U17m: Casalgrande si impone in trasferta sul Rapid Nonantola.

Importante vittoria esterna per l’U17m a targa Casalgrande Padana, sull’ostico campo del Rapid Nonantola, dove i ragazzi di coach Di Fazzio si sono imposti sui padroni di casa per 16-22.

Gara in vero equilibrio solo nei primi minuti di gioco, poi Casalgrande impone il ritmo e prende qualche lunghezza di vantaggio, che riuscirà a mantenere per tutta la gara. Per il Rapid le cose si fanno comunque più complicate verso il 20esimo del primo tempo, con l’uscita per infortunio di Kasa, che toglie un pò di vivacità al gioco dei modenesi.

Nonostante i diversi errori i fase di gestione schemi, i reggiani sanno sfruttare una innata maggiore velocità in generale e le fasi di contropiede finalizzate da Prodi e Galopin. Buona la prova di Sigona e Ravaglia e quella di entrambi i portieri casalgrandesi, Prandi e Lanzi, che nei momenti decisivi negano i tentativi di rientro in gara ai nonantolani.

Enrico Aldini

Per 25 minuti di nuovo in campo, dopo 44 giorni di assenza a causa dell’infortunio rimediato allo stage con la nazionale, capitan Aldini: due reti per lui e di nuovo tanta difesa, ad arginare i tentativi di assalto dei padroni di casa, anche per scongiurare i rischi di subire rimonte già visti contro Pallamano Modena.

Così Giorgia Di Fazzzio dopo la gara: “Due vittorie importanti nelle ultime due gare, tra l’altro contro le squadre sulla carta più forti, ci hanno rimesso in corsa nel cammino verso le final four regionali. E’ presto ancora per fare pronostici, ma i ragazzi hanno in testa un obiettivo ed hanno dimostrato di potersela giocare con tutti e di essere una squadra temibile. Il rientro poi del capitano, credo darà una ulteriore spinta. Dovremo essere bravi a confermare ancora questo trend nella gara contro Romagna Handball di mercoledi 20 febbraio”

U17m: vittoria di misura su Pallamano Modena. Conquistati due punti importanti

Si muove la classifica della U17 maschile, che vince tra le mura di casa contro l’ostico Pallamano Modena, e si rimette in marcia in chiave final four, dopo aver rimediato due sconfitte invece in incontri , almeno sulla carta, con squadre di minor spessore.

Avvio convincente da subito quello dei ragazzi reggiani, che arrivano fino al 6-0 nei primi minuti di gioco, con Modena che, privo di Pugliese, mostra poche idee in attacco ed una difesa troppo lenta. Il leit motiv dei padroni di casa, spinti da Prodi e Sigona ed un concentrato Dennis Toro, continua per tutta la prima frazione, che si chiude con un vantaggio ampio e meritato, 17-7.

Modena non ci sta e già all’inizio del secondo parziale si mostra più aggressivo in fase di attacco, anche se fino al quarto d’ora ben arginato dalla difesa dei casalgrandesi. La concomitanza tra la maggiore spinta dei modenesi e l’affacciarsi di una certa stanchezza dei padroni di casa, configura la rimonta della squadra ospite. Tre sospensioni consecutive a carico dei ragazzi di coach Di Fazzio,lasciano in inferiorità numerica Casalgrande troppo a lungo. Gli errori in fase di tiro e qualche palla persa in fase di costruzione, ma anche tre ottimi interventi del portiere modenese Meletti (che conferma a tutti le motivazioni della sua convocazione in azzurro), portano Pallamano Modena a sei minuti dal termine, ad aver ridotto lo svantaggio a -3 e a credere giustamente nel colpaccio.

Galopin

Ragazzi di casa ormai stremati ma che si chiudono in trincea, con Prodi , Sigona e Ravaglia che si sacrificano in difesa per contenere gli assalti avversari e si arriva al fischio finale con Casalgrande ancora sul +1 .

Due punti d’oro in chiave classifica e che fanno morale anche in vista della prossima gara contro Rapid Nonantola, per la quale coach Di Fazzio spera di avere di nuovo a disposizione anche i giocatori infortunati.

Casalgrande Padana vince e convince: 30-25 sul Cassano Magnago

Terza gara del girone di ritorno e seconda vittoria consecutiva tra le mura domestica per la Casalgrande Padana, che, dopo quella della scorsa settimana sul Leno, infila un secondo importante risultato, questa volta sul Cassano Magnago.

Trascinata da una ispiratissima Irene Fanton che strappa applausi a scena aperta per la sua visione di gioco e per le 10 reti messe a tabellino (top scorer della gara), Casalgrande Padana rimane in vantaggio per tutta la gara, anche se nel primo tempo le cassanesi non mollano e agguantano il pareggio per due volte.

Seconda frazione di gioco con le reggiane che spingono sull’acceleratore: Fanton e Furlanetto (9 goal per la miglior marcatrice del campionato) gettano scompiglio nella difesa cassanese, e non basta la appena rientrata Bianca Del Balzo nella squadra ospite a ricucire lo strappo del +4  arrivato intorno al 18esimo.

Una difesa molto ostica delle padrone di casa organizzata da Franco e Kere ed una stratosferica (ancora una volta) Martina Iacovello a guardia della porta reggiana e che si leva anche lo sfizio di segnare, fanno il resto. Ottima prova anche per Alessia Artoni, e spazio anche per le millennials Rondoni, Lusetti , Bertolani e Lamberti.

Casalgrande Padana c’è, e sta dimostrando al campionato  di essere una squadra con cui dovere fare i conti.

 

Addio a Keno Sahiti, a lungo allenatore dello Spallanzani

Skender Sahiti, per tutti Keno, ci ha lasciato.

Kosovaro di origine, ha militato per lungo tempo in Italia come giocatore (portiere) ed è stato per una decina di anni, tra la fine degli anni ’90 ed i primi del 2000, tecnico del GSD Pallamano Spallanzani, sia per le squadre maschili che per quelle femminili, già a targa Casalgrande Padana. Proprio sotto la sua guida la promozione di Casalgrande Padana dalla A2 alla A1 e poi la partecipazione ad una coppa europea.

Tecnico dal temperamento tenace, ha guidato a lungo e a più riprese le nostre squadre, aiutando la crescita del movimento pallamanistico nella nostra città e nel comprensorio. Ti ricordiamo e ti ricorderemo con affetto Keno. Grazie per aver camminato con noi. Alla famiglia le  più sentite condoglianze da parte di tutto il GSD Pallamano Spallanzani.

Settore Giovanile: i marmocchi terribili dello Spallanzani fanno la voce grossa

Ad imitare gli ottimi risultati delle squadre maggiori, vengono chiamate in causa anche le squadre giovanili di pallamano Spallanzani, impegnate domenica 20 gennaio nei vari match di categoria.

Gaia Lusetti

Larghissimo il vantaggio con cui le ragazze U17 allenate da coach Guiducci si sono imposte fuori casa su Pallamano 2 Agosto Bologna: 17-48 il risultato finale per le casalgrandesi, che continuano il loro percorso regionale imbattute, trascinate dal quartetto Lusetti/Rondoni/Bertolani/Lamberti capaci di giocarsela a viso aperto anche in A1 .

Federico Fontana

Tra le mura del palaKeope esce vittoriosa anche la U17 maschile di coach Di Fazzio, che si impone per 33 – 28 sul Bologna United, riscattando con una prova convincente la brutta prestazione fornita alla prima di andata contro Secchia Rubiera. Buona gara dal punto di vista corale, con acuti di Prodi, Sigona e Paganelli, quest’ultimo efficace sia fase di attacco che in  chiave difensiva.

In tema di acuti arriva anche la seconda vittoria consecutiva, questa volta in casa, guadagnata dalla U15 maschile coordinata da Giulia Dallari, che batte di misura Pallamano Decima 25-24, in una gara che inizia a mostrare finalmente i risultati del buon lavoro in allenamento che questi ragazzi stanno svolgendo.

Casalgrande Padana e Agaptour : vittorie importanti nel week end

Fine settimana da incorniciare  per la pallamano casalgrandese che sabato 19 gennaio ha visto scendere in campo, tra le mura del palaKeope, le sue squadre maggiori, Casalgrande Padana e Agaptour.

Per la prima una significativa vittoria dopo la bella  ma sfortunata prova contro Brixen, che porta due punti importanti per la classifica del campionato di A1 femminile, facendo fare un passo in avanti alle ragazze di mister Lassouli verso una possibile qualificazione ai play off, agganciandosi ad un solo punto di distacco dalla Leonessa Brescia.

In piedi da sinistra:
Lassouli (All), Pingani (dir), Bassi,Artoni A, Furlanetto, Pranzo, Iacovello, Kere, Franco,Bertolani, Lamberti, Bocedi (dir), Soncini (pres.)
Seduti da sinistra: Rivi, Orlandi, Dallari,Lassouli, Artoni S., Lusetti .

A cadere sotto il gioco di Furlanetto & C. è il Leno: avvio di gara molto veloce delle reggiane che fanno da subito la voce grossa prendendosi un largo +4, per poi rallentare i ritmi e permettere alle bresciane di cercare un riaggancio. La gara non sembra però mai in discussione e le casalgrandesi mostrano di poter controllare costantemente l’incontro, grazie anche al rientro di Kere che, in fase difensiva insieme a Fanton e Franco, mette in difficoltà le lenesi che faticano a trovare soluzioni per andare al tiro. Qualche sbavatura e disattenzione delle padrone di casa in termine di gara, complice la stanchezza, lascia il Leno con qualche speranza di rientrare in gioco, ma, ancora memore dello smacco in terra altoatesina, Casalgrande Padana questa volta reagisce e preme l’acceleratore fino al 31-26 finale. 11 le reti per la solita Furlanetto,  Franco 5,  Fanton 4, Kere e Artoni S. 2, Bertolani e Pranzo 1; ottima prova di Lusetti con 5 reti e di Lamberti che , chiamata in causa due volte, para due rigori.

33 a 27 invece il risultato della prima gara di ritorno di serie B maschile,a favore di Agaptour, opposta alla Pallamano Carpine.  I ragazzi di mister Scorziello pur privi di alcuni elementi, giocano una buona gara, senza essere messi mai davvero in discussione dai carpigiani e mantenendo così primato in classifica ed imbattibilità. Sugli scudi capitan Giubbini, ma buona prova anche di Mattia Lamberti e  Pranzo.

 

Una Casalgrande Padana da sogno cede al Brixen solo a fil di sirena

23 -22 per le altoatesine del Brixen Handball Damen, conquistato con un tiro della disperazione all’ultimo secondo , è il risultato dell’incontro di domenica 13 Gennaio, andato in onda anche in diretta nazionale sul canale Sportitalia. Un match of the week davvero degno di questo nome, che le casalgrandesi hanno dominato per lunghi tratti, mettendo in seria difficoltà la capolista, che ha agguantato la vittoria solo grazie al lampo scagliato dai dieci metri da Nadja Abfalterer , che ha fatto esplodere di gioia  il pubblico di casa  che ormai aveva perso le speranze di raggiungere il punteggio pieno.

E se Brixen è capolista il vero motivo è che si tratta di un team che non molla mai, che ci crede sempre, e con questo fattore le ragazze di mister Lassouli forse non avevano fatto i conti fino in fondo.

