B maschile, una Modula sempre più efficace e fiduciosa fa visita al Valsamoggia

La Modula Casalgrande sta viaggiando a vele sempre più spiegate: nella sfida interna di sabato scorso contro la Tecnocem San Lazzaro di Savena è arrivata la settima vittoria consecutiva, e i biancorossi appaiono ormai molto vicini a centrare il matematico accesso ai playoff. Adesso la compagine allenata da Matteo Corradini ha un’opportunità d’oro per prolungare ulteriormente la gloriosa striscia vincente, centrando altri 2 punti che sarebbero davvero preziosissimi in chiave spareggi promozione. Sabato prossimo 22 aprile, a partire dalle ore 18, Lamberti e soci saranno di scena al pala Peppino Impastato di Bazzano contro la Qbm Valsamoggia: confronto valevole per il 23° turno della serie B di pallamano maschile, che sarà anche il quartultimo capitolo della stagione regolare. I felsinei stazionano all’ultimo posto insieme al Ferrara United, e quindi la Modula parte senza dubbio con i favori del pronostico: tuttavia, ciò non garantisce affatto che la trasferta in terra bolognese sarà una pura e semplice passeggiata. I casalgrandesi dovranno infatti guardarsi da un duplice ostacolo: sicuramente i padroni di casa riverseranno in campo una fortissima dose di buona volontà, e dunque la Modula dovrà evitare l’errore di incappare in un’inutile e dannosa supponenza.

Alessandro Lenzotti, pivot della Modula Casalgrande

“Il vero cambiamento effettuato da metà febbraio in avanti riguarda la mentalità – evidenzia il pivot biancorosso Alessandro Lenzotti – Come già sottolineato parecchie volte dall’allenatore Corradini e dai miei compagni di squadra, il blitz sul campo dell’attuale capolista Secchia Rubiera ha rappresentato un autentico ed edificante punto di svolta: in quel momento, ciascuno di noi ha preso piena coscienza di avere le potenzialità giuste per affrontare in maniera vittoriosa ogni tipo di ostacolo che questa serie B propone. Da lì è nato il nostro filotto di successi, una serie felice che abbiamo tutta l’intenzione di proseguire e consolidare”.

L’ala casalgrandese Gabriele Ferrari

Nella serata di sabato 16 aprile, la Modula ha prevalso 33-30 su un’altra protagonista nell’ambito dell’alta classifica. “A dire la verità, durante il primo tempo le cose non sono proprio andate come avremmo voluto – rimarca Lenzotti – Siamo partiti un po’ giù di tono, sia per quanto riguarda la qualità del gioco espresso sia sotto il profilo dell’indole caratteriale. Fino al 30′, non abbiamo affatto mostrato il nostro vero volto: viceversa la Tecnocem San Lazzaro ha viaggiato a mille fin dalle fasi iniziali, e così ha terminato la prima frazione di gioco con un meritato vantaggio di 4 lunghezze. D’altronde, in seguito si è vista ben altra partita: durante l’intervallo abbiamo effettuato una breve ma significativa riflessione, che ci ha permesso di vedere con maggiore chiarezza le nostre reali possibilità di vittoria. Questa Modula ha capito di poter ancora vincere, e così è stato: durante la ripresa siamo man mano riusciti a ingranare, rovesciando l’andamento dell’incontro fino al 33-30 conclusivo. In buona sostanza, ancora una volta si è trattato di una questione legata alla mentalità: quando abbiamo acquisito l’atteggiamento necessario, ci siamo lanciati verso il successo con notevole efficacia e senza titubanze”.

Kristian Toro, ala della Modula

Il percorso della Qbm Valsamoggia nel mese di aprile è iniziato con una prestigiosa vittoria interna contro Felino: 30-26. Domenica scorsa, i “Leoni” allenati da Emanuele Panetti e Chiara Girardi hanno invece pagato dazio sul parquet della super potenza Carpi: 35-23 il punteggio. Il duello di andata con la Modula risale allo scorso 11 dicembre: nell’occasione i biancorossi hanno superato la Qbm con un perentorio 35-16. A Bazzano non sarà una Modula al completo: Marco Giubbini assente a causa di impegni personali già presi in precedenza. Assente pure Antonio Capozzoli, che si trova a Chieti per il raduno della Nazionale Under 17. C’è inoltre la situazione legata a Kristian Toro, in forse a causa di una fortuita botta all’osso sacro rimediata contro la Tecnocem: ad ogni modo, difficilmente Corradini deciderà di rischiarlo. Assente pure

Il pivot casalgrandese Eugenio Oliva

“Le fatiche iniziano ad avere il loro peso, come è inevitabile che sia – osserva il pivot classe ’92 – Del resto, bisogna considerare la conformazione di questo campionato: si tratta di una stagione molto lunga, con parecchi minuti in campo. Di conseguenza dobbiamo fronteggiare qualche acciacco qua e là e un po’ di stanchezza, ma nulla di allarmante: credo proprio che i nostri problemi siano comuni anche a tutte le altre squadre. In compenso, nonostante il severo percorso portato avanti fin qui, possiamo ancora contare su una buona quantità di energie: abbiamo senza dubbio le forze che servono per inseguire fino in fondo i traguardi di alto profilo a cui puntiamo. Per quanto concerne i prossimi avversari, in effetti sulla carta non si profilano eccessivi ostacoli: ad ogni modo non è affatto il caso di fidarsi troppo. Ancora una volta, la mentalità che esprimeremo sarà un aspetto di importanza basilare nel delineare il risultato: considerare una partita già vinta ancor prima di giocare è un errore gravissimo che non dobbiamo commettere, specie contro una Qbm Valsamoggia che sarà motivatissima nel cercare l’impresa. Anche stavolta, non possiamo aspettarci alcun tipo di sconto da parte dei rivali di turno: ricordiamocene fin da ora”.

Il portiere biancorosso Mattia Cocchi

La stagione regolare ha in serbo solamente altre 4 giornate: dopo Valsamoggia, la Modula affronterà Rapid Nonantola, Carpine e Romagna. In questa fase i conteggi scaturiscono in maniera quasi spontanea, per provare a capire quanti punti ancora manchino per centrare il primo agognato traguardo dei playoff. “In tutta sincerità, queste proiezioni matematiche non sono granchè di mio gradimento – afferma Alessandro Lenzotti – Penso proprio che sia molto meglio concentrarsi su una partita alla volta, sia adesso sia durante i playoff che spero disputeremo. Al momento, per avere l’assoluta certezza di accedere agli spareggi promozione servono 4 vittorie: facendo il pieno ogni calcolo di sorta diventerà superfluo, e dunque bisogna necessariamente aspirare a conquistare 8 punti”.

In primo piano Andrea Strozzi, tra gli elementi di maggiore esperienza della Modula Casalgrande

LA SITUAZIONE IN SERIE B MASCHILE. Sabato 22 aprile si giocheranno anche Romagna-Ferrara United, Rapid Nonantola-Estense Ferrara, Marconi Jumpers Castelnovo Sotto-Felino, Faenza-Sportinsieme Castellarano e Tecnocem San Lazzaro di Savena-Secchia Rubiera. Il programma del 23° turno si concluderà poi domenica 23/4, con il posticipo Carpi-Carpine.

Classifica: Secchia Rubiera 36 punti; Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 33; Modula Casalgrande 31; Carpine, Tecnocem San Lazzaro di Savena e Carpi 30; Faenza 29; Romagna 26; Estense Ferrara 17; Rapid Nonantola 14; Felino 8; Sportinsieme Castellarano 6; Qbm Valsamoggia e Ferrara United 5.

Nell’immagine in alto, da sinistra il pivot biancorosso Alessandro Lenzotti e il capitano Mattia Lamberti. Le immagini presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon