A2 maschile, alla Modula serve l’impresa: duello casalingo col Romagna. Kristian Toro: “Quando giochiamo al nostro meglio, il compito di sfidarci è molto complesso per chiunque”

Dopo l’inatteso stop dello scorso fine settimana, la Modula Casalgrande si appresta a tornare sotto i riflettori: il programma di sabato 12 febbraio ha in serbo per i biancorossi una sfida che si prospetta di grande complessità, contro una tra le autentiche superpotenze del girone B. A partire dalle ore 20.45, la formazione allenata da Matteo Corradini sarà al pala Keope per affrontare il Romagna: la sfida, valida per 17° turno della serie A2 maschile, verrà arbitrata da Hannes Wieser e Stefano Pipitone.

Anche questa volta, per entrare al palazzetto sarà necessario disporre del Super green pass: inoltre il posto in tribuna va prenotato attraverso la piattaforma Eventbrite, a questo link: https://www.eventbrite.it/e/serie-a2-maschile-modula-casalgrande-romagna-handball-tickets-266349918777. In alternativa, non mancherà la consueta diretta online: nella fattispecie, sarà possibile seguire la partita sulla pagina Facebook del Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande.

Kristian Toro, ala della Modula Casalgrande

Come è noto, sabato scorso la Modula avrebbe dovuto recarsi nelle Marche per fronteggiare l’altra corazzata Santarelli Cingoli: tuttavia il confronto è stato rimandato, a causa di alcuni contagi Covid nell’organico maceratese. La prova più recente dei biancorossi resta quindi la vittoria casalinga del 29 gennaio, quando Lamberti e soci hanno avuto la meglio per 32-30 nel delicato derby con il Bologna United. “Contro i felsinei non abbiamo certo giocato la classica partita da incorniciare – commenta l’ala casalgrandese Kristian Toro D’altronde, credo anche che quel successo ci abbia comunque consegnato alcuni motivi di ragionevole ottimismo. In particolare, ci siamo resi autori di un primo tempo che reputo di pregevole spessore: abbiamo saputo imporre la nostra pallamano ottenendo buoni risultati, sia in termini di punteggio parziale sia per quanto riguarda la qualità del gioco espresso. I veri problemi sono arrivati durante la ripresa, quando ci siamo complicati la vita in modo che potevamo benissimo evitare: purtroppo l’efficacia mostrata nella mezz’ora iniziale è andata smarrita, e così sul finale siamo addirittura arrivati a un passo dal subire la beffa”.

I biancorossi durante un time-out

“Quando vuole, questa Modula sa davvero cavarsela bene in ogni situazione – prosegue Kristian Toro – Tuttavia, fin qui ci sta capitando troppe volte di concedere regali agli avversari: ad esempio contro Bologna siamo stati concreti e incisivi soltanto per metà gara, e non è certo stata la prima volta. Il prossimo passo da compiere sta dunque nel mantenere efficienza e vivacità per tutti i 60 minuti: si tratta di un miglioramento che andrà effettuato con particolare urgenza, anche perchè in questa serie A2 così impegnativa non c’è proprio nessuno che conceda indulgenze o sconti”.

Il portiere casalgrandese Kevin Ricciardo

Almeno sulla carta, il Romagna non sembra affatto essere l’avversaria giusta per fare punti. Oltretutto, il punteggio scaturito nel confronto di andata non concede grandi speranze ai biancorossi: il 2 ottobre, al pala Cavina di Imola, i padroni di casa hanno superato la Modula con un eloquente 48-34. Per il resto, i numeri che caratterizzano gli arancioblù sono sotto gli occhi di tutti: la formazione allenata da Domenico Tassinari sta portando avanti un cammino da squadra quasi invincibile, contraddistinto da 14 successi su 15 partite disputate. L’unico passo falso è rappresentato dalla sconfitta casalinga del 13 novembre: in quell’occasione l’avversaria era guarda caso la Santarelli Cingoli, che fin dall’inizio rivaleggia con il Romagna per la conquista del 1° posto nel girone. “Dal punto di vista sportivo, lo stop dello scorso fine settimana ci ha permesso di recuperare energie preziose – sottolinea l’ala biancorossa – Inoltre, abbiamo potuto ragionare e lavorare ancora più a fondo sulle mosse da compiere per correggere gli errori che ci affliggono: ora, ci presentiamo a questa imminente sfida con buone carte da giocare. Il morale è quello giusto: la lotta salvezza è diventata particolarmente aspra, ma è una situazione che stiamo affrontando con lucidità e senza dare spazio a eccessivi nervosismi. Poi, l’infermeria si presenta quasi completamente vuota – rimarca Kristian Toro – Purtroppo dovremo fare a meno del centrale Riccardo Prodi, che contro Bologna si è infortunato al labbro: in compenso, per il resto non si profilano altre defezioni”.