Fischio d’inizio e Casalgrande Padana vola sul 1-5, con Furlanetto inarrestabile, Fanton a dir poco illuminante, Franco coriacea in fase difensiva e Iacovello che dà sfoggio di tutto il suo talento tra i pali, ma questa ormai non è più una novità. Brixen fatica a trovare la via del goal, ma cuce lo strappo e si porta sul 12-12 allo scadere della prima frazione, grazie anche a tre ottime azioni in contropiede causate da qualche leggerezza di troppo delle emiliane.

Seconda frazione con Casalgrande Padana che parte forte, tiene molto bene in fase difensiva ed arriva intorno al 20esimo con un massimo vantaggio di +4 sulla capolista, tenendo il campo per 20 minuti in maniera perfetta. Dal 21esimo quello che il pubblico di casa non osava più sperare: Brixen si butta all’assalto per non cedere il primato temporaneo a Salerno e le casalgrandesi, complice anche un pò di stanchezza, perdono lucidità in fase offensiva, sprecano troppe occasioni e si espongono alle ripartenze delle padrone di casa, che riagguantano la gara per i capelli ed impattano le emiliane sul 21-21. Ancora una rete per parte poi, ultimo minuto al cardiopalma: l’esclusione di Lusetti per due minuti (opinabile, ma nella pallamano il VAR non c’è), lascia le casalgrandesi in inferiorità numerica e chiuse in trincea a bloccare gli incroci delle padrone di casa che non riescono ad entrare nei sei metri emiliani. Tre secondi dalla fine ed è Nadja Abfalterer che, dai 10 metri, e con l’ultima palla utile tra le sue mani, spara un siluro da cineteca e gela i sogni di Casalgrande Padana di conquistare almeno un punto in trasferta.

Finisce con l’amaro in bocca sicuramente, ma anche con tante cose buone su cui continuare a lavorare in vista dei prossimi impegni di campionato e Coppa Italia: Casalgrande Padana c’è ed ha dimostrato di potersela giocare con chiunque. Chi pensava si trattasse di una squadra interessata solo alla salvezza è avvisato, in questo girone di ritorno questo team potrebbe dimostrarsi una vera mina vagante, in grado anche di cambiare gli assetti del campionato.

Prossimo impegno Sabato 19 Gennaio al PalaKeope, contro Handball Leno.

 

A1f: Casalgrande Padana nella tana del Brixen per il Match of the Week in diretta TV

Riparte il campionato con la prima gara del girone di ritorno che vedrà Casalgrande Padana affrontare una ostica trasferta a Bressanone contro la prima della classe, Brixen Handball Damen, domenica 13 Gennaio.

Trasferta complessa sotto diversi aspetti: Brixen è prima in classifica ed evidentemente non a caso; giocherà questa gara davanti al pubblico amico; è forte di una vittoria netta, forse fin troppo, guadagnata nella prima di campionato sul parquet del PalaKeope. Se ciò non bastasse, a mettere a tutti un pò di pressione c’è la diretta televisiva come “match of the week” che porterà la gara nelle case di tutti gli appassionati attraverso il canale Sportitalia.

Cosa è cambiato dall’inizio di stagione? Brixen ha dato conferma, sul campo, della compattezza di un gruppo capace di lottare testa a testa contro quella che sembrava una imprendibile corazzata come Jomi Salerno, e che ha visto Giada Babbo crescere di giornata in giornata, in una squadra con un’ottima difesa e un gioco semplice, ma estremamente cinico ed efficace.

Casalgrande invece è in crescita, per motivazioni, assetto di gioco e nuovi arrivi, e giunge da due vittorie consecutive che l’hanno allontanata dalla zona salvezza riportandola verso il centro classifica. A Bressanone quindi: con una Furlanetto appena proclamata miglior giocatrice italiana (anche questo non a caso) nonchè al momento top scorer del campionato, con Fanton sempre più integrata nel gruppo, colonna portante della difesa e faro illuminante dell’attacco e con Francesca Franco  che, dopo un’avvio di campionato sottotono, si presenta con una media superiore alle 6 reti a partita nelle ultime tre gare.

“Loro sono prime in classifica -dice mister Lassouli– ma noi andiamo per fare la nostra gara,  per farla bene e dire la nostra. Il gruppo è in crescita, anche le più giovani stanno dando apporti importanti alle nostre partite, e credo che se Iacovello continuerà a parare con queste percentuali, e le 3F (Furlanetto, Franco, Fanton n.d.r.) mostreranno la grinta di cui sono capaci, sarà sicuramente un match of the week degno di questo nome”.

Diretta della gara su Sportitalia (canale 60 del digitale terrestre), domenica 13 Gennaio alle 17.15, occasione in cui verrà mandato in onda anche il nuovo spot pubblicitario di  Ceramiche Casalgrande Padana, appositamente realizzato per l’occasione.

 

Settore Giovanile: a Casalgrande la Final four U17 maschile

Si svolgeranno a Casalgrande, presso il PalaKeope, le final four del campionato U17 maschile che  incoroneranno i campioni ed i vice campioni regionali, che avranno poi diritto all’accesso diretto alle finali nazionali.

Frutto dell’accordo con Marconi Jumpers, che si era candidata in un primo momento ad  ospitare la fase finale del campionato giovanile, e con il placet del responsabile di Area 4 Francesco Fanti, le final four si svolgeranno  nel week end dell’11 e 12 maggio 2019: il giorno 11 i match tra la prima e la quarta classificata del girone e, a seguire, quello tra la seconda e la terza. Finalissime il giorno 12 maggio, tra le vincenti dei primi due incontri a giocarsi la prima piazza, poi la finalina per il terzo e quarto posto, utile a stabilire l’eventuale diritto di partecipazione alle finali nazionali della terza classificata, in caso di rinuncia alla partecipazione di una delle prime due. Con la speranza di vedere la partecipazione anche della nostra U17 a cercare di agguantare il titolo regionale, sarà comunque un week end di bella pallamano, atteso il livello espresso da diversi team emiliano-romagnoli, davvero di tutto rispetto, e siamo davvero contenti di poter ospitare questo evento e di offrire ancora una volta, al nostro pubblico e alla città, un evento sportivo di sicuro richiamo.

Pallamano Spallanzani si colora di nuovo di azzurro

Pervenuta  Mercoledì 12 dicembre dal settore tecnico delle squadre nazionali la convocazione in azzurro per il capitano della nostra U17m Enrico ALDINI.

Aldini parteciperà allo stage della nazionale di categoria che si terrà dal 2 al 5 gennaio 2019 a Paese (TV), dove la selezione degli azzurrini parteciperà al torneo di categoria superiore U19 sotto la direzione del tecnico della nazionale giovanile Beppe Tedesco, che inizierà da qui la costruzione del gruppo che rappresenterà l’Italia nelle competizioni giovanili internazionali nel prossimo futuro.

Atleta già piuttosto conosciuto in regione, per Aldini arriva così l’occasione di entrare nel circuito azzurro, toccando con mano un sogno accarezzato da tempo.

Enrico Aldini

Viva soddisfazione la esprime il suo attuale coach Giorgia Di Fazzio, mentre il coordinatore del settore giovanile, Fabrizio Fiumicelli dice “Questa convocazione è la conferma che operiamo sulla strada giusta. La tanta promozione che facciamo nelle scuole ci permette di avere numeri significativi sui settori giovanili, sia femminile che maschile e, con il tempo e  il tanto impegno dei tecnici e degli stessi ragazzi che vivono questo sport con passione, i talenti poi emergono. Per Enrico non è un punto d’arrivo, ma un’occasione da giocarsi con la stessa voglia di crescere e lo stesso impegno che mette ogni giorno in allenamento e in partita”.

 

Handball Team