B maschile, la Modula saluta il 2022 con un’ampia vittoria casalinga sul Rapid

MODULA CASALGRANDE – RAPID NONANTOLA 39 – 25

MODULA CASALGRANDE: Ferrari 3, Barbieri 3, Lamberti 9, Caprili (P), Giubbini 7, Seghizzi 3, Ricciardo (P), Vignali 1, Strozzi 8, Bondavalli 1, Ruozzi 1, Capozzoli 2, Ravaglia, Tronconi 1. Allenatore: Matteo Corradini.

RAPID NONANTOLA: Gualtieri 2, Michelin, Botti (P), Mizouri, Ciuffetti (P), Guerzoni 1, Bellei, Celardo 3, Said 4, Valletta, Salvarani, Battelli 2, Kasa 13, Martini (P). Allenatore: Angelo Zanfi.

ARBITRI: Giulia Dallari e Leonardo Soria.

NOTE: primo tempo 19-15. Rigori: Modula Casalgrande 2 su 2, Rapid Nonantola 1 su 1. Esclusioni per due minuti: Modula Casalgrande 2, Rapid Nonantola 2.

Marco Giubbini, terzino/centrale della Modula Casalgrande

La Modula Casalgrande ha salutato il 2022 consegnando un ottimo biglietto di auguri alla platea del pala Keope: i biancorossi sono stati capaci di cogliere una larga affermazione sul comunque tenace Rapid Nonantola. Nella serata di sabato 17 dicembre, si è giocato per l’undicesima giornata della serie B regionale di pallamano maschile: pur avendo incontrato qualche difficoltà durante il 1° tempo, i padroni di casa hanno ottenuto un’ampia vittoria che nel complesso rispecchia quanto visto sul parquet.

Il portiere biancorosso Kevin Ricciardo

Nella fattispecie, l’avvio di gara non è affatto stato tra i più semplici per i beniamini locali: durante i primi 20 minuti Casalgrande è incappata in qualche imprecisione di troppo, mentre i modenesi hanno messo sùbito in chiaro di non voler affatto recitare un ruolo rinunciatario. In tal modo, fino al 20′ la sfida è stata contraddistinta da un sostanziale equilibrio tra le forze in campo: lieve predominio della Modula, ma nulla che potesse impedire a Nonantola di mantenersi in carreggiata e di rimanere più che mai in partita. Al 10′ la compagine allenata da Matteo Corradini era avanti sul 7-4, un margine che 600 secondi più tardi si è ulteriormente assottigliato: 12-10 al 20′. Nelle fasi successive, che hanno condotto all’intervallo, i biancorossi hanno tuttavia iniziato a effettuare un salto di qualità per quanto riguarda precisione e concretezza: Seghizzi e soci sono dunque riusciti a piazzare un mini-allungo, fornendo così una sorta di anticipazione in merito a quanto sarebbe poi accaduto nel corso della ripresa.

Il pivot casalgrandese Andrea Strozzi

La mezz’ora iniziale si è quindi conclusa con la Modula avanti 19-15: dopo la pausa Casalgrande ha quindi evidenziato una netta supremazia sotto ogni aspetto, spadroneggiando in lungo e in largo fin dai primissimi istanti della ripresa. I parziali sono eloquenti, e testimoniano in pieno il dominio casalgrandese 28-18 al 40′ e 32-21 al 50′, fino al definitivo 39-25. Dal 30′ in avanti la Modula ha dato sfoggio di una pallamano vivace e tambureggiante: per contro, il pur generosissimo Rapid non ha più trovato le forze necessarie per controbattere con efficacia alla vivacità avversaria.

Mattia Lamberti, terzino e capitano della Modula Casalgrande

Per quanto riguarda il capitolo delle prove individuali, brillante il rientro di Mattia Lamberti: come è noto la sfida contro il Rapid ha sancito il ritorno del terzino classe ’94 sulla scena agonistica, dopo uno stop per squalifica che è durato un mese. Il capitano biancorosso ha totalizzato 9 gol, rivelandosi miglior realizzatore della Modula: sempre in termini di reti e di brio, è inoltre da evidenziare il forte contributo fornito dai suoi compagni di squadra Andrea Strozzi e Marco Giubbini. Ad ogni modo, ciascun protagonista casalgrandese ha avuto un ruolo davvero pregevole nell’arrivare a questo successo: una vittoria peraltro ottenuta contro avversari davvero ricchi di buona volontà e comunque contraddistinti da una valida intelaiatura di gioco. Nei ranghi ospiti spiccano i 13 centri siglati da Kledi Kasa, che si è aggiudicato l’ambita palma di primo realizzatore dell’incontro.

Matteo Corradini, allenatore della Modula Casalgrande

“Conosciamo bene il valore del Rapid Nonantola – ha commentato a fine gara Matteo Corradini, trainer della Modula Casalgrande – Al tempo stesso, questa ampia vittoria rappresenta uno scenario che avevo immaginato e sperato. Durante la settimana ci siamo allenati con buona attenzione, senza supponenze: dai nostri ragazzi mi aspettavo una prova maiuscola non soltanto per superare gli ostacoli provenienti dai modenesi, ma anche per arginare con efficienza le pesanti assenze che ci siamo nuovamente trovati a fronteggiare. Nel dettaglio, ancora una volta abbiamo dovuto fare a meno degli infortunati Alessandro Lenzotti e Riccardo Prodi: fuori inoltre Kristian Toro e Mattia Cocchi, entrambi bloccati da impegni di lavoro. Ad ogni modo, l’intera squadra ha saputo reagire con fermezza e senza timori a tutto questo insieme di rilevanti incognite. Molto bene il ritorno di Lamberti a suon di gol, ma il 39-25 finale deriva comunque dalla valida impostazione che l’intera squadra ha saputo dare: sia a livello di carattere, sia per quanto riguarda la qualità nella costruzione delle varie manovre. Le uniche note stonate, se così le possiamo chiamare, sono arrivate nel corso del 1° tempo – ha rimarcato il timoniere biancorosso – Almeno fino al 20′, pensavo che potessimo faticare meno: ad ogni modo, in seguito siamo stati capaci di costruire in modo visibile e fattivo quel grande solco che poi ha finito per fare la differenza”.

L’ala casalgrandese Elia Bondavalli

La Modula Casalgrande resta a un punto di distanza dalla zona play off, e ora la serie B regionale maschile va in vacanza: se ne riparla sabato 7 gennaio 2023, quando i biancorossi saranno al pala Fassi di Carpi per affrontare la super potenza Carpine. Fischio d’inizio alle ore 18,30. “Intanto con la vittoria sul Rapid abbiamo ribadito la nostra permanenza nei piani alti della classifica, e non è certo poco – ha sottolineato Corradini – Per quanto concerne invece il 7 gennaio, in tutta sincerità avrei preferito riprendere il cammino affrontando una squadra caratterizzata da minori ambizioni: sfidare la fuoriserie Carpine dopo una pausa così abbondante può senza dubbio creare qualche problema in più. Nella fattispecie, potrebbe in parte mancarci il giusto ritmo-partita: d’altro canto, si tratta di un problema che probabilmente avranno anche i nostri avversari. Quanto al tema assenze, sembrano profilarsi buone notizie per noi – ha annunciato il tecnico della Modula – Al pala Fassi è previsto il ritorno di Toro e Cocchi, ma non solo: salvo ulteriori sorprese, saranno schierabili anche Prodi e Lenzotti”.

Angelo Zanfi, allenatore del Rapid Nonantola

L’allenatore nonantolano Angelo Zanfi è un grande ex di turno: “Ho guidato la squadra maschile della Pallamano Spallanzani Casalgrande una ventina di anni fa, in serie A2 – ha ricordato l’attuale trainer blugranata – Parlando invece dell’attualità, questa volta anche noi abbiamo dovuto fare i conti con problemi di non poco conto a livello di formazione: nella fattispecie Melchiorri è tra i nostri elementi di punta, ma purtroppo la febbre gli ha impedito di giocare qui al pala Keope. Inoltre Kasa ha totalizzato molti gol, ma la sua forma fisica non è ancora al massimo: lo stesso vale pure per Battelli. Considerando tutto questo insieme di problemi, pensare di fare risultato a Casalgrande era davvero difficile: d’altro canto ciò non toglie che avremmo ugualmente potuto fare meglio, in attacco ma anche e soprattutto a livello difensivo. Ancora una volta i nostri ragazzi hanno puntato troppo sulle singole individualità, e troppo poco sul gioco di squadra: un problema che ci stiamo trascinando già da qualche tempo, e che va giocoforza risolto rapidamente per arrivare a ottenere una situazione di classifica migliore”. Zanfi si è inoltre soffermato sulla Modula: “Nonostante le pesanti defezioni, l’organico guidato da Corradini ha messo in campo la grinta e l’efficienza che mi aspettavo – ha detto il tecnico del Rapid – L’asticella per salire di categoria è davvero altissima: tuttavia, credo proprio che i biancorossi potranno ambire fino in fondo a centrare l’unica promozione in palio”.

Andrea Ruozzi, “senatore” della Modula Casalgrande

LA SITUAZIONE IN SERIE B MASCHILE. Gli altri risultati dell’undicesima giornata sono Faenza-Carpine 35-31, Romagna-Felino 35-26, Ferrara United-Qbm Valsamoggia 38-30, Secchia Rubiera-Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 23-25, Carpi-Estense Ferrara 34-23 e Tecnocem San Lazzaro di Savena-Sportinsieme Castellarano 34-21.

Classifica: Secchia Rubiera 18 punti; Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 17; Faenza e Carpine 16; Modula Casalgrande 15; Carpi 14; Romagna e Tecnocem San Lazzaro di Savena 12; Estense Ferrara 7; Rapid Nonantola 6; Sportinsieme Castellarano, Felino e Ferrara United 4; Qbm Valsamoggia 1.

Nella foto in alto, il terzino casalgrandese Emanuele Seghizzi. Le immagini della Modula presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *