U20 femminile, Casalgrande Padana alle finali nazionali. Giorgia Di Fazzio: “Bene la determinazione e la fase difensiva, lo stop contro Cassano non preoccupa”

CASALGRANDE PADANA – BRESSANONE 33 – 24

CASALGRANDE PADANA: Apostol 1, Artoni A. 5, Artoni S. 5, Bonacini (P), Capellini 2, Lassouli, Lusetti 3, Mangone 7, Mattioli 1, Orlandi 5, Rondoni, Trevisani 4. All. Giorgia Di Fazzio.
BRESSANONE: Avancini, Callegari, Di Carlantonio 6, Fischnaller (P), Gamper (P), Gutwenger 1, Nothdurfter 6, Oberhofer, Pliger 2, Rabanser 2, Sader, Sozio 3, Vegni 2, Vikoler 2. All. Gerhard Bacher.
ARBITRI: Alborino e Farinaceo.
NOTE: primo tempo 20-11. Rigori: Casalgrande Padana 6 su 8, Bressanone 2 su 4. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 4, Bressanone 5.

CASALGRANDE PADANA – CASSANO MAGNAGO 20 – 21

CASALGRANDE PADANA: Apostol, Artoni A. 8, Artoni S. 4, Bonacini (P), Capellini 2, Lassouli, Lusetti 3, Mangone 1, Mattioli, Orlandi 1, Rondoni, Trevisani 1. All. Giorgia Di Fazzio.
CASSANO MAGNAGO: Bertolino (P), Brogi, Gozzi 4, Grispino, Laita 4, Macchi, Milan G. 2, Milan A. (P), Montoli 5, Piatti S. (P), Piatti A. 1, Ponti L., Romualdi 3, Visentin 1, Zanellini 1. All. Davide Kolec.
ARBITRI: Bassan e Bernardelle.
NOTE: primo tempo 8-12. Rigori: Casalgrande Padana 4 su 4, Cassano 0 su 1. Esclusioni per due minuti: Casalgrande Padana 3, Cassano 4.

La Casalgrande Padana Under 20 non ha deluso le attese: con un bilancio di 2 vittorie e una sconfitta, le pallamaniste biancorosse hanno centrato l’obiettivo qualificazione. Di conseguenza, il sogno tricolore delle nostre beniamine continua: la formazione ceramica, diretta da Giorgia Di Fazzio con la collaborazione di Stefania Guiducci, ha staccato il biglietto per la fase finale del campionato Youth League che si disputerà il mese prossimo.

Come è noto, nel fine settimana il Pala Keope ha ospitato tutte le sfide valevoli per il gruppo 1 della seconda fase: quattro le formazioni in lizza, che si sono date battaglia con l’obiettivo di conquistare i tre posti disponibili per l’atto conclusivo della stagione. Il cammino della Padana è iniziato venerdì sera nel migliore dei modi, con una vittoria senza affanni contro la pur coriacea Hac Nuoro: ieri le biancorosse hanno quindi centrato la seconda affermazione consecutiva, e il successo con Bressanone ha permesso di maturare la certezza della qualificazione senza aspettare le gare domenicali. Il duello del sabato tra Casalgrande e le altoatesine si è snodato su binari di sostanziale equilibrio solo nel primo quarto d’ora: a seguire il potenziale tecnico-agonistico delle padrone di casa è emerso in maniera sempre più netta, fino ad arrivare a un 33-24 conclusivo che rispecchia bene quanto visto in campo.

Stamattina la Padana si è quindi confrontata con Cassano Magnago: tra l’altro, anche le lombarde erano in arrivo da una doppia vittoria. Nonostante le buone impressioni suscitate soprattutto durante la ripresa, le casalgrandesi hanno dovuto pagare dazio di stretta misura: una sconfitta maturata al cospetto di una tra le formazioni meglio attrezzate della categoria. Ad ogni modo, la battuta d’arresto contro le varesine non toglie nulla alla qualità di ciò che la Padana Under 20 sta costruendo fin da inizio stagione: considerando anche le sfide della prima fase, disputate in gennaio a Conversano, le cifre biancorosse parlano di 5 successi a fronte di un solo passaggio a vuoto.

“L’accesso alle finali nazionali era il nostro obiettivo dichiarato, e dunque siamo felicissime di aver raggiunto un traguardo di così grande spessore – spiega Giorgia Di Fazzio, allenatrice della Casalgrande Padana Under 20 – Complessivamente parlando, la squadra ha risposto nel modo in cui speravo. Partendo da venerdì sera, l’affermazione contro l’Hac Nuoro non va affatto sminuita: l’ultimo posto delle isolane potrebbe autorizzare a pensare che si sia trattato di una partita semplice, ma in realtà non è affatto così. La formazione di Deiana è squadra che conoscevamo ben poco: quindi abbiamo debuttato aggiudicandoci una sfida senza dubbio insidiosa, poichè contraddistinta da numerose incognite pre-gara. Per quanto riguarda ieri, Bressanone ha dalla propria parte una prestanza fisica decisamente più consistente rispetto alla nostra: d’altro canto noi siamo state brave nel distinguerci sul piano della velocità, e ciò ha rappresentato una chiave di volta decisiva nel superare le altoatesine”.

Tutto ciò fino ad arrivare a stamattina: “Le fatiche di questi giorni si sono fatte sentire, e di certo ci hanno ostacolate – sottolinea Giorgia Di Fazzio – Del resto, le rilevanti assenze di Laura Bertolani e Melissa Lamberti ci hanno costrette a un ulteriore sovrappiù in termini di impegno ed energie. Purtroppo, nel 1° tempo abbiamo commesso qualche errore evitabile in zona gol: si tratta di imprecisioni dovute in primo luogo alla stanchezza, e questi problemi hanno finito per rivelarsi decisivi nel delineare il risultato dell’incontro. Ad ogni modo noi non ci siamo mai sentite invincibili, e dunque questa battuta d’arresto non deve affatto indurre a eccessive preoccupazioni: peraltro dopo l’intervallo le nostre ragazze hanno riacquisito brillantezza, arrivando a un passo dall’ottenere quantomeno un risultato utile”.

La timoniera biancorossa fa elogia quindi il carattere di questa Padana Under 20, ma non solo: “La determinazione che abbiamo riposto in campo è davvero tanta parte dei gratificanti risultati raccolti finora – rimarca Giorgia Di Fazzio – Inoltre, credo che una particolare nota di merito vada spesa per l’efficace fase difensiva che sappiamo sviluppare. Un’altra nota confortante di questo fine settimana è rappresentata dall’assenza di infortuni: visto che quasi tutte le ragazze giocano anche in Prima squadra, si tratta di una buona notizia pure per l’organico di A2 che a breve disputerà i play off. Ora bisogna però lavorare per evitare alcuni momenti di eccessiva rilassatezza: quando acquisiamo un largo vantaggio, ci capita infatti di staccare la spina e di diminuire l’intensità di gioco. Un problema che va risolto in vista delle finali nazionali di Chieti”. E a proposito delle finali scudetto: “Così sulla carta, Salerno e Cassano sono le principali favorite per conquistare il titolo tricolore – osserva l’allenatrice della Padana U20 – D’altro canto, noi ci avviciniamo all’appuntamento con ragionevole autostima: ci faremo trovare pronte per continuare il più possibile il brillante cammino agonistico iniziato a gennaio”.

RISULTATI E CLASSIFICA. Questo il quadro completo dei risultati emersi nel fine settimana al Pala Keope.

Prima giornata – venerdì 30 aprile: Cassano Magnago-Bressanone 30-18, Casalgrande Padana-Hac Nuoro 29-17.

Seconda giornata – sabato 1° Maggio: Casalgrande Padana-Bressanone 33-24, Hac Nuoro-Cassano Magnago 11-31.

Terza giornata – domenica 2 maggio: Casalgrande Padana-Cassano Magnago 20-21, Bressanone-Hac Nuoro 31-19.

Classifica del girone 1: Cassano Magnago 6 punti; Casalgrande Padana 4; Bressanone 2; Hac Nuoro 0. Cassano, Casalgrande Padana e Bressanone si qualificano alle finali nazionali.

MIGLIORI IN CAMPO. In occasione delle gare Under 20 giocate al Keope, la Pallamano Spallanzani Casalgrande ha attribuito un premio speciale alla giocatrice ritenuta migliore in campo durante ogni singola partita. A decidere sull’assegnazione dei riconoscimenti è stata un’apposita giuria, composta dal dg biancorosso Alberto Aldini e da tre giocatrici della Casalgrande Padana di A2: la centrale Giulia Dallari, la pivot Francesca Franco e la capitana Ilenia Furlanetto. Queste le vincitrici:

Cassano Magnago-Bressanone: Giulia Gozzi (Cassano Magnago)

Casalgrande Padana-Hac Nuoro: Marianna Orlandi (Casalgrande Padana)

Casalgrande Padana-Bressanone: Simona Artoni (Casalgrande Padana)

Hac Nuoro-Cassano Magnago: Nila Bertolino (Cassano Magnago)

Casalgrande Padana-Cassano Magnago: Gloria Montoli (Cassano Magnago)

Bressanone-Hac Nuoro: Violetta Vegni (Bressanone).

LE FINALI NAZIONALI. Ora l’attenzione è già proiettata sulle finali scudetto, in programma al Pala Santa Filomena di Chieti nel periodo 10-13 giugno. Le otto squadre partecipanti saranno suddivise in 2 tabelloni: la Casalgrande Padana disputerà il girone 2 insieme a Bressanone, Salerno e Tushe Prato, mentre il gruppo 1 comprenderà Cassano Magnago, Malo, Mezzocorona e Mestrino. Al termine le prime due classificate accederanno alle semifinali, che determineranno le partecipanti alla sfida conclusiva per il 1° posto.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La festa della Casalgrande Padana Under 20 dopo aver ottenuto la qualificazione
  • Da sinistra, l’ala/centrale casalgrandese Asia Trevisani e la pivot Alessia Artoni
  • L’ala biancorossa Sabrina Capellini
  • L’ala biancorossa Asia Mangone
  • L’allenatrice dell’Under 20 Giorgia Di Fazzio, già proiettata sulle finali scudetto
  • Marianna Orlandi, ala della Casalgrande Padana
  • La centrale casalgrandese Gaia Lusetti
  • L’ala biancorossa Nossaiba Lassouli
  • Da sinistra la capitana dell’Under 20 casalgrandese Simona Artoni premiata da Ilenia Furlanetto, capitana della Padana di A2
  • Il sorriso del portiere casalgrandese Valentina Bonacini.

Le immagini sono state realizzate da Alberto Barbieri, e si riferiscono a vari momenti delle gare disputate al Pala Keope nel fine settimana: sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande potete trovare il fotoservizio completo. Il link: https://www.facebook.com/pallamanospallanzani/?ref=page_internal

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *