Archivi tag: carpi

Giovanili, in Under 17 maschile un Carpi/Casalgrande ai minimi termini paga dazio al pala Keope contro il Modena/Rubiera. Nocelli: “Le dimensioni della sconfitta non ci rendono giustizia, io sono comunque molto felice per la nostra prova”. Sabato 5 novembre debutto in campionato per i ragazzi della Padana Under 15

Nella mattinata di domenica 30 ottobre, il Carpi/Casalgrande è sceso in campo al pala Keope per la quarta giornata del campionato regionale Under 17 maschile: i padroni di casa sono incappati in una severa sconfitta, che rappresenta la seconda battuta d’arresto consecutiva. Nella fattispecie, è andato in scena il derby con il Modena/Rubiera: gli ospiti si sono largamente imposti con il punteggio di 22-33.

“All’apparenza può sembrare una dura lezione, ma la nostra prova non è stata affatto così catastrofica – commenta Lorenzo Nocelli, allenatore del Carpi/Casalgrande – Innanzitutto, bisogna evidenziare la notevole disparità tra le forze in campo: gli avversari si sono presentati con 16 giocatori, mentre noi eravamo appena in 8. Purtroppo, da qui a fine campionato non potremo più schierare Gherman, Ravazzini, De Francesco e Mattioli: stando a una precisa indicazione del regolamento, che abbiamo appreso proprio in questi giorni, da ora in avanti tutti e quattro dovranno giocare nella formazione Under 15 targata Casalgrande Padana. Tutto questo senza dimenticare tre ulteriori assenze di giornata: Antonio Capozzoli squalificato, Francesco Nardone fuori per impegni personali e Lorenzo Campioni non ancora al meglio dal punto di vista fisico. Nonostante tutto ciò, noi siamo riusciti a tenere bene il campo per oltre metà partita: basti pensare che al 40′ avevamo soltanto una lunghezza di ritardo. Durante le fasi successive, la scarsità di energie si è fatta inevitabilmente sentire: per contro il Modena/Rubiera ha un organico molto ben strutturato in ogni zona del campo, e dunque ha ottenuto un’ampia vittoria. Tuttavia, le dimensioni del punteggio ci puniscono in maniera davvero eccessiva: io sono davvero contento per ciò che abbiamo saputo esprimere, e credo proprio che per il ritorno al successo non dovremo affatto aspettare tanto”.

Lorenzo Nocelli, allenatore del Carpi/Casalgrande Under 17 maschile

“Intanto, per quanto riguarda questa partita, ritengo che tutti i nostri ragazzi si siano meritati valutazioni lusinghiere: un’ulteriore nota di merito va senza dubbio per le notevoli prove fornite da Alessio Tosi, Alberto Zironi e Cristian Ferrarini”. Questo il tabellino del Carpi/Casalgrande nel derby con Rubiera/Modena: Dugoni (P), Bautta, Masini 1, Ferrarini (K) 8, Rovatti, Zironi 7, Tosi 6, Mohammad.

Alberto Zironi, ala in forza al Carpi/Casalgrande Under 17 e alla Modula di serie B (foto Monica Mandrioli)

Gli altri risultati del 4° turno sono Carpine-Parma 24-44 e Ravarino-Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 48-15. Classifica del girone A: Ravarino, Modena/Rubiera e Parma 6 punti; Carpi/Casalgrande e Marconi Jumpers Castelnovo Sotto 2; Carpine 0. Ravarino e Carpi/Casalgrande hanno disputato una partita in meno, che verrà recuperata domenica prossima 6 novembre: il confronto sarà valido come posticipo del 2° turno, e si giocherà al pala Keope di Casalgrande dalle ore 15. “Anche se purtroppo abbiamo perso 4 elementi senza dubbio di rilievo, gli obiettivi a cui puntiamo restano immutati – annuncia Nocelli – Il traguardo a cui puntiamo resta sempre quello di chiudere il girone A ai primi tre posti, così da rimanere in lizza per la conquista del titolo regionale. Ravarino è avversaria di primissimo ordine: peraltro loro sanno sviluppare notevole efficacia a livello di velocità e contropiedi, senza dimenticare i numeri di un portiere come Alex Martini che gravita nel giro delle Nazionali. D’altro canto noi non abbiamo affatto motivi per sentirci scoraggiati in partenza, specialmente dopo la notevole tenacia che siamo stati capaci di esprimere contro il Modena/Rubiera. Domenica saremo ancora privi di Capozzoli, che sconterà la seconda e ultima giornata di squalifica: Campioni è ancora in forse, mentre Nardone rientrerà”.

L’AGENDA. Gli impegni delle giovanili biancorosse nel prossimo fine settimana riguardano anche l’Under 15 maschile, che darà inizio al proprio cammino in campionato: la Casalgrande Padana guidata da Fabrizio Fiumicelli è inserita nel girone A insieme a Parma, Sportinsieme Castellarano, Felino, Secchia Rubiera e Marconi Jumpers Castelnovo Sotto. Il primo appuntamento è fissato per sabato 5 novembre, quando i casalgrandesi affronteranno la trasferta del pala Del Bono contro Parma: fischio d’inizio fissato alle ore 15.

Questo il calendario completo della Padana all’interno del girone:

1a giornata (andata 5 novembre 2022 – ritorno 11 gennaio 2023): Parma – Casalgrande Padana

2a giornata (a 11 novembre – r 22 gennaio): Casalgrande Padana – Sportinsieme Castellarano

3a giornata (a 27 novembre – r 29 gennaio): Felino – Casalgrande Padana

4a giornata (a 1° dicembre – r 12 febbraio): Casalgrande Padana – Marconi Jumpers Castelnovo Sotto

5a giornata (a 15 dicembre – r 15 febbraio): Casalgrande Padana – Secchia Rubiera.

Per continuare il cammino verso il titolo regionale, sarà necessario piazzarsi al primo o al secondo posto nel raggruppamento: altrimenti, si entrerà a far parte dei gironi di consolazione.

Asia Mangone, ala della Casalgrande Padana U17 femminile (foto Monica Mandrioli)

Nel campionato Under 17 femminile, la Casalgrande Padana allenata da Marco Agazzani (2 punti in classifica) è invece attesa dalla seconda di campionato contro la Spm Modena (0): appuntamento domenica 6 novembre sul parquet del pala Keope, a partire dalle ore 11,30.

Nell’immagine in alto, un momento del derby tra Carpi/Casalgrande (maglia rossa) e Modena/Rubiera – Foto pagina Fb Pallamano Carpi.

Giovanili, l’Under 17 maschile targata Carpi/Casalgrande parte in quarta: larga vittoria sul parquet del Carpine nel debutto in campionato. Nocelli: “Risultato davvero pregevole, specie considerando che abbiamo appena iniziato ad allenarci”

Al via il campionato regionale di pallamano maschile Under 17: la squadra nata dal gemellaggio tra Carpi e Spallanzani Casalgrande ha iniziato il proprio percorso agonistico nel migliore dei modi, cogliendo una convincente affermazione esterna.

LA FORMULA. Andando con ordine, la formazione allenata da Lorenzo Nocelli è stata inserita nel girone A con Ravarino, Parma, Spm Modena, Carpine e Marconi Jumpers Castelnovo Sotto: nel gruppo B sono invece collocate Ariosto Ferrara, Mordano, Faenza, Imola, Estense Ferrara e Tecnocem San Lazzaro di Savena. La prima fase si articolerà attraverso gare di andata e ritorno: al termine le prime 3 classificate di ciascun girone andranno a comporre il nuovo gruppo C a sei squadre, che poi porterà le 4 squadre meglio piazzate a disputare le finali per il titolo regionale. Tutte le altre formazioni escluse dal tabellone C si confronteranno invece nella griglia di consolazione, definita con la lettera D.

Il logo del gemellaggio Under 17 tra Pallamano Carpi e Spallanzani Casalgrande, con tanto di slogan

Questo il calendario della squadra Carpi-Casalgrande all’interno del girone A.

1a giornata (andata 28 settembre 2022 – ritorno 23 novembre 2022): Carpine – Carpi/Casalgrande

2a giornata (a 9 ottobre – r 4 dicembre): Carpi/Casalgrande – Ravarino

3a giornata (a 23 ottobre – r 11 dicembre): Parma – Carpi/Casalgrande

4a giornata (a 30 ottobre – r 18 dicembre): Carpi/Casalgrande – Spm Modena

5a giornata (a 13 novembre – r 15 gennaio 2023): Carpi/Casalgrande – Marconi Jumpers Castelnovo Sotto

Come da accordi ufficializzati nelle scorse settimane, la squadra gareggia ufficialmente con il nome di Pallamano Carpi: tuttavia l’organico comprende giocatori provenienti da entrambe le società. Inoltre le partite casalinghe si giocheranno tutte al pala Keope di Casalgrande, che ospita anche buona parte degli allenamenti.

Lorenzo Nocelli, terzino della Pallamano Carpi in serie A Gold e allenatore dell’Under 17 maschile

LA GARA INAUGURALE. E dunque mercoledì 28 settembre i nostri beniamini hanno fatto tappa al pala Fassi di Carpi, riportando una larga affermazione nel derby con il Carpine: l’eloquente 29-47 finale la dice senz’altro lunga sull’effettivo andamento della gara. “Di fatto siamo una squadra nuova, e per di più abbiamo appena iniziato ad allenarci – sottolinea Lorenzo Nocelli, trainer del Carpi/Casalgrande – Di conseguenza questo successo non era per niente così scontato, soprattutto per quanto riguarda le sue dimensioni aritmetiche. Nei primi 10 minuti ci siamo imbattuti in qualche difficoltà: poi però abbiamo preso il largo, sia dal punto di vista del punteggio sia per quanto riguarda la supremazia territoriale. I ragazzi hanno fatto valere le potenzialità tecnico-agonistiche che li caratterizzano, e ciò fa senza dubbio ben sperare. A livello individuale, nelle nostre file non riesco affatto ad assegnare valutazioni insufficienti o scarse – Una nota particolare va comunque riservata per l’ottimo rendimento di Alberto Zironi e Cristian Ferrarini, senza dimenticare i portieri Alessio Dugoni e Nicolas Gherman: da evidenziare poi la grande vena offensiva di Antonio Capozzoli. Inoltre, al pala Fassi eravamo quasi al completo: unico assente Lorenzo Campioni, che comunque rientrerà nei ranghi a brevissimo”.

Alberto Zironi, ala della formazione Under 17

Di nuovo in campo domenica 23 ottobre, a partire dalle ore 11: nell’occasione è in agenda la trasferta al pala Del Bono di Parma, contro i padroni di casa ducali. Domenica 9 ottobre al pala Keope avrebbe dovuto giocarsi il confronto con Ravarino, ma tale sfida è stata rimandata al 6 novembre (ore 15). “Intanto – evidenzia Nocelli – La vittoria sul Carpine ci ha permesso di acquisire il “biglietto da visita” che serviva per presentarci al prossimo appuntamento con rinnovato slancio e ulteriore autostima. Continuiamo così”.

Questo il tabellino del Carpi/Casalgrande contro il Carpine: Bautta 1, Capozzoli 12, De Francesco 2, Dugoni (P), Ferrarini 16, Gherman (P), Masini, Mattioli, Uzair, Nardone 5, Rovatti, Tosi 2, Zironi 8. All.: Nocelli.

UNDER 15 MASCHILE. Per quel che invece riguarda la Casalgrande Padana Under 15 maschile, domenica scorsa 25 settembre i biancorossi hanno preso parte al Memorial Nello Corradini di Rubiera. All’interno del girone B i casalgrandesi hanno riportato tre sconfitte contro Ariosto Ferrara 1 (4-26), Cologne (9-16) e Torri di Quartesolo che poi ha vinto anche il torneo (4-15). Tuttavia la Padana ha trovato riscatto nella sfida conclusiva contro Chiaravalle, che ha permesso di conquistare il 7° posto nella graduatoria finale: marchigiani sconfitti per 13-10.

Nell’immagine a inizio pagina, foto di gruppo per il Carpi/Casalgrande Under 17 che ha superato il Carpine (foto pagina Fb Pallamano Carpi).

Giovanili, Casalgrande e Carpi uniscono le forze per disputare il campionato Under 17 maschile. La squadra sarà allenata da Lorenzo Nocelli: “Questo nuovo gemellaggio è un’operazione intelligente e motivante”

Grande novità in ambito giovanile: la Pallamano Spallanzani Casalgrande e la Pallamano Carpi hanno dato vita a un gemellaggio, seguendo i criteri indicati dalla Federazione. Nella fattispecie, le società coinvolte restano e resteranno indipendenti sotto ogni aspetto: tuttavia, i due club gestiranno in comune l’organico che parteciperà al campionato regionale Under 17 maschile.

L’ANNUNCIO. Questo il comunicato emesso proprio oggi dalla Pallamano Carpi, ovviamente sottoscritto anche dal sodalizio biancorosso. “L’associazione sportiva dilettantistica Pallamano Carpi e il Gsd Pallamano Spallanzani Casalgrande rendono noto di aver raggiunto un accordo per un iniziare una collaborazione che segna l’inizio di un percorso congiunto per la gestione della Under 17 maschile. Pur mantenendo la piena e totale autonomia, societaria e tecnica, le due realtà si stringono in un parternariato che vuole, nel suo atto fondativo, lanciare un progetto di efficace permeazione nel territorio: valorizzando al massimo gli sforzi reciproci nel settore giovanile, e permettendo una più solida programmazione del futuro. La formazione U17 militerà nella propria categoria con il nome di Pallamano Carpi, e disputerà tutte le gare interne e gli allenamenti al pala Keope di Casalgrande. I ragazzi dell’una e dell’altra società lavoreranno sotto la guida tecnica di Lorenzo Nocelli”.

Lorenzo Nocelli con la maglia della Pallamano Carpi (foto tratta dalla pagina Fb del club bianconero)

L’ALLENATORE. Lorenzo Nocelli è figlio d’arte: suo padre Nando è allenatore di lungo corso soprattutto nel panorama marchigiano, e più volte ha frequentato il pala Keope come avversario delle formazioni casalgrandesi. Inoltre la madre Giorgia Gianlorenzi ha al proprio attivo una lunga e titolata carriera da giocatrice, una traiettoria che ha toccato anche la Nazionale: al suo attivo c’è pure un rilevante passaggio nelle file della Casalgrande Padana, durante il campionato di massima divisione 2008/09. All’epoca, la compagine ceramica era guidata dall’indimenticato Keno Sahiti: durante quell’annata agonistica la Padana partecipò pure alla Challenge Cup, in quella che a oggi resta l’unica esperienza biancorossa all’interno delle competizioni continentali.

Parlando della più stretta attualità, Lorenzo Nocelli è molto giovane ma già esperto: classe 1999, lui ha già accumulato un consistente bagaglio di cultura pallamanistica, sia come giocatore sia in qualità di allenatore. “Ho iniziato a giocare nelle fila del Cingoli, che è la mia società di origine – spiega il diretto interessato, nativo di San Severino Marche – A seguire c’è stato il primo approdo a Carpi, nel 2016/2017: in quell’occasione siamo andati vicini allo scudetto, piazzandoci primi al termine della stagione regolare per poi perdere la semifinale tricolore con Bolzano. Dal 2017 fino al 2020 sono quindi tornato a Cingoli, disputando un campionato di seconda serie e due di prima divisione: successivamente mi sono sempre mosso all’interno della massima categoria nazionale, nel 2020/21 a Merano e nel 2021/22 a Trieste. Tutto ciò fino ad arrivare alla più stretta attualità: adesso sto disputando la serie A Gold proprio con la maglia di Carpi, nel mio consueto ruolo di centrale”. Una traiettoria di rilievo, che comprende pure una serie significativi gettoni nel panorama delle rappresentative azzurre giovanili: Giochi del Mediterraneo Under 18, Europei U18 ed Europei U20.

L’ala casalgrandese Alberto Zironi, che farà parte del nuovo organico U17

“Per quanto riguarda invece la mia attività di allenatore, durante il recente passato ho guidato squadre giovanili in ambito maschile – prosegue Nocelli – Nella fattispecie, a Cingoli e a Merano ho diretto gli Under 13 e gli Under 15. In particolare a Merano abbiamo vinto il campionato regionale U13, prevalendo su numerose squadre di buon livello: il tabellone era davvero impegnativo, in piena sintonia con il livello che contraddistingue la pallamano in Trentino Alto Adige. Ora questo gemellaggio Carpi-Casalgrande mi presenta una sfida inedita, e proprio per questo molto motivante: fin qui non ho mai allenato un’Under 17, e dunque dovrò attuare strategie e metodologie in buona parte differenti rispetto a quelle che ho utilizzato finora. Quando si lavora in ambito giovanile, ogni categoria richiede una ben precisa impostazione di lavoro: sia dal punto di vista tecnico, sia per quanto concerne il modo di parlare alla squadra”.

Il terzino casalgrandese Antonio Capozzoli, anche lui nei ranghi dell’Under 17

“Parlando dell’agenda, il raduno avrà luogo entro il mese di settembre – annuncia Lorenzo Nocelli – In più, a breve verrà ufficializzato il nome del mio vice. Prima di tracciare obiettivi ben precisi, dovremo avere indicazioni più accurate in merito a calendario, formula e struttura delle compagini avversarie. Ad ogni modo, ritengo fin da ora che questo gemellaggio sia una mossa indovinata e intelligente: l’organico che è venuto a crearsi ha senza dubbio i numeri per ritagliarsi un ruolo di buon livello, esprimendo una pallamano tenace e mai banale. Le prospettive sono quindi confortanti, e ben presto avremo il compito di trasformarle in risultati di spessore: la mia fiducia è massima fin da ora, e credo proprio che per i ragazzi sarà esattamente lo stesso”.

“We are one” è il motto del gemellaggio, uno slogan che sottolinea l’unità d’intenti tra i due club

L’ORGANICO. L’organico di questa nuova Under 17 maschile conta in tutto 15 giocatori. La componente casalgrandese comprende Antonio Capozzoli, Luca De Francesco, Leonardo Masini, Thomas Mattioli, Francesco Rovatti, Alessio Tosi e Alberto Zironi. Gli altri 8 elementi sono invece di scuola carpigiana: Gabriele Alietti, Riccardo Bautta, Lorenzo Campioni, Carmine D’Amelio, Alessio Dugoni, Cristian Ferrarini, Francesco Nardone e Baldeep Singh.

A2 maschile, Modula Casalgrande sconfitta a testa alta sul campo del Carpi. Fiumicelli: “Anche se purtroppo non sono arrivati punti, sul piano del gioco è andata complessivamente meglio del previsto. Nonostante i problemi che riguardano soprattutto la difesa e la tattica, abbiamo espresso una buona vivacità contro una vera fuoriserie. La nostra squadra ha un’età media decisamente bassa, ma ciò non ci ha affatto intimoriti”. Domenica prossima al Keope contro il Verdeazzurro

CARPI – MODULA CASALGRANDE 33 – 28

CARPI: Beltrami 7, Ben Hadj Ali, Bonacini (P), Boni G. 3, Boni E., Calzolari 2, Carabulea, Ceccarini 8, Girolamodibari, Grandi 5, Jurina (P), Lamberti G., Malagola 1, Pieracci 5, Serafini S., Soria 2. Allenatore: Davide Serafini.

MODULA CASALGRANDE: Aldini 2, Barbieri, Dimitric, Galopin, Giubbini 3, Id-Ammou, Lamberti M. 8, Lenzotti 5, Prandi (P), Prodi 3, Ricciardo (P), Scalabrini 1, Seghizzi 2, Strozzi 1, Toro K. 3, Toro D. Allenatore: Fabrizio Fiumicelli.

ARBITRI: Calascibetta e Vizzini.

NOTE: primo tempo 18-13. Rigori: Carpi 2 su 3, Modula 2 su 2. Esclusioni per due minuti: Carpi 4, Modula 1. Incontro disputato a porte chiuse, come da indicazioni della Federazione.


Nessuna sorpresa al Pala Vallauri: la corazzata Carpi ha avuto la meglio sulla Modula Casalgrande, ma i nostri beniamini sono comunque usciti a testa alta. Il confronto di ieri era valevole per il turno inaugurale dell’A2 maschile di pallamano, e più specificamente nel girone B: anche se i padroni di casa hanno stabilmente condotto nel punteggio, gli ospiti hanno ugualmente messo in mostra un apprezzabile tasso di vitalità evitando di farsi schiacciare dagli avversari bianconeri. Nella fattispecie, la Modula è costantemente riuscita a contenere il divario: non a caso al termine del primo tempo il tabellone parlava di un 18-13, risultato parziale che lasciava ancora aperte le possibilità di un eventuale “colpaccio” da parte dei casalgrandesi. Durante la ripresa, qualche errore di troppo ha impedito alla Modula di ricucire lo strappo: d’altro canto Carpi ha potuto esultare soltanto nei minuti conclusivi, perchè i biancorossi sono rimasti attaccati al confronto affrontando l’impegno senza alcun timore reverenziale. Di conseguenza, al di là degli 0 punti conquistati, il bilancio di questa breve ma intensa trasferta carpigiana può comunque dirsi positivo per i nostri beniamini: peraltro, le parole dell’allenatore confermano ulteriormente questa impressione. 


FILO DIRETTO. “Purtroppo, i soli complimenti non fanno classifica – evidenzia Fabrizio Fiumicelli, trainer della Modula Casalgrande – Ad ogni modo, credo che ieri sia andata molto meglio del previsto. Lo svantaggio acquisito alla fine del primo tempo è legato ad alcune nostre mancanze sul piano tattico: si tratta di un aspetto su cui dobbiamo senza dubbio migliorare, ed è un problema di cui mi assumo piena responsabilità. Nella ripresa ci sono state varie occasioni per provare a diminuire o addirittura ad annullare il divario sfavorevole: tuttavia le sviste e le imprecisioni ci hanno sbarrato la strada, e abbiamo sofferto soprattutto in chiave difensiva. Comunque sia, come ho ripetuto nei giorni scorsi, fin dall’inizio della preparazione noi stiamo provando nuovi schemi a difesa della nostra porta – rimarca Fiumicelli – Si tratta di strategie che richiedono studio e applicazione, e quindi serve ancora qualche tempo per acquisirle in pieno: di conseguenza, le incertezze in fase difensiva rappresentano problematiche che avevo messo in preventivo. In più, i nostri giocatori stanno già dimostrando una consistente vivacità nell’applicare ciò che prepariamo in allenamento: inoltre ieri sera sono andati in gol ben 9 giocatori della Modula, e non è affatto cosa da poco per una formazione così giovane come la nostra”. 

Per rimarcare la rilevante caratteristica di squadra giovane, il tecnico casalgrandese non esita a citare i numeri: “Bisogna ricordare che la nostra età media si attesta sui 21,6 anni, ed è certamente tra le più basse della categoria. I giocatori di maggiore esperienza su cui possiamo contare sono tre: il capitano Mattia Lamberti, il vicecapitano Alessandro Lenzotti e il mastino della difesa Alberto Barbieri. Loro hanno il compito di trainare un intero organico composto da ragazzi emergenti: basti pensare che ieri a un certo punto avevamo ben cinque Under 19 in campo, e in quel momento la sfida era ben lungi dall’essere terminata. Nonostante ciò, siamo comunque stati capaci di denotare una personalità di squadra caratterizzata da interessanti prospettive: il tutto contro una fuoriserie del calibro di Carpi, che può contare su numerosi giocatori con esperienze in A1. Di conseguenza credo proprio che si possa e si debba continuare su questa strada, ovviamente per costruire continui miglioramenti”.


La disamina da parte degli avversari è affidata a due ex casalgrandesi. “Partita bella e intensa fin dall’inizio, con ritmi molto alti da entrambe le parti – commenta l’ala Francesco Ceccarini – La Modula ha iniziato gli allenamenti ai primi di agosto, mentre noi ci siamo messi in moto soltanto il 17: una differenza che non ha mancato di farsi sentire, perchè Casalgrande ha saputo sviluppare una manovra fluida e veloce pur avendo ancora la preparazione sulle gambe. Nonostante questo, siamo riusciti a tenere il campo e a esprimerci su buoni livelli per tutti i 60 minuti: questo successo non era per niente scontato, anche perchè era la prima partita dopo il lungo stop agonistico da cui tutti proveniamo. Per quanto riguarda noi – aggiunge Ceccarini – di certo dobbiamo essere contenti: ritengo infatti che siano due punti di assoluto spessore. D’altro canto, non possiamo ancora dire di avere raggiunto i migliori standard: le cose da sistemare rimangono tante. Nonostante la buona prova dei nostri portieri, 28 gol subiti sono troppi: inoltre in attacco ci siamo lasciati sfuggire parecchie buone opportunità, anche per merito della difesa biancorossa”.

“Noi eravamo quasi al completo – aggiunge l’ala Francesco MalagolaMancava solo Angelo Giannetta, anche lui ex casalgrandese, che non ha potuto prendere parte all’incontro per motivi di lavoro. Parlando più nel dettaglio dell’andamento della sfida, a mio parere siamo stati abili nel partire forte: la mossa vincente è stata quella di guadagnarsi sùbito un margine di 4-5 lunghezze, vantaggio che poi abbiamo gestito con saggezza impedendo alla Modula di riavvicinarsi. Grande merito va dato pure ai nostri portieri, che si sono rivelati di basilare importanza per concretizzare questa vittoria. Ad ogni modo, sincere congratulazioni a Casalgrande, squadra dinamica – sottolinea Malagola – Sono certo che la compagine di Fiumicelli potrà raccogliere svariate gratificazioni in questa nuova serie A2″.


LA SITUAZIONE E IL PROSSIMO TURNO. Gli altri risultati della prima giornata sono Lions Teramo-Parma 26-15, Follonica Starfish-Ambra Poggio a Caiano 32-23, Tavarnelle-Fiorentina 34-20, Verdeazzurro Sassari-Nuoro 32-18, Bologna United-Camerano 15-27. Chiaravalle-Vikings Rubiera è il posticipo di questa sera. 

Classifica della serie A2 (girone B): Verdeazzurro, Tavarnelle, Camerano, Lions, Follonica e Carpi 2 punti; Chiaravalle, Vikings Rubiera, Modula Casalgrande, Ambra, Parma, Bologna United, Fiorentina e Nuoro 0 (Chiaravalle e Rubiera una partita in meno).

La Modula tornerà in campo domenica prossima, 27 settembre: dalle ore 16, i biancorossi affronteranno al Pala Keope il lanciatissimo Verdeazzurro Sassari.

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Modula Casalgrande mentre ascolta le indicazioni dell’allenatore
  • Il trainer Fabrizio Fiumicelli
  • Il centrale biancorosso Younes Id-Ammou
  • Il pivot casalgrandese Alessandro Lenzotti
  • Salim Scalabrini, ala della Modula.

A2 maschile, domani è l’ora X: la Modula Casalgrande inaugura il cammino ufficiale con la difficile trasferta di Carpi. Alberto Barbieri: “Fin qui il nostro lavoro si è svolto con efficacia, nonostante l’assenza dei consueti tornei precampionato. Una partenza così complessa e impegnativa non mi dispiace affatto, perchè ci permetterà di capire ancora meglio a che livello siamo in questo momento. Avversari da promozione, e occhio al grande ex Ceccarini: tuttavia, noi non siamo affatto sconfitti prima del tempo”

Per la Modula Casalgrande è arrivata l’ora X: dopo una sosta agonistica più cospicua del solito, dovuta alle ragioni che tutti conoscono, adesso si torna finalmente in campo con i due punti come obiettivo da raggiungere. Nell’imminente fine settimana, la nuovo serie A2 di pallamano maschile darà inizio al proprio percorso: i biancorossi allenati da Fabrizio Fiumicelli giocheranno domani, sabato 19 settembre, in una trasferta chilometricamente breve ma non per questo priva di insidie. I nostri beniamini saranno ospiti del Carpi: secondo svariati addetti ai lavori, la compagine di casa può contare su uno tra gli organici meglio attrezzati del girone B. Il duello del Pala Vallauri sarà diretto dagli arbitri Massimo Calascibetta e Angelo Vizzini: fischio d’inizio alle ore 19. A fine gara, sarà possibile consultare il referto digitale sul sito figh.it .


Prima di iniziare ad analizzare le possibili sfaccettature che caratterizzeranno il confronto di domani, è bene effettuare un giro d’orizzonte sugli impegni che la Modula ha sostenuto fin qui. La preparazione dei casalgrandesi ha avuto inizio nella serata del 3 agosto: dopo una prima amichevole in famiglia, giovedì 10 settembre i biancorossi hanno pagato dazio nel test casalingo con il Romagna di A2 (39-31). E’ andata meglio lunedì scorso, non solo sul piano dei risultati ma pure dal punto di vista del gioco: la Modula ha riportato un successo interno nell’amichevole con il coriaceo Marconi Jumpers di B, regolato per 38-30.
“Purtroppo, i problemi legati al Coronavirus hanno portato alla cancellazione di tanti tornei precampionato – evidenzia Alberto Barbieri, esperto pivot della Modula Casalgrande – Un vero peccato: in svariati casi si trattava di appuntamenti consolidati, che sarebbero stati molto utili per perfezionare ancora meglio il nostro livello di preparazione. Ad ogni modo, fin qui il nostro lavoro si è ugualmente svolto con efficacia. Peraltro, i più giovani stanno evidenziando concreti segnali di crescita fin da adesso: si tratta di un aspetto davvero confortante, specie per una squadra con un’età media piuttosto bassa come la nostra”. 


