. Imola ha disputato gli stessi gironi: secondo posto nel gruppo B a quota 20, e quarto rango all’interno del raggruppamento 1 con 4 punti. Tuttavia, fin qui i romagnoli sono stati gli unici ad avere sconfitto la Pallamano 85: successo interno per 38-37, maturato il 15 novembre 2021.

Nella foto in alto, il centrale biancorosso Mattia Bacchi. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.