Casalgrande Padana

Iniziata la preparazione il 17 Agosto 2017, a tutto oggi la Casalgrande Padana continua a lavorare sodo nel suo Palakeope alternando periodi di corsa al lavoro in palestra e con la palla per arrivare pronta alla prima di campionato, con in calendario alcune partite precampionato di verifica della preparazione atletica e per la messa a punto del gioco.

A scendere in campo sarà lo stesso organico dello scorso anno con sempre più spazio alle giovani che nella stagione passata hanno conquistato il titolo Italiano della loro categoria, under 18 femminile e con obiettivo la salvezza per mantenere la categoria a Casalgrande in un campionato che vedrà ai blocchi di partenza il 7 Ottobre 2017 n.12 squadre con due retrocessioni programmate per chi si classifica al 11° ed al 12° posto.

Sabato 9 Settembre la Casalgrande Padana farà il suo esordio al Palaboschetto di Ferrara al Torneo organizzato dall’Estense Ferrara in un quadrangolare che vedrà di fronte, oltre alla formazione organizzatrice, l’Ariosto Ferrara, il Dossobuono e la formazione di Mister Lassouli.

Dopo Ferrara, il 23 ed il 24 Settembre le ragazze Reggiane saranno impegnate in casa al Torneo Ente Fiera di Casalgrande Trofeo CERTECH, 1° Memorial Roberto Camponesco, giunto alla 35° edizione e che vedrà di fronte oltre a Casalgrande Padana, il Dossobuono, l’Ariosto Ferrara, la Leonessa Brescia, l’Estense Ferrara e l’Oderzo in una manifestazione organizzata su due gironi da tre squadre cadauno con gare di finale per il 5°/ 6°, 3°/ 4° e 1° e 2° posto.

Lo scorso anno al termine della fase regolare la formazione della Casalgrande Padana, classificandosi al 3° posto, ha conquistato il pass per i playoff ma siamo convinti che non ci si può e non si deve vivere sugli allori, ogni stagione è una storia a se dove oltre alle qualità anche un pizzico di fortuna può essere determinante, a volte si sono vinte partite di uno sul filo di lana ed affrontato formazioni rimaneggiate a causa di infortuni che ti possono avere dato una mano a fare il risultato.

Partiamo per una nuova avventura lasciandoci il passato alle spalle e guardando avanti cercando di mettere impegno nel lavoro da svolgere con tanta volontà e convinzione per cercare di dare sempre il massimo con la determinazione di scendere sempre in campo per cercare il risultato utile e potere sempre uscire a testa alta da qualsiasi campo di gioco e potere affermare : “in ogni modo ci abbiamo provato”

 

Casalgrande 5 Settembre 2017

 

C.T.

CASALGRANDE E RUBIERA è GEMELLAGGIO

Con grande piacere G.S.D. PALLAMANO SPALLANZANI e A.S.D. PALLAMANO SECCHIA RUBIERA annunciano l’accordo di gemellaggio relativo alla categoria Under 19 maschile.

Da questa stagione la Federazione Italiana Giuoco Handball ha introdotto infatti la possibilità di “Gemellaggio tra Società Affiliate” a livello giovanile: due società di categoria differente possono fare richiesta di unire le forze in una categoria giovanile, a patto che le società in questione abbiamo sede nella stessa regione.

Distando poco più di una decina di chilometri e avendo entrambe un numero piuttosto ristretto di atleti nella fascia d’età 1999/2000 (quella della categoria Under 19), G.S.D. PALLAMANO SPALLANZANI e A.S.D. PALLAMANO SECCHIA RUBIERA, cavalcando l’idea proposta dai resposabili dei due settori giovanili, i professori Marco Agazzani e Fabrizio Fiumicelli, hanno perciò deciso di approfittare dell’occasione unendo le forze e lasciando per una volta da parte la sana e storica rivalità che da sempre le contrappone a livello giovanile (e che resta immutata, su entrambi i fronti, in tutte le altre categorie giovanili).

I due gruppi, quello di Rubiera e quello di Casalgrande, verranno uniti in un’unica squadra che parteciperà al campionato regionale Under 19 maschile con i colori della Asd Pallamano Secchia Rubiera. La guida tecnica sarà affidata a Matteo Corradini; la squadra si allenerà due volte a Rubiera e una volta a Casalgrande; le partite si giocheranno principalmente al PalaBursi di Rubiera. In pratica gli atleti Under 19 tesserati per il GS Spallanzani Casalgrande godranno di fatto di un doppio tesseramento e potranno comunque giocare anche nella squadra di serie B maschile della società casalgrandese allenata da Daniele Scorziello. I due tecnici lavoreranno in collaborazione con Marco Agazzani, allenatore della Pizzikotto Rubiera di A2, in modo da dare una linea tecnica comune a tutte le squadre.

I due club già avevano collaborato con grande soddisfazione in occasione della partecipazione al Torneo Internazionale Giovanile di Praga a Pasqua 2015.

 

G.S.D. PALLAMANO SPALLANZANI

A.S.D. PALLAMANO SECCHIA RUBIERA

Festival Pallamano Misano Adriatico: il podio sfugge ancora

Cambiano gli attori, cambia la trama, ma non cambia rispetto all’anno scorso il finale del film andato in onda a Misano Adriatico durante il 14esimo Festival della Pallamano per i nostri ragazzi U14. Diretti da mister Fiumicelli, le nostre giovani leve interpretano bene il girone eliminatorio passando come prima del girone e ripristinando i valori in campo che parevano perduti alle final four regionali: nessuno scampo per la Pallamano Modena che non passerà il turno eliminatorio ed una gara di controllo contro Carpi che mette buona volontà ma non impensierisce, e che poi passerà ai quarti come seconda del girone. I casalgrandesi incontrano invece ai quarti i Leoni Tortona, regolando l’incontro già dai primi minuti e senza permettere ai piemontesi di recuperare lo svantaggio accumulato.

Si cambia scena in semi finale, dove i nostri riaffrontano Terraquilia Carpi di mister Venturi: lo Spallanzani ha sempre vinto, ma il tecnico carpigiano promette fuoco e fiamme , e così avviene. Supplemento di velocità e intensità per i carpigiani che si mostrano subito più affamati di Casalgrande, che risponde rete su rete ma non riesce ad andare al break. Poi, come c’era da aspettarsi, Carpi imbriglia l’attacco dello Spallanzani marcando a uomo Lucchesi e Sigona. A lungo mancano idee e lucidità ma soprattutto la pazienza del giro palla per spostare la difesa avversaria: troppi errori al tiro e troppi passaggi approssimativi permettono a Carpi di piazzare il break che li terrà in vantaggio al termine del primo tempo. Secondo tempo impostato in modo analogo da Terrraquilia, ma i nostri spendono (finalmente) qualcosa in più, con Ravaglia che semina il panico nella difesa carpigiana e, dopo aver rimontato lo svantaggio, arriva il sorpasso. A cinque minuti dalla fine, con un esiguo vantaggio , arriva però la sospensione di un giocatore di Casalgrande : vantaggio numerico che Carpi interpreta benissimo non solo per rifarsi sotto, ma anche per superare di nuovo i giallorossi. Casalgrandesi a quel punto psicologicamente fuori controllo, con troppa fretta di andare al tiro e troppa ricerca di improbabili lanci per contropiede che diventano facile preda dei difensori di Carpi che poi continueranno a gestire la partita chiudendo, a sorpresa, la porta della finale a Casalgrande , contro cui hanno perso per tutta la stagione.

Rimane da tentare la conquista del bronzo contro la Pallamano Malo, avversario ostico, ma non certo impossibile. Casalgrande avanti di 4 a metà del primo tempo, inizia a subire il ritorno del Malo quando quest’ultimo opta per le marcature a uomo dei nostri due terzini, Toro e Ravaglia. Orfani anche di Sigona , ancora una volta i nostri subiscono il contraccolpo psicologico, ed iniziano a perdere pazienza, lucidità e precisione, con tanti passaggi sbagliati preda degli avversari, troppa fretta di andare al tiro, mancanza oggettiva di voglia di lottare, inutili falli che portano a sospensioni per due minuti (compresa quella all’allenatore per proteste) che, ancora una volta , ci portano nei concitati minuti finali in svantaggio numerico ed esposti agli attacchi avversari, che nel finale infileranno il doppio break che ci sarà fatale.

E’ comunque un buon quarto posto quello guadagnato dai nostri ragazzi, che non premia certo le potenzialità ed il talento di cui sono dotati, ma che lascia toccare con mano l’ottimo lavoro svolto nel nostro settore giovanile. Per tutti questi giovani atleti,  citando Simon Bolivar, vale il detto : “L’arte di vincere si impara nelle sconfitte”.

 

Di tutt’altro impatto il torneo invece delle ragazze della U14 femminile allenate da Giorgia DI FAZZIO. Dopo alcune brucianti sconfitte, le nostre ragazze sono comunque riuscite a tirare fuori la grinta necessaria e chiudere gli ultimi incontri in assoluta controtendenza. ” Doveva essere per loro una esperienza -dice DI FAZZIO- in grado di far emergere più i lati caratteriali delle atlete e gettare le basi di un nuovo gruppo, visto che tante di loro giocano da meno di un anno. Sono soddisfatta di ciò che hanno saputo dare in termini di impegno, e sono certa che, un passo alla volta, arriveranno anche i risultati” .

 

 

U14 M e F:tutto pronto per il trofeo nazionale di Misano Adriatico

 

Si svolgerà dall’11 al 16 Luglio prossimi, nella consueta cornice degli impianti di Misano Adriatico, il 14° Festival della Pallamano, torneo nazionale giovanile riservato alle categorie U12 e U14, maschili e femminili.  54 le squadre in gara e tra queste anche le U14 maschile e femminile dello Spallanzani Casalgrande,che, anche in questa occasione, vestiranno le maglie a marchio Casalgrande Padana .

La squadra maschile sarà diretta e coordinata dal mister Fabrizio FIUMICELLI, mentre quella femminile dalla coach Giorgia DI FAZZIO, il primo a caccia di quel podio sfuggitogli per un soffio l’anno scorso, la seconda per implementare e confermare un palmares da allenatrice che l’ha già vista preparare la squadra vincitrice dello scudetto U16 femminile lo scorso anno, squadra poi capace addirittura di ripetersi poche settimane fa laureandosi campione d’Italia U18.

Tempo quindi di rifiniture in palestra in questo pre partenza in cui mister Fiumicelli precisa: “Ho molta fiducia in questo gruppo e so che è capace di dare il meglio di sè nei momenti difficili.E a Misano ce ne saranno senz’altro, perchè le gare sono parecchie, concentrate in un breve lasso temporale, con tempi di recupero, anche dal caldo, davvero risicati. Ma al di là del puntare ad una medaglia, quello che mi interessa è l’esperienza da far vivere a questi ragazzi, perchè un torneo nazionale è sempre una vetrina importante e scontrarsi con le migliori squadre d’Italia porterà comunque i suoi frutti, in termini di crescita personale di ogni atleta e della coesione del gruppo”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il coach DI FAZZIO: “ Ritengo importante anzitutto la partecipazione a questo evento, perchè farà parte del percorso di crescita sportivo ed educativo per ognuna delle mie atlete, e ringrazio la società che ci ha dato modo di far partecipare le ragazze a quella che ritengo essere la tappa più importante per la loro stagione sportiva e che consentirà loro di tornare sicuramente con la valigia più piena di quando sono partite, non solo di vestiti e mute da gara, ma di esperienze, amicizie e consapevolezze del tutto nuove”.

L’U14 maschile inserito nel Girone D, sarà opposta a Torri, Modena,Carpi e Jolly Campoformido, mentre l’U14 femminile, inserita nel girone A, se la dovrà vedere contro Malo, Fiemme e Fassa, Salerno e Schenna.

 

Nazionale U17F: Casalgrande ancora presente

 

 

Raduno dall’08 al 10 Luglio al Centro Sportivo Olimpico dell’esercito a Roma per la Nazionale U17 femminile, in vista degli impegni di Agosto degli EHF Championships in Lituania. Ancora una volta, tra le atlete convocate, ben tre sono quelle dello Spallanzani Casalgrande: Marianna ORLANDI e  Alessia ARTONI, non nuove all’interesse dei tecnici federali, e, per la prima volta invece, il portiere Mariem BARKAOUI.

ARTONI ALESSIA

Le atlete a marchio Casalgrande Padana, fresche del titolo nazionale di categoria U18 femminile, saranno a disposizione del tecnico Liliana Ivaci per il primo di diversi stage di preparazione che porteranno la nazionale U17 agli EHF Championships in Lituania, dal 14 al 20 Agosto, dove le azzurrine sono inserite nel gruppo A ed opposte a Portogallo, Bielorussia, Turchia e Georgia.

BARKAOUI MARIEM

Questa convocazione sottolinea, ancora una volta, la levatura tecnica del nostro vivaio e settore giovanile, capace di imporsi a livello nazionale come squadra e a suscitare l’interesse, per le singole atlete, dello staff tecnico federale.

ORLANDI MARIANNA

 

Casalgrande Padana.

Ilenia Furlanetto, con noi dal 2013, quindi ormai considerata Casalgrandese a tutti gli effetti sarà ancora la bocca da fuoco della Casalgrande Padana di pallamano versione 2017/18 in massima serie.

Classificatasi al 2° posto nella classifica marcatrici nella passata stagione dietro alla cubana Duran, prima delle Italiane con oltre 170 reti messe a segno, Ilenia dovrà continuare ad essere la trascinatrice per la formazione Reggiana e, come in passato, anche un esempio e un punto di arrivo per le nostre giovani leve.

Non avevamo dubbi sulla riconferma di Ilenia ed abbiamo avuto la sensazione che la cosa sia reciproca, anche lei ha dimostrato di rimanere volentieri a Casalgrande dove ormai si considera in famiglia e dove tutte le compagne la ritengono un punto di riferimento importante per la squadra.

Continuerà ad essere impegnata, come lo scorso anno, nel ruolo di allenatrice del settore giovanile dove ha ottenuto ottimi risultati conquistando con le sue under 12 il titolo Regionale di categoria.

 

La società è inoltre intenzionata a riconfermare tutte le indigene, il vicecapitano Nicole Giombetti, Giulia Dallari, Georgette Kere , Greta Bernabei, Anna Gaddi ed Elisa Manzini che salvo loro motivazioni contrarie e/o impedimenti lavorativi o scolastici saranno come lo scorso anno parte integrante della squadra a dimostrazione che alla fine si è usato il metodo che dice, squadra che vince non si cambia.

Consideriamo inoltre che il blocco delle under 18 dello scorso anno, Campionesse Italiane della categoria in carica, che da questa stagione agonistica si chiameranno under 19 dovranno diventare le nuove leve da inserire con maggior minutaggio rispetto allo scorso anno in prima squadra, perché solo inserendo forze fresche in campo si dà un futuro alla squadra che dovrà affrontare un campionato lungo e dispendioso con obbiettivo, la salvezza.

Il 4° posto conquistato nella passata stagione agonistica non deve montare la testa a nessuno e tutti e tutte dovranno rimanere con i piedi per terra e con la testa ben salda sulle spalle senza pensare che il campionato dello scorso anno si possa ripetere, la prossima stagione sarà un’annata dura ed impegnativa con tante contendenti che si stanno rinforzando e che in tanti casi pur essendo costituite da organici composti da giovani atlete con un anno in più d’esperienza e quindi più pronte a lottare e riuscire a mettere in difficoltà tante avversarie.

Stagione agonistica nuova, stimoli nuovi, vita nuova e con obbiettivo principale il mantenere la categoria, ogni campionato è una storia a se perché infortuni, condizioni fisiche e mentali possono essere determinanti e cambiare l’andamento di un campionato senza dimenticare che serve sempre anche un pizzico di fortuna.

Casalgrande 21 Giugno 2017

Carlo Trinelli

 

Casalgrande Padana.

Di nuovo due Siciliane a disposizione di Mister Lassouli, infatti sono state riconfermate Miriam Raccuglia e Francesca Franco per la prossima stagione in serie A1.

Miriam Raccuglia, Palermitana verace, indosserà per il 3° anno consecutivo la maglia di Casalgrande Padana infatti anche con lei si è raggiunto un accordo che consente, come si suol dire, di unire l’utile al dilettevole infatti Miriam potrà completare i suoi studi universitari a Reggio Emilia e nel contempo essere il terzino/centrale di Casalgrande Padana per la prossima stagione agonistica.

Francesca Franco se pur Marsalese è ormai considerata Casalgrandese di adozione e per il 4° anno consecutivo indosserà la maglia con il logo di Casalgrande Padana oltre che a dare una mano nel settore giovanile come ha fatto nella passata stagione con l’under 12 maschile e come secondo allenatore al fianco di Mister Lassouli con le under 18 nella conquista del titoli Italiano di categoria.

Sembra proprio che la dirigenza sia intenzionata alla riconferma totale del organico dello scorso anno infatti in settimana continueranno gli incontri con le atlete che nella passata stagione si sono qualificate al 4° posto in classifica finale e che si sono conquistate il diritto di giocarsi i playoff di serie A femminile 2016/17

A questo punto l’organico dello scorso anno dovrebbe essere l’ossatura portante della squadra, anche se mancano ancora contatti con alcune pedine, per la stagione 2017/18, con la volontà societaria trasmessa all’allenatore di dare sempre più spazio alle giovani leve che con la conquista del titolo di campionesse d’Italia under 18 hanno dimostrato di avere raggiunto un buon livello tecnico e di competitività per meritare un maggior minutaggio in prima squadra per una loro crescita personale e per il futuro societario mirato sempre più ad utilizzare giocatrici provenienti dal vivaio dove Stefania Guiducci e Giorgia Di Fazzio stanno facendo con le under 14 ed under 16 un lavoro importante e di ottimo livello, invidiatoci da tanti, basilare per una società che si vuole costruire il futuro in casa.

Casalgrande 20 Giugno 2017

P.S.

Parteciperemo nel mese di Luglio a Misano Adriatico al Festival della Pallamano organizzato dalla Federazione Nazionale dove ci siamo iscritti con la squadra under 14 maschile ed under 14 femminile per disputare il campionato Italiano di categoria sempre nell’ottica di una crescita del settore giovanile.

 

C.T.

Casalgrande Padana…prime conferme!

Lorena Bassi e Marta Maria Savoca per la prossima stagione agonistica saranno gli estremi difensori della porta di Casalgrande Padana in serie A femminile.

Lorena Bassi per un altro anno si è presa l’impegno di essere con noi rinunciando però, per impegni lavorativi, a dare una mano nel settore giovanile come ha fatto lo scorso anno con il gruppo delle elementari.

“ Voglio mettermi alla prova in campo ancora per un anno – ha affermato lo storico capitano di Casalgrande Padana che da anni difende la porta bianco/rossa – potrebbe essere l’ultimo mio campionato ma in ogni caso il 17 Agosto voglio essere presente all’inizio della preparazione per cercare di dire la mia anche in questa stagione sapendo che al mio fianco vi è un giovane portiere che è in grado in ogni momento di alternarsi al mio posto.”

Marta Maria Savoca, Ennese di origine ma trapiantata a Casalgrande per il terzo anno consecutivo sarà l’alternativa e si alternerà con Lorena Bassi in porta con la formazione Casalgrandese.

“Devo terminare l’università e quindi con grande piacere ho accettato la proposta di rimanere per un altro anno a Casalgrande dove ho trovato una seconda famiglia sia dal punto di vista umano che sportivo. Sono pronta per mettermi in gioco al fianco di Lorena con cui ho condiviso questi due anni di allenamenti e partite, poi dopo il risultato dello scorso anno, 3° al termine della fase regolare del campionato, è un orgoglio e uno stimolo essere di nuovo in campo con la maglia di Casalgrande Padana anche se gli obbiettivi societari sono quelli di una facile salvezza.

Lo scorso anno siamo partite per mantenere la categoria ed al termine siamo arrivate al 3° posto anche se per il gioco delle partite disputate ai play off  la classifica ufficiale finale ci vede al 4° posto, ma ci siamo tolte tante soddisfazioni che da 3° a 4° non cambia nulla.”

Sistemati i ruoli dei portieri ora la dirigenza si rivolgerà alle giocatrici di campo per cercare di formare un organico competitivo ma con l’obbiettivo che le nostre under18, reduci dal successo del titolo Italiano di categoria, devono trovare sempre più minutaggio per fare esperienza in massima serie perché loro sono e saranno il nostro futuro.

 

Casalgrande 16 Giugno 2017

Carlo Trinelli

Casalgrande Padana, si riparte!

LASSOULI YASSINE

Messa in archivio la storica stagione agonistica 2016/2107, da trascrivere tra gli annali societari con il 3° posto al termine della fase regolare del campionato Nazionale di serie A, il successo della formazione femminile under 18 che ha conquistato il titolo di campione d’Italia della categoria a Padova ed il 4° posto Nazionale della nostra under 16 femminile a Prato, si comincia a guardare avanti ed al futuro.

Dopo la conferma di Casalgrande Padana come supporto economico della squadra di serie A1 femminile e di tutte le formazioni femminili giovanili stiamo approntando le operazioni burocratiche per l’affiliazione a FIGH per la stagione agonistica 2017/18 ed all’iscrizione al massimo campionato della squadra in serie A Femminile.

Abbiamo anche cominciato a dare forma all’organico per la nuova stagione agonistica in modo di essere pronti per il 17 Agosto per la ripresa degli allenamenti con la prima di campionato in calendario per Sabato 7 Ottobre 2017.

Riconfermato alla guida della formazione di serie A femminile Mister Yassine Lassouli che come per la passata stagione guiderà anche la squadra under 18 che dal prossimo anno sarà definita under 19 per tutta una serie di cambiamenti alle categorie effettuati da FIGH.

L’allenatore che ha portato la formazione al 3° posto al termine della fase regolare in serie A e che con la squadra under 18 ha vinto un titolo Italiano non si cambia ma avrà un compito un po’ più arduo rispetto allo scorso anno e più precisamente di dare sempre più spazio alle giovani leve in prima squadra per una loro crescita e per potenziare sempre più la presenza di ragazze indigene in campo.

Siamo molto soddisfatti del lavoro di Yassine ma non vorremmo che tutte queste affermazioni gli diano adito a “montarsi la testa”, rischio che può essere messo in pronostico e quindi sarà più che mai in da tenere sotto osservazione vigilata da parte della dirigenza, che gli ha dato fiducia, ma che vorrebbe essere contraccambiata con un comportamento consono al nostro modo di fare e lavorare con grande spirito collaborativo, che fino ad oggi Yassine ha dimostrato di avere.

Obiettivi societari per Yassine sono la salvezza per mantenere la categoria a Casalgrande in serie A, dare sempre più spazio alle nostre giovani provenienti dal nostro vivaio e cercare di fare un buon piazzamento con la under 19 per puntare di nuovo ad un podio ma con un input importante, volare basso e di non farsi esaltare con ambizioni e/o atteggiamenti che non fanno parte del nostro DNA societario

Dopo la riconferma dell’allenatore nei prossimi giorni cominceremo a valutare anche l’organico delle giocatrici partendo ad incontrare le atlete che lo scorso anno hanno fatto parte della squadra per verificare eventuali riconferme e/o defezioni dovute a scelte societarie o a scelte delle singole atlete che per vari motivi desiderano abbandonare il nostro progetto per poi eventualmente cercare rimpiazzi anche se fondamentalmente eventuali rimpiazzi sono già tutti presenti nel nostro settore giovanile.

Casalgrande 14 Giugno 2017

Carlo Trinelli

U18F, Caccia al Tricolore

Senza paura, un passo dopo l’altro, le juniores coi colori della ceramica Casalgrande Padana non deludono le aspettative della vigilia ed approdano alla finale scudetto U18 femminile che si giocherà domani 10 Giugno nella cornice del Pala Kioene di Padova, davanti al pubblico che sarà lì anche per seguire il match della nazionale maggiore contro la Serbia.

Continua la lettura di U18F, Caccia al Tricolore

Handball Team