I PRIMI AVVERSARI. “Per quanto riguarda la trasferta di domani – prosegue Barbieri – in tutta sincerità la prospettiva di iniziare con un’avversaria così forte non mi dispiace affatto. Si tratta di una sfida severa, e proprio per questo rivelatrice: indipendentemente dal risultato finale, il duello con la squadra di Davide “Stecca” Serafini ci darà preziose indicazioni per capire davvero a che livello siamo in questo momento. Nelle file locali, di certo dovremo fare attenzione al grande ex di turno Francesco Ceccarini: terzino di talento, lui è senza dubbio tra i principali punti di forza dell’organico carpigiano. Tutto questo senza ovviamente dimenticare tanti altri nomi d’esperienza, che di certo ci daranno filo da torcere lungo tutti i 60 minuti: basti citare due elementi di spessore come Flavio Bonacini e Luigi Pieracci, o gli altri ex casalgrandesi Francesco Malagola e Angelo Giannetta. Più in generale, ritengo che Carpi possa benissimo inserirsi nella lotta per un posto nei play off promozione: lo stesso vale per Tavarnelle e Teramo, anche se a mio parere la favorita numero 1 per il primo posto resta sempre Rubiera”.


LA VIA DEL SUCCESSO.
La Modula ha quindi obiettivi stagionali che sulla carta si presentano differenti rispetto a Carpi: “Tuttavia, il pronostico non è affatto chiuso in partenza – tiene a sottolineare Barbieri – Tanto per cominciare, il nostro compito primario sta nell’abbandonare ogni timore reverenziale: il pareggio che abbiamo ottenuto lo scorso anno contro l’Ambra dimostra che è davvero possibile fare punti in ogni occasione, anche con realtà di alta classifica. Di problemi di infermeria non ce ne sono, e dunque domani dovremmo presentarci al completo. Rispetto allo scorso anno, siamo capaci di sviluppare un gioco più veloce per quanto riguarda corsa e giro palla: sono doti di rilievo, che bisognerà far valere già a partire da questo debutto in campionato. Viceversa, dobbiamo ancora lavorare per correggere gli errori in attacco e soprattutto per perfezionare le collaborazioni difensive: ad ogni modo, tutto è ampiamente risolvibile strada facendo. Sono infatti problematiche tipiche di questa prima fase di lavoro, specialmente per un gruppo così giovane come quello che abbiamo”. 


SALVEZZA SENZA SOFFERENZE. Alberto Barbieri si sofferma poi sulle tematiche di carattere più generale: “In ottica rendimento, l’obiettivo basilare che ci poniamo sta ovviamente nel salvarci – evidenzia il giocatore – Lo dobbiamo a chi ci segue e in particolare ai nostri sponsor, primo fra tutti Modula, che continuano a sostenerci pur in un periodo così difficile a livello generale. Inoltre, sono convinto che il nostro organico abbia le caratteristiche necessarie per ottenere una permanenza nella categoria non certo stiracchiata: intravedo terreno fertile per inanellare buoni risultati, e vittorie di pregio. In ambito personale io sono in forma dal punto di vista atletico, e Casalgrande è casa mia: a eccezione di un anno a Nonantola, io ho sempre giocato qui. L’attaccamento alla maglia costituisce un valore aggiunto per provare a fare sempre meglio: sono certo che sia così anche per i miei compagni di squadra”.


IL PROGRAMMA. Domani si giocheranno anche Lions Teramo-Parma, Follonica Starfish-Ambra Poggio a Caiano, Tavarnelle-Fiorentina, Verdeazzurro Sassari-Nuoro e Bologna United-Camerano: il programma si completerà domenica 20, con il posticipo Chiaravalle-Vikings Rubiera. Al termine della stagione regolare, le prime due classificate accederanno alle finali promozione: le ultime tre, invece, retrocederanno direttamente in B. 

Nelle foto, dall’alto verso il basso della pagina:

  • La Modula Casalgrande durante un momento degli allenamenti al Pala Keope, sotto la guida di Fabrizio Fiumicelli
  • Il pivot biancorosso Alberto Barbieri
  • Il pivot casalgrandese Eugenio Oliva
  • Foto di gruppo per la Modula Casalgrande 2020/2021
  • Marco Giubbini, terzino della Modula.