Il pivot biancorosso Alessandro Lenzotti in azione

“Sulla carta il Romagna parte indubbiamente con i favori del pronostico, inutile stare qui a negarlo – evidenzia l’ala classe ’99 – Al tempo stesso, non credo che il duello sia da considerarsi chiuso in partenza: basti considerare le vicende di due settimane fa in A1 femminile, quando le nostre ragazze della Casalgrande Padana sono arrivate vicinissime a riportare un memorabile successo interno sulla blasonata Jomi Salerno. Arancioblù fortissimi, ma metterli in difficoltà è possibile: se sapremo attestarci per tutta la partita sui livelli del 1° tempo contro Bologna, credo proprio che il percorso del Romagna al pala Keope non sarà affatto così semplice. Inoltre, confido molto sulla consistente dose di carica motivazionale che sapremo mettere in campo: l’oggettiva forza degli avversari di turno potrà benissimo costituire un ulteriore incentivo a fare bene. Una rivale così forte come il Romagna è in grado di dare motivazioni altrettanto forti”.

A sinistra Mattia Lamberti, terzino e capitano della Modula

Al termine della stagione regolare le prime due della classe accederanno agli spareggi promozione: almeno per il momento, entrambi i posti disponibili paiono blindati a favore di Romagna e Cingoli. Viceversa, a retrocedere in serie B saranno le ultime tre del lotto: la competizione per evitare il terzultimo posto è davvero serrata, e comprende altre 3-4 squadre oltre alla Modula. “Non mi sbilancio nel dire quanti punti servano per ottenere la sicurezza di restare in A2 – afferma Kristian Toro – Con i colpi di scena che questo campionato sta regalando, il compito di effettuare pronostici risulta particolarmente arduo. Ora come ora dobbiamo essenzialmente pensare ad affrontare con slancio e saggezza una partita per volta, evitando di perdere tempo nel disegnare chissà quali possibili tabelle di marcia. Ovviamente il risultato è sempre importantissimo, ma contro il Romagna sarà necessario fornire risposte di spessore in primo luogo per quanto riguarda l’atteggiamento e la qualità delle manovre di gioco: se così sarà otterremo comunque nuovo slancio per continuare il cammino salvezza con rinnovata convinzione, indipendentemente dal punteggio che scaturirà sabato sera”.

L’ala casalgrandese Gabriele Ferrari

LA SITUAZIONE IN A2 MASCHILE. Sabato 12 febbraio si giocheranno anche Verdeazzurro Sassari-Bologna United, Lions Teramo-Ambra Poggio a Caiano e Prato-Tecnocem San Lazzaro di Savena. La 17esima giornata si completerà poi con Campus Italia-Chiaravalle, Starfish Follonica-Santarelli Cingoli e Camerano-Ogan Pescara: tutti e tre i confronti saranno recuperati in data da destinarsi.

Classifica del girone B (tra parentesi il numero di gare disputate): Romagna 28 punti (15); Santarelli Cingoli 27 (14); Lions Teramo 20 (14); Verdeazzurro Sassari 19 (15); Chiaravalle 18 (16); Starfish Follonica 16 (16); Camerano 15 (14); Campus Italia 14 (16); Modula Casalgrande 13 (15); Ambra Poggio a Caiano 12 (14); Tecnocem San Lazzaro di Savena 10 (13); Ogan Pescara 10 (14); Bologna United 3 (16); Prato 0 (16).

SUPER SERATA. La contesa tra Modula Casalgrande e Romagna rappresenterà il secondo atto di un sabato molto intenso e ricco di spunti per la pallamano biancorossa. Il pala Keope sarà infatti animato fin dalle 18.30: a partire da quell’ora, la Casalgrande Padana affronterà le Guerriere Malo per la sedicesima giornata di serie A1 Beretta femminile.

Nella foto a inizio pagina, Kristian Toro in azione. Le foto presenti in questa pagina sono state realizzate da Monica Mandrioli.

Please follow and like us:
fb-share-icon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *