Under 19 maschile, la Casalgrande Padana deve dire addio al titolo regionale. Fiumicelli: “Contro la Pallamano 85 non è bastata una prova gagliarda e coraggiosa”

CASALGRANDE PADANA – PALLAMANO 85 SAN LAZZARO DI SAVENA

29 – 31

CASALGRANDE PADANA: Aldini 5, Bacchi, Canelli 2, Caprili (P), Elisi, Ferrari 2, Galopin 2, Griffo (P), Prandi (P), Prodi 8, Rispoli 1, Rondon Calderon 1, Toro D. 8. Allenatore: Fabrizio Fiumicelli.

PALLAMANO 85 SAN LAZZARO DI SAVENA: Barattini 3, Biasini (P), Bozzoli 5, Cavazzi 3, Dall’Olio (P), Dallari 1, Felletti 7, Freo 3, Guagnelli, Koelsch, Pugi 1, Ricci (P), Rossini 6, Tedesco, Vaccari 2, Zeccoli. Allenatore: Andrea Fabbri.

NOTE: primo tempo 14-18. Rigori: Casalgrande Padana 5 su 9, San Lazzaro 3 su 6. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 4, San Lazzaro 6. Espulso al 23’st Rossini (San Lazzaro) per triplice esclusione.

Il sogno della Casalgrande Padana Under 19 è purtroppo sfumato: i biancorossi non conquisteranno il titolo regionale, nè tantomeno l’accesso alle sfide scudetto Youth League previste per il mese prossimo. Ieri, al Pala Keope, è andata in scena la prima giornata della finale a 4 emiliano-romagnola: i nostri beniamini hanno pagato dazio contro la forte Pallamano 85 San Lazzaro di Savena, e dunque le speranze di gloria della Padana devono necessariamente interrompersi.

La formazione felsinea si è presentata all’appuntamento con credenziali davvero roboanti: durante la stagione regolare i gialloneri hanno largamente primeggiato nel girone B, facendo il pieno di punti. Tuttavia, anche i biancorossi hanno portato avanti un pregevole cammino: la squadra di Fiumicelli si è qualificata alle finali regionali dopo avere ottenuto il 2° posto nel gruppo A, piazzamento che deriva da 5 successi su 6 partite.

Complessivamente parlando, ieri sono stati i bolognesi a evidenziare qualcosa in più: non a caso la Pallamano 85 è rimasta avanti nel punteggio per quasi tutto l’incontro, e la Casalgrande Padana è riuscita al massimo a raggiungere gli avversari senza mai piazzare il sorpasso. Comunque sia, si è trattato di una gara tutt’altro che a senso unico: Aldini e soci hanno mantenuto buone possibilità di vittoria fino alle battute conclusive.

Parlando più nel dettaglio della cronaca, Casalgrande ha espresso il meglio di sè soprattutto durante la ripresa: il primo tempo è stato caratterizzato da una sostanziale supremazia ospite, e i numeri sono lì a darne prova. Al 10′ la Pallamano 85 guidava sul parziale di 4-7, mentre al 20′ la compagine di Andrea Fabbri era avanti per 8-13: San Lazzaro ha poi chiuso il primo tempo sul 14-18 in proprio favore, punteggio che fotografa in modo corretto l’andamento della mezz’ora iniziale. Copione differente dopo l’intervallo: la Pallamano 85 si è concessa qualche rilassamento di troppo, e nel contempo la Padana ha saputo sviluppare con maggiore efficienza il tipo di gioco che la contraddistingue. Così al 40′ i felsinei erano ancora in vantaggio, ma con un margine dimezzato rispetto a 10 minuti prima: nella fattispecie, il tabellone segnava il punteggio di 19-21. Al 48′ i casalgrandesi hanno quindi piazzato il primo aggancio sul 25-25, punteggio che due minuti più tardi si è tramutato in un 26-26. Durante le altalenanti fasi conclusive, la Padana ha dato più volte l’impressione di poter piazzare l’impresa: tuttavia la Pallamano 85 ha avuto il pregio di sbagliare meno, e ciò le ha permesso di fare la differenza. In ambito individuale, spiccano in particolare le prove di Riccardo Prodi ed Enrico Aldini: da segnalare pure il 1° tempo di Dennis Toro. All’interno della brillantezza ospite, una menzione particolare va quindi al fromboliere Filippo Felletti e alla precisione evidenziata da Alessandro Bozzoli.

“Abbiamo fornito una prova gagliarda e di coraggio contro una signora squadra, ma purtroppo non è bastato – ha commentato amaramente Fabrizio Fiumicelli, trainer della Casalgrande Padana Under 19 – Purtroppo ci è mancato un tocco di maggiore lucidità nei momenti più delicati del confronto, e bisogna ammetterlo. Inoltre, le assenze non possono certo rappresentare una giustificazione: tuttavia stavolta abbiamo dovuto fronteggiare due rilevanti defezioni, che di certo hanno complicato i nostri piani. Come è noto, eravamo privi dello squalificato Andrea Strozzi: inoltre, Gianluca Ravaglia mancava a causa di improvvisi motivi personali”.

Nonostante il ko, il trainer biancorosso ha comunque espresso un giudizio gratificante sulla stagione degli Under 19 casalgrandesi: “Ovviamente, a tutti noi sarebbe piaciuto lottare fino in fondo per l’alloro regionale – ha detto Fiumicelli – D’altro canto, ritengo che il cammino portato avanti dalla squadra sia stato comunque incoraggiante: pur dovendoci destreggiare tra le tante problematiche di questa annata agonistica così strana, credo che i miglioramenti compiuti dai ragazzi sono sotto gli occhi di tutti. Durante il campionato 2021, i protagonisti della Casalgrande Padana Under 19 sono riusciti a costruire le basi necessarie per compiere un’ulteriore e significativa crescita già nell’immediato futuro”.

Nell’altra partita di ieri, Carpi-Romagna A 28-23. Oggi, domenica 16 maggio, il Pala Keope ospiterà la seconda e ultima giornata di gare: dalle ore 16 la Casalgrande Padana affronterà il Romagna A per il terzo posto, mentre dalle 18 si giocherà la finalissima per il titolo tra Pallamano 85 e Carpi. Entrambe le sfide verranno trasmesse in diretta sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • Enrico Aldini, pivot della Casalgrande Padana Under 19
  • Il centrale biancorosso Riccardo Prodi
  • L’ala casalgrandese Leonardo Rispoli
  • Fabrizio Fiumicelli, allenatore della Casalgrande Padana Under 19 maschile
  • L’ala biancorossa Gabriele Ferrari.
Